Gli scienziati informatici creano un progetto per la coscienza della macchina

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Per gli scienziati del Tecnocrate, la coscienza della macchina è una sorta di Sacro Graal che imita il comportamento umano e potrebbe essere usata per controllare il comportamento umano. I tecnocrati inventano perché possono, non perché qualcun altro vuole che lo facciano. ⁃ TN Editor

Rinomati ricercatori Manuel Blum e Lenore Blum hanno dedicato tutta la loro vita allo studio dell'informatica con una particolare attenzione alla coscienza. Hanno scritto dozzine di articoli e hanno insegnato per decenni alla prestigiosa Carnegie Mellon University. E, proprio di recente, hanno pubblicato una nuova ricerca che potrebbe servire da modello per lo sviluppo e la dimostrazione della coscienza della macchina.

Quella carta, intitolato "A Theoretical Computer Science Perspective on Consciousness", potrebbe essere solo un documento di prestampa, ma anche se si blocca e brucia durante la revisione tra pari (quasi sicuramente non lo farà) manterrà comunque un'incredibile distinzione in il mondo dell'informatica teorica.

Ai Blum si unisce un terzo collaboratore, un certo Avrim Blum, il loro figlio. Secondo il documento di Blum:

Tutti e tre i Blum hanno conseguito il dottorato di ricerca al MIT e hanno trascorso complessivamente 65 anni meravigliosi presso la facoltà del Dipartimento di Informatica alla CMU. Attualmente i due più grandi sono emeriti e il più giovane è Chief Academic Officer presso TTI Chicago, un istituto di ricerca in informatica che concede il dottorato di ricerca incentrato su aree di apprendimento automatico, algoritmi, intelligenza artificiale (robotica, linguaggio naturale, parola e visione), scienza dei dati e biologia computazionale e si trova nel campus dell'Università di Chicago.

Questo è il loro primo documento congiunto.

Tanto di cappello ai Blum, non possono esserci troppe famiglie teoriche di informatica all'avanguardia nella ricerca sulla coscienza delle macchine. Sono curioso di sapere come sia l'animale domestico di famiglia.

Passiamo alla carta, vero? È un pezzo affascinante e ben spiegato di ricerca hardcore che potrebbe cambiare molto bene alcune prospettive sulla coscienza della macchina.

Secondo il giornale:

Il nostro principale contributo risiede nella precisa definizione formale di una Conscious Turing Machine (CTM), chiamata anche Conscious AI. Definiamo il marchio comunitario nello spirito della definizione semplice ma potente di computer di Alan Turing, la macchina di Turing (TM). Non stiamo cercando un modello complesso del cervello né della cognizione, ma un modello semplice di (il concetto, certamente complesso, di) coscienza.

In questo contesto, un CTM sembrerebbe essere qualsiasi macchina in grado di dimostrare la coscienza. La grande idea qui non è necessariamente lo sviluppo di un robot pensante, ma più che altro una dimostrazione dei concetti fondamentali della coscienza, nella speranza di ottenere una migliore comprensione della nostra.

Ciò richiede la riduzione della coscienza a qualcosa che può essere espresso in termini matematici. Ma è un po 'più complicato della semplice misurazione delle onde. Ecco come lo dice Blum:

Un importante obiettivo principale è determinare se il marchio comunitario può provare sentimenti non solo simularli. Indaghiamo in particolare sulle sensazioni di dolore e piacere e suggeriamo i modi in cui queste sensazioni potrebbero essere generate. Sosteniamo che anche una conoscenza completa dei circuiti del cervello, inclusi i correlati neurali della coscienza, non può spiegare cosa consente al cervello di generare un'esperienza cosciente come il dolore.

Proponiamo una spiegazione che funziona sia per i robot che hanno cervelli di silicio e oro che per animali che hanno cervelli di carne e sangue. La nostra tesi è che in CTM è l'architettura del sistema, i suoi processori di base; il suo linguaggio interiore espressivo che chiamiamo Brainish; e le sue dinamiche (previsione, competizione, feedback e apprendimento); che lo rendono consapevole.

Definire la coscienza è solo metà della battaglia, e probabilmente non verrà vinta fino a quando non l'avremo scimmiottata. L'altro lato dell'equazione è osservare e misurare la coscienza. Possiamo vedere un cucciolo reagire agli stimoli. Si può osservare anche la coscienza vegetale. Ma affinché una macchina dimostri la coscienza, i suoi osservatori devono essere certi che non stia semplicemente imitando la coscienza attraverso una mimica intelligente.

Non dimentichiamolo GPT-3 può far saltare anche le menti più ciniche con la sua straordinaria capacità di sembrare convincente, coerente e toccante (non dimentichiamoci inoltre che devi premere "genera nuovo testo" un sacco di volte per farlo fare perché la maggior parte di ciò sputa fuori è spazzatura).

I Blum aggirano questo problema progettando un sistema che ha il solo scopo di dimostrare la coscienza. Non proverà ad agire in modo umano o a convincerti che sta pensando. Questo non è un progetto artistico. Invece, funziona un po 'come una clessidra digitale in cui ogni granello di sabbia è informazione.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Sapere Audete

"Gli scienziati informatici creano un progetto per la coscienza della macchina" Hahaha ... Che mondo malato.

DawnieR

Mmmmm… .. sì …… NON è una cosa! Non si può sfidare la legge naturale. LE MACCHINE NON POSSONO avere a cosciente. E se uno deve PROGRAMMARE la coscienza, allora NON è ancora coscienza! È solo un PROGRAMMA !!

Rodney

Questi cosiddetti 'scienziati' sono stati davvero così sbalorditi nella loro formazione dai satanisti che gestiscono questi Uni ora, e stanno producendo marionette cieche della NATURA dalla mentalità ristretta, che hanno davvero o sembrano non avere idea di come sia la vita su questo pianeta connesso ed è sostenibile, ma NO pensano di poterti trasformare in un transumano compliente ... semplicemente disgustoso, finora perché possono giocare con l'RNA e cambiare i geni nelle piante e dire che è il 'loro' costrutto, quindi POSSIEDONO,, non hanno e mai potranno creare la vita e... Per saperne di più »

[…] Per saperne di più: gli scienziati informatici creano un progetto per la coscienza delle macchine […]