5 ° giorno: adattamento di tecnocrazia e transumanesimo

Wikimedia Commons
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

Se la società deve essere trasformata in tecnocrazia, allora gli umani che la abitano devono essere trasformati in transumani. In altre parole, una società utopica perfettamente efficiente, immaginata dai tecnocrati, si sporcherebbe rapidamente se fosse abitata da esseri umani deboli e imperfetti nella loro forma attuale. Questo è esattamente il motivo per cui vediamo molti tecnocrati che si identificano anche come transumani. Alcuni nomi noti che vengono in mente includono Elon Musk (Tesla), Jeff Bezos (Amazon), Ray Kurzweil (Google) e Peter Thiel (PayPal).

Per comprendere questo quadro più ampio, è necessario rispondere a tre domande:

  1. Che cos'è la tecnocrazia?
  2. Che cos'è il transumanesimo?
  3. In che modo lo scientismo è la colla che li lega insieme?

Che cos'è la tecnocrazia?

In 1939, Il tecnocrate la rivista ha scritto:

La tecnocrazia è la scienza dell'ingegneria sociale, l'operazione scientifica dell'intero meccanismo sociale per produrre e distribuire beni e servizi all'intera popolazione.

La rivista ha continuato spiegando che la tecnocrazia ha evitato il capitalismo, la libera impresa, i politici eletti e che ha cercato di creare un sistema economico basato sulle risorse in cui scienziati, ingegneri e tecnici sarebbero stati i soli pianificatori e controllori della società.

Molti tecnocrati oggi non hanno idea degli obiettivi più profondi della tecnocrazia, ma tuttavia usano la loro esperienza per gestire parti della società senza alcun riguardo per i processi politici tradizionali americani. "La regola degli esperti" è a regola, ma è solo una parte asservita dell'obiettivo generale di sostituire il nostro attuale sistema economico con lo sviluppo sostenibile, ovvero Technocracy, Green Economy, Green New Deal, ecc.

Che cos'è il transumanesimo?

Un moderno campione del transumanesimo, il dott. Max More, scrisse:

Il transumanesimo è un movimento vagamente definito che si è sviluppato gradualmente negli ultimi due decenni. "Il transumanesimo è una classe di filosofie di vita che cercano la continuazione e l'accelerazione dell'evoluzione della vita intelligente oltre la sua forma attualmente umana e i limiti umani per mezzo della scienza e della tecnologia, guidate da principi e valori che promuovono la vita." (Max More, 1990)

I transumani cercano di applicare la tecnologia avanzata alla condizione dell'uomo per assumere il controllo del processo evolutivo e creare letteralmente Umani 2.0. Il Santo Graal del Transumanesimo è raggiungere l'immortalità, ma nel processo intendono eliminare le caratteristiche più negative di Humans 1.0: la loro natura bellicosa e la loro tendenza ad essere polemiche, incoerenti, inaffidabili, ecc. possibile scala.

Lo scientismo è la colla che li lega insieme

Lo scientismo è una proposta religiosa presentata per la prima volta dal filosofo francese Henri De Saint-Simon (1760-1825). Ha scritto,

“Uno scienziato, miei cari amici, è un uomo che prevede; è perché la scienza fornisce i mezzi per prevederlo e gli scienziati sono superiori a tutti gli altri uomini. "

Mentre la vera scienza esplora il mondo naturale usando il metodo scientifico collaudato nel tempo di ripetute sperimentazioni e convalide, lo scientismo di Saint-Simon è una visione del mondo speculativa e metafisica sulla natura e la realtà dell'universo e sulla relazione dell'uomo con esso.

Saint-Simon propose che la leadership religiosa del suo tempo fosse letteralmente sostituita da un sacerdozio di scienziati e ingegneri, che avrebbero interpretato l'oracolo della scienza al fine di rendere dichiarazioni alla società sulle azioni umane necessarie per condurre l'umanità in Utopia. Pertanto, la scienza sarebbe elevata a uno stato di divinità immutabile, venerata dai suoi seguaci, che sono guidati dai suoi sacerdoti.

La tecnocrazia e il transumanesimo sono entrambi basati sullo scientismo.

Entrambi credono che la scienza, l'ingegneria e la tecnologia avanzate siano gli strumenti esclusivi del progresso. Entrambi sono abili nei benefici promettenti che sono sempre dietro l'angolo, ma che non si materializzano mai. Entrambi sono esperti nel manipolare i governi per fornire risorse ai contribuenti per finanziare i rispettivi progetti. Entrambi credono di dirottare i processi evolutivi per creare un futuro progettato dai tecnologi.

Nessun futuro qui, vai su Marte ...

Una connessione ancora più sostanziale tra Tecnocrazia e Transumanesimo è che entrambi non vedono alcun futuro per il mondo come esiste oggi. Gli ambientalisti radicali come Greta Thunberg credono che al mondo siano rimasti solo 12 anni prima che un'apocalisse climatica ci distrugga tutti. Elon Musk usa i suoi miliardi per sfuggire alla Terra finanziando la sua compagnia di missili SpaceX con l'intento ultimo di colonizzare Marte. Jeff Bezos finanzia privatamente la sua Blue Origin per lo stesso scopo: colonizzare Marte. Entrambi hanno affermato che l'unico futuro per l'umanità è nello spazio esterno, popolando il cosmo perché la Terra finirà in un vicolo cieco quando le sue risorse naturali si esauriranno.

In breve, la tecnocrazia e il transumanesimo sono entrambi anti-umani. La tecnocrazia, incanalata dalle Nazioni Unite come Sviluppo sostenibile, ritiene che la Terra possa supportare solo un miliardo di persone circa. Inoltre, tutti gli esseri umani sono considerati semplici risorse alla pari di animali da allevamento come il bestiame. Il transumanesimo crede che l'Umanità 1.0 sia buona quanto morta e l'unica speranza per il futuro dell'uomo è che gli scienziati Transumani inventino l'Umanità 2.0 e lascino la Terra del tutto.

In un certo senso, la rigida allocazione di risorse ed energia di Technocracy segna solo un modello di contenimento mentre costruisce e testa la tecnologia dei viaggi spaziali.

Questo non è un nuovo modo di pensare. Nel 1872 Winwood Reade scrisse Il martirio dell'uomo in cui affermava con la stessa chiarezza che ogni moderno transumanista o tecnocrate poteva:

La malattia sarà estirpata; le cause del decadimento saranno rimosse; l'immortalità sarà inventata. E poi, essendo la terra piccola, l'umanità migrerà nello spazio e attraverserà i Sahara senz'aria che separano il pianeta dal pianeta e il sole dal sole. La terra diventerà una Terra Santa che sarà visitata dai pellegrini provenienti da tutti i quartieri dell'universo. Infine, gli uomini padroneggeranno le forze della natura; diventeranno essi stessi architetti di sistemi, produttori di mondi. 

Questi corpi che ora indossiamo appartengono agli animali inferiori; le nostre menti li hanno già superati; già li guardiamo con disprezzo. Verrà un tempo in cui la scienza li trasformerà con mezzi che non possiamo congetturare e che, anche se ci vengono spiegati, non siamo in grado di capire ora, proprio come il selvaggio non può comprendere l'elettricità, il magnetismo, il vapore. (Pag. 179)

La parola "radicale" non graffia nemmeno la superficie

Alla luce di quanto sopra, spero che ti renda conto che semplicemente non puoi guardare a tecnocrati e transumanisti e apporre etichette su di essi come marxisti, socialisti, comunisti o fascisti. Transumanisti e tecnocrati rappresentano un nuovo tipo di radicalità che il mondo non ha mai visto prima.

Non significa nulla quando le persone si riuniscono per discutere questioni filosofiche e nuovi modi di fare le cose, a meno che non abbiano i mezzi per fare ciò che affermano. Jeff Bezos non sta aspettando che la NASA colonizzi Marte; sta costruendo la sua astronave con i suoi soldi. Allo stesso modo, Elon Musk sta autofinanziando la sua flotta spaziale. Il defunto finanziere globale, David Rockefeller, non ha aspettato che i governi elaborassero un nuovo ordine economico, ma piuttosto ha utilizzato i propri fondi per creare la Commissione trilaterale con le proprie trasformazioni economiche.

Grazie all'adozione da parte delle Nazioni Unite della tecnocrazia come sviluppo sostenibile, le sue politiche dell'Agenda 21 sono state diffuse in ogni angolo del pianeta, comprese ogni città e contea in America. Nella totale ignoranza della trappola tesa per loro, le persone ora chiedono di più, non di meno. Il riscaldamento globale viene utilizzato come ariete per abbattere l'attuale sistema economico, aprendo la strada all'unica alternativa offerta: lo sviluppo sostenibile, alias Tecnocrazia.

Per non pensare che l'élite scientifica sia benevola idealista di puro cuore che semplicemente lavora per il miglioramento del genere umano, ti avvertirei di ricordare il defunto Jeffrey Epstein, che ha messo a dura prova la depravazione, la dissolutezza, il traffico sessuale e il ricatto e che era anche un membro della Commissione trilaterale elitaria per diversi anni. Epstein era un tecnocrate e transumanista che sperava di raggiungere la vita eterna nella sua vita. Ahimè, ha fallito.

Usare la parola "radicale" per descrivere Tecnocrazia e Transumanesimo sarebbe un grossolano eufemismo. Sono entrambi fuori dai confini della realtà oggettiva. E peggio ancora, stanno trascinando il resto di noi con loro.

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
NNG

O Timoteo, mantieni ciò che è affidato alla tua fiducia, evitando chiacchiere profane e vane e le opposizioni della scienza falsamente chiamate così: che alcuni professanti hanno sbagliato riguardo alla fede. La grazia sia con te. Amen. 1 Timoteo 6: 20-21. Il Nuovo Testamento è stato scritto in greco. Quindi la parola greca per "scienza" è gnosi che significa conoscenza, comprensione, scienza. I cosiddetti fatti che Paolo chiama blateramenti profani e vani dalle opposizioni della scienza falsamente chiamati.

lancer78

Buon articolo per la maggior parte di esso. Tuttavia, non c'è nulla di "antiumano" nel colonizzare lo spazio. L'esplorazione / colonizzazione dello spazio non riguarda la "fuga dalla Terra" per la maggior parte di noi. Si tratta di potenziare l'umanità espandendo la nostra presenza oltre i suoi confini e di godere delle infinite possibilità dello spazio. Molti umani continueranno a vivere sulla Terra, ma anche (un giorno) prospereranno su Marte, Venere, le lune esterne e forse forgeranno civiltà in sistemi stellari lontani. L'esplorazione dello spazio è molto favorevole all'umanità. La colonizzazione di altri mondi garantisce anche la nostra sopravvivenza invece di costringere l'umanità a rimanere su un pianeta... Per saperne di più »