Flashback 2001: la truffa della crescita intelligente

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

Nota TN: la crescita intelligente è un pilastro di Agenda 21 e dello sviluppo sostenibile ed è stata implementata in tutti gli Stati Uniti. I rischi della crescita intelligente sono stati esposti per molti anni, ma pochi hanno ascoltato. Questo è un aspetto importante all'indietro per vedere che gli argomenti critici di 2001 sono ancora validi oggi.

Il trasporto è essenziale per la vita quotidiana di quasi tutti gli americani. Milioni di persone affollano le autostrade e le strade per compiere innumerevoli compiti ogni giorno. Gli americani adorano le loro macchine. Nessun altro modo di trasporto offre le stesse scelte personalizzate, gli orari e la comodità generale dell'automobile.

Nonostante gli ovvi vantaggi del trasporto automobilistico, politici e ambientalisti continuano a lodare il trasporto di massa. Citano tutti i tipi di dati volti a denigrare il trasporto automobilistico sostenendo che il trasporto pubblico funziona meglio ed è più efficiente. Tuttavia, anche se miliardi di dollari sono stati spesi per tali sistemi, continuano a perdere denaro e passeggeri. Lo sforzo più recente della folla del trasporto pubblico è quello di spingere per la costruzione di sistemi di metropolitana leggera nelle aree urbane. Questi progetti sono terribilmente costosi e offrono pochi benefici alle comunità in cui sono costruiti. A partire da 1998, la spesa annuale per il trasporto pubblico è stata di $ 4.6 miliardi e tale importo dovrebbe salire a $ 8.2 miliardi di 2002 secondo i termini del Transportation Efficiency Act per 21st Century. [1]

L'attenzione alla riduzione dell'uso automobilistico deriva da preoccupazioni ambientali. Gli ambientalisti suggeriscono che le automobili sono semplicemente dannose per l'ambiente. In verità, l'agenda ambientale è più ampia della semplice riduzione dell'uso dell'automobile. Le politiche di "crescita intelligente" hanno lo scopo di cambiare in modo significativo gli stili di vita americani. Pertanto, il trasporto pubblico è solo un pezzo del puzzle che gli ambientalisti intendono utilizzare per curare i mali creati dall'uso automobilistico individuale. Tuttavia, gli argomenti di questi progetti non sono supportati dai dati e non seguono un'analisi costi-benefici. In effetti, il trasporto pubblico non funziona, né funzionerà, indipendentemente da quanti soldi gli vengano gettati. Senza il continuo afflusso di finanziamenti pubblici, molti di questi sforzi di trasporto pubblico fallirebbero e fallirebbero in modo spettacolare.

I recenti sforzi per promuovere un aumento del trasporto pubblico derivano da politiche di "nuovo urbanismo", note anche come "crescita intelligente". L'ex vicepresidente Al Gore è tra i molti sostenitori di questi piani. La scrittrice ambientalista del libero mercato Randal O'Toole ha riassunto i dettagli della crescita intelligente delineando ciò che questi ingegneri sociali moderni credono possano derivare dall'attuazione delle loro idee. Secondo i sostenitori della crescita intelligente, le aree metropolitane dovrebbero essere più dense. A tale scopo, sarebbe stata emanata una legislazione per vietare la costruzione di nuovi terreni al di fuori dell'area urbana principale e i trasporti verrebbero reindirizzati da strade personalizzate verso percorsi di trasporto di massa. Lo scopo è quello di eliminare tutti i mezzi di trasporto privati, ad eccezione di passeggiate e passeggiate in bicicletta.

In sostanza, i sostenitori cercano di eliminare la libertà individuale. A tale scopo, i riformatori vogliono vietare gli investimenti nella costruzione di nuove strade e deviare i ricavi generati dalle tasse sulla benzina verso progetti di trasporto pubblico, vale a dire la metropolitana leggera. Qualsiasi investimento destinato alle strade sarebbe utilizzato per ridurne la capacità. Gli attivisti della crescita intelligente si riferiscono a questa distruzione delle strade come a un "sistema di moderazione del traffico". A dire il vero, i veicoli sulla strada non si muoveranno molto velocemente, ma dubitiamo seriamente che i conducenti siano calmi. [2]

I nuovi sviluppi residenziali sarebbero orientati al transito e focalizzati su complessi plurifamiliari ad alta densità vicino alle stazioni ferroviarie o lungo i corridoi di transito. Questi sviluppi sarebbero progettati per rendere difficile l'uso della propria automobile. In altre parole, avranno strade strette e ampi marciapiedi. I negozi si troverebbero di fronte al marciapiede e ci sarebbero pochi, se del caso, parcheggi. [3] Il chiaro obiettivo di tali progetti è costringere le persone a utilizzare i servizi di trasporto forniti dallo stato, limitando così la loro mobilità e libertà.

A sostegno del loro programma di crescita intelligente, gli utopisti ambientali sostengono che l'espansione urbana è la causa di molti mali della società. Questi includono l'aumento della disuguaglianza di reddito, l'insicurezza del lavoro, il declino della città centrale, l'aumento dei costi delle abitazioni, i lunghi spostamenti, i problemi ambientali (in particolare il riscaldamento globale), l'estinzione delle specie, la perdita di terreni agricoli, un senso di isolamento, elevata pressione sanguigna, tensione muscolare, intolleranza, disorientamento psicologico e persino omicidio e caos. [4] Presumibilmente, la crescita intelligente è il farmaco necessario per curare queste malattie. Tuttavia, un programma del genere curerà qualcosa?

Falsificato dai dati

Gli argomenti di questa agenda sono intrinsecamente imperfetti e possono essere prontamente esposti come falsi quando i dati vengono esaminati. Wendell Cox sostenne in modo convincente che i cosiddetti mali associati all'espansione urbana sarebbero stati ingigantiti solo da politiche di crescita intelligente. Innanzitutto, la congestione del traffico è maggiore nella città compatta. "Le aree urbane con livelli più elevati di congestione del traffico, misurate dall'indice di congestione stradale del governo federale, hanno densità di popolazione più elevate". [5] Poiché le auto inquinano di più quando sono bloccate nel traffico, un maggiore inquinamento accompagnerà le città a densità più elevata. Forzare più persone su meno spazio stradale non farà che rallentare il traffico e aumentare l'inquinamento atmosferico. [6] Ciò è confermato dai dati dell'Agenzia per la protezione ambientale, che indicano che l'inquinamento atmosferico metropolitano è più estremo nelle aree più fitte e inesistente in quelle che sono meno denso.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti