I manifestanti di estinzione della ribellione paralizzano Londra

Per favore, condividi questa storia!
Ronald Reagan ha detto: "La libertà non è mai a più di una generazione dall'estinzione". Questi deliranti manifestanti per il clima stanno dimostrando il punto chiedendo le politiche che porteranno alla loro stessa estinzione. ⁃ TN Editor

Migliaia di persone sono scese per le strade del centro di Londra lunedì, bloccando alcune delle strade e dei ponti più trafficati della capitale del Regno Unito e incollandosi all'arredo urbano, per dare l'allarme su una crisi climatica in aumento.

Lunedì mattina, un gruppo di manifestanti con alberi, piante e pannelli solari a rimorchio ha barricato il ponte di Waterloo, una delle cinque località prese di mira dagli attivisti ambientalisti della città come parte della protesta, che dovrebbe continuare per almeno una settimana.

Le dimostrazioni fanno parte di una campagna globale, orchestrata dall'organizzazione britannica per il clima Extinction Rebellion, che include manifestazioni in almeno 80 città in più di 33 paesi, chiedendo ai governi "di intraprendere un'azione decisiva sull'emergenza climatica ed ecologica".

Il gruppo, che è supportato da una serie di accademici, scienziati e celebrità, tra cui l'ex arcivescovo di Canterbury Rowan Williams e l'attore americano Willem Dafoe, afferma che più di 3,000 parteciperanno alle proteste in città.

Extinction Rebellion, lanciato alla fine dello scorso anno con proteste climatiche che hanno chiuso cinque ponti di Londra, ha fatto notizia all'inizio di questo mese, quando i membri del gruppo hanno interrotto un dibattito sulla Brexit in Parlamento con una dimostrazione di nudo.

Ci si aspettava che i manifestanti usassero tattiche tra cui incollare o chiudersi a cancelli, panchine, tornelli e altri arredi urbani per arrestare intersezioni e strade lunedì.

Le foto e i video condivisi sui social media hanno mostrato alcuni manifestanti fuori dallo Shell Center di Londra, vicino al Waterloo Bridge, lunedì. Mentre alcuni manifestanti si sono incollati alla porta d'ingresso girevole, altri hanno scarabocchiato il simbolo della clessidra di Extinction Rebellion nei graffiti e hanno imbrattato la vernice nera all'esterno dell'edificio. I manifestanti hanno anche sfondato una porta a vetri.

Un portavoce della Shell ha detto alla CNN: "Rispettiamo il diritto di tutti di esprimere il proprio punto di vista, chiediamo solo che lo facciano tenendo a mente la loro sicurezza e quella degli altri".

La polizia metropolitana di Londra ha dichiarato in una dichiarazione che erano in atto piani di polizia per sostenere l'ordine pubblico durante le manifestazioni di Extinction Rebellion nelle prossime settimane e ha consigliato a coloro che viaggiano nella capitale di prevedere tempi di viaggio extra.

Tra le richieste del gruppo c'è che i governi riducano le emissioni di carbonio a zero entro il 2025 e creino assemblee di cittadini per elaborare un piano d'azione di emergenza sul clima e la giustizia ecologica.

'Costringere il governo a dire la verità'

Anna Burton, del Lancashire, nell'Inghilterra nord-occidentale, ha detto di essere venuta a Marble Arch, all'angolo di Hyde Park, a Londra, per invitare le grandi aziende a diventare a emissioni zero e chiedere un futuro ecologico migliore per i suoi figli.

"Sono venuto per costringere il governo a dire la verità sul cambiamento climatico, l'entità del danno ... si tratta di priorità: le industrie dei combustibili fossili, le banche, le imprese, tutti - non è nell'interesse di tutti diventare carbon neutral", Burton ha detto alla CNN.

"Sono qui per i miei figli, ho vissuto la mia vita ma voglio che vivano una vita normale e potrebbero non avere la possibilità di farlo."

A mezzo miglio di distanza, in Oxford Street, i manifestanti si erano radunati in una delle principali arterie della città per un sit-in.

Alcuni manifestanti vestiti con corone di carta gialla giacevano per strada in un "die-in", con le braccia legate tramite tubi. Nelle vicinanze, altri stavano in piedi su una barca a vela dipinta di rosa decorata con il messaggio "Dì la verità", con una bandiera con il logo del gruppo.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti