Come il motore di ricerca di Google determina vincitori e perdenti

vuotoWikipedia Commons
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

Gestito dalla mentalità di Technocrat, Google pratica la sua Scienza dell'ingegneria sociale a tutti i livelli, mettendo le aziende in grado di vivere o morire grazie al posizionamento nei motori di ricerca di annunci e parole chiave. Se corri, Google può schiacciarti. ⁃ Editor TN

“Dov'è il posto migliore per nascondere un corpo? La seconda pagina di una ricerca su Google. "

L'umorismo del patibolo mostra che le persone raramente guardano oltre i primi risultati di una ricerca, ma Lee Griffin non sta ridendo.

Negli anni 13 da quando ha co-fondato il sito Web britannico di comparazione dei prezzi GoCompare, il bambino 41 ha cercato di mantenere la sua azienda ai primi posti dei risultati di ricerca, facendo di tutto, dall'uso di una guida "For Dummies" nei primi giorni fino a dopo assumendo un team di ingegneri, esperti di marketing e matematici. Ciò lo ha messo in prima linea in una battaglia che sfidava il dominio di Google di Alphabet Inc. nel mercato della ricerca - con i regolatori negli Stati Uniti e in tutta Europa che guardavano più da vicino.

La maggior parte delle vendite su GoCompare, che aiuta i clienti a trovare offerte su tutto, dall'assicurazione auto e di viaggio ai piani energetici, provengono da ricerche di Google, facendo la sua comparsa ai massimi livelli. Con Google - la cui quota di mercato della ricerca è superiore allo 80% - cambiando frequentemente i suoi algoritmi, l'acquisto di annunci è diventato l'unico modo per garantire il primo posto in una pagina. Aziende come GoCompare devono superare i concorrenti per ottenere punti pagati anche quando i clienti cercano il loro marchio.

"Google è nata come questa cosa che voleva fornire informazioni al mondo", ha dichiarato Griffin in un'intervista dagli uffici dell'azienda a Newport, nel Galles. "Ma in realtà quello che sta facendo è mostrarti le informazioni che le persone hanno pagato per mostrarti."

Dominio del mercato

GoCompare è tutt'altro che l'unico a soffrire del dominio di ricerca di Google. John Lewis, un rivenditore britannico di fascia alta, il mese scorso ha accennato all'aumento dei costi di scalata nei risultati di ricerca di Google. Negli Stati Uniti, IAC / InterActive Corp., che possiede servizi Internet come Tinder, e la società di trasporto passeggeri Lyft Inc. hanno segnalato la stretta di Google sul mercato.

Il clamore delle aziende ha spinto il cane da guardia della concorrenza nel Regno Unito a studiare piattaforme online e pubblicità digitale a luglio, con l'obiettivo di esaminare il potere di mercato di aziende come Google sul marketing online. L'Unione Europea ha cercato di frenare Google, multando la società 1.5 miliardi di euro ($ 1.6 miliardi) quest'anno per contrastare i concorrenti pubblicitari. Negli Stati Uniti c'è un coro crescente di voci sulla sinistra e sulla destra politiche che chiedono a Google di essere ridimensionato, in qualche modo.

Alla ricerca del gioco

Il caso di GoCompare mostra quanto sia difficile vincere il gioco di ricerca.

GoCompare è noto localmente per le sue pubblicità fuori dal comune in cui un cantante d'opera ribalta il suo nome in ristoranti, taxi e, più controverso, striscia fuori da un'auto capovolta in occasione di un incidente. Quando i clienti cercano il nome dell'azienda dopo aver visto un annuncio o digitato una query per l'assicurazione auto, ciò che appare è una combinazione di pubblicità a pagamento, sfocature di Google e quindi i cosiddetti risultati di ricerca naturali, un elenco di ciò che il gigante tecnologico ritiene le fonti più affidabili di informazioni. Ma anche un posizionamento elevato sui risultati di ricerca naturali può essere costoso.

"Il modo in cui funziona l'algoritmo è in continua evoluzione e non è possibile approfondire la questione", ha affermato Lexi Mills, amministratore delegato di Shift6, una società di consulenza di marketing che aiuta i clienti a migliorare i risultati della ricerca. "Le persone che riescono a ottimizzare tendono ad essere le persone con più soldi".

In nessun luogo il potere di Google è più evidente - e potenzialmente dannoso per le imprese - che nel mercato delle "parole chiave con marchio". Qui le aziende acquistano annunci in base ai nomi dei loro marchi. Quindi GoCompare fa offerte sulla parola "GoCompare" e quando le persone lo cercano, Google pubblica un annuncio in cima ai risultati che di solito si collega al sito Web dell'azienda.

"Luogo dispari"

Alcune aziende affermano di dover acquistare questi annunci, indipendentemente dal costo, perché anche i concorrenti possono fare offerte per le parole chiave.

Se GoCompare decide di non fare offerte per il proprio marchio, Google può legalmente vendere i posizionamenti degli annunci con il suo nome a un concorrente, con i migliori offerenti che ottengono i migliori spot sulla pagina e portano via i clienti.

"Sembra un posto strano dove devo fare offerte per il mio marchio", ha dichiarato Griffin. Quando l'azienda ha affrontato Google a riguardo, il colosso della tecnologia ha detto "dì ai tuoi concorrenti di smettere di fare offerte", secondo Griffin.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Avatar
Sottoscrivi
Notifica