Dimentica il manzo: la carne prodotta in laboratorio è nel tuo futuro

vuotoCarne rossa coltivata in laboratorio
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

TN Nota: La guerra nel settore delle carni bovine si riscalderà senza dubbio man mano che questa tecnologia avanza, ma ciò non significa che a nessuno piacerà molto. I maniaci del controllo della sostenibilità come Michelle Obama (programmi per il pranzo scolastico) non hanno problemi a dirti cosa dovresti mettere in bocca per mangiare.

Scienziati e aziende che lavorano a pieno ritmo per produrre carne creata in laboratorio affermano che sarà più sana della carne convenzionale e più rispettosa dell'ambiente. Ma quanto possono migliorare su maiale o manzo della vecchia scuola?

Ad agosto 2013, un team di scienziati olandesi ha mostrato il loro hamburger coltivato in laboratorio (costo: $ 330,000) e persino fornito un test di assaggio. Due mesi fa, la società americana Memphis Meats ha fritto la prima polpetta da laboratorio (costo: $ 18,000 per libbra). Coloro che hanno assaggiato questi articoli dicono che differiscono appena dal vero affare.

Gli olandesi e gli americani sostengono che entro pochi anni le carni prodotte in laboratorio inizieranno ad apparire nei supermercati e nei ristoranti. E queste non sono le uniche squadre che lavorano sulla carne coltivata (come preferiscono chiamarla). Un'altra società, Modern Meadow, promette che le "patatine da bistecca" coltivate in laboratorio - qualcosa tra una patatina fritta e un manzo a scatti - arriveranno nei negozi anche nel prossimo futuro.

Per alcune persone c'è un fattore determinante nell'idea della carne coltivata in laboratorio, ma i suoi sostenitori affermano che la carne coltivata può aiutare ad alleviare le sfide ambientali e sanitarie poste dal crescente appetito mondiale per le carni convenzionali. L'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico stima che la domanda di carne nel Nord America aumenterà del 8 percento tra 2011 e 2020, in Europa del 7 percento e in Asia del 56 percento.

Nel frattempo, uno studio 2011 ha calcolato che la coltivazione di carne nei laboratori ridurrebbe il terreno necessario per produrre bistecche, salsicce e pancetta con il 99 percento e ridurre il bisogno associato di acqua del 90 percento. Inoltre, ha scoperto che una libbra di carne creata in laboratorio produrrebbe emissioni di gas serra molto meno inquinanti di quelle prodotte da mucche e maiali, persino da pollame.

L'analisi del ciclo di vita di Yeta 2015 sulla potenziale produzione di carne coltivata negli Stati Uniti ha dipinto un quadro meno roseo se si include la generazione di elettricità e calore necessaria per far crescere le cellule in un laboratorio.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti