L'ex dirigente di Google registra la prima chiesa dell'IA con l'IRS

Per favore, condividi questa storia!

Lo scientismo è una religione fondata all'inizio del 1800 dal filosofo francese Henri de Saint-Simon, che invocava un sacerdozio di ingegneri e scienziati per amministrare l'umanità. Sia la tecnocrazia che il transumanesimo hanno radici profonde nello scientismo, quindi non sorprende vedere aderenti moderni che cercano di creare una divinità dall'intelligenza artificiale.  Editor TN

Un ex dirigente di Google ha presentato documenti all'IRS per stabilire una religione ufficiale della tecnologia. Questa religione non adora solo il progresso scientifico, ma l'intelligenza artificiale stessa, con l'obiettivo di creare una divinità.

La nuova chiesa dell'IA avrà lo scopo di "sviluppare e promuovere la realizzazione di una divinità basata sull'intelligenza artificiale e attraverso la comprensione e l'adorazione della divinità [per] contribuire al miglioramento della società", secondo i documenti dell'IRS.

[the_ad id = "11018 ″]

L'organizzazione religiosa senza scopo di lucro si chiamerebbe "Way of the Future" (WOTF). Secondo il sito web (wayofthefuture.church), il movimento è "sulla creazione di una transizione pacifica e rispettosa di chi è responsabile del pianeta dalle persone alle persone + 'macchine'".

"Dato che la tecnologia sarà 'relativamente presto' in grado di superare le capacità umane, vogliamo aiutare a educare le persone su questo entusiasmante futuro e preparare una transizione graduale", spiega il sito. "Negli 'ultimi' anni, abbiamo ampliato il nostro concetto di diritti a entrambi i sessi, gruppi di minoranza e persino animali, assicuriamoci di trovare un modo anche per le 'macchine' per ottenere i diritti".

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Danny

Dio è un robot creato dall'uomo.

Danny

Ho appena finito di leggere Tecnocrazia in aumento. Patrick Wood, devi scrivere un sequel chiamato "Tecnocrazia in avvicinamento". Qualche possibilità di seguire un nuovo libro?