Brave New Normal: trasformare il mondo in un Covid-Cult

Jose Carlos Fajardo / Bay Area News Group
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Indipendentemente dalla tua comprensione del Grande Panico del 2020 (COVID-mania), non c'è dubbio che abbia seriamente compromesso gli stati psicologici, mentali ed emotivi di tutti. Il pensiero sconnesso, la realtà fratturata, la dialettica hegeliana, il pensiero di gruppo, ecc. Sono i tratti distintivi del mondo di oggi. ⁃ TN Editor

A marzo è stato solo un blocco di tre settimane, per appiattire la curva in modo da non travolgere il SSN. La narrazione si è evoluta rapidamente. È progredito da quella che sembrava un'idea ragionevole di mantenere lo spazio letto del NHS libero sulla base della previsione completamente falsa di Neil Fergusson che gli ospedali sarebbero stati sopraffatti dai pazienti affetti da COVID19.

Non è mai successo. Sono passate molte settimane in cui le maschere non erano necessarie e poi improvvisamente a luglio, molto tempo dopo che si era verificata la maggior parte delle presunte morti per COVID19, le maschere sono state rese obbligatorie.

In effetti, il consiglio del governo del Regno Unito di artisti del calibro di Chris Whitty e dell'Organizzazione mondiale della sanità era che le maschere per il viso non erano efficaci per fermare la diffusione del COVID19 o contrarlo; la scienza non cambia così velocemente: chiunque ti dica il contrario è un bugiardo.

Il risultato è che ora siamo caduti in profondità in un Culto Covidiano, una narrativa psicotica totalitaria che ha poca connessione con la realtà o con i fatti.

L'opposizione alle narrazioni ufficiali del governo riguardo a Covid19 è ben nota. Non mi preoccuperò più di dirti ciò che è già noto o può essere prontamente accertato.

Basti dire che basta digitare su Google "The Great Barrington Declaration" o ACU2020, dove si può leggere di medici, scienziati e avvocati che si oppongono alle restrizioni COVID19 multi-governative e alle leggi di allontanamento sociale, blocco, obbligo / coercizione consenso ai vaccini e maschere facciali obbligatorie, tra le altre cose.

Il loro argomento essenziale, in contrasto con la politica multi-governativa su COVID19, è che il virus non è il pericolo che ci viene detto che è; i dati su COVID19 sono chiari: non abbiamo bisogno di bloccare la società, distruggere l'economia o spaventare le persone fino a farle morire perché hanno paura di uscire di casa per paura di contrarre COVID19 o cercare cure mediche per una malattia non COVID19, che è accaduta.

In particolare, molti medici e scienziati sostengono che le maschere per il viso non sono protettive e potrebbero essere molto dannose. Il dottor Jay Bhattacharya, firmatario della Dichiarazione di Great Barrington, firmata da 40,000 medici, scienziati della salute pubblica e medici, ha affermato che l'uso di maschere per il viso non è supportato nella letteratura scientifica. Non ci sono dati randomizzati per indicare se sono efficaci nel ridurre la diffusione di COVID19.

In effetti, le maschere per il viso non hanno efficacia nella diffusione dell'influenza. Ciò è supportato dal fatto che l'allontanamento sociale e le maschere per il viso non hanno fatto la differenza sul tasso annuale di decessi per influenza nel Regno Unito.

Il 15 ottobre 2020 la cruda realtà che siamo guidati da una narrativa psicotica di un culto Covidiano è diventata ancora più evidente; Nicola Sturgeon, il primo ministro scozzese, ha annunciato con grande gioia che le coppie che si sposano non dovranno più indossare maschere per il viso quando si sposano. Naturalmente, il prete, il vicario o il cancelliere ecc. Che conducevano le cerimonie non dovevano mai indossare una maschera per condurre la cerimonia del matrimonio. Che tipo di leader politico imporrebbe alle coppie, che a tutti gli effetti vivranno insieme e passeranno la notte insieme dopo il matrimonio, devono indossare una maschera durante la loro cerimonia nuziale? Sarebbe necessaria una maschera per la coppia felice per consumare il loro matrimonio la prima notte di nozze?

Questa ridicola regola della maschera facciale imposta da Nicola Sturgeon mostra abbastanza chiaramente il lato oscuro della politica scozzese. È ridicolo perché Nicola Sturgeon (così come tutti gli altri MSP e lo staff di Holyrood) ha incontrato molte persone di altre famiglie all'interno in parlamento (prima e dopo che le maschere sono state imposte), mentre allo stesso tempo diceva continuamente alle masse che non possono incontrare persone di altre famiglie al chiuso. Una regola per me, una per te.

Le regole COVID19 alimentate paranoiche fornite da Sturgeon su base giornaliera durante la settimana e persino ripetute spesso sul suo account Twitter, e la natura palese, incoerente e illogica di queste regole, non hanno lo scopo di consolare o confortare le masse. No, sono un tentativo deliberato di disorientare e controllare le menti delle masse.

I leader di setta fanno questo ai loro seguaci per cortocircuitare il loro pensiero critico. I leader di setta cambieranno anche le regole o la narrazione per capriccio senza una ragione apparente. Da qui il cambiamento della possibilità di sposarsi senza una maschera facciale, anche se le restrizioni COVID19 vengono nuovamente rafforzate in tutto il Regno Unito; non ha senso, non è destinato a farlo, e le masse sono destinate a seguire, non a interrogarsi e a obbedire.

I leader delle sette vogliono che le masse seguano il caos.

Questo comportamento gentile è ugualmente applicabile al regno del BDSM (bondage, dominazione, sadomasochismo) o alla dialettica Padrone-Schiavo. Nel mondo del BDSM, un maestro o un'amante imporrà regole illogiche, ma chiederà di essere obbedito. Come potrebbe dire uno schiavo nello scenario BDSM, "Mistress ha ragione anche quando Mistress ha torto".

Questo costituisce la base per un soggetto umano che diventa un oggetto, che si allontana da se stesso. Questa struttura logica è alla base dei dettami dei politici in relazione alle restrizioni COVID19. La sfacciata ostentazione dei dettami di artisti del calibro di Catherine Calderwood, Neil Fergusson, Dominic Cummings, Margaret Ferrier (e molti altri di cui non abbiamo ancora sentito parlare) è la testimonianza del fatto che non accettano davvero queste restrizioni COVID19 sul serio.

Questa oggettivazione abusiva e alienazione sono ciò che totalitari e leader di sette vogliono ottenere e imporre ai loro seguaci. Rituali di iniziazione come indossare la maschera (soprattutto quando ci si sposa) e allontanamento sociale, attaccano una persona con terrore, dolore, umiliazione e sottomissione. Naturalmente, chiunque abbia avuto una relazione violenta ti dirà che rituali o comportamenti inutili sono richiesti dal partner violento e sadico violento per logorare l'altra persona.

Come spesso si riscontra nelle sette e negli individui in relazioni violente, i membri della setta o il partner abusato faranno persino di tutto per difendere le richieste del leader della setta o la persona che ne abusa. Nella nostra situazione attuale, questo è estremamente ironico poiché il governo scozzese ha recentemente introdotto l'abuso psicologico come crimine.

Questa dialettica abusiva che si sta svolgendo tra il governo del Regno Unito / governo scozzese / assemblee devolute e le masse potrebbe spiegare perché così tante persone non riescono a percepire il totalitarismo che viene loro inflitto proprio di fronte a loro, o proprio sui loro volti sotto le spoglie di maschere e fino a poco tempo fa mascherato davanti all'altare per sposarsi.

Il problema che abbiamo è questo: le persone generalmente trovano molto difficile riconoscere la natura delirante di una narrativa totalitaria. Un esempio calzante era la Germania nazista; la dissonanza cognitiva era una caratteristica prevalente delle persone in questi tempi. Le persone che non possono vedere le mosse totalitarie fatte su di loro non sono ignoranti o prive di intelligenza; sono stati iniziati a un culto attraverso i metodi di iniziazione, caos, confusione e cortocircuito del pensiero critico.

Siamo iniziati e condizionati per uno stile di vita futuro in cui non ci sarà alcun ritorno alla normalità e non ha nulla a che fare con un virus. Questo è il motivo per cui i bambini vengono socialmente allontanati nelle scuole, sono costretti a indossare maschere in determinati contesti, sono trattati come rischi biologici dai loro insegnanti e sono spaventati a morte per essere costretti a lavarsi ossessivamente le mani più volte al giorno con un abrasivo disinfettante per le mani.

Attingendo al pensiero psicoanalitico, tali direttive trasmesse ai bambini garantiranno che molti bambini cresceranno socialmente ansiosi e timorosi dell'interazione sociale. Chiede la convinzione che il "movimento" (ACE) delle esperienze infantili avverse in Scozia tace completamente sui danni che vengono commessi ai bambini a causa di queste restrizioni e regole COVID19 scientificamente sfidabili.

Come afferma il Center for Disease Control, la stima del tasso di sopravvivenza per le persone di età compresa tra 0-19 anni per COVID19 è del 99.997%, 20-49 anni è 99.98%, 50-69 anni 99.5% e 70 anni + 94.6% rispettivamente. E ora abbiamo una casedemia in cui i tassi di falsi positivi (89% -94% di positivi potenzialmente falsi) e il test PCR non testano nemmeno COVID19 (Vedi ACU, 2020). Naturalmente, i politici ignorano il fatto che il test PCR non è mai stato inteso come uno strumento diagnostico da utilizzare per informare la politica di salute pubblica, per non parlare di imporlo.

La cultura della deindividuazione che i riti totalitari abusivi simili al culto di allontanamento sociale, indossare maschere e non essere in grado di incontrare le persone liberamente è anche pronta ad essere ulteriormente intensificata; Nicola Sturgeon ha affermato che sta considerando le maschere facciali obbligatorie anche negli spazi esterni - sette mesi dopo questo incubo COVID19 - un'altra idea illogica e ridicola senza basi scientifiche.

Stiamo ora entrando in un precario punto di svolta; non dal virus, ma da membri del culto deindividuati che seguono pedissequamente queste nuove regole e non sfidano l'uso di maschere all'esterno. Senza dubbio la "spinta" del governo funzionerà a meraviglia per le masse

Questo perché i governi britannico e scozzese ci stanno manipolando, costringendoci e spaventandoci a seguire le regole e svergognandoci quando non lo facciamo. I governi del Regno Unito e della Scozia stanno usando la psicologia comportamentale applicata, infrangendo le linee guida etiche per gli psicologi, per aumentare deliberatamente la paura nella popolazione. Un gruppo di psicologi chiamato Scientific Pandemic Influenza Group on Behaviors (SPI-B) di SAGE è stato incaricato di consigliare ai governi del Regno Unito e scozzese come convincere le persone ad aderire alle restrizioni COVID 19.

Dal loro documento che è liberamente disponibile su Sito Web del governo del Regno Unito, è scritto:

"Un numero considerevole di persone non si sente ancora sufficientemente minacciato personalmente".

E:

"Il livello percepito di minaccia personale deve essere aumentato tra coloro che sono compiacenti, utilizzando messaggi emotivi incisivi."

Gli psicologi di SPI-B e del governo britannico sapevano che la paura da sola non sarebbe stata sufficiente. Pertanto, SPI-B ha suggerito al governo di utilizzare e promuovere l'approvazione sociale per i comportamenti desiderati, di prendere in considerazione la promulgazione di una legislazione per obbligare i comportamenti richiesti e di considerare l'uso della disapprovazione sociale per il mancato rispetto.

Hanno usato i media mainstream e i social media, insieme a false verifiche dei fatti e censura per trasmettere il loro messaggio e ha funzionato.

Le tattiche degli psicologi SPI-B che informano le politiche dei governi britannico e scozzese sulla risposta COVID19 sono a mio parere contrarie alle linee guida etiche e pratiche della British Psychological Society (BPS); l'equivalente psicologico del giuramento di Ippocrate per la medicina.

I media mainstream tacciono su queste pratiche non etiche di aumentare deliberatamente il senso di minaccia personale delle persone, creando una cultura di vergogna a seguire le normative COVID19 e incoraggiando le persone a svergognare gli altri per non aver seguito le normative. Dai rapporti di diversi enti di beneficenza per la salute mentale, dai rapporti del governo britannico e scozzese, la malattia mentale è in crisi a causa della risposta / delle misure COVID19.

I fattori di rischio di suicidio sono stati senza dubbio enormemente moltiplicati (riappropriazione di case, disoccupazione, povertà e stress, ecc.); quando le cifre ufficiali saranno completate, non ho dubbi che ci saranno stati, e ci saranno a venire, molti suicidi a causa del blocco del COVID19 e delle misure associate.

I nostri leader politici, nonostante il loro elogio alla salute mentale, sono consapevoli della salute mentale e della crisi del suicidio che ora ci travolge, eppure procedono avanti con l'agenda COVID19 nonostante siano complici di più abusi psicologici imposti alle persone, sapendo benissimo che questo causerà indicibili sofferenze.

Vladimir Bukovsky, un dissidente sovietico che fu imprigionato in un ospedale psichiatrico (incarcerazione forzata per dissidenti politici) ha descritto bene la nostra situazione attuale:

Le caratteristiche peculiari del sistema politico sovietico, l'ideologia comunista, le incertezze e le difficoltà della scienza della psichiatria, i labirinti della coscienza umana, tutte queste cose si sono stranamente intrecciate per creare un fenomeno mostruoso, l'uso della medicina contro l'uomo. "
Avanti dagli ospedali politici russi, 1977 (S. Bloch e P. Reddaway) di Vladimir Bukovsky.

Come l'Unione Sovietica oggi, il fenomeno mostruoso è di nuovo l'uso della scienza e della medicina contro le masse da parte di molti governi nella battaglia contro COVID19. Non solo i nostri leader politici vogliono "tenerci al sicuro fino al vaccino", ma sembrano voler distruggere l'economia, creare un'enorme disoccupazione e distruggere le imprese. Vogliono anche monitorare ogni nostra mossa e imporre restrizioni al lavoro, ai viaggi e alla vita sociale e familiare.

Non ci sarà fine a questo incubo; non c'è mai una fine quando si è in una relazione violenta. I pali della porta continuano a muoversi. La vittima viene distrutta finché non può opporre resistenza.

Infatti, Bill Gates ha recentemente indicato che anche se riceviamo un vaccino per COVID19, non ci sarà alcun ritorno alla normalità poiché probabilmente ci vorrà un vaccino di seconda o terza generazione per riportarci alla normalità. Naturalmente, sappiamo molto bene, quando avremo quel vaccino di seconda o terza generazione, non preannuncerà un ritorno alla vecchia normalità.

Sfortunatamente, al momento non ci sono abbastanza persone (specialmente politici e giornalisti dei media mainstream) con il coraggio necessario per denunciare la tirannia e denunciare l'aggressore. Storicamente anche questo è stato un problema; politicamente e all'interno di un contesto abusivo (ad esempio, la vittima trova grandi difficoltà a chiamare fuori il proprio aggressore). In un'osservazione critica e un avvertimento all'Occidente, Alexander Solzhenitsyn disse nel suo discorso ad Harvard nel 1973:

Un calo di coraggio può essere la caratteristica più sorprendente che un osservatore esterno nota in Occidente ai nostri giorni. Il mondo occidentale ha perso il suo coraggio civile, sia nel suo insieme che separatamente, in ogni paese, ogni governo, ogni partito politico e, naturalmente, nelle Nazioni Unite ... ..Si dovrebbe (deve) sottolineare che dall'antico tempi in declino il coraggio è stato considerato l'inizio della fine? "

È l'inizio della fine della Scozia? Le masse cominceranno a risvegliarsi alle misure dittatoriali e totalitarie? Solo il tempo lo dirà. Potrebbe essere troppo tardi. Se è la fine, non dire che non l'hai visto arrivare o nessuno te l'ha detto.

C'è speranza. Possiamo imparare dalla storia e mettere in atto quel famoso detto dopo la seconda guerra mondiale; non dovrebbe mai più accadere. Forse i nostri politici dovrebbero mediare sul Codice di linee guida di Norimberga per determinare cosa costituisce un crimine di guerra e sulla Dichiarazione universale dell'UNESCO su bioetica e diritti umani, articolo 6.

Codice di Norimberga:

    1. Il consenso volontario del soggetto umano è assolutamente essenziale.
    2. L'esperimento dovrebbe essere tale da produrre risultati fruttuosi per il bene della società, non procurabili con altri metodi o mezzi di studio, e non casuali e di natura non necessaria.
    3. L'esperimento dovrebbe essere progettato e basato sui risultati della sperimentazione animale e sulla conoscenza della storia naturale della malattia o di un altro problema oggetto di studio che i risultati previsti giustifichino l'esecuzione dell'esperimento.
    4. L'esperimento dovrebbe essere condotto in modo da evitare tutte le sofferenze e le lesioni fisiche e mentali non necessarie.
    5. Nessun esperimento dovrebbe essere condotto laddove vi sia una ragione a priori per credere che si verificherà la morte o lesioni invalidanti; tranne, forse, in quegli esperimenti in cui i medici sperimentali servono anche come soggetti.
    6. Il grado di rischio da assumere non dovrebbe mai superare quello determinato dall'importanza umanitaria del problema da risolvere con l'esperimento.
    7. Dovrebbero essere fatti preparativi adeguati e dovrebbero essere fornite strutture adeguate per proteggere il soggetto sperimentale da possibilità anche remote di lesioni, invalidità o morte.
    8. L'esperimento deve essere condotto solo da persone scientificamente qualificate. Il massimo grado di abilità e cura dovrebbe essere richiesto in tutte le fasi dell'esperimento a coloro che conducono o si impegnano nell'esperimento.
    9. Durante il corso dell'esperimento il soggetto umano dovrebbe essere libero di portare a termine l'esperimento se ha raggiunto lo stato fisico o mentale in cui la continuazione dell'esperimento gli sembra impossibile.
    10. Durante il corso dell'esperimento lo scienziato incaricato deve essere pronto a terminare l'esperimento in qualsiasi fase, se ha probabili motivi per credere, nell'esercizio della buona fede, una superiore abilità e un attento giudizio gli richiedono che una continuazione del è probabile che l'esperimento provochi lesioni, invalidità o morte al soggetto sperimentale.

Dichiarazione universale dell'UNESCO su bioetica e diritti umani: articolo 6 - Consenso

    1. Qualsiasi intervento medico preventivo, diagnostico e terapeutico deve essere effettuato solo previo, libero ed informato consenso dell'interessato, sulla base di adeguate informazioni. Il consenso, se del caso, dovrebbe essere espresso e può essere revocato dalla persona interessata in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo senza svantaggi o pregiudizi.
    2. La ricerca scientifica deve essere svolta solo con il consenso preventivo, libero, espresso e informato della persona interessata. Le informazioni dovrebbero essere adeguate, fornite in una forma comprensibile e dovrebbero includere modalità per la revoca del consenso. Il consenso può essere revocato dall'interessato in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo senza alcuno svantaggio o pregiudizio. Le eccezioni a questo principio dovrebbero essere fatte solo in conformità con gli standard etici e legali adottati dagli Stati, coerenti con i principi e le disposizioni enunciati in questa Dichiarazione, in particolare nell'articolo 27, e con il diritto internazionale dei diritti umani.
    3. In casi appropriati di ricerca condotta su un gruppo di persone o una comunità, può essere richiesto un accordo aggiuntivo dei rappresentanti legali del gruppo o della comunità interessata. In nessun caso un contratto collettivo comunitario o il consenso di un leader della comunità o altra autorità deve sostituire il consenso informato di un individuo.

Il Codice di Norimberga e la Dichiarazione Universale dell'UNESCO su Bioetica e Diritti Umani, articolo 6, rendono la lettura che fa riflettere quando si tratta di mandati governativi o idee in cantiere riguardo COVID19.

Basti pensare a maschere per il viso (soprattutto per i bambini), allontanamento sociale, restrizioni di viaggio, restrizioni sul lavoro, passaporti immunità e idee su come somministrare alle persone un vaccino senza licenza per COVID19 (che sarà indennizzato) che non è stato valutato a lungo termine effetti collaterali.

La natura cultuale del Brave New Normal che è COVID19 pervade insidiosamente sempre più aspetti delle nostre vite, con apparentemente sempre meno scienza a sostenerla, e curiosamente vista da chi è al potere come un'opportunità per rimodellare la nostra società , non per il nostro bene, ma per il bene di chi è al potere.

Forse dovremmo tutti pensare a cosa significa tutto questo per noi, i nostri figli, i nostri nipoti e la democrazia nel Regno Unito e nel resto del mondo.

Leggi la storia completa qui ...


Il dottor Bruce Scott è uno psicoanalista a Edimburgo / Scottish Borders che si è formato con la Philadelphia Association, Londra. È l'autore di Testimonianza dell'esperienza: Docta Ignorantia and the Philadelphia Association Communities (2014) e un collaboratore di RD Laing: 50 anni da quando il sé diviso (2012, a cura di Theodor Itten e Courtenay Young), entrambi pubblicati da PCCS Books Ltd. È anche l'editore in lingua inglese di Psicoterapia con la vita: vita terapeutica intensiva, di Alexander Alexeychick (2019), pubblicato da Angelika Belolipetskaya.

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
8 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Rodney

Se tutti dicessero semplicemente NO vai via, tutto questo BS finirebbe, non ci sono abbastanza tribunali per provare tutte le persone per una linea guida, NON sono LEGGI ...

LuAnn

Oggi sono stato cacciato da Kirkland a MN. Aveva una copia dell'ordine esecutivo che si occupa di esenzioni. Questo è diventato canaglia. Cosa si può fare ???

Elfriede

"... i bambini vengono socialmente allontanati nelle scuole, sono costretti a indossare maschere in determinati contesti, sono trattati come rischi biologici dai loro insegnanti e sono spaventati a morte per essere costretti a lavarsi le mani ossessivamente più volte al giorno con una mano abrasiva disinfettante. Attingendo al pensiero psicoanalitico, tali direttive trasmesse ai bambini garantiranno che molti bambini cresceranno fino a essere socialmente ansiosi e timorosi dell'interazione sociale ". Un movimento di massa di rimedi come la meditazione di massa e la consulenza per coloro che hanno paura dell'interazione sociale dovrebbe essere effettuato in futuro, anche a rischio... Per saperne di più »

[…] Per saperne di più: Brave New Normal: Turning The World Into A Covid-Cult […]

[…] Per saperne di più: Brave New Normal: Turning The World Into A Covid-Cult […]

[…] Leggi altro: Brave New Normal: Turning The World Into A Covid-Cult […]

[…] DAL Dr. Bruce Scott a Technocracy News and Trends: […]

CitizenC

Sono abituato a stare da solo perché non ho amici. Tuttavia, mi sento come se vivessi in una vera Twilight Zone da quando è iniziata questa truffa. Non occorre un medico o un medico per dirti che indossare una museruola (maschera) limita la respirazione. Nel caso in cui non avessi ascoltato attentamente durante la lezione di scienze della scuola primaria, GLI UMANI E ALTRI MAMMIFERI NON SONO STATI PROGETTATI PER RESPIRARE L'ANIDRIDE CARBONICA !!! Nondimeno, le persone si privano volontariamente del diritto di respirare dato da Dio indossando la museruola. Dì quello che vuoi su COVID-19, ma non è mortale come... Per saperne di più »