DNA Bonanza: Blackstone sta acquistando Ancestry.com per $ 4.7 miliardi

Per favore, condividi questa storia!

Blackstone Group rappresenta l'apice della globalizzazione e dell'élite super ricca che la controlla. Con Ancestry.com, una serie di Tecnocrati avrà accesso al più vasto insieme di informazioni sul DNA e sulle relazioni familiari nel mondo. Questa è una miniera d'oro di marketing e ingegneria sociale per Tecnocrazia. ⁃ TN Editor

Blackstone Group, Inc. ha dichiarato mercoledì di aver accettato di acquisire il fornitore di genealogia Ancestry.com Inc da rivali di private equity per $ 4.7 miliardi, debito incluso, scommettendo sulla caccia all'albero genealogico e sulla medicina personalizzata.

Ancestry.com è il più grande fornitore al mondo di servizi di DNA, che consente ai clienti di tracciare la propria genealogia e identificare i rischi per la salute genetica con test inviati a casa loro.

Blackstone spera che più consumatori rimasti a casa durante la pandemia di COVID-19 si rivolgeranno ad Ancestry.com per i suoi servizi.

"Riteniamo che Ancestry abbia una pista significativa per un'ulteriore crescita in quanto persone di tutte le età e background diventano sempre più interessate a saperne di più sulle loro storie familiari e su se stesse", ha affermato in una nota David Kestnbaum, amministratore delegato senior di Blackstone.

L'accordo è la prima acquisizione di Blackstone da Blackstone Capital Partners VIII, il più grande fondo di private equity di sempre che ha raccolto 26 miliardi di dollari dagli investitori lo scorso anno.

Ancestry.com ha più di 3 milioni di clienti paganti in circa 30 paesi e guadagna oltre 1 miliardo di dollari di entrate annuali. Lanciato nel 1996 come sito di storia familiare, ha sfruttato i progressi nei test del DNA e nelle app per telefoni cellulari nei due decenni successivi per espandere la sua offerta.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti