Doppio discorso? DHS Fusion Center lancia il "Portale di disinformazione"

Per favore, condividi questa storia!
I tecnocrati hanno incorporato la propaganda in tutti i media mainstream, ma ora il governo federale sta entrando nel mix come mai prima d'ora. I DHS Fusion Center vengono cooptati per fornire "verifica dei fatti" istituzionalizzata per prendere di mira individui specifici piuttosto che informazioni in generale. ⁃ Editore TN

Sembra che il Dipartimento per la sicurezza interna (DHS) non sia più soddisfatto Fox News Tucker Carlson diffondendo la paura e vuole fornire la propria versione delle notizie indotte dalla paura.

As NBC New York rivelato, il DHS ha deciso che il modo migliore per contrastare il crescente disprezzo degli americani per la guerra senza fine al terrorismo è aprire il suo primo portale di disinformazione approvato dal governo.

"L'Office of Homeland Security and Preparedness del New Jersey ha presentato un nuovo portale di disinformazione progettato per aiutare le persone a identificare le informazioni fabbricate che oscurano la verità, dai deepfake ai video e ai testi alterati e i gruppi dietro di loro".

Il DHS afferma che il governo ha una "responsabilità maggiore" nel diffondere le notizie al pubblico.

"La disinformazione può avere un impatto insidioso sul panorama generale delle minacce", ha affermato Laurie Doran, direttore di NJOHSP. "In un'epoca in cui il pubblico è diventato sempre più dipendente dai forum online e dalle piattaforme di social media per rimanere informato, tutti noi abbiamo una maggiore responsabilità nell'esaminare le informazioni che stiamo consumando".

Oh no, l'insidiosa "disinformazione fabbricata che oscura la verità" è ora un "panorama globale di minacce" per gli americani. Cosa faranno i federali per aiutarci?

"La realtà è che nessuna piattaforma o agenzia ha la forza lavoro o i mezzi per tracciare e dissipare la quantità di disinformazione che viene fatta circolare", ha aggiunto il vicedirettore di NJOHSP Eric Tysarczyk. "Con questo portale, stiamo ora fornendo al pubblico gli strumenti necessari per decifrare le informazioni da soli".

Secondo i Fed, non esiste una piattaforma o un'agenzia governativa in grado di dissipare la disinformazione, quindi chi pensi che i funzionari vogliano usare?

Uno dei maggiori autori di disinformazione nel settore e non è un'agenzia federale chiamata CIA o FBI.

I federali hanno deciso di lasciare che i centri di fusione gestiti dal DHS diffondano notizie approvate dal governo utilizzando le loro nuove creazioni 'portale di disinformazione'.


Nella sezione "Quali gruppi utilizzano le campagne di disinformazione", il DHS afferma che le loro vecchie nemesi Cina, Russia e Iran sono dietro a molta disinformazione. Ma poi aggiungono la loro stessa svolta che induce alla paura affermando che gli estremisti interni sono dietro molte campagne di disinformazione negli Stati Uniti

"Vari attori, inclusi avversari stranieri come Cina, Russia e Iran, così come gruppi estremisti, sfruttano le crisi internazionali e gli incidenti di alto profilo per diffondere disinformazione e disinformazione per seminare discordia negli Stati Uniti".

Come ho sottolineato due settimane fa, anche i centri di fusione affermano che almeno ci sono 23 diversi tipi degli estremisti violenti in America.

“Sulla base delle informazioni di cui sopra, ci si può aspettare che nel prossimo futuro i Fed aggiungeranno estremisti anti-repubblicani, estremisti anti-democratici, estremisti anti-Big Tech, estremisti anti-vaccino, estremisti anti-passaporto e anti-ID digitale estremisti, e gli estremisti dell'Anti-School Book alla loro lista crescente di estremisti violenti”.

Ironia della sorte, il DHS ammette che gli estremisti domestici violenti stanno diffondendo disinformazione usando le stesse tattiche che loro stessi usano da anni.

“La circolazione di disinformazione e disinformazione ha il potenziale per raggiungere un vasto pubblico, incitare alla paura, creare sfiducia tra i governi e il loro popolo, aumentare la polarizzazione nei gruppi e influenzare le azioni del governo o le risposte delle forze dell'ordine. Diverse note campagne di disinformazione hanno stimolato incidenti che alla fine sono stati segnalati al New Jersey Suspicious Activity System, poiché hanno motivato le persone ad agire contro funzionari governativi, forze dell'ordine, infrastrutture critiche e il pubblico in generale".

Si potrebbe essere perdonati per aver scambiato un portale [i] di disinformazione come un playbook delle forze dell'ordine modificato per adattarsi a qualsiasi minaccia futura che i federali possano immaginare.

Per oltre ventuno anni, il DHS ha eclissato o eguagliato la CIA nella pubblicazione di documenti e avvertimenti che inducono paura al terrorismo.

Nel 2002, il DHS ha creato il suo sistema di consulenza con codice colore progettato per far vivere gli americani nella paura per nove anni, solo per essere sostituito dal Sistema consultivo nazionale sul terrorismo. E dodici anni fa, il DHS ha creato il suo "Se vedi qualcosa, dì qualcosa" campagna che tratta ogni americano come un sospetto terrorista.

La notizia è disseminata di migliaia di segnalazioni di persone innocenti aggiunte alla no-fly list segreta del DHS e al sistema segreto di attività sospette delle forze dell'ordine.

Le affermazioni dei portali di disinformazione del New Jersey di "identificare e controllare qualsiasi informazione fabbricata che oscura la verità" significa che i funzionari del governo sostituiranno semplicemente la disinformazione con la propria versione degli eventi prodotta.

Una settimana prima che il DHS presentasse il suo portale di disinformazione, il centro di fusione del New Jersey ha rilasciato questa gemma sugli estremisti violenti in America:

Una "valutazione della minaccia" del New Jersey rapporto elenca gli estremisti domestici come la preoccupazione numero uno delle forze dell'ordine.

“La valutazione dettaglia le attività da estremisti violenti nostrani, estremisti domestici e organizzazioni terroristiche straniere, oltre a mettere in evidenza le minacce alla sicurezza informatica e alle infrastrutture critiche”.

La panoramica della valutazione delle minacce afferma che "estremisti violenti locali e estremisti bianchi di matrice razzista rimangono le minacce più importanti al New Jersey nel 2022".

“Anarchici, antiabortisti, antigovernativi, neri di matrice razzista, milizie e cittadini estremisti sovrani costituiscono minacce interne moderate. Ci si aspetta che gli estremisti domestici tornino alle norme operative pre-pandemia, spostando la loro attenzione sull'espansione locale, partecipando a manifestazioni e impegnandosi in attività criminali di basso livello".

Classificare i manifestanti anti-aborto, anti-governativi e neri a sfondo razziale come estremisti domestici è uno degli esempi più palesi di disinformazione del governo che abbia mai visto.

As Fox News segnalati, "la più grande minaccia legata al terrorismo che dobbiamo affrontare in patria è la minaccia dell'estremismo violento interno", ha affermato il segretario del DHS Alejandro Mayorkas. Come puoi vedere, il DHS è davvero diventato un maestro nell'incitare alla paura pubblica e nel polarizzare le forze dell'ordine.

L'uso dei centri di fusione per diffondere la paura e polarizzare le forze dell'ordine continua ad avere conseguenze di vasta portata sulle libertà di tutti.

La mia più grande paura è che i federali creino una rete di settantanove centro di fusione portali di disinformazione che verranno utilizzati per diffondere notizie approvate dal governo sui social media e sui notiziari con l'obiettivo finale di criminalizzare le proteste e qualsiasi altra cosa non piaccia ai nostri funzionari.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Leggi l'articolo originale […]

[…] Leggi di più: Doublespeak? DHS Fusion Center lancia il "Portale di disinformazione" […]

Elle

O si ! Scommetto che l'intero paese consulterà il nuovo e migliorato sito di propaganda del DHS in modo che possano ottenere aiuto per determinare cosa è VERITÀ e cosa è REALE. Sì, sarà un GRANDE venditore tra i ritardatari perché hai bruciato i ponti con il paese. Allora, i risvegliati? Ci potrebbe importare di meno, ragazzi. Incazzarsi.

TU NON ESISTE, DHS. Non sei.

Ultima modifica 7 mesi fa di Elle