Come Metaverse Tech intende ridefinire la realtà

Screenshot dal film Ready Player One
Per favore, condividi questa storia!
Mark Zuckerberg sta scommettendo sul futuro di Facebook sul Metaverse. I venture capitalist e le società Big Tech stanno riversando centinaia di milioni nel suo sviluppo. Viene chiamato il successore di Internet come lo conosciamo oggi, e potrebbe essere il luogo in cui la maggior parte degli umani del futuro trascorrerà l'intera vita. Leggi questo articolo per iniziare a capire cosa significa. Editor TN

La parola 'metaverso' sta diventando quasi inevitabile, soprattutto per coloro che leggono la tecnologia e i titoli relativi ai giochi.

Più di recente, Facebook ha fatto un gran rumore su passaggio da una società di social media a una metaversa. Nel frattempo altre società hanno raccolto capitali significativi, come ad esempio Epic Games si assicura 1 miliardo di dollari — verso ambizioni simili (Epic ha persino affermato in tribunale all'inizio di quest'anno che Fortnite non è un gioco, è un metaverso).

Jon Radoff, CEO di Beamable ed ex sviluppatore mobile Disruptor Beam, ha cercato di mappare le società che o hanno espresso interesse per il metaverso, o almeno si potrebbe sostenere, sono collegate ad esso, il che è a dir poco esteso.

Con il termine già in pericolo di abuso dopo questi paragrafi di apertura da solo, è tempo di chiedersi perché così tante grandi aziende in più settori stanno investendo così pesantemente in un concetto che alcuni potrebbero liquidare come fantascienza.

Lo sviluppatore indipendente Rami Ismail ce lo riassume piuttosto bene: "L'idea di creare un mondo alternativo in cui tutti devono usare la tua valuta, giocare secondo le tue regole e tutti vogliono promuovere i loro marchi è davvero attraente per i ricchi. Voglio dire, immagino che dopotutto stiamo parlando di Fortnite."

Ma questa caratteristica sarebbe troppo breve se accettassimo semplicemente la logica "Perché i soldi" dietro l'ascesa del metaverso. Quindi diamo un'occhiata più approfondita a ciò che queste aziende stanno effettivamente cercando di ottenere e perché gli sviluppatori di giochi si vedono in prima linea in questi sforzi.

Novaquark, lo sviluppatore dietro Dual Universe MMO generato dall'utente, è così dedito al concetto che si definisce addirittura un'azienda del metaverso. Il direttore generale Sébastien Bisch descrive il metaverso più o meno allo stesso modo in cui lo immagina la maggior parte delle persone: un unico ambiente virtuale persistente condiviso da tutti sul pianeta. I riferimenti alla cultura pop di riferimento sono The Matrix o Ready Player One's Oasis se vuoi una scorciatoia per quello che potrebbe sembrare.

"Crediamo che il metaverso sarà il luogo in cui tutte le forme di intrattenimento e media alla fine convergono, un gateway in cui possono essere consumate", spiega Bisch. "Riteniamo inoltre che il metaverso sarà un luogo intrinsecamente sociale in cui anche i social media e i gruppi di discussione online potrebbero eventualmente migrare".

All'inizio di quest'anno, HiDef . con sede negli Stati Uniti ha raccolto 9 milioni di dollari per il proprio progetto metaverso. Il fondatore e direttore creativo Jace Hall dipinge un'immagine del metaverso di qualcosa di virtuale che interagisce con la realtà, piuttosto che sostituirla, una piattaforma che elimina la distinzione tra online e offline.

“Ad esempio, se hai passato del tempo lavorando in un McDonald's in un gioco in un centro commerciale virtuale o in un McDonald's in fondo alla strada da casa tua diventa irrilevante, perché il denaro/valore che hai guadagnato è esattamente lo stesso. Letteralmente la stessa identica valuta", dice. “Spendilo offline. Spendilo online. Ordina una pizza online, viene consegnata offline. Ordina una pizza offline, ricevila online.

“La realtà è il metaverso, il metaverso è la realtà. Stessa cosa. È solo in quale luogo vuoi trascorrere il tuo tempo e in quale momento? Le conseguenze dell'azione sia online che offline sono simili se non identiche (oltre che fisiche). Tutto si interfaccia con tutto».

Herman Narula, CEO della società tecnologica Improbable, sostiene che il metaverso è un "concetto nebuloso", suggerendo invece che è diventato un termine per mondi virtuali più sofisticati che collegano un numero molto più elevato di persone.

"Un ambiente altamente connesso con molti giocatori interattivi e simulazioni complesse che creano esperienze ricche, qualcosa di più di un gioco ma meno del mondo reale", afferma. "Il metaverso sta ai mondi virtuali come un sito web sta a Internet."

Ammette che l'analogia si rompe perché non tutti i concetti possono fluire facilmente tra i diversi mondi virtuali. L'esempio che fa è se un giocatore in un mondo virtuale di Harry Potter vorrebbe incontrare Master Chief. Suggerisce invece che, a differenza del singolare Internet che abbiamo, ci sarebbero molti metaversi tra cui scegliere.

Ma abbiamo già più mondi virtuali. Ogni MMORPG, battle royale, sparatutto mondiale condiviso o gioco di creazione come Minecraft e Roblox può consentire alle persone di esplorare insieme un ambiente digitale, quindi cosa eleva il metaverso al di sopra di ciò che esiste attualmente?

Bisch osserva che i videogiochi offrono principalmente un tipo limitato di esperienza virtuale, incentrata su meccaniche di set come sparare o guidare. Aggiunge che anche i più grandi videogiochi con il pubblico più vasto non collegano veramente quei giocatori in un'esperienza unificata, ma li distribuisce tra i server.

"Prendi i concerti che si tengono a Fortnite", dice. “Sì, erano uguali per tutti, ma due amici che li frequentavano su server diversi non erano tecnicamente in grado di condividerli contemporaneamente, nello stesso luogo virtuale.

"Pochissimi giochi hanno cercato di proporre un mondo di gioco unificato e persistente per tutti i giocatori, e quando lo hanno fatto, la scalabilità era estremamente limitata con un limite al numero di giocatori in grado di giocare nella stessa area".

Finora, sembra esserci una mancanza di consenso su cosa potrebbe effettivamente essere il metaverso, ma gli investitori sembrano concordare sul fatto che ci siano un sacco di soldi in esso. Narula lo paragona alle fasi formative di Internet e alle prime reazioni degli investitori del boom delle dot-com e dei primi evangelisti dei consumatori.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

10 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Karen Bracken

Speriamo che le persone abbiano imparato a non farsi mai coinvolgere in qualcosa in cui sono coinvolti Zuckerberg o i suoi amici. Lasciare Facebook e Twitter è stata la cosa migliore che abbia mai fatto. Dobbiamo iniziare a separarci dalla tecnologia e sperare che implodano. Hanno preso una cosa buona e l'hanno distrutta. Abbiamo vissuto molti anni, potrei aggiungere molto felicemente, senza tutta questa spazzatura nelle nostre vite. È tempo di tornare a uno stile di vita più semplice. Questa idea del metaverso è pervertita.

Steve Phillips

Ben detto. Spero che tutte le loro alte torri un giorno crollino in cima ai loro edifici. Sarebbe bello vedere. Meglio di tutti i loro giochi malvagi.

[…] Metaverse Tech intende ridefinire la realtà – di James Batchelor – https://www.technocracy.news/how-metaverse-tech-intends-to-redefine-reality/ – “Mark Zuckerberg sta scommettendo sul futuro di Facebook sul Metaverse. Capitalisti di ventura […]

[…] Leggi di più: come Metaverse Tech intende ridefinire la realtà […]

Steve Phillips

Patrick, ho letto il tuo libro Hard Road to Technocracy. È una storia affascinante. Non sapevo che i tecnocrati cercassero di prendere il potere del governo degli Stati Uniti, contenti che fosse stato buttato fuori. Pensi che potrebbe succedere di nuovo? Intendo buttato fuori per altri 50 anni o più. Deve dare un'occhiata per vedere cos'altro hai scritto Mia bella Yoli sta pubblicizzando giochi nel video. Lei è la ragazza bionda. Non sono sicuro che il collegamento funzionerà;

Andrew Towne

Se vuoi capire Mark Zuckerberg, basta guardare cosa ha creato: Facebook, che, "a prima vista" era una delle idee più stupide di sempre, e una povera imitazione di My Space. Ma, hmm, in qualche modo ci è riuscito comunque. Come potrebbe essere? Oh, perché è apparso all'incirca nello stesso momento in cui la DARPA ha deciso di non implementare un programma di sorveglianza per raccogliere informazioni sugli americani. Voglio dire, sarebbe un po' illegale, giusto? Quindi usarono il piccolo Mark - un idiota certificabile che non meritava nemmeno di andare in un'università senza nome, tanto meno Harvard - come loro facciata... Per saperne di più »

DawnieR

Mmmmm…….NO GRAZIE! Per quanto sia brutto…..preferisco il MONDO REALE!

Anne

Dal momento che non possiamo fidarci che certe persone nel mondo naturale o spirituale siano sincere o oneste su qualsiasi cosa. Non riesco a immaginare perché certe fazioni si aspetterebbero che chiunque guardi si fidi di loro in un mondo virtuale. Qual è il prossimo? Sarà obbligatorio per te partecipare a un mondo virtuale per poter funzionare ed esistere nel mondo naturale? Probabilmente è così. La maggior parte delle cose dal suono fantascientifico di cui sento parlare in questi giorni non saranno altro che un'ulteriore fonte di schiavitù che distruggerà i creduloni. Si riduce sempre a più potenza, controllo e... Per saperne di più »

[…] Come Metaverse Tech intende ridefinire la realtà […]