Biochip finanziato dalla DARPA per "salvarci" dal COVID-19?

Per favore, condividi questa storia!
La tecnocrazia è per la società ciò che il transumanesimo è per le persone che vivono nella società. Quello che si pensa sia un colpo di stato per la tecnocrazia potrebbe anche essere un colpo di stato per il transumanesimo poiché la tecnologia impiantabile viene implementata per combattere COVID-19. Nella misura in cui è accettato, fornirà un monitoraggio continuo e un monitoraggio interno di ogni essere umano. ⁃ TN Editor

La scoperta scientifica più significativa da quando la gravità è stata nascosta in bella vista per quasi un decennio e il suo potenziale distruttivo per l'umanità è così enorme che la più grande macchina da guerra del pianeta ha immediatamente dispiegato le sue vaste risorse per possederla e controllarla, finanziando la sua ricerca e sviluppo attraverso agenzie come il National Institutes of Health (NIH), la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) e HHS 'BARDA.

La svolta rivoluzionaria è arrivata a uno scienziato canadese di nome Derek Rossi nel 2010 per puro caso. L'ormai in pensione professore di Harvard ha affermato in un colloquio con il National Post che ha trovato un modo per "riprogrammare" le molecole che portano le istruzioni genetiche per lo sviluppo cellulare nel corpo umano, per non parlare di tutte le forme di vita biologiche.

Queste molecole sono chiamate "acido ribonucleico messaggero" o mRNA e la ritrovata capacità di riscrivere quelle istruzioni per produrre qualsiasi tipo di cellula all'interno di un organismo biologico ha cambiato radicalmente il corso della medicina e della scienza occidentali, anche se nessuno se ne è ancora accorto. Come afferma lo stesso Rossi: "La vera scoperta importante qui è stata che ora puoi usare l'mRNA e, se lo inserisci nelle cellule, puoi fare in modo che l'mRNA esprima qualsiasi proteina nelle cellule, e questa era la cosa più importante . "

Era così grande che nel 2014 Rossi è stato in grado di andare in pensione dopo che la società che ha co-fondato con la società di private equity Flagship Pioneering per sfruttare la sua innovazione, Moderna Inc., ha attirato quasi mezzo miliardo di dollari in premi federali per iniziare a sviluppare vaccini utilizzando la tecnologia. Non più affiliato con Moderna al di là delle sue partecipazioni azionarie, Rossi sta solo "guardando per quello che succede dopo" e se è qualcosa come il "papà dell'hockey" affettuoso che è ritratto per essere, deve essere inorridito.

Biologia del telecomando

Già nel 2006, DARPA stava già ricercando come identificare i patogeni virali delle vie respiratorie superiori attraverso il suo programma Predicting Health and Disease (PHD), che ha portato alla creazione del Biological Technologies Office (BTO) dell'agenzia, come riportato da Whitney Webb in un Maggio articolo per L'ultimo vagabondo americano. Nel 2014, il BTO di DARPA ha lanciato il suo programma "In Vivo Nanoplatforms" (IVN), che ricerca nanotecnologie impiantabili, portando allo sviluppo di "idrogel".

L'idrogel è una nanotecnologia il cui inventore è stato all'inizio vantata che "Se [viene] risolto, con l'approvazione della FDA, i consumatori potrebbero impiantare i sensori nel loro nucleo per misurare i loro livelli di glucosio, ossigeno e lattato". Questo materiale simile a una lente a contatto richiede l'introduzione di uno speciale iniettore sotto la pelle dove può trasmettere segnali digitali basati sulla luce attraverso una rete wireless come il 5G.

Una volta saldamente impiantate nel corpo, le cellule umane sono alla mercé di qualsiasi programma di mRNA fornito tramite questo substrato, scatenando un incubo di possibilità. È forse il primo vero passo verso il transumanesimo completo; una "filosofia" che è in voga con molte persone potenti e influenti, come Ray Kurzweil ed Eric Schmidt di Google, i cui fautori vedono la fusione di tecnologia e biologia come una conseguenza inevitabile del progresso umano.

L'azienda privata nata per commercializzare questa tecnologia, che permette di controllare i processi biologici a distanza e apre la porta alla potenziale manipolazione delle nostre risposte biologiche e, in definitiva, della nostra intera esistenza, si chiama Profusa Inc e le sue operazioni sono finanziate con milioni da NIH e DARPA. A marzo, l'azienda è stata inserita silenziosamente nell'affollato bazar COVID-19 nel marzo 2020, quando ha annunciato un biochip iniettabile per la rilevazione di malattie respiratorie virali, incluso COVID-19.

Una consociata interamente controllata

A luglio a rapporto preliminare finanziato dal NIAID di Fauci e dal NIH su un vaccino mRNA contro SARS-CoV-2 è stato pubblicato in Il New England Journal of Medicine, concludendo che il vaccino mRNA-1273. fornito da Moderna per lo studio, "risposte immunitarie anti-SARS-CoV-2 indotte in tutti i partecipanti e non sono stati identificati problemi di sicurezza limitanti lo studio" e ha sostenuto "l'ulteriore sviluppo di questo vaccino".

Un mese prima, il NIH aveva rivendicato una partecipazione congiunta nel vaccino mRNA COVID-19 di Moderna, citando un contract firmato nel dicembre 2019, stabilendo che i "candidati al vaccino contro il coronavirus mRNA [sono] sviluppati e di proprietà comune" da entrambe le parti. Moderna contesta la posizione del governo federale, affermando che la società "possiede un'ampia proprietà intellettuale e concessa in licenza" e "non è a conoscenza di alcun IP che ci impedirebbe di commercializzare i nostri prodotti candidati, incluso mRNA-1273".

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti