La polizia di Dubai lancerà moto volanti di 2020

Credito di immagine: Hoversur
Per favore, condividi questa storia!
Dubai aspira alla tecnocrazia automatizzando tutto con la tecnologia. Furono i primi a introdurre i robot nella pattuglia. Dubai guida anche il mondo islamico nei prodotti e nelle implementazioni Fintech. ⁃ Editor TN

La polizia di Dubai ha iniziato ad addestrare due ufficiali a guidare motociclette al fine di introdurre i veicoli in servizio da 2020, secondo un tweet del Dubai Media Office di venerdì.

 passo avanti futuristico nelle attività di polizia è stato confermato il brigadiere Khalid Nasser Al Razooqi, direttore del Dipartimento di Intelligenza Artificiale della polizia di Dubai, il quale ha affermato che l'hoverbike verrà utilizzato nelle attività di polizia in tutta la città.

“Abbiamo già due equipaggi che si stanno già allenando per usare l'hoverbike e aumenteremo il numero. Il veicolo verrà utilizzato da 2020 nei ruoli di primo soccorritore a causa della sua capacità di accedere a posizioni difficili da raggiungere ", ha dichiarato il brigadiere Al Razooqi a Gulf News.

La nuova "hoverbike" per combattere il crimine faceva parte della straordinaria esibizione di tecnologia avanzata presentato dalla polizia di Dubai alla Gitex Technology Week 2018.

"Funziona a energia elettrica e può volare a cinque metri di altezza e trasportare un poliziotto in situazioni di emergenza e traffico intenso. La bici può anche volare senza passeggero e può salire a 96km / h. Può volare per 25 minuti con un pilota e per 40 minuti quando controllato da un operatore ", ha detto il brigadiere Al Razooqi nella settimana precedente di Gitex.

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Stephen Langley

Le folli politiche e i mezzi dei tecnocrati dello stato di polizia non sono realizzabili a meno che i loro sogni non vengano plasmati dai loro tirapiedi. Per uno stipendio e una pensione, la classe ingegnere mind-bot consente che il loro lavoro venga appropriato e applicato per il controllo piuttosto che open source che contribuisce alla creatività di massa e quindi alla libertà personale e sociale. Gli "scienziati pazzi" creano perché dà loro potere personale tramite lo status all'interno dello scientismo e la sua ossequiosità nei confronti della struttura del potere autoritario, cioè la classe dominante. Se ricordo bene, un mantra di Technocracy News è: "Creano perché possono". implicando una totale mancanza... Per saperne di più »