Flashback: Global Smart Grid è Endgame di Technocracy

Layout della griglia intelligente globale sulla mappa Dymaxion
Per favore, condividi questa storia!

“C'è un nuovo World Wide Web che sta emergendo proprio davanti ai nostri occhi. È una rete energetica globale e, come Internet, cambierà la nostra cultura, società e il modo in cui facciamo affari. Ancora più importante, cambierà il modo in cui utilizziamo, trasformiamo e scambiamo energia ". - Home page di Terrawatts.com

Introduzione

Il cavallo oscuro del Nuovo Ordine Mondiale non è comunismo, socialismo o fascismo: è la tecnocrazia.

Lo sviluppo e l'implementazione della tecnologia Smart Grid negli Stati Uniti, reinventando la rete elettrica con misuratori di potenza digitali abilitati al Wi-Fi, sta procedendo a una velocità vertiginosa. Sebbene Smart Grid sia il risultato di anni di pianificazione governativa, il recente avvio è stato reso possibile grazie a massicce sovvenzioni "verdi" che sono state silenziosamente incluse nel pacchetto di stimolo economico del presidente Obama a partire dal 2009.

Queste sovvenzioni redditizie hanno attirato una serie di attori aziendali, dalle società di servizi pubblici ai produttori di contatori digitali ai fornitori di software di controllo. Società globali come IBM, GE e Siemens stanno mettendo tutto il loro impegno dietro la "costruzione" che consoliderà tutta l'America in un unico sistema di fornitura e monitoraggio elettrico integrato e abilitato alla comunicazione, chiamato collettivamente Smart Grid.

I sostenitori di Smart Grid affermano che consentirà al consumatore di gestire meglio il proprio consumo di energia e, quindi, i costi. Le società di servizi pubblici saranno quindi più efficienti nel bilanciare carichi e requisiti di potenza in diversi mercati.

Tuttavia, come gli abbaiatori di carnevale, questi hacker di Smart Grid non rivelano mai dove o come sia nata SmartGrid, né quale obiettivo finale sia raggiungere; forse molti di loro non ne hanno idea, ma semplicemente ripetono il mantra come se sapessero di cosa stanno parlando.

In Smart Grid: l'implementazione della tecnocrazia?, Ho rivelato lo sfondo di entrambi Technocracy e Smart Grid e, soprattutto, i collegamenti tra loro. Smart Grid nasce dalla tecnocrazia e non viceversa.

La tecnocrazia è un sistema di governo totalitario in cui scienziati, ingegneri e tecnici monitorano e controllano tutti gli aspetti della vita personale e civile: economica, sociale e politica. Qui sta il vero pericolo: chi sono questi controllori non eletti e perché qualcuno dovrebbe credere che sarebbero dittatori benevoli invece che tiranni? Gli americani sono un popolo amante della libertà che certamente rifiuterebbe l'acquisizione furtiva della Tecnocrazia, se solo ne fosse a conoscenza. Anzi, americani ha fatto rifiutare esplicitamente la Tecnocrazia negli anni '1930!

Trent'anni fa, il mantra di un ricercatore era "Segui i soldi, segui il potere". Questo deve ora essere ribadito: "Segui l'energia, segui il potere".

Requisiti

Nel 1932, Technocracy, Inc. ha chiesto la distruzione dei sistemi economici basati sui prezzi e la creazione di un sistema di contabilità basato sull'energia che misurasse gli input e gli output dell'attività umana in termini di produzione, distribuzione e consumo di energia. I requisiti per un sistema di successo furono scritti in collaborazione con M. King Hubbert, un giovane geofisico che in seguito sviluppò la "teoria del picco del petrolio di Hubbert" che fornì sostegno intellettuale per il moderno movimento ambientalista o "verde".

Nello specifico, Hubbert ha dettagliato i requisiti per un'implementazione di successo di Technocracy:

  1. “Registra su base continua 24 ore al giorno la conversione netta totale di energia.
  2. “Attraverso la registrazione dell'energia convertita e consumata, rendere possibile un carico equilibrato.
  3. “Fornire un inventario continuo di tutta la produzione e il consumo
  4. “Fornire una registrazione specifica del tipo, tipo, ecc. Di tutti i beni e servizi, dove prodotti e dove utilizzati
  5. "Fornire una registrazione specifica del consumo di ogni individuo, oltre a una registrazione e descrizione dell'individuo." [Scott, Howard et al, Fonte di studio sulla tecnocrazia, p. 232]

Naturalmente, la tecnologia per soddisfare questi requisiti non esisteva nel 1932. Tuttavia, vale la pena notare che la leadership di Technocracy Inc. conosceva intimamente i primi lavori della tecnologia informatica di International Business Machine (IBM). Hanno chiaramente immaginato un momento nel futuro in cui il progresso della tecnologia avrebbe raggiunto il livello minimo necessario per implementare questi requisiti.

È arrivato il giorno della tecnologia avanzata e il progetto è ora chiamato Rete intelligente. Il fine è quello di implementare una versione modernizzata della tecnocrazia storica su base nazionale, continentale e globale.

Si consiglia vivamente di leggere attentamente il lettore Smart Grid: l'implementazione della tecnocrazia? di Valuta del carbonio: un nuovo inizio per la tecnocrazia? per ottenere una solida prospettiva sull'aspetto storico della tecnocrazia.

Alcuni sostengono che è una semplice coincidenza che questi requisiti siano pienamente soddisfatti con la tecnologia Smart Grid. Tuttavia, le ragioni dell'esistenza della tecnocrazia negli anni '1930 sono le stesse ragioni addotte oggi: efficienza energetica, bilanciamento del carico, equità, alleviare la povertà e la fame, ecc.

La finta preoccupazione per coloro che sono poveri e affamati nelle nazioni sottosviluppate è vuota. La tecnocrazia è decisamente amorale nella sua pratica: i mezzi (il loro metodo / processo scientifico) giustificano il fine, qualunque sia il fine che potrebbe rivelarsi essere.

Going Global

Oltre agli Stati Uniti, Smart Grid viene implementata sia in Canada che in Messico. I pianificatori stanno lavorando su standard che integreranno tutto il Nord America in un unico sistema unificato Smart Grid.

Inoltre, è in corso una seria iniziativa per creare un globali Smart Grid che integrerà tutti i continenti del mondo!

Il Global Energy Network Institute (GENI) presenta questa mappa Dymaxion ™ del mondo dalla prospettiva del Polo Nord che rivela la rete globale attualmente in costruzione. L'unica parte del pianeta terra rimasta intatta è l'Antartide. Le linee gialle rappresentano collegamenti di trasmissione elettrica ad alta tensione in grado di trasferire grandi quantità di energia da un continente all'altro.

Il progetto GENI sta acquisendo slancio ed è sostenuto dal Dalai Lama, dall'arcivescovo Desmond Tutu, dal senatore James Jeffords (I-VT) e da Noel Brown (direttore nordamericano, Programma ambientale delle Nazioni Unite), dalle Nazioni Unite e dai governi del Canada Nuova Zelanda, Svizzera e Cina, tra gli altri.

La natura della griglia globale è rivelata sul sito web di Terrawatts:

"C'è un nuovo world wide web emergendo proprio davanti ai nostri occhi. È una rete energetica globale e, come Internet, cambierà la nostra cultura, la nostra società e il modo in cui facciamo affari. Ancora più importante, cambierà il modo in cui utilizziamo, trasformiamo e scambiamo energia.

“Non c'è energia fornire problema, c'è un'energia distribuzione problema e la soluzione emergente è a nuovo world wide web di elettricità. " (Colore ed enfasi nel testo originale)

Il concetto di a Network of Things è stato presentato in "Smart Grid: The Implementation of Technocracy?" Poiché Internet tradizionale collega le persone (ad esempio, Facebook, e-mail, video, siti Web), Energy Web collegherà oggetti inanimati come termostati, elettrodomestici, contatori, controllori di stazione, sistemi informatici di raccolta e controllo dei dati, ecc. bilanciamento del consumo di carico sulla rete elettrica target. Una volta che i programmi e gli algoritmi per computer sono in atto, tale griglia funzionerà in modo autonomo con un intervento umano minimo.

Genesi della Global Smart Grid: R. Buckminster Fuller

Il sito web GENI attribuisce al compianto R. Buckminster Fuller (1895-1983) il padre e il progettista concettuale della rete energetica globale. Nel suo libro 1982, Percorso critico, Scrisse Fuller,

“Questa rete elettrica mondiale, con il suo vantaggio omni-integrato, fornirà la sua energia elettrica ovunque, a chiunque, in qualsiasi momento, a un ritmo comune. Ciò renderà un sistema di determinazione dei prezzi e dei costi uniforme in tutto il mondo per tutti i beni e servizi basato realisticamente sul sistema di contabilità metabolica tempo-energia dell'Universo.

"In questo sistema di valori energetici cosmicamente uniforme e comune a tutta l'umanità, il costo sarà espresso in kilowattora, wattora e watt secondo di lavoro. I chilowattora diventeranno il criterio principale per calcolare i costi della produzione del complesso di coinvolgimenti metabolici per ciascuna funzione o elemento. Queste valutazioni energetiche uniformi sostituiranno tutti i sistemi monetari del mondo estremamente mutevoli, su cui si scommette l'opinione e manipolabili dai sistemi di potere. Il sistema di contabilità mondiale energia-tempo eliminerà tutte le disuguaglianze che si verificano ora in relazione alla spedizione internazionale di merci arbitrariamente manovrabile e ai conti della bilancia commerciale internazionale inventati dai banchieri della struttura di potere economico superiore. Eliminerà tutti gli insidiosi sfruttamenti bancari e dei mercati mobiliari di tutte le differenze di attività di fuso orario in tutto il mondo in funzione oggi, il tutto all'insaputa dei due miliardi di esseri umani che stanno dormendo ".

Se questo suona familiare, dovrebbe: Si tratta di una rivisitazione non verniciata della tecnocrazia in stile anni '1930, tranne che su scala globale, rispetto a quella continentale. L'elettricità viene fornita a tutti in modo uguale e il sistema economico basato sul prezzo è sostituito da un "sistema di contabilità mondiale energia-tempo" basato su chilowattora, wattora e watt secondo.

Non ci sono prove che un tale sistema funzionerà mai, ma ciò non ha impedito ai gruppi globali di precipitarsi a capofitto in questa iniziativa globale. Prendiamo, ad esempio, il Forum economico mondiale ...

Forum economico mondiale e cambiamenti climatici

Se uno scettico mettesse in dubbio la serietà di organizzazioni come Terrawatts e GENI, dovrebbero considerare che il Forum economico mondiale elitario (WEF) ha gettato il suo peso collettivo dietro l'iniziativa. È riuscito a collegare l'avanzamento di Smart Grid alla riduzione delle emissioni di carbonio, promettendo così un modo tangibile per combattere il riscaldamento globale.

Fondato nel 1971, il WEF si riunisce ogni anno a Davos, in Svizzera. I partecipanti sono per lo più "chi è chi" dell'élite globale.

Il WEF ha presentato un importante rapporto sullo stato di avanzamento nel gennaio 2011 dal titolo "Programma di partenariato per l'industria energetica ":

"Accelerating Successful Smart Grid Pilots, un rapporto del World Economic Forum sviluppato con Accenture ed esperti del settore, definisce la centralità delle reti intelligenti come fattori chiave per un'economia a basse emissioni di carbonio e in risposta alla crescente domanda di energia. Oltre 60 parti interessate del settore, delle politiche e delle normative sono state coinvolte nel rapporto Accelerating Successful Smart Grid Pilots, per identificare i fattori che determinano il successo, o meno, dei piloti smart grid ... C'è un'opportunità per lanciare la prossima ondata di sviluppo verso un sistema di energia a basse emissioni di carbonioe i piloti di smart grid di successo saranno un passaggio chiave in questo processo." [enfasi aggiunta]

Mark Spelman, Global Head of Strategy di Accenture, ha partecipato allo Smart Grid Workshop del WEF nel 2010. Alla domanda: "Quale valore può aggiungere Smart Grid nei prossimi 30 anni?", Spelman ha risposto: "Le reti intelligenti sono assolutamente fondamentali se vogliamo raggiungere alcuni dei nostri obiettivi in ​​materia di cambiamenti climatici. Le Smart Grids sono la colla, sono l'internet energetica del futuro e sono la componente centrale che riunirà domanda e offerta."

Spelman non può definirsi un tecnocrate, ma certamente usa il linguaggio della tecnocrazia come un professionista.

L'associazione degli standard IEEE

La rete energetica globale, o Smart Grid, opererà secondo standard ingegneristici universalmente accettati che rendono i dati e i flussi energetici compatibili tra loro. Chi fornirà tali standard? Il venerabile Institute of Electrical and Electronics Engineers, o IEEE.

L'IEEE afferma di essere "la più grande associazione professionale al mondo dedicata al progresso dell'innovazione tecnologica e dell'eccellenza a beneficio dell'umanità". Fondata nel 1884, si occupa di standard e sviluppo dell'elettricità da quando Thomas Edison ha inventato la lampadina. Oggi, tuttavia, l'IEEE è ampiamente globale, con 395,000 membri in 160 paesi e supporta circa 900 standard attivi in ​​vari settori dell'ingegneria e dell'elettronica.

Come afferma sul suo sito web Smart Grid, l'IEEE ha rivendicato, in un linguaggio chiaro, l'iniziativa globale sull'energia:

"Non esiste un'organizzazione globale che sovrintenda alle trasformazioni dei sistemi energetici di tutte le nazioni", è un movimento vasto ed è agli inizi. Con le nostre 38 società e sette consigli IEEE è posizionato per guidare l'iniziativa della rete intelligente. Attraverso loro e i nostri 395,000 membri, che lavorano nei settori accademico, governativo e privato del mondo, IEEE tocca praticamente ogni aspetto della rete intelligente.

“Sfruttiamo le nostre solide basi e la nostra collaborazione inclusiva per evolvere gli standard, condividere le migliori pratiche, pubblicare sviluppi e fornire offerte educative correlate per promuovere la rete intelligente. Siamo in prima linea nell'avanzamento della tecnologia e nella facilitazione di implementazioni di successo in tutto il mondo. Lavorare mano nella mano con altre organizzazioni leader per creare un set di standard perché la rete intelligente è il modo in cui possiamo garantire il successo ".

La spavalderia di IEEE non è ingiustificata: è davvero il - esclusivamente. organizzazione globale in grado di svolgere un compito così monumentale. Quando viene data la sfida di unificare la rete energetica globale, gli ingegneri 395,000 dovrebbero essere sufficienti per completare la missione!

Nelle loro note la sezione IEEE Student Branch della Northern Illinois University Chi Pagina, "IEEE è riuscita a portare tecnocrati da tutto il mondo su un'unica piattaforma." Infatti.

Conclusione

La tecnocrazia è un sistema politico-economico collettivo, utopico, gestito da ingegneri, scienziati e tecnici. Ha il potenziale per essere molto più opprimente e controllante del comunismo, del socialismo o del fascismo. Senza Smart Grid, siamo certi che non ci sarà alcuna regola della tecnocrazia.

C'è ancora molto da dire, ma questo rapporto cerca di evidenziare quanto segue:

  1. Technocracy, Inc. è stata la culla del modello economico-politico basato sull'energia visto dietro le iniziative Smart Grid nazionali, regionali, continentali e globali
  2. R. Buckminster Fuller, un tecnocrate nel cuore, ha aperto la strada alla progettazione di una rete energetica globale che è ora denominata "il nuovo World Wide Web of Electricity"
  3. Tutte dei requisiti originali di Technocracy, Inc. per un sistema basato sull'energia sono in fase di soddisfacimento
  4. Organizzazioni globali come il World Economic Forum e l'IEEE Standards Organization supportano e abilitano la Smart Grid globale
  5. La Smart Grid globale e i movimenti di riscaldamento globale sono interdipendenti

Non è chiaro chi supervisionerà alcune o tutte le sfaccettature della Smart Grid globale. Il suggerimento implicito è che saranno gli stessi ingegneri e le società globali che lo stanno attualmente sviluppando. In nessuna parte della letteratura non viene suggerito che esista un piano per la consegna del sistema risultante a una struttura politica al servizio del popolo.

Gli aspetti negativi di Smart Grid sono raramente menzionati. Prendi la sicurezza informatica, per esempio. Immagina un criminale esperto di tecnologia che rompe i dati del tuo profilo energetico hackerando i computer nella tua sottostazione locale: in base al tuo consumo di energia, sa quando sei a casa e quando non sei a casa, quando sei sveglio e quando dormi , sia che tu abbia un sistema di sicurezza acceso o spento, ecc. Armati di tali informazioni, i tuoi beni e la tua sicurezza personale sarebbero a sua disposizione.

Con l'ondata globale di attività per creare la Smart Grid globale, è dubbio che l'iniziativa possa essere fermata, soprattutto perché è così strettamente intrecciata con il movimento per il riscaldamento globale e quindi, lo sviluppo sostenibile e persino il programma Agenda 21 delle Nazioni Unite.

Negli Stati Uniti, Smart Grid si sta intensificando senza alcuna supervisione o coinvolgimento legislativo; in altre parole, viene implementato esclusivamente da Executive Branch fiat. Lo stesso vale in altri paesi.

L'originale Technocracy, Inc. ebbe successo per una stagione in parte a causa della pressione schiacciante della Grande Depressione. La Grande Depressione II attualmente in corso quasi certamente sponsorizzerà rinnovati richiami al "capitalismo è morto" e suppliche per un nuovo sistema che lo sostituisca. L'unico sistema in attesa dietro le quinte, per così dire, è Technocracy, e la sua infrastruttura abilitante è il nuovo World Wide Web of Energy.

Risorse

Spiegare Smart Grid, Video del World Economic Forum, 2011

Sito web IEEE e Smart Grid, http://smartgrid.ieee.org

Sito Web Smart Grid News, http://www.smartgridnews.com

Global Energy Network: comparsa della prossima "presentazione sul World Wide Web", TerraWatts

L'Enernet presentazione video, Bob Metcalfe, fondatore di 3Com e co-inventore di Ethernet

Sito Web di Terrawatts, http://www.terrawatts.com

Sito Web del Global Energy Network Institute, http://www.geni.org

Corso di studio sulla tecnocrazia, Hubbert & Scott, 1934


Questo articolo è stato originariamente pubblicato nel 2010 in August Forecast & Review

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti