Forum di Davos: bloccato sullo stupido "fallimento dell'azione per il clima"

Davos WEFF
Per favore, condividi questa storia!

La convention degli elitari mondiali del World Economic Forum di Davos di quest'anno ha attirato 2,782 partecipanti registrati in rappresentanza di 117 paesi e 121 nazionalità. In un micro-senso, assomiglia a una riunione delle Nazioni Unite ma solo per i plutocrati: ricchi, famosi e potenti.

Per tutti i problemi economici che affliggono il mondo, la leadership di Davos ha ritenuto opportuno far venire la diciassettenne Greta Thunberg e dare loro una sferzata di lingua per non essere all'altezza delle sue aspettative di isteria del cambiamento climatico.

Li rimproverò debitamente su tutti i fronti, ma soprattutto per averla ascoltata senza fare nulla in seguito alle sue richieste.

Perché il WEF dovrebbe consentire a un adolescente con difficoltà autistiche senza esperienza in economia, economia o scienze del clima di occuparsene in primo luogo? La risposta a questa non è affatto chiara, ma a prima vista sembra che questa giovane ragazza che non sa nulla sia stata elevata a una sorta di santità dove può andare ovunque e dire qualsiasi cosa e la gente si aggrappa a ogni parola che procede fuori dalla sua bocca.

Ma a Santa Greta è stato assegnato un lato oscuro per punire i negazionisti, i criminali e i plutocrati testardi. Quando sei colpevole e lo sai, alcune perlustrazioni di Saint Greta ti compreranno abbastanza indulgenze per continuare a volare nei tuoi jet privati ​​e investire in combustibili fossili. Alcuni imbroglioni egregi potrebbero aver bisogno di alcune strisce in più rispetto ad altri.

Il WEF produce un valutazione del rischio annuale che serve come guida per la discussione alle riunioni di Davos. La conclusione del 2019 è stata: "Su un orizzonte di dieci anni, i fallimenti delle politiche in materia di condizioni meteorologiche estreme e cambiamenti climatici sono visti come le minacce più gravi."

Naturalmente, il rapporto del 2019 ha affrontato una serie di altri potenziali shock, come "informatica quantistica, manipolazione del clima, populismo monetario [e] intelligenza artificiale emotivamente reattiva". Aveva anche un capitolo che "richiede una maggiore azione contro i crescenti livelli di tensione psicologica in tutto il mondo".

Se credono veramente che la tensione psicologica sia un problema globale, dovrebbero iniziare con un po 'di autoanalisi e smettere di sforzare un moscerino mentre ingoiano un cammello.

Ogni nazione ha bisogno di leader che possano portare soluzioni reali a problemi reali per persone reali. Il World Economic Forum fallisce sotto tutti gli aspetti. Il riscaldamento globale non è il problema e lo sviluppo sostenibile non è la soluzione, ma continuano a raddoppiare su di loro ogni volta che si incontrano.

Si potrebbe certamente descrivere questa delusione di massa in vari modi, ma "bloccato su stupido" è buono come qualsiasi.

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Bruce

"Combustibili fossili?" Veramente? Non pensi che l'affermazione dovrebbe essere qualificata?

WILLIAM FORTUNE

Non capisco perché così tanti si concentrano su Greta e su ciò che NON È FATTO piuttosto che su ciò che deve essere fatto e PU ESSERE FATTO. Forse è perché i giornalisti, con una laurea in arti liberali, sono stupidi come Greta riguardo alla tecnologia e alla produzione di energia pulita. Ho letto di recente che l'energia rinnovabile è in declino e si sta prendendo in considerazione il nucleare, mostrando ancora una volta quanto siano stupidi i Verdi, i politici ei giornalisti. Non saranno costruite nuove centrali nucleari, specialmente negli Stati Uniti e in Europa. Consentono di consumare solo il 3% di carburante e i sindacati hanno deciso di costruirli... Per saperne di più »