Davos: le imprese dei social media sotto forte pressione per una maggiore regolamentazione

Marc Benioff critico di Big Tech. (Immagine: World Economic Forum / Faruk Pinjo)
Per favore, condividi questa storia!
Su più fronti, Big Tech e in particolare i social network sono sotto attacco, con molti che affermano che la regolamentazione è inevitabile. Il sentimento pubblico sta ovviamente cambiando ei leader stanno guardando con molta attenzione alle pratiche e ai pregiudizi di questi giganti della tecnologia. ⁃ TN Editor

Le aziende tecnologiche hanno ottenuto un pass gratuito sulla regolamentazione, e ciò dovrebbe cambiare, ha dichiarato Marc Benioff, CEO di Salesforce, a un panel di Davos intitolato "In Tech We Trust".

"I segni indicano una maggiore regolamentazione", ha detto.

"Nel settore tecnologico, siamo stati alla larga da quelle regole per l'intera vita del settore e stiamo vedendo segni, soprattutto quest'anno, soprattutto con le elezioni, soprattutto con i social network, e soprattutto quando vedi amministratori delegati che abdicano alle loro responsabilità e di '"Non lo sapevo" ".

[the_ad id = "11018 ″]

L'amministratore delegato di Uber Dara Khosrowshahi ha concordato. "Dove i regolatori possono svolgere un ruolo è la responsabilità", ha detto, indicando i CEO che dovrebbero sapere cosa sta succedendo nelle loro aziende e dovrebbero essere rimossi se non lo fanno. "Chiederei ai regolatori di essere severi con la responsabilità", con i CEO, ha detto.

Ruth Porat, Chief Financial Officer di Alphabet, era in particolare mamma sull'argomento, scegliendo invece di concentrarsi su come Google sta usando l'IA per alimentare importanti scoperte nelle scienze della vita e sottolineando che le aziende tecnologiche hanno un elevato grado di fiducia. Quando le è stato chiesto se Google fosse troppo grande, l'ha definita una "domanda senza risposta".

Sono stati offerti pochi dettagli su come regolare il settore. Sono stati suggeriti maggiore trasparenza e condivisione dei dati, con Rachel Botsman, un'accademica in visita presso la Saïd Business School di Oxford, rilevando che le richieste di trasparenza arrivano quando la fiducia è scarsa.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti