Scienziati del MIT: i cambiamenti climatici sono molto negativi per l'economia globale

Clima cattivo per l'economia
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

Gli scienziati di Technocrat e i loro media in cattività continuano a spingere le loro false narrazioni di fronte alle crescenti prove del contrario. Editor TN

Si scopre che il caldo estremo fa molto male all'economia. I raccolti falliscono. Le persone lavorano di meno e sono meno produttive quando lavorano.

Ecco perché un aumento nei giorni estremamente caldi è una delle prospettive più preoccupanti del cambiamento climatico. Per prevedere in che modo diversi paesi potrebbero soffrire o trarne beneficio, un team di scienziati della Stanford e dell'Università della California, Berkeley, si è rivolto a documenti storici su come la temperatura influenzi gli aspetti chiave dell'economia. Quando usano questi dati per stimare come andranno i vari paesi con un pianeta in riscaldamento, le notizie non sono buone.

Si prevede che entro la fine del secolo il reddito globale medio sarà dell'23 in meno rispetto a quanto sarebbe senza i cambiamenti climatici. Ma gli effetti di un mondo più caldo saranno condivisi in modo molto disomogeneo, con un certo numero di paesi del nord, tra cui la Russia e gran parte dell'Europa, che beneficeranno dell'aumento delle temperature. L'impatto diseguale del riscaldamento "potrebbe significare una massiccia ristrutturazione dell'economia globale", afferma Solomon Hsiang, professore alla Goldman School of Public Policy di Berkeley, uno dei ricercatori che ha documentato scrupolosamente l'impatto storico della temperatura. Anche da 2050 (vedi mappa), la variazione nelle sorti economiche dei paesi è sorprendente.

Poiché i paesi più poveri, compresi quelli in gran parte del Sud America e dell'Africa, tendono già ad essere molto più caldi di quelli ideali per la crescita economica, l'effetto dell'innalzamento delle temperature sarà particolarmente dannoso per loro. Il reddito medio per il 60 più povero del mondo per cento delle persone entro la fine del secolo sarà 70 per cento inferiore a quello che sarebbe stato senza i cambiamenti climatici, concludono Hsiang e i suoi coautori in un recente Naturacarta. Il risultato delle temperature in aumento, dice, "sarà un'enorme ridistribuzione della ricchezza dai poveri globali ai ricchi".

Il clima più caldo è solo uno degli effetti del cambiamento climatico; i cambiamenti delle piogge e un aumento del maltempo come gli uragani sono tra gli altri. Ma analizzando le temperature da solo, Hsiang e i suoi colleghi hanno fornito stime più precise su come i cambiamenti climatici potrebbero influenzare l'economia. Si scopre, afferma Hsiang, che la temperatura ha un effetto sorprendentemente coerente su diversi input economici: l'offerta di manodopera, la produttività del lavoro e i rendimenti delle colture scendono drasticamente tra 20 ° C e 30 ° C. "Sia che tu stia guardando colture o persone, i giorni caldi sono brutti", dice. "Anche nella nazione più ricca e tecnologicamente più avanzata del mondo, vedrai [gli effetti negativi]", afferma, citando i dati che mostrano che un giorno superiore a 30 ° C in una contea degli Stati Uniti medi costa a $ 20 residenti ogni reddito non acquisito . "Sono soldi veri."

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti