Giorno 6: i requisiti necessari della tecnocrazia

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

Proprio come oggi, i primi tecnocrati erano ossessionati dalla distribuzione di merci in una regione del mondo mirata che chiamavano Technate. Nel 1934, il Technate nordamericano inclusi Groenlandia, Canada, Stati Uniti, Messico, Cuba, Caraibi, tutto il Centro America e i paesi più settentrionali del Sud America. Tuttavia, non è mai stata fatta menzione di come quelle nazioni sovrane, ognuna con il proprio particolare tipo di governo, sarebbero state persuase a scartare volontariamente quelle strutture e cedere il controllo a un gruppo di scienziati e ingegneri megalomani.

Tuttavia, gli artefici della Tecnocrazia procedettero come se tutte quelle nazioni dovessero magicamente soccombere alla dittatura scientifica della Tecnocrazia e documentarono sette requisiti chiave che dovevano essere soddisfatti prima che il sistema potesse funzionare correttamente.

Questi sette requisiti originali sono ovviamente validi e operativi oggi come lo erano allora. [Scott, Howard et al, Il corso di studio sulla tecnocrazia, p. 232]

1. Registrare su base continua 24 ore al giorno la conversione netta totale di energia

Conversione di energia significa creare energia utilizzabile dall'energia immagazzinata come carbone, petrolio o gas naturale; quando vengono bruciati, viene generata elettricità. Anche l'idroelettrico e il nucleare convertono l'energia. C'erano due ragioni per tenere traccia dell'energia utilizzabile: in primo luogo, era la base per il rilascio di un "programma energetico" a tutti i cittadini per l'acquisto e la vendita di beni e servizi. In secondo luogo, ha previsto l'attività economica perché tutta questa attività dipende direttamente dall'energia. (Nota che i tecnocrati intendevano predeterminare quanta energia sarebbe stata resa disponibile in primo luogo.)

2. Per mezzo della registrazione dell'energia convertita e consumata, rendere possibile un carico bilanciato

Una volta quantificata l'energia disponibile, doveva essere assegnata a consumatori e produttori in modo da limitare la produzione e il consumo. I tecnocrati avrebbero il controllo di entrambe le estremità, in modo che tutto sia gestito secondo le loro formule scientifiche.

La moderna Smart Grid, con i suoi onnipresenti Smart Meter abilitati WiFi su case e aziende, è l'esatto adempimento di questi due requisiti. Il concetto di "rete energetica" è stato rivitalizzato per la prima volta nel 1999 dalla Bonneville Power Authority (BPA) a Portland, Oregon. Un'agenzia governativa, BPA aveva una ricca storia di tecnocrati che risale alla sua creazione nel 1937. Il "web energetico" è stato ribattezzato Smart Grid nel 2009 durante l'amministrazione Obama. Si noti che Smart Grid era un'iniziativa globale che intendeva coprire il mondo intero con questa nuova tecnologia di controllo dell'energia.

3. Fornire un inventario continuo di tutta la produzione e il consumo

I tecnocrati erano ossessionati dall'aggregazione delle quantità di inventario nel sistema economico dall'inizio alla fine. L'inventario verrebbe immagazzinato negli impianti di produzione fino a quando non fosse pronto per essere consegnato a consumatori e produttori. Solo il consumo effettivo da parte degli utenti finali ridurrebbe l'inventario.

Vediamo questo concetto ampiamente utilizzato nelle società moderne, denominato Supply Chain Management (SCM), dove il suo obiettivo è ridurre al minimo le scorte immagazzinate (eliminando le inefficienze) e realizzare produzione e consumo "just-in-time".

4. Fornire una registrazione specifica del tipo, del tipo, ecc., Di tutti i prodotti e servizi, dove prodotti e usati

Questo livello granulare di tracciamento dei dati esegue il drill down su articoli specifici e asserirebbe apparentemente un numero di serie rintracciabile a tutti gli articoli fabbricati, spediti e infine consumati da individui o altri processi di produzione. Tale tracciabilità dettagliata degli articoli è un valore fondamentale della moderna teoria e pratica della gestione della catena di approvvigionamento.

Il più grande abilitatore della tecnocrazia è l'Internet of Things (IoT), in cui tutti i dispositivi connessi sono collegati in rete tramite l'ultima tecnologia wireless 5G. Tom Wheeler, ex capo della FCC, ha elogiato il 5G e l'IoT nel 2017: "Se qualcosa può essere connesso, sarà connesso". La raccolta di dati da miliardi di sensori incorporati nell'IoT fornirà, per la prima volta nella storia, una raccolta di dati in tempo reale. A sua volta, questo flusso di dati metterà il vento nelle vele degli algoritmi di Intelligenza Artificiale progettati per controllare la società e le persone al suo interno.

5. Fornire una registrazione specifica del consumo di ciascun individuo, oltre a una registrazione e una descrizione dell'individuo

Questo requisito è un controllo incrociato delle scorte rispetto al consumo effettivo da parte di un individuo verificato. Pertanto, se qualcosa viene acquistato ma non consumato immediatamente, i signori Technocrat potrebbero agire per fermare tale comportamento. Deve essere chiaro che la tecnocrazia intendeva eliminare del tutto la proprietà privata, i risparmi e l'eredità, ecc. L'accumulo di beni di consumo era considerato un risparmio non autorizzato.

Il mezzo per raccogliere queste informazioni è attraverso il monitoraggio e la sorveglianza totale. La sorveglianza e la raccolta dei dati sono viste ovunque oggi, e secondo i tecnocrati non esistono dati "sufficienti". Le agenzie di intelligence (NSA, CIA, DHS, ecc.) Stanno creando enormi database nazionali che raccolgono dati in tempo reale da ogni fonte immaginabile. La sorveglianza include dati biometrici (ovvero, scansioni facciali, DNA, iride e scansioni vocali), comunicazioni (e-mail, telefonate) transazioni finanziarie, rilevamento della posizione (informazioni geospaziali), social media, dati psicografici, ecc.

6. Consentire al cittadino la più ampia latitudine di scelta nel consumare la sua quota individuale di ricchezza fisica continentale

Dobbiamo capire questo requisito dal punto di vista di un tecnocrate. In primo luogo, non ci sarebbe un'ampia gamma di selezione di beni e servizi perché non ci sarebbe concorrenza tra i produttori. I prodotti sarebbero progettati e realizzati da Technocrats a loro esclusiva discrezione. La cosa reale in vista qui è la quantità aggregata di "ricchezza fisica continentale" e quanta meriti di consumare. I tecnocrati vedono in gran parte gli esseri umani come tanti bovini in un lotto di mangime, esistenti solo per essere nutriti con una dieta gestita dalla nascita alla morte, alloggiati e protetti dalle intemperie, trattati con farmaci per la massima efficienza, ecc.

7. Distribuire beni e servizi a tutti i membri della popolazione

La chiave di questo ultimo requisito è che i tecnocrati chiedevano che ogni singola persona nel Technate fosse costretta a partecipare. Come oggi, i valori anomali non dovevano essere consentiti. Vediamo lo slogan "Nessuna persona lasciata indietro" nella letteratura delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile.

I risultati previsti

Secondo Il corso di studio sulla tecnocrazia, i "prodotti finali" previsti e promessi sarebbero:

  1. Un elevato standard di vita fisico
  2. Un elevato standard di salute pubblica
  3. Un minimo di manodopera inutile
  4. Un minimo di spreco di risorse non sostituibili
  5. Un sistema educativo per formare indiscriminatamente l'intera generazione più giovane per quanto riguarda tutte le considerazioni diverse dalle capacità intrinseche: un sistema continentale di condizionamento umano. (Nota ndr: il condizionamento umano non è educazione ma piuttosto indottrinamento in stile propagandistico.)

Non sorprende che questi risultati si sovrappongano perfettamente con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (OSS) adottati alla conferenza dell'Agenda 2030 nel settembre 2015:

  1. Obiettivo n. 1 - Nessuna povertà
  2. Obiettivo n. 3 - Buona salute e benessere (lo striscione sull'Obiettivo n. 3 recita: "Vaccina la tua famiglia per proteggerla e migliorare la salute pubblica")
  3. Obiettivo n. 8 - Lavoro dignitoso e crescita economica
  4. Obiettivo n. 12 - Consumo e produzione responsabili
  5. Obiettivo n. 4 - Istruzione di qualità

Alla conferenza delle Nazioni Unite del 1992 a Rio De Janeiro che ha prodotto il Ordine del giorno del 21 ° secolo (nota come Agenda 21), pochi si resero conto che era saldamente radicata nella Tecnocrazia. Né sospettavano che il suo nome provvisorio fosse stato cambiato in "Nuovo ordine economico internazionale" dalla Commissione trilaterale nel 1973.

In breve, i sette requisiti di cui sopra sono stati implementati in tutto il mondo, anche se gli americani dovrebbero essere più preoccupati per il proprio paese. Guarda oltre le promesse utopiche sottilmente velate e vedrai solo una dittatura scientifica autoritaria gestita da tecnocrati megalomani. George Orwell l'ha detto meglio nel suo libro 1984: "Se vuoi una visione del futuro, immagina uno stivale che calpesta un volto umano - per sempre."

Epilogo

Google è un'organizzazione completamente Technocrat. Nel 2018, è stato trapelato un video prodotto internamente, chiamato Il libro mastro egoista. I concetti presentati sono futuristici ma incentrati sulla gestione di tutta la società e di tutti i suoi abitanti.

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
NNG

Hum, il video mostra una specie di "libro della vita". Tutto ciò che vede e tutto il sapere è la teoria, ma può solo andare così lontano. “E il diavolo che li aveva ingannati fu gettato nel lago di fuoco e zolfo, dove sono la bestia e il falso profeta, e sarà tormentato giorno e notte nei secoli dei secoli. E vidi un grande trono bianco e Colui che vi sedeva sopra, dalla cui presenza fuggirono la terra e il cielo; e non fu trovato posto per loro. E ho visto i morti, piccoli e grandi, stare davanti... Per saperne di più »

James Reinhart

Il controllo totale da parte degli oligarchi e dei loro seguaci nelle istituzioni che oggi ci hanno completamente deluso e stanno spopolando tutte le specie non è un livello di vita più elevato né una libertà di alcun tipo. Quelli che stanno giocando a Dio sono la guida di ogni nazione del mondo dal momento in cui nasciamo con aria avvelenata, acqua, cibo e un'educazione fraudolenta, fino al momento in cui moriamo, con ogni mezzo possibile come quelli che sono diventati intenzionalmente gli ignoranti sono considerati all'ordine del giorno per spopolare la terra di tutte le specie.

Erik Nielsen

Lascia che il Regno di Dio accada presto prima che questo disgustoso e brutto trattamento della Creazione di Dio venga realizzato.