Crollo: il PIL del Regno Unito precipita ai livelli del 2003

Wikimedia Commons
Per favore, condividi questa storia!
Per dare una prospettiva al Grande Panico del 2020, la contrazione economica del 2020 è sei volte più veloce e quattro volte più profonda della contrazione del PIL fino al 2008/09. Questo sta accadendo a livello globale ed è ancora in calo. Sono già stati fatti molti confronti con la Grande Depressione degli anni '1930. ⁃ TN Editor

L'economia britannica si è contratta di un record del 20.4% nel secondo trimestre quando il blocco del coronavirus è stato più stretto, la contrazione più grave riportata da qualsiasi grande economia finora, con un'ondata di perdite di posti di lavoro destinata a colpire più tardi nel 2020, secondo Reuters. Il calo (sequenziale) del PIL nel secondo trimestre ha superato il calo del 2% nella zona euro e il calo del 12.1% negli Stati Uniti.

"I dati di oggi confermano che i tempi duri sono qui,"Ha detto il ministro delle finanze Rishi Sunak. "Centinaia di migliaia di persone hanno già perso il lavoro e, purtroppo, nei prossimi mesi molte altre lo faranno".

I dati lo hanno confermato la sesta economia più grande del mondo era entrata in recessione, con il punto più basso ad aprile, quando la produzione era inferiore di oltre il 25% al ​​livello pre-pandemia. Negli ultimi mesi c'è stato un modesto miglioramento poiché il PIL è aumentato dell'8.7% M / M a giugno. Cumulativamente durante i primi due trimestri del 2020, il PIL è diminuito del 22%. Data l'entità di tale shock, il livello del PIL alla fine del secondo trimestre era in linea con il livello del PIL trimestrale a metà 2.

I dati mensili del PIL, tuttavia, hanno offerto un rivestimento positivo: la crescita è ricominciata a maggio e si è accelerata a giugno, quando l'economia si è espansa dell'8.7% mensile, un aumento record per un mese e leggermente più forte delle aspettative di consenso. Dal suo picco pre-virus a febbraio al minimo post-blocco in aprile, il PIL si è contratto di un totale del 26%. Con la successiva revoca delle restrizioni governative, il PIL ha iniziato a riprendersi, aumentando del 2.4% m / m a maggio e dell'8.7% m / m a giugno.

Nell'ultimo mese del secondo trimestre, la produzione di servizi è aumentata da + 2% m / m a + 1.5% m / m, la produzione manifatturiera è aumentata da + 7.7% m / m a + 8.3% m / m e la produzione di costruzioni è accelerata da + 11.0% m / m a + 7.6% m / m. Nel settore dei servizi, la vendita al dettaglio è tornata a un livello inferiore di circa il 23.5% rispetto al picco pre-virus, mentre l'ospitalità è rimasta inferiore all'6% circa. Nel complesso, il livello del PIL aggregato a giugno era ancora del 17% al di sotto del suo picco pre-virus.

L'evoluzione del PIL nel secondo trimestre è incoraggiante, ma la contrazione del PIL tra il primo e il secondo trimestre è storica, con il calo sequenziale in Q2 un record del 20.4% su base trimestrale. Cumulativamente durante i primi due trimestri del 2020, il PIL è diminuito del 22%. Data la portata di quello shock, il livello del PIL alla fine del secondo trimestre era sostanzialmente in linea con il livello del PIL trimestrale a metà del 2.

Vale la pena sottolineare tre caratteristiche dei dati odierni:

  1. l'unica altra contrazione trimestrale comparabile nella storia moderna si è verificata durante la recessione dei primi anni Venti (nel terzo trimestre del 1920, il PIL è sceso del 1921% (t / t non annui);
  2. la contrazione post-virus del PIL fino al 2020 è stata sei volte più veloce e quattro volte più profonda della contrazione del PIL fino al 2008/09 (durante la crisi finanziaria, il PIL è sceso di quasi il 7% dal picco al minimo, nel corso di un anno e metà);
  3. il colpo cumulativo alla produzione britannica durante i primi due trimestri del 2020 è stato più acuto di quello registrato in altre economie sviluppate (il calo del 22.1% del PIL del Regno Unito si confronta con un calo del 15.3% nell'area dell'euro, ad esempio, e con un calo del 10.6% negli Stati Uniti).

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti