Come Edward Bellamy, guardando indietro da 2050 in Spagna

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
La tecnocrazia in Europa è assicurata, come è chiaramente compreso da molti osservatori. Questo scenario futuro disumanizzato in Spagna è rappresentato da un professore di diritto costituzionale dell'UE a Santiago. Attirati nell'illusione, "Il sovraccarico di informazioni e una miriade di set di dati hanno reso le persone incapaci di discernere da sole una guida ufficiale assente dal vero dal falso, dal giusto dallo sbagliato, mentre il reale e la realtà sono svaniti dalla mente del pubblico decenni fa ". ⁃ TN Editor
 

Nell'anno 2050, La Spagna, una volta un orgoglioso impero globale di persone volitive, è diventata il figlio del manifesto di Bruxelles. Pochi paesi hanno trasformato la loro antropologia così profondamente e rapidamente. La modernizzazione, la tecnocratizzazione e l'europeizzazione sono state spinte in modo così drammatico da sembrare uno stato super vassallo dell'UE. La spinta alla democrazia ha da tempo lasciato il posto a una spinta al conformismo. La cultura spagnola è piatta come un'asse di ferro. Gli spagnoli sono diventati "i prussiani meridionali", a differenza dei loro ex cugini, italiani, portoghesi e latinoamericani.

I.

A prima vista, ciò che ti colpisce nelle strade di 2050 sono molti robot, persone potenziate e cyborg. Il processo per diventare più simile a una macchina dell'uomo è ben avviato. Le persone sono distaccate dalla realtà fisica, vivendo la propria vita con dati anziché con cose (BC Han, Nello sciame, 2017). La tecnologizzazione universale - macchine che svolgono molti compiti e meglio degli umani - ha comportato una graduale perdita di abilità umane, sia che si tratti di prevedere il tempo o di sostituire una gomma a terra.

Ciò che Chesterton ha profetizzato: “i fuochi saranno accesi per testimoniare che due e due fanno quattro. Le spade saranno disegnate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate ” (Eretici, 1905) - è successo in Spagna decenni fa. L'età del senso comune è ormai lontana dal momento che implicava l'esperienza della natura umana, un senso delle proporzioni e la capacità di esprimere giudizi. I dispositivi elettronici, che hanno separato le persone l'una dall'altra per decenni, ora isolano le persone dalla realtà fisica.

Le persone vivono la loro vita secondo i protocolli ufficiali. Non succede nulla di imprevisto. A parte le catastrofi naturali, niente "prova le anime degli uomini". Non risolvi alcun problema serio da solo; invece, devi andare da un assistente sociale. Se hai un problema, non aspettarti una mano dai vicini ma dagli ufficiali pubblici, che impediscono alle persone di risolvere le cose da sole (scappando da un ingorgo su un'autostrada ghiacciata, per esempio). Nessuno sotto 50 ha mai sentito parlare di assumersi la responsabilità delle proprie azioni gratuite. Poche persone al di sotto di 40 hanno mai preso decisioni serie e radicali o superato ostacoli o pericoli significativi. Non hanno mai attraversato le avversità che modellano la personalità umana.

A meno che non siano formati professionalmente, le persone non sono in grado di fare da sole cose semplici come curare le malattie di tutti i giorni, prendersi cura dei lividi dei bambini o trattare con i ragazzi iperattivi. Se succede qualcosa, dovresti segnalarlo alle autorità pubbliche. Se incontri una persona ferita, non giocare al buon samaritano, per non trasgredire le regole legali sul trasporto dei limiti di infortunio o di velocità.

Con mezzo secolo del nuovo millennio, solo una parte degli spagnoli in cui ti imbatti prende vita attraverso un normale rapporto sessuale. Solo alcuni di quelli sotto 50 possono custodire i ricordi dell'infanzia in una famiglia ragionevolmente stabile con i loro genitori e fratelli biologici; ancora meno hanno avuto un rapporto sostanziale con i nonni. La radice, sia territoriale che sociale, è la regola. Poiché ora gli alberi genealogici sono estremamente mescolati, non si può dire correttamente, ad esempio, "Noi Wooster abbiamo avuto il nostro codice d'onore sin dalle Crociate", perché non esiste più una linea chiara e indiscussa di Wooster.

A partire dal 2050, le relazioni interpersonali tra gli spagnoli, una volta famosi per i loro sentimenti forti, sono deboli, non escludendo i sentimenti materni per suo figlio. L'amicizia intima è rara, anche tra compagni di classe. Poche coppie che incontri hanno iniziato come due giovani a dirsi che se mi accetti ti proteggerò con la mia vita, o qualcosa del genere, come Nat Turner a Cherry in La nascita di una nazione. In mancanza di impegni forti, durevoli e personalile relazioni personali sono diventate deboli, trasferibili (a nuovi compagni, nuovi figliastri) e cancellabili (lutto per i genitori o il coniuge). Non sorprende che queste persone malleabili siano più controllabili.

Ci sono persone ridondanti. Per le esigenze di un paese deindustrializzato negli 2050, è necessaria solo una parte della sua forza lavoro umana. Si possono contare milioni di giovani spagnoli disoccupati che sono docili, immaturi e senza scopo. Gli stipendi sociali sono uno stile di vita per molti.

Le visioni comuni condivise, a meno che non siano politicamente corrette, sono scarse. La crescita personale è difficile. Le personalità di spicco sono anche rare perché quelle circostanze che costituiscono la base per il prosperare delle personalità umane non abbondano. Le persone eccentriche sono rare, anche nelle università. Ad eccezione degli immigrati, nessun adulto spagnolo ha avuto l'esperienza di un paio di mascalzoni fanciulleschi che sono fuggiti dalla polizia locale dopo uno scherzo minore. Il giovane mascalzone di B. Tarkington, Penrod, se fosse esistito, sarebbe stato sotto la supervisione terapeutica.

II.

Oltre ai devianti, trattati dagli psichiatri, le persone comuni vivono le loro vite attraversando una serie di fasi regolate per loro per assicurarsi che si adattino, in modo che lo sviluppo di qualità brillanti sia raro. Vecchie virtù prudenziali, necessarie per la nostra vita quotidiana, atrofia. Poche persone sviluppano una regola empirica e nessuno si affida a se stesso se non ha conseguito un Master in autosufficienza.

Il governo, i grandi media e l'industria dell'intrattenimento determinano la mentalità pubblica dominante. Controllando il linguaggio, sono arrivati ​​a controllare il pensiero. Le persone celebrano ciò che dovrebbero fare: le madri per la festa della mamma, le donne per la festa della donna, ecc. Pochissime persone sono "i capitani delle loro anime" e molti non vedono perché dovrebbero esserlo.

Tutti sono osservati, anche quando vanno dal fornaio. Nessuno si lamenta perché questa sorveglianza universale è intrapresa non solo dal governo ma anche dal tuo vicino, dal tuo supermercato, dai datori di lavoro sui dipendenti ... Il pieno controllo di tutto ciò che fai e dici - quello che dici quando bevi una birra o quando cresci i tuoi figli - è in vigore, così come, nel prossimo futuro, un sostanziale controllo anche di ciò che pensi e desideri (le tue scelte sono in parte indotte dal tuo cellulare). Tutto sommato, la capacità della maggior parte degli individui di sfuggire al controllo, se lo desiderano, è scarsa. Dal momento che governo, UE e Google sanno comunque tutto di te, è necessaria una piccola spionaggio formale.

Nell'anno 2050, i giudici esprimono le loro decisioni in totale trasparenza, così come i docenti universitari e tutti gli altri. In questo regime di quasi totalitarismo trasparente, le persone sono diventate timide e incapaci di comportarsi apertamente se non in gruppi molto piccoli. Nel tempo hanno perso quasi tutta la memoria delle candide relazioni interpersonali. La fiducia reciproca iniziale non è data per scontata e molti non la mancano affatto. Dopo decenni di astensione dall'azione autonoma, questa somma di trasparenza e sorveglianza fa sì che le persone si astengano dal pensiero autonomo. Comportarsi e parlare come previsto ufficialmente, ma pensare diversamente - una pratica tipica delle vecchie autocrazie - è inutile, dal momento che le persone pensano nel quadro politicamente corretto.

III.

Il bio-potere, una volta una novità, è ormai fuori moda. Lo psicopotere ha il sopravvento ed è così onnipresente che la "Guerra al terrore" è diventata superflua.

Seguendo una tendenza tutt'altro che nuova, le attuali questioni politiche sono di natura quasi politica: essere piuttosto sugli umani e sul loro corpo, cuore e mente, comportamento e cultura, ecologia ... I governi e le agenzie internazionali non fanno più finta di essere tutti uguali: ci sono in abbondanza disparità politiche ed economiche. Allo stesso modo, la dignità umana viene menzionata raramente. Non sorprende che la presunzione di innocenza non sia più di moda.

Il vero pensiero politicamente corretto non pretende più di includere la democrazia, che ora è sbiadita, non solo per motivi politici o economici, o per le difficoltà di espanderla su scala mondiale, ma semplicemente perché le persone sono addestrate a non fare nulla di importante da sole. Se consulti ogni singolo problema, per quanto semplice (quanto tempo il tuo bambino dovrebbe trascorrere giocando ai videogiochi), con un "esperto", allora anche quelli che un tempo erano affari della natura, come la gravidanza, diventano una questione di esperti e tu diventi assolutamente impreparato a gestire la tua famiglia e ancor meno il polizia. Quasi tutto cade al di là del giudizio dell '"uomo comune". Le categorie di cose che Madre Natura ha preparato a tutti noi per esibirci da sole - come essere un genitore, un figlio, un membro attivo del polizia—Sono estinti. Gli adulti sono infantili, controllati terapeuticamente e condannati a mancare di iniziativa personale al di fuori del campo della loro formazione professionale.

Anche la legge è cambiata. La legge romana lo professava hominum causa omne ius constutum est, ma ora, sradicata dalla libera azione umana, la legge non è antropocentrica.

Una giurisdizione universale e una serie di comitati di esperti governano il pianeta, mentre le entità sociali autonome sono scarse, non escluse le università. La Spagna gode di una scarsa autogoverno sostanziale, per non dire della sovranità. Gli spagnoli sono ora famosi per essere un popolo ordinato, legalista, che si attiene sinceramente alle regole dell'UE. A sua volta, l'UE non è che un attore politico di secondo grado, superato dalla globalizzazione e bloccato nella roadmap assegnatale dalle potenze mondiali.

Vaste aree di terra rurale e vecchie città spagnole sono quasi deserte. Alcuni regni e principati antichi, dopo un periodo di invecchiamento e spopolamento, sono scomparsi da tutti tranne che dalle mappe. Madrid ha 25 milioni di abitanti. Le persone sono così mescolate che la gente del posto difficilmente può essere distinta. Particolarità folcloristiche e culturali, tradizionalmente così varie in Spagna, sono reliquie per spettacoli turistici. (La morte del folklore non è nata dal multiculturalismo ma dalla dipendenza tecnologica, dall'atomizzazione della società e dalla mancanza di radici.) Solo i musulmani e non tutti sembrano fedeli all'identità e alla cultura.

IV.

Esiste un'unica religiosità globale con un ampio carattere new age che include diritti umani, ecologia e codici di comportamento. In altre parole, tutte le religioni tranne l'Islam condividono la narrativa dell'etica e della cultura tradizionali. La morale positiva in vigore è puritana e intollerante, ed è più severa delle precedenti forme di puritanesimo. Le confessioni religiose che non rientrano nella narrativa dominante (ad esempio, astenendosi dall'insegnare l'ideologia di genere) sono punibili dalla legge perché la religiosità ufficiale richiede un ordre public applicabile dai giudici.

I devianti sono scarsi, specialmente quelli morali, poiché la morale ha lasciato il posto all'etica applicata pubblicamente. Oltre a ciò, i processi morali hanno da tempo lasciato il posto a processi psicologici, quindi biologici, infine agli algoritmi. Gli psichiatri, un tempo i medici più comuni, ora sono rari perché le persone non soffrono di tali disturbi e, per i pochi casi che possono insorgere, gli assistenti sociali sono sufficienti.

Per la prima volta in molti secoli, le arti liberali, la Bibbia, Socrate e Cicerone, sono cancellate dalla mente pubblica. Le persone senza nozioni di storia, cristianesimo o discipline umanistiche si sono dimostrate più facili da gestire.

La Spagna è diventata in pratica un paese di lingua inglese. Gli under 40 hanno parlato in inglese dai genitori fin dall'infanzia. Il linguaggio specifico per genere - donna, uomo, figlia - è proibito dalla legge, ma poiché è scomparso molto tempo fa a causa della correttezza politica, il divieto non è molto risentito.

Il sovraccarico di informazioni e una miriade di set di dati hanno reso le persone incapaci di discernere da sole l'assenza di una guida ufficiale vera da falsa, giusta da sbagliata, mentre il vero e  la realtà decaduto dalla mente del pubblico decenni fa. Bombardati da una massa di informazioni, gli spagnoli contemporanei non hanno alcuna capacità di discernere quando esprimono giudizi. Quindi abbiamo esseri umani isolati e fungibili, pronti per essere inviati a lavorare negli Antipodi per alcune settimane e poi in qualche altro luogo remoto, ovunque decidano le imprese transnazionali che li impiegano, indipendentemente dalla loro famiglia.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti