I diritti d'autore di Fauci e il flusso di pagamento delle royalty da $ 350 milioni NASCOSTO da NIH

Per favore, condividi questa storia!
Il NIH deposita brevetti sulle sue "scoperte" abilitate dagli stipendi dei contribuenti. I brevetti sono concessi in licenza da Big Pharma, trasformati in enormi flussi di entrate da cui le royalties vengono rimborsate al NIH e ai suoi "inventori". Questa è una truffa da tecnocrate di proporzioni epiche, se non un vero e proprio sindacato criminale. ⁃ Editore TN

L'anno scorso, il National Institutes of Health, il datore di lavoro di Anthony Fauci, ha distribuito 30 miliardi di dollari in sovvenzioni governative a circa 56,000 beneficiari. Quella generosità del denaro dei contribuenti acquista molti favori e influenza all'interno dei settori scientifico, della ricerca e sanitario.

Tuttavia, nella nostra indagine sulla rottura, abbiamo scoperto che centinaia di milioni di dollari in pagamenti fluiscono anche nell'altra direzione. Si tratta di pagamenti di royalty da pagatori di terze parti (pensate alle società farmaceutiche) al NIH e ai singoli scienziati del NIH.

Stimiamo che tra gli anni fiscali 2010 e 2020, più di 350 milioni di dollari di royalties siano stati pagati da terze parti all'agenzia e agli scienziati del NIH, che sono accreditati come co-inventori.

Poiché questi pagamenti arricchiscono l'agenzia e i suoi scienziati, ogni pagamento di royalty potrebbe essere un potenziale conflitto di interessi e deve essere divulgato.

Di recente, la nostra organizzazione di OpenTheBooks.com ha costretto il NIH a rivelare oltre 22,100 pagamenti di royalty per un totale di quasi 134 milioni di dollari pagati all'agenzia e quasi 1,700 scienziati del NIH. Questi pagamenti sono avvenuti durante l'ultimo periodo disponibile (settembre 2009 – settembre 2014).

La produzione è il risultato della nostra causa federale contro NIH. L'agenzia ammette di detenere 3,000 pagine di diritti d'autore riga per riga dal 2009. Finora, hanno prodotto solo 1,200 pagine. Le prossime 1,800 pagine di produzione riguarderanno il periodo 2015-2020.

Tuttavia, ciò che NIH ha prodotto fino ad oggi ci dà un'idea della generosità della royalty non rivelata. Ad esempio, si stima che solo 900 scienziati ricevessero royalties, quindi ora sappiamo che l'universo è molto più grande.

Dal momento che i documenti NIH sono pesantemente redatti, possiamo solo vedere quanti pagamenti ha ricevuto ogni scienziato e, separatamente, i dollari aggregati per agenzia NIH. Questo è un gatekeeper in contrasto con lo spirito e forse la lettera delle leggi sugli archivi aperti.

Abbiamo trovato la leadership dell'agenzia e i migliori scienziati del NIH che ricevevano pagamenti di royalty. Famosi scienziati che hanno ricevuto pagamenti durante il periodo includevano:

  • Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) e il burocrate federale più pagato, ha ricevuto 23 royalty. (Lo stipendio finanziato dai contribuenti di Fauci nel 2021: $ 456,028).
  • Francis Collins, direttore del NIH dal 2009 al 2021, ha ricevuto 14 pagamenti. (Stipendio finanziato dai contribuenti di Collins nel 2021: $ 203,500)
  • Clifford Lane, vice di Fauci al NIAID, ha ricevuto 8 pagamenti. (Stipendio finanziato dai contribuenti di Lane nel 2021: $ 325,287)

Negli esempi precedenti, sebbene conosciamo il numero di pagamenti a ciascuno scienziato, non sappiamo ancora quanti soldi sono stati pagati, perché la cifra in dollari è stata cancellata (redatta) dalle rivelazioni.

È stata una lotta ottenere informazioni utili dall'agenzia sui pagamenti delle royalty. NIH si comporta come se i pagamenti delle royalty fossero un segreto di stato. (Non sono, o non dovrebbero essere!)

Considera come NIH sta usando i soldi dei contribuenti per cercare di mantenere i contribuenti ignoranti e all'oscuro:

  1. NIH ha sfidato la legge federale sulla libertà d'informazione e ha rifiutato persino di riconoscere la nostra richiesta di registri aperti per i pagamenti delle royalty. Abbiamo depositato la nostra FOIA lo scorso settembre.
  2. Il NIH ha utilizzato costosi contenziosi finanziati dai contribuenti per rallentare la divulgazione delle royalty (rilasciando prima le royalty più vecchie). Sebbene l'agenzia ammetta di possedere 3,000 pagine, ci vorranno dieci mesi per produrle (300 pagine al mese). Con Judicial Watch come nostri avvocati, abbiamo citato in giudizio NIH in un tribunale federale lo scorso ottobre.
  3. NIH sta pesantemente redigendo le informazioni chiave sui pagamenti delle royalty. Ad esempio, l'agenzia ha cancellato 1. l'importo del pagamento e 2. chi l'ha pagato! Ciò rende la produzione richiesta dal tribunale praticamente priva di valore, nonostante il nostro uso degli ultimi strumenti di auditing forense

NIH essenzialmente sta dicendo a te, il contribuente, di pagare e stare zitto. Gestiranno le cose. Hanno dimenticato che lavorano per conto del popolo americano.

L'agenzia è diventata molto più riservata dal 2005.

Nel 2005, l'Associated Press ha utilizzato con successo FOIA per aprire il database delle royalty NIH. Ne hanno trovati 900 gli scienziati hanno raccolto $ 9 milioni di royalties. Inoltre, 51 scienziati beneficiari di royalty NIH stavano quindi lavorando su esperimenti che coinvolgevano invenzioni per le quali erano già stati pagati.

Tra i 51 scienziati che stavano conducendo esperimenti che coinvolgevano invenzioni per le quali venivano pagati i diritti d'autore era Anthony Fauci, allora e attuale direttore dell'Istituto nazionale di allergie e malattie infettive. Fauci ha ricevuto $ 45,072.82 tra il 1997 e il 2004 per una licenza di brevetto su un trattamento sperimentale per l'AIDS. NIH finanziato quel trattamento con $ 36 milioni.

Fino ad oggi, Fauci continua a ricevere vantaggi approvati dai NIH senza molta responsabilità. Ad esempio, nel febbraio 2021, Fauci ha ricevuto un premio di $ 1 milione dalla Fondazione Dan David in Israele per "aver detto la verità al potere" durante l'amministrazione Trump.

Oggi, NIH è una porta girevole di decine di miliardi di dollari in sovvenzioni governative insieme a centinaia di milioni di dollari in pagamenti di royalty privati ​​​​non trasparenti.

Ci deve essere molto più sole su questa alleanza potenzialmente empia.

Quando un burocrate federale compare in televisione dandoci istruzioni sulla salute, chi le ha pagate e per quale ricerca e tecnologia? Quando un paziente accetta una sperimentazione clinica o un trattamento sperimentale, quali interessi finanziari sono coinvolti?

Piuttosto che redazioni implacabili e lunghe battaglie giudiziarie, è passato il tempo per il governo di rivelare i pagamenti delle royalty come una questione di routine.

Il NIH deve fare chiarezza con il popolo americano e aprire i libri sui pagamenti delle royalty riga per riga all'agenzia e ai suoi scienziati.

Nota: abbiamo contattato NIH per un commento e non abbiamo ricevuto risposta.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Per saperne di più: le royalties di Fauci e il flusso di pagamento delle royalty da $ 350 milioni NASCOSTO da NIH […]

[…] Per saperne di più: le royalties di Fauci e il flusso di pagamento delle royalty da $ 350 milioni NASCOSTO da NIH […]

Elle

Tipico. Questa organizzazione ei suoi cosiddetti scienziati che chiaramente praticano Frankenscience sul pubblico sono assassini e ladri. La corruzione negli Stati Uniti è profonda e ampia. Questa varietà di esseri umani sarà lasciata indietro per capirlo da soli. O l'umanità vincerà alla grande se questa classe di subumani predatori deciderà di lanciare la loro civiltà separatista nello spazio nei prossimi 3 anni, come alcuni prevedono.

Ne dubito, ma non dubito che qualcosa di GRANDE si stia avvicinando a tutti noi, loro inclusi.