COVID-19 accelera la grande guerra al denaro

wikipedia
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Fintech è l'erede che sembra diventare il sistema finanziario dello sviluppo sostenibile, noto anche come Technocracy. Pertanto, il denaro non ha posto in questo nuovo sistema di controllo totale ed è destinato all'estinzione, costringendo così tutti a un mondo digitale. ⁃ Editor TN

La crisi della corona ha già subito un tributo molto elevato e ha causato danni profondi nelle nostre società e nelle nostre economie, la cui portata deve ancora essere evidente. Abbiamo visto il suo impatto sulla produttività, sulla disoccupazione, sulla coesione sociale e sulla divisione politica. Tuttavia, c'è un'altra tendenza molto preoccupante che è stata accelerata sotto il velo della paura e della confusione che la pandemia si è diffusa. La guerra in contanti, che era già in atto da quasi un decennio, si è drasticamente intensificata negli ultimi mesi.

Il problema"

Negli ultimi anni, mentre la guerra al denaro si è intensificata, ci siamo abituati ad ascoltare alcuni argomenti o "ragioni" sul perché dovremmo abbandonare tutti i soldi di carta e trasferirci in massa in un'economia esclusivamente digitale. Questi punti di discussione sono stati ripetuti più e più volte, nella maggior parte delle economie occidentali e da innumerevoli figure istituzionali. "Il contante è utilizzato da terroristi, riciclatori di denaro e criminali" è probabilmente il più spesso ripetuto, poiché è stato ampiamente impiegato nella maggior parte dei dibattiti sulla transizione digitale. Solo un paio d'anni fa, è stato utilizzato anche da Mario Draghi, a supporto della decisione di ritirare la banconota da 500 euro. Non abbiamo ricevuto informazioni o dati specifici su quanti terroristi stessero effettivamente usando questa nota di alta denominazione, ma sappiamo che molti cittadini rispettosi della legge lo stavano usando per salvare, così come i proprietari di piccole imprese per le loro esigenze di liquidità operativa .

Ora, tuttavia, la crisi della corona ha introdotto una direzione completamente nuova di retorica anti-liquidità e nuovi argomenti a favore di un'economia digitale. Anche nelle prime fasi della pandemia, quando essenzialmente non si sapeva concretamente nulla del virus stesso o della sua trasmissione, i semi di nuove paure erano già stati piantati da resoconti mediatici sensazionali e figure politiche e istituzionali che stimolavano la paura. L'idea insidiosa che "è possibile catturare Covid attraverso i contanti" potrebbe essere stata prematuramente diffusa, ma è rimasta nella mente della maggior parte delle persone. Ciò è ovviamente comprensibile, dati i livelli estremamente elevati di incertezza e ansia nel pubblico in generale. Voler eliminare le potenziali minacce era un istinto naturale, così come lo stimolo a riprendere almeno un po 'di controllo sulle nostre vite, dopo che erano state improvvisamente gettate nel caos totale sulla scia del congelamento economico globale.

Un altro fattore che ha aiutato concretamente il passaggio dal denaro fisico è stato del tutto pratico. Date le misure di blocco e le nuove direttive sul "distanziamento sociale" che sono state applicate in tutto il mondo, è diventato difficile utilizzare i contanti, anche se si voleva davvero, o non si avevano altri mezzi di transazione, come nel caso di miliardi di persone . Con i negozi fisici costretti a chiudere e con sempre più negozi online che offrono la consegna senza contatto (come scelta o come requisito di servizio), la necessità di denaro contante ha rapidamente lasciato il posto ai pagamenti digitali.

Per la maggior parte di noi, che ha accesso all'online banking, alle carte o ad altri servizi di pagamento digitale, ciò non ha comportato alcun inconveniente reale e probabilmente non ci abbiamo nemmeno pensato. Tuttavia, per molti dei nostri concittadini è stato un grave ostacolo, che in alcuni casi ha bloccato il loro accesso ai beni di base e alle forniture essenziali. Contrariamente alle brillanti promesse dell'economia digitale, dell'inclusione finanziaria e della convenienza, resta il fatto che ci sono ancora milioni di persone che semplicemente non hanno accesso a questo nuovo mondo coraggioso. Secondo i dati della Banca mondiale, a livello globale ci sono 2.5 miliardi di persone senza conto bancario, con un'alta concentrazione nei paesi in via di sviluppo. Anche in Occidente, tuttavia, vi è una parte molto ampia della popolazione che non è aperta e / o non ha accesso alle soluzioni digitali, mentre gli anziani sono anche in larga misura "bloccati" dall'economia digitale. Per tutti questi milioni di persone, il denaro contante è l'unico modo per risparmiare, effettuare transazioni e coprire i propri bisogni di base.

La soluzione"

Con la liquidità presentata non solo come un pericolo per la società e per la sicurezza nazionale, ma anche come un rischio diretto per la salute a causa del coronavirus, la spinta verso alternative digitali è stata massicciamente rafforzata negli ultimi mesi. Sia le organizzazioni internazionali che i singoli governi hanno partecipato attivamente e incoraggiato questa spinta, alcuni attraverso dichiarazioni di orientamento pubblico e altri attraverso l'applicazione schietta di regole e misure dirette che non lasciano spazio reale ai loro cittadini per fare le proprie scelte.

Il CDC, nella sua guida ufficiale ai lavoratori al dettaglio, ha raccomandato di "incoraggiare i clienti a utilizzare opzioni di pagamento senza contatto", mentre un rapporto della Word Bank ha sottolineato la necessità di adottare pagamenti senza contanti per motivi di "protezione sociale". La Banca centrale degli Emirati Arabi Uniti ha incoraggiato l'uso di servizi bancari online e pagamenti digitali "come misura per proteggere la salute e la sicurezza dei residenti negli Emirati Arabi Uniti", e la Banca d'Inghilterra ha riconosciuto che le banconote possono contenere "batteri e virus" e ha raccomandato alle persone di lavare i loro mani dopo aver maneggiato denaro. A marzo, un rapporto di Reuters ha rivelato che la Federal Reserve americana stava mettendo in quarantena dollari rimpatriati dall'Asia e così pure la banca centrale della Corea del Sud, mentre le banche in Cina sono state costrette dal governo a disinfettare le fatture e conservarle in un luogo sicuro fino a 14 giorni, prima di metterli in circolazione.

Un punto culminante, tuttavia, è arrivato a maggio, quando il World Economic Forum ha pubblicato un articolo nella sua "Agenda globale" che sostiene fortemente l'adozione di massa dei pagamenti digitali, per motivi di salute pubblica. In esso, gli autori sostengono che "i pagamenti digitali senza contatto nel punto vendita, come il riconoscimento facciale, i codici QR (Quick Response) o le comunicazioni near field (NFC), possono rendere meno probabile la diffusione del virus ad altri attraverso scambi di contanti. " Hanno anche applaudito agli sforzi della Cina nella digitalizzazione dei pagamenti e sembrano tenere il paese e le sue misure come un modello da emulare: "Il percorso della Cina per consentire i pagamenti digitali dovrebbe fornire alcune lezioni ad altri paesi desiderosi di seguire l'esempio". Dal momento che un certo numero di governi occidentali può davvero essere "desiderosi di seguire l'esempio", diamo un'occhiata più da vicino a questo brillante esempio ed esaminiamo ciò che ciò comporta veramente.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti