Flashback: Tecnocrazia, Smart Grid e Green Economypw

Per favore, condividi questa storia!

Introduzione

Secondo l' Consiglio direttivo delle Nazioni Unite del Programma ambientale delle Nazioni Unite (UNEP), "Il nostro modello economico dominante può quindi essere definito" economia marrone "." L'obiettivo chiaramente dichiarato dell'UNEP è ribaltare la "economia marrone" e sostituirla con una "economia verde":

"Un'economia verde implica il disaccoppiamento dell'uso delle risorse e degli impatti ambientali dalla crescita economica ... Questi investimenti, sia pubblici che privati, forniscono il meccanismo per la riconfigurazione di imprese, infrastrutture e istituzioni e per l'adozione di consumi e processi produttivi sostenibili". [P. 2]

Consumo sostenibile? Riconfigurazione di aziende, infrastrutture e istituzioni? Cosa significano queste parole? Non significano semplicemente rimescolare l'ordine esistente, ma piuttosto sostituirlo con un sistema economico completamente nuovo, uno che non è mai stato visto o usato prima nella storia del mondo.

Questo documento dimostrerà che l'attuale crisi del capitalismo viene utilizzata per attuare un nuovo sistema economico radicale che lo soppianterà completamente. Questa non è una nuova idea creata nelle viscere delle Nazioni Unite: è un'implementazione rivitalizzata della tecnocrazia che è stata completamente ripudiata dal pubblico americano in 1933, nel mezzo della Grande Depressione.

I tecnocrati sono riemersi e non intendono fallire una seconda volta. Se questa volta avranno successo dipenderà dai servitori designati della tecnocrazia, i cittadini del mondo.

In effetti, il cavallo oscuro del Nuovo Ordine Mondiale non √® comunismo, socialismo o fascismo. √ą la tecnocrazia.

sfondo

Fondata da Howard Scott e M. King Hubbert nel 1932 durante la Grande Depressione, Tecnocrazia ha proposto una nuova soluzione radicale per i mali economici del mondo. Nel 1932, Harry A. Porter scrisse in Roosevelt e Technocracy,

"Proprio come la Riforma ha stabilito la libertà religiosa, proprio come la Dichiarazione di indipendenza ha portato alla nostra libertà politica, la tecnocrazia promette la libertà economica". [Foreward, iii]

Il piano di Porter includeva l'abbandono del gold standard, la sospensione delle borse e la nazionalizzazione delle ferrovie e dei servizi pubblici. Nonostante la libertà, Porter ha quindi chiesto che il presidente eletto Franklin D. Roosevelt prestasse giuramento come dittatore anziché come presidente in modo da poter ribaltare il sistema economico esistente a favore della tecnocrazia:

"Per quanto drastici possano essere questi cambiamenti dall'attuale ordine delle cose, serviranno al loro scopo se non altro per spianare la strada alla rivoluzione economica e alla tecnocrazia". (Pag. 63)

Se la tecnocrazia fosse stata veramente estinta prima dell'inizio della seconda guerra mondiale, oggi non ce ne saremmo preoccupati. Tuttavia, quando Zbigniew Brzezinski scrisse Between Two Ages: America's Role in the Technetronic Era nel 1968, era essenzialmente un trattato neo-tecnocratico che richiedeva una quarta e ultima fase della storia del mondo, o l'era tecnetronica.

Quando David Rockefeller scelse Brzezinski per co-fondare la Commissione trilaterale nel 1973, era con l'obiettivo specifico di creare un "Nuovo ordine economico internazionale". Senza una certa conoscenza della tecnocrazia storica, non sarebbe stato possibile capire esattamente ciò che la Commissione trilaterale aveva in mente alla fine con un tale obiettivo.

Oggi, è necessario ripensare a questi problemi per determinare a) se questo movimento radicale è ancora operativo, b) quali sono i loro obiettivi ec) come pianificano di raggiungere i loro obiettivi.

In Valuta del carbonio: un nuovo inizio per la tecnocrazia?, il tema della Tecnocrazia storica è stato introdotto nel contesto della creazione di un nuovo sistema economico basato sulla contabilità energetica piuttosto che sulla contabilità dei prezzi. Un sistema di contabilità basato sull'energia utilizza "certificati energetici", o valuta del carbonio, invece di dollari o altre valute legali. Ai cittadini vengono assegnate periodiche e uguali allocazioni di energia disponibile, ma devono essere utilizzate entro il periodo di tempo definito prima che raggiungano una data di scadenza. Inoltre, la capacità di possedere proprietà privata e accumulare ricchezza sarebbe considerata non necessaria.

La domanda urgente e senza risposta è: come verrebbe effettivamente implementato un tale sistema tecnocratico?

Questo documento affronterà ora la strategia, i requisiti tattici e il progresso della creazione di un Technate basato sull'energia in Nord America. ["Technate" è il termine usato per descrivere la regione geografica gestita secondo Tecnocrazia. Pertanto, un Technate nordamericano includerebbe Canada, Messico e Stati Uniti e sarebbero tutti sotto controllo comune. ]

Requisiti

Lo Corso di studio sulla tecnocrazia, scritto da Howard Scott e M. King Hubbert in 1932, ha creato un quadro dettagliato per la tecnocrazia in termini di produzione, distribuzione e utilizzo di energia.

Secondo Scott e Hubbert, la distribuzione delle risorse energetiche deve essere monitorata e misurata affinché il sistema funzioni - e questa è la chiave: monitoraggio e di misura.

Hanno scritto che il sistema deve fare le seguenti cose:

  • "Registra su base continua 24 ore al giorno la conversione netta totale di energia."
  • "Attraverso la registrazione dell'energia convertita e consumata, rendere possibile un carico equilibrato."
  • "Fornire un inventario continuo di tutta la produzione e il consumo."
  • "Fornire una registrazione specifica del tipo, tipo, ecc., Di tutti i beni e servizi, dove prodotti e dove utilizzati."
  • "Fornire una registrazione specifica del consumo di ogni individuo, oltre a una registrazione e descrizione dell'individuo." [Scott, Howard et al, Fonte di studio sulla tecnocrazia, p. 232]

Nel 1932 tale tecnologia non esisteva. Tuttavia, il tempo era dalla parte del Tecnocrate, perché questa tecnologia effettua esistono oggi e viene rapidamente implementato per fare esattamente ciò che Scott e Hubbert hanno specificato: vale a dire, monitorare, misurare e controllare in modo esaustivo ogni ampere di energia fornita ai consumatori e alle imprese su base di sistema.

√ą chiamato: Rete intelligente.

Cos'è la Smart Grid?

Smart Grid √® un termine tecnico ampio che comprende la generazione, la distribuzione e il consumo di energia elettrica, includendo anche gas e acqua. L'invecchiamento della rete elettrica americana √® sempre pi√Ļ fragile e inefficiente. Smart Grid √® un'iniziativa che cerca di ridisegnare completamente la rete elettrica utilizzando una tecnologia digitale avanzata, inclusa l'installazione di nuovi contatori digitali su ogni casa e azienda negli Stati Uniti

Questi contatori digitali forniscono il monitoraggio 2 ore su XNUMX del consumo energetico di un consumatore utilizzando una comunicazione bidirezionale continua tra l'utilità e la proprietà del consumatore. Inoltre, i contatori potranno comunicare con i dispositivi elettrici entro la residenza per raccogliere i dati di consumo e controllare determinati dispositivi direttamente senza l'intervento del consumatore.

Secondo una pubblicazione del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti,

“Il Dipartimento dell'Energia è stato incaricato di orchestrare la modernizzazione all'ingrosso della rete elettrica della nostra nazione ... A capo di questo sforzo c'è l'Ufficio per la fornitura di elettricità e l'affidabilità energetica. Di concerto con i suoi programmi di ricerca e di politica energetica all'avanguardia, la Task Force Smart Grid multi-agenzia recentemente costituita dell'ufficio è responsabile del coordinamento dello sviluppo degli standard, della guida dei progetti di ricerca e sviluppo e della riconciliazione delle agende di un'ampia gamma di parti interessate ". (Vedere La griglia intelligente: un'introduzione)

Questa è un'iniziativa relativamente nuova, ma sta andando avanti a rotta di collo. L'ufficio di consegna dell'elettricità è stato creato in 2003 sotto il presidente George W. Bush, ed è stato elevato in statura in 2007 creando la posizione di Assistente Segretario di consegna dell'elettricità e affidabilità energetica per guidarlo.

Non √® chiaramente indicato chi ha ‚Äúincaricato‚ÄĚ il Dipartimento dell'Energia di questo compito, ma poich√© il Segretario dell'Energia risponde direttamente al Presidente, si presume che fosse una direttiva del Presidente. Certamente non c'erano direttive o mandati del Congresso.

Implementazione

In ottobre 27, 2009, l'amministrazione Obama ha svelato il suo piano Smart Grid assegnando $ 3.4 miliardi assegnati a Progetti 100 Smart Grid. Secondo il Comunicato stampa del Dipartimento dell'Energia, questi premi comporteranno l'installazione di:

  • pi√Ļ di 850 sensori denominati "Phasor Measurement Units" per monitorare la rete elettrica complessiva a livello nazionale
  • Trasformatori intelligenti 200,000
  • 700 sottostazioni automatizzate (circa il 5% del totale della nazione)
  • Schermate interne 1,000,000
  • Dispositivi di controllo del carico 345,000 nelle case

Questo è il "kick-start" di Smart Grid negli Stati Uniti L'8 gennaio 2010, il presidente Obama ha presentato un ulteriore programma di finanziamento federale da 2.3 miliardi di dollari per il "settore della produzione di energia" come parte dell'American Reinvestment and Recovery Act da 787 miliardi di dollari. Il finanziamento era già stato assegnato a 183 progetti in 43 stati, in attesa dell'annuncio di Obama.

Uno di questi progetti nel nord-ovest è diretto dal Battelle Memorial Institute, che copre cinque stati e si rivolge ai clienti 60,000. Il progetto è stato effettivamente sviluppato dalla Bonneville Power Administration (BPA), un'agenzia federale sotto il Dipartimento dell'Energia. Dal momento che è decisamente illegale per un'agenzia federale richiedere fondi federali, BPA ha passato il progetto a Battelle, un'organizzazione non profit e non governativa (ONG), che ha ricevuto prontamente $ 178 milioni.

√ą interessante notare che BPA si prende il merito di aver originato il concetto di Smart Grid all'inizio degli anni '1990, che ha definito "Energy Web". Puoi vedere dalla rappresentazione grafica del BPA che √® completo nella portata dalla produzione al consumo.

Secondo Comunicato stampa di Battelle del 27 agosto 2009,

‚ÄúIl progetto coinvolger√† pi√Ļ di 60,000 clienti con contatore in Idaho, Montana, Oregon, Washington e Wyoming. Utilizzando le tecnologie delle reti intelligenti, il progetto coinvolger√† risorse di sistema superiori a 112 megawatt, l'equivalente di potenza per servire 86,000 famiglie.

"La dimostrazione proposta studierà i vantaggi della rete intelligente a un'ampiezza geografica senza precedenti in cinque stati, coprendo il sistema elettrico dalla generazione all'uso finale e contenendo molte funzioni chiave della futura rete intelligente", ha affermato Mike Davis, vicepresidente di Battelle. "L'impatto previsto di questo progetto si estenderà ben oltre i confini del territorio dei servizi di pubblica utilità tradizionali, contribuendo a consentire una futura rete che soddisfi le pressanti esigenze locali, regionali e nazionali".

Battelle e BPA intendono lavorare a stretto contatto e c'è un'evidente sfocatura su chi ha veramente il controllo della gestione del progetto durante il periodo di prova.

In un documento "Solo per uso interno" scritto nell'agosto 2009, BPA offre punti di discussione ai suoi partner. Si afferma che "La tecnologia Smart Grid include tutto da apparecchi interattivi nelle case a contatori intelligenti, automazione delle sottostazioni e sensori sulle linee di trasmissione ". [Enfasi aggiunta]

Una rete di cose

Come il World Wide Web (WWW) è per le persone, la rete di cose (NOT) è per gli elettrodomestici. Questa nuovissima tecnologia crea una rete wireless tra un'ampia gamma di oggetti inanimati, dalle scarpe ai frigoriferi. Questo concetto è "pronto per la pala" per l'implementazione della Smart Grid perché elettrodomestici, contatori e sottostazioni sono tutti elementi inanimati che i tecnocrati avrebbero comunicato tra loro.

 

Circuito del controller GFA

Circuito del controller GFA

Ad esempio, nel 2008 il Pacific Northwest National Laboratory (PNNL) ha sviluppato questo piccolo circuito denominato "Grid Friendly Appliance Controller". Secondo una brochure del Department of Energy,

“Il controller GFA sviluppato dal Pacific Northwest National Laboratory è un piccolo circuito stampato integrato negli elettrodomestici che riduce lo stress sulla rete elettrica monitorando continuamente le fluttuazioni della potenza disponibile. Durante i periodi di forte richiesta, le apparecchiature dotate del controller si spengono automaticamente per un breve periodo di tempo, con una conseguente riduzione cumulativa che può mantenere la stabilità sulla rete ".

Secondo il sito web di PNNL,

“Il controller è essenzialmente un semplice chip per computer che può essere installato in normali elettrodomestici come lavastoviglie, lavatrici, asciugatrici, frigoriferi, condizionatori d'aria e scaldabagni. Il chip rileva quando c'è un'interruzione nella griglia e spegne gli apparecchi per alcuni secondi o minuti per consentire alla griglia di stabilizzarsi. I controller possono anche essere programmati per ritardare il riavvio degli apparecchi. Il ritardo consente di accendere gli apparecchi uno alla volta anziché tutti in una volta per facilitare il ripristino dell'alimentazione in seguito a un'interruzione. "

Puoi vedere come le azioni automatiche devono essere attivate dall'interazione diretta tra oggetti, senza intervento umano. Le regole saranno scritte dai programmatori sotto la direzione di tecnocrati che comprendono il sistema e quindi scaricate sui controller se necessario. Pertanto, le modifiche alle regole possono essere apportate al volo, in qualsiasi momento e all'insaputa del proprietario della casa.

Tuttavia, PNNL non √® un'impresa privata. √ą "di propriet√†" del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti e gestito dal Battelle Memorial Institute!

Tutta questa tecnologia sarà abilitata con circuiti Wi-Fi identici ai modem e router di rete abilitati Wi-Fi comunemente usati nelle case e nelle aziende di tutto il mondo. Wi-Fi è un marchio di Wi-Fi Alliance che si riferisce ai sistemi di rete wireless utilizzati nei dispositivi dai personal computer ai telefoni cellulari, collegandoli tra loro e / oa Internet.

Secondo Wi-Fi Alliance, "la necessità di soluzioni Smart Grid è guidata dall'emergere della generazione di energia distribuita e dalla gestione / monitoraggio dei consumi. " Nel loro white paper, Wi-Fi per la Smart Grid, elencano i requisiti specifici di interoperabilità pubblicati dal Dipartimento dell'energia:

  1. "Fornire una comunicazione bidirezionale tra gli utenti della rete, ad esempio operatori del mercato regionale, servizi pubblici, fornitori di servizi e consumatori"
  2. "Consentire agli operatori del sistema di alimentazione di monitorare i propri sistemi cos√¨ come i sistemi vicini che li interessano in modo da facilitare la distribuzione e la consegna dell'energia pi√Ļ affidabili"
  3. "Coordinare l'integrazione nel sistema energetico di tecnologie emergenti come risorse rinnovabili, risorse per la risposta alla domanda, impianti di stoccaggio dell'elettricità e sistemi di trasporto elettrico"
  4. "Garantire la sicurezza informatica della rete"

Pertanto, la rete di comunicazioni Smart Grid bidirezionale e in tempo reale dipenderà dal Wi-Fi da un capo all'altro. Ciò è facilmente comprensibile dalle due figure incluse nel white paper di Wi-Fi Alliance:

 

Figure1

Figure2

Mentre il consumatore è pacificato con la promessa di minori costi di utilità, è la società di servizi che applicherà le politiche stabilite dalle autorità di regolamentazione regionali, nazionali e globali. Pertanto, se un sistema vicino ha una carenza di elettricità, il termostato potrebbe essere automaticamente abbassato per compensare; se hai superato la quota mensile di elettricità diurna, le attività che consumano energia come lavare e asciugare i vestiti potrebbero essere limitate alle ore notturne.

Smart Grid e il controllo dell'utility vanno oltre l'elettricità. Notare nella Figura 1 sopra che c'è anche un collegamento Wi-Fi ai contatori del gas e dell'acqua!

Blowback dei consumatori?

Il Wall Street Journal ha riportato "Quali utilità hanno imparato dai test con contatori intelligenti ..."Il 22 febbraio 2010 e ha rivelato diversi importanti aspetti iniziali dell'implementazione della rete intelligente.

  • Un obiettivo principale √® consentire alle utility di ristrutturare i piani tariffari
  • Un obiettivo principale √® forzare il cambiamento del comportamento del consumatore
  • Alcuni dirigenti delle utility anticipano e temono una ribellione dei consumatori

Tuttavia, la grande carota per le società di servizi pubblici di andare di pari passo con la Smart Grid del governo è bilanciare la domanda elettrica, ridurre i nuovi impianti di generazione di energia e migliorare il loro quadro di profitto.

Prima che la polvere si posi su Smart Grid, sia i consumatori che i servizi pubblici possono imparare alcune acute lezioni sull'intervento del governo: quando il governo si presenta alla porta di casa e si offre di aiutarti a risparmiare denaro, tutti sanno che √® un ossimoro. Il governo non funziona per aiutare persone o aziende a risparmiare denaro o ad essere pi√Ļ efficienti; piuttosto, funziona per mantenere e aumentare il proprio potere e controllo sui propri cittadini.

Going Global

Il rapporto UNEP sopra menzionato rivela che "Il 15% dei fondi di stimolo fiscale impegnati per il 2009-2010, che superano i 3.1 trilioni di dollari, può essere considerato di natura verde… la maggior parte dei componenti verdi è orientata all'efficienza energetica e alle energie rinnovabili in una varietà di settori."

Un articolo di BusinessWeek, "Come l'Italia ha battuto il mondo su una griglia pi√Ļ intelligente"Ha dichiarato il 16 novembre 2009 che, "Dopo diverse false partenze, il 2010 potrebbe finalmente essere l'anno in cui i contatori intelligenti diventeranno globali".

Certo che lo è:

  • L'Italia ha gi√† implementato la tecnologia Smart Grid nel 85 percento delle sue case a livello nazionale
  • earth2tech.com riferisce che Smart Grid generer√† $ 200 miliardi di investimenti globali nei prossimi anni
  • Lo Commissione Elettrotecnica Internazionale (IEC) ha definito una tabella di marcia globale per assicurare l'interoperabilit√† dei sistemi di reti intelligenti tra le nazioni
  • Le aziende globali si stanno affrettando a guadagnare la loro quota del mercato globale della Smart Grid: IBM, Siemens, GE, Cisco, Panasonic, Kyocera, Toshiba, Mitsubishi, ecc.
  • La Cina sta spendendo $ 7.32 miliardi per costruire Smart Grid in Asia

Altri paesi con progetti pilota di Smart Grid gi√† avviati includono Germania, Francia, Inghilterra, Russia, Giappone, India, Australia, Sudafrica e molti altri. Organizzazioni regionali come SMARTGRIDS Africa sono stati istituiti per promuovere la Smart Grid nei paesi pi√Ļ piccoli.

Quindi, la corsa globale è iniziata. In ogni caso, Smart Grid viene accelerata dalla spesa per incentivi del governo. I venditori globali stanno semplicemente allineando i loro secchi di denaro per essere riempiti con fondi dei contribuenti.

Come nel caso degli Stati Uniti, la domanda preesistente o latente di tecnologia Smart Grid era scarsa o addirittura nulla. La domanda è stata creata artificialmente dai rispettivi governi di ciascun paese.

Conclusione

Smart Grid soddisfa il 100 percento dei requisiti originali di Tecnocrazia come descritto sopra. In altre parole, monitorerà e controllerà sia la fornitura che il consumo di energia e altre risorse verdi come l'acqua e il gas.

L'iniziativa Smart Grid √® stata sviluppata e finanziata da agenzie governative e ONG. √ą stata la Bonneville Power Authority del Dipartimento dell'Energia a inventare il concetto negli anni '1990. √ą stato il laboratorio nazionale del Pacifico nord-occidentale del Dipartimento dell'Energia che ha inventato il Grid Friendly Appliance Controller. √ą stata l'Amministrazione federale che ha investito miliardi di dollari nel settore privato per avviare l'iniziativa a livello nazionale per implementare Smart Grid in ogni comunit√†.

Se il governo federale non fosse stato il driver iniziale e persistente, esisterebbe la Smart Grid? √ą altamente dubbio.

Seguendo lo stesso modello degli Stati Uniti, molte altre nazioni industrializzate stanno implementando la Smart Grid allo stesso tempo, usando il proprio denaro di stimolo. Questa implementazione sincronizzata è certamente di progettazione e, come tale, implica che ci deve essere un designer. Chi potrebbe fornire tale coordinamento dall'alto verso il basso su base globale che deve essere salvato per un altro documento. Una cosa è certa: la tecnologia acquistata in tutto il mondo è nata negli Stati Uniti e viene commercializzata dalle stesse società globali di cui sopra.

Infine, in tutta la letteratura sulle Smart Grid si presume che l'Amministrazione federale avrà piena visibilità di tutti i dati all'interno della Smart Grid, anche fino alla singola famiglia. Saranno inoltre in grado di definire politiche di distribuzione e consumo nazionali, regionali e locali, come la vostra "giusta quota" di energia, gas e acqua disponibili.

Gli standard internazionali creati per Smart Grid consentiranno inoltre di collegare senza problemi la Smart Grid degli Stati Uniti al Canada e al Messico, fornendo così un sistema globale di gestione e distribuzione dell'energia in Nord America.

Smart Grid √® destinata a diventare un fenomeno globale? S√¨. √ą progettato per supportare un nuovo sistema economico tecnocratico globale basato sulle risorse? S√¨.

La tecnocrazia deve essere vista per quello che è: un tentativo di imporre una dittatura scientifica e totalitaria. Nel 1933, ha chiesto l'inaugurazione di Franklin Delano Roosevelt come dittatore al fine di "aprire la strada alla rivoluzione economica". Per fortuna all'epoca fallirono nel tentativo di colpo di stato.

Se la Smart Grid di oggi verrà completata con successo, consentirà la conversione del nostro sistema economico esistente in qualcosa di molto diverso e molto peggiore. Questo è il motivo per cui il popolo americano ha ripudiato la Tecnocrazia nel 1933, ed è esattamente questo il motivo per cui noi (ei cittadini di tutto il mondo) dovremmo ripudiarla completamente oggi.

Risorse

Scott e Hubbert, Corso di studio sulla tecnocrazia, Technocracy, Inc., 1934

Documento di riferimento per le consultazioni ministeriali, Consiglio direttivo del Programma ambientale delle Nazioni Unite, dicembre 14, 2009

La griglia intelligente: un'introduzione, Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti

Pacific Northwest National Laboratory, sito web

Piano strategico 2010, Office of Electricity Delivery & Energy Reliability

The Networked Grid 100: Traslochi e agitatori della Smart Grid

Meloan, Steve, "Verso un 'Internet of Things globale"", Oracle Software, 11 novembre 2003

Wi-Fi per la Smart Grid, Wi-Fi Alliance, 2009

Obama annuncia $ 3.4 miliardi di investimenti per stimolare la transizione verso la rete energetica intelligente, Comunicato stampa del Dipartimento dell'Energia


Questo articolo è stato originariamente pubblicato nel 2010 in August Forecast & Review

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood √® un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. √ą autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il pi√Ļ vecchio
Nuovi Arrivi I pi√Ļ votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Christine Erikson

l'unico modo per dissociare la crescita economica dall'uso delle risorse è quello di trasformare tutti in capitalisti finanziari e scambiatori di derivati, e che NON è disaccoppiato dall'uso delle risorse sembra essere solo così, a causa del numero di rimosse dalle risorse naturali. è un'illusione.