Flashback: tecnocrazia da sempre dedicata agli architetti europei

Reddit
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
L'UE è stata in gran parte progettata da membri della Commissione trilaterale, che hanno voluto sin dall'inizio la tecnocrazia. L'UE ha iniziato formalmente con il trattato 1992 di Maastricht, nello stesso anno del vertice della Terra a Rio, in Brasile, che ha creato l'Agenda 21 e lo sviluppo sostenibile, noto anche come Technocracy. ⁃ Editor TN

Sfogliando la stampa britannica nell'ultima settimana, non si può non notare l'aumento degli avvistamenti di una rara sottospecie politica: il "tecnocrate". Tra i tecnocrati di spicco figurano il primo ministro italiano designato, Mario Monti, e il primo ministro greco, Lucas Papademos, che sono stati paracadutati nel posto di lavoro più alto, dicono i giornali, per recitare i diktat dei loro "padroni" in Germania e Francia. Nel Telegraph, Christopher Booker ha rivelato che "Gli architetti dell'UE non hanno mai voluto che fosse una democrazia“: La tecnocrazia è sempre stata il piano. Nello stesso giornale, Charles Moore lo ha proclamato "Destra e sinistra dovrebbero concordare sul fatto che questo non è il momento per tecnocrati e Frankfurter", ma veri democratici.

E in gran parte lo fanno. In queste pagine, ci sono stati una serie di commenti ed editoriali che sottolineano il "deficit democratico" dell'Europa, chiedendosi se l '"ascesa dei tecnocrati" sia saggia ("L'economia non è ingegneria") o anche efficace. Anche il sobrio FT ha un editoriale preoccupato dal titolo "Inserisci i tecnocrati"- non meno di 10 mesi dopo aver proclamato il"strana morte di tecnocrazia“. Ho contato almeno una mezza dozzina di articoli che vedevano evidenti parallelismi con l'appeasement europeo alla Munich '38; il Telegraph sta già riflettendo invio di Spitfire attraverso il canale.

Bene, quando il Guardian, il Telegraph e anche quegli arcieri contrari di Spiked Online sono d'accordo su qualcosa, dovrebbe suonare qualche campanello d'allarme. Quindi proviamo almeno a vedere se potrebbe esserci un altro lato della storia qui.

La parola "tecnocrazia" deriva dalle parole greche "tekhne", che significa abilità, e "kratos" che significa potere. I tecnocrati quindi promettono letteralmente di essere "risolutori di problemi" - politici che prendono decisioni in base alla loro esperienza o conoscenza specialistica di un particolare argomento, piuttosto che per compiacere un particolare gruppo di interesse o partito politico. Il termine è comunemente attribuito all'ingegnere William H Smyth di Berkely, in California nel 1919, sebbene l'idea che un paese debba essere organizzato e guidato spiritualmente non dalla chiesa, dai proprietari terrieri feudali o dai militari, ma da capi industriali e uomini di scienza, va torna al primo pensatore socialista Saint-Simon.

Sì, non c'è nulla di male nel dirlo: la tecnocrazia una volta era una grande idea per la sinistra internazionale. Nell'America degli anni '1930, ad esempio, non era un termine di abuso ma il programma per una nuova utopia sociale. Nel mezzo della Grande Depressione, un movimento tecnocratico emergente guidato da ingegneri ed economisti dissidenti come Thorstein Veblen e Howard Scott ha proposto che i politici populisti semplicemente non fossero in grado di aggiustare il sistema: "La cattiva amministrazione e il caos imposti al meccanismo industriale da regola arbitraria di estraneo interesse ha raggiunto un punto tale che molti tecnici sentono l'urgente bisogno di confederare le loro forze in un programma di coordinamento industriale basato, non sulla fede, ma sulla conoscenza esatta ", tuona un opuscolo dell'Alleanza Tecnica.

Il movimento tecnocratico americano fu di breve durata, anche perché i difetti nel suo pensiero erano così evidenti: la loro convinzione che chiunque potesse mai essere completamente apolitico nel proprio processo decisionale ora ci colpisce come ingenui. Nessuno ricorda il "Plan of Plenty" dei tecnocrati, e tutti ricordano il New Deal di Roosevelt.

Nel corso dei prossimi decenni, la tecnocrazia ha ottenuto un rappresentante schifoso. La venerazione del progresso industriale e il controllo incontrollato da parte dei burocrati sono diventati un marchio dei regimi totalitari in nazismo Germania e la Russia sovietica. George Orwell descrive la tecnocrazia come un precursore del fascismo. Che cosa era Adolf Eichmann se non un tecnocrate?

Qualcuno potrebbe dire, tuttavia, che gli ideali e le pratiche tecnocratiche non se ne sono mai veramente andati. Il resoconto critico del movimento di Henry Elsner fa galleggiare l'idea che il New Deal, con il suo abbraccio dell'ingegneria sociale, fosse più una sintesi di ideali tecnocratici e democratici che un'alternativa.

In molti paesi europei, la parola tecnocrate ha ancora connotazioni positive. Negli 1950, Jean Monnet immaginava la crescita come qualcosa che richiedeva competenza piuttosto che politica di partito. Le democrazie più piccole, come l'Olanda, spesso fanno affidamento sui tecnocrati come negoziatori tra governi indisciplinati della coalizione o tra datori di lavoro e dipendenti. Belgio, senza governo per 17 mesi e oltre, è il paradiso dei tecnocrati e finora ha resistito abbastanza bene alla crisi. Negli ex stati comunisti dell'Europa centrale e orientale, i tecnocrati hanno svolto un ruolo chiave nel negoziare il passaggio dal regime autoritario alla democrazia.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Elle

Il pubblico ha una memoria molto, molto, molto breve. Perché? La maggior parte dipende e conta persino di essere "nutrita" con l'ultima propaganda del proprio gruppo criminale globale di genitori - annotato qui. Il loro stesso rifiuto di essere partner responsabili, di crescere e diventare adulti li mantiene felicemente stupidi e completamente inconsapevoli. La loro mancanza di memoria alimenta solo il prossimo cambiamento narrativo delle élite auto-nominate. Eppure, come i cuccioli di uccellino, il pubblico volontariamente ignorante continua a gridare "NUTRIMI!" mammina. Mi fa schifo.