Codex Alimentarius: Scott Tips distrugge l'uso del "consenso scientifico" durante l'incontro CAC42

codice
Per favore, condividi questa storia!
Scott Tips, attuale capo della venerabile National Health Federation, ha istruito i delegati alla riunione del CAC42 sull'uso della frase di propaganda fasulla, "Consenso scientifico", quando in realtà non esisteva.

Il Codex Alimentarius stabilisce gli standard di sicurezza alimentare delle Nazioni Unite come programma congiunto dell'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura e dell'Organizzazione mondiale della sanità. Scott è un esempio di ciò che una persona può fare per invertire la tendenza della discussione al momento giusto. ⁃ Editor TN

Definita "CAC42", la Commissione del Codex Alimentarius (CAC) si è incontrata nel suo 42nd sessione a Ginevra, in Svizzera, la scorsa settimana di luglio, 8-12, 2019 e io abbiamo partecipato all'incontro come unico delegato della National Health Federation. Popolato con i partecipanti di 632, si è trattato di un grande incontro, ma organizzato con cura dal presidente del CAC Guilherme Antonio da Costa, Jr. del Brasile e gestito in modo efficiente da un piccolo plotone di professionisti schierati dalla segreteria del Codex.

Come sempre, l'obiettivo principale di questo incontro è stato quello di adottare (approvare) tutti gli standard alimentari e tutte le linee guida già prese in considerazione e adottate dai comitati del Codex sussidiari (di livello inferiore) durante i propri incontri dalla precedente sessione CAC41. E c'erano molte cose da adottare: livelli di cadmio nel cioccolato, additivi per il latte, una serie di livelli di pesticidi, livelli di piombo nei vini e in altre materie prime, e persino granulometria di quinoa, tra le altre numerose. Alcuni di questi punti all'ordine del giorno erano veri snoozer mentre altri erano di grande interesse e discutevano duramente. Indipendentemente da ciò, la traiettoria burocratica sia alla base che alla guida di questo incontro è stata incessante: ottenere gli standard generalmente guidati dall'industria. Per i burocrati, la procedura è tutto, il risultato è niente.

Fuori dal nulla ...

Se non trovi la strada giusta, sposta semplicemente i pali della porta. O almeno inventare un nuovo termine dal nulla. Questo è il modo in cui il funzionario scientifico del Codex ha deciso di reagire alla resistenza inaspettatamente testarda dei paesi africani 55 a uno standard per gli additivi del latte (emulsionanti e stabilizzanti), come il citrato trisodico, che gli Stati Uniti e un certo numero di altri paesi e INGO del settore voleva adottato. Con i paesi africani testardi di 55 che discutono contro l'adozione, il Presidente non è riuscito a trovare il "consenso", il metodo preferito del Codex per raggiungere un accordo per l'adozione o il rifiuto di qualsiasi standard. Dopotutto, quando il consenso è definito come "l'assenza di un'opposizione sostenuta", il Presidente difficilmente potrebbe trovare un "consenso" di fronte alle delegazioni che negano il giorno 55.

Quindi, Markus Lipp, funzionario scientifico della FAO / Codex ed ex impiegato della Monsanto, ha raggiunto il suo bagaglio di trucchi e tirato fuori il termine quasi coniato di "consenso scientifico". In primo luogo ho provato, per quanto ne so, al Comitato del Codice 2018 di aprile su Residui del veterinario Drugs in Foods (CCRVDF) riuniti a Chicago - dove il Dr. Lipp ha spruzzato quella polvere di folletto sui delegati del Codex nel vano tentativo di superare le forti obiezioni dell'Unione Europea e NHF all'adozione di uno standard per Zilpaterol, il noto veterinario farmaco che non ha scopo terapeutico se non quello di curare i bilanci finanziari malati - la frase magica "consenso scientifico" non era così magica poiché non riusciva a ingannare la maggior parte dei delegati e del Presidente. [1] Lo standard di Zilpaterol è andato in rovina.

Ma con una certa qualità simile a una falena dentro di lui che lo ha tenuto in cerchio attorno alla fiamma che lo aveva bruciato prima, il dottor Lipp non poteva fare a meno di usare il caso del consenso scientifico in questa riunione, anche nel tentativo di superare le manovre solido blocco 55-Paese africano. E il presidente del Codex ha fatto eco alla frase come se fosse al momento giusto. Vedete, se si potesse trovare un "consenso scientifico" a favore degli standard sugli additivi del latte, come dettato dal responsabile scientifico del Codex, allora la tabella di testa del Codex sosterrebbe che il consenso "scientifico" supera il consenso "regolare". La loro logica alla base di questa affermazione è che dal momento che il Codex è un corpo scientifico, ciò che conta è il consenso scientifico. Dimenticato da loro, tuttavia, è che Codex fa anche politica.

Come disse una volta Warren Buffet, "È solo quando la marea si spegne che impari chi ha nuotato nudo." Bene, la marea si è spenta e quelli al tavolo di comando che avevano puntato la loro posizione sul "consenso scientifico" sono stati presto esposti come nuotare nudi.

Durante la riunione ho parlato contro il termine falso "consenso scientifico". In effetti, ero l'unico. Come rappresentante della NHF, ho detto loro che: (1) avevo passato molto tempo a leggere il Manuale procedurale del Codex e che da nessuna parte utilizzava il termine "consenso scientifico"; (2) Che il termine "consenso" senza qualificatori appaia nel Manuale a pagina 8 e di nuovo a pagina 18 e che dovrebbe avere il suo significato normale e normale; (3) un precedente pericoloso sarebbe fissato usando un termine inventato per spingere uno standard così fortemente opposto; e (4) semplicemente non puoi inventare i termini mentre vai avanti e o abbiamo integrità in Codex o no. Ho concluso martellando a casa il punto che non è stato possibile adottare lo standard sugli additivi per il latte.

Alla fine, il Presidente ha chiesto una "sessione laterale" in cui il presidente del Comitato del Codex sull'igiene alimentare mediasse tra le due parti e raggiungesse un consenso generale (non scientifico). Ciò è stato fatto e il giorno seguente la Commissione ha convenuto di rimandare per ulteriori studi uno degli standard sugli additivi del latte (citrato trisodico) adottando gli altri standard per emulsionanti e stabilizzanti.

Per NHF, tuttavia, il risultato più importante che è emerso da questa discussione è stato quello di mettere un interesse nel cuore del concetto di "consenso scientifico". Senza dubbio, il funzionario scientifico del Codex stava facendo fluttuare nuovamente questo concetto in modo che i delegati avrebbero iniziare ad abituarsi al concetto. Sarebbe quindi utilizzato per la prossima riunione del comitato veterinario sui residui veterinari (maggio 2020) per adottare uno standard mondiale per Zilpaterol. Non possiamo che ciò accada. Sfidando fortemente questa definizione di consenso parziale e non supportata, NHF stava gettando le basi per sconfiggere lo standard di Zilpaterol l'anno prossimo. E abbastanza interessante, diverse delegazioni del Codex hanno ringraziato NHF per aver espresso la propria opinione contro il "consenso scientifico".

Paradiso dei pesticidi

Su un altro punto dell'ordine del giorno, purtroppo anche NHF non ha ottenuto un punteggio. Il comitato del codice sui residui di antiparassitari (CCPR) aveva riferito alla Commissione una serie di livelli massimi di residui (LMR) per i pesticidi che il CCPR ha suggerito di adottare ai passaggi 5 / 8 (Diquat, Imazalil, Oxamyl, Propamocarb, Propriconazole, Profenofos, Bentazone, abamectina, fenpyroximate, Kresoxim-metil, Piriprossifen, ciprodinil, Pyraclostrobin, Fludioxinil, Mandipropamid, spinetoram, fluopyram, Sulfoxaflor, fluxapyroxad, Benzovindiflupyr, Cyantraniliprole, Cyazofomid, Lufenuron, Isofetamid, Oxathiapiprolin, etiprolo, Fenpicoxamid, Norflurazon, Pydiflumetofen, Pyriofenone e Tioxazafen ). L'Unione europea, la Norvegia e la Svizzera hanno contestato gli LMR per un certo numero di questi pesticidi tossici, mentre il Brasile ha contestato solo uno di essi, Pyraclostrobin, a causa della grave preoccupazione per il rischio per i loro consumatori.

Con una solida ricerca a sostegno delle obiezioni di NHF al Codex - grazie alla direttrice esecutiva dell'NHF Katherine Carroll che ha dedicato molto tempo alla ricerca della loro tossicità - NHF ha appoggiato i commenti di UE, Norvegia e Svizzera ma si è spinto oltre e si è opposto all'adozione di tutti i pesticidi nominati come rischi per la salute dell'uomo e degli animali.

Quindi, ho detto ai delegati che "il primo problema non considerato dai valutatori del rischio è che questi pesticidi sono cumulativi. Si accumulano nel corpo, anche a basse dosi, e nel tempo si accumulano notevolmente e dannosamente per l'uomo. Questo non è stato preso in considerazione dal Codex nel fissare qui gli LMR. Il secondo problema è essenzialmente una sinergia. Sono spesso usati insieme ad altri pesticidi ed erbicidi. E non sono mai stati testati per la sicurezza se usati insieme in questo modo. Non sappiamo nemmeno quale danno possano causare le loro interazioni. Sospettiamo che questi saranno ancora più dannosi di quando vengono usati da soli e, in effetti, la scienza punta in questa direzione. E le terzo problema è che questi pesticidi sono interferenti endocrini, "sessi di genere", anche a livelli bassi. È stato dimostrato che i problemi di fertilità e di nascita derivano dal loro uso. Questa è una preoccupazione crescente che non possiamo lasciare che questi problemi continuino. Dobbiamo essere particolarmente cauti nell'approvazione di eventuali LMR per interferenti endocrini ".

Ho continuato: “Uno dei nostri oratori introduttivi ieri mattina ha affermato correttamente 'Non possiamo avere sicurezza alimentare senza sicurezza alimentare.' Siamo d'accordo. L'UE e altri al CCPR e qui al CAC - in commenti scritti - hanno citato preoccupazioni tossicologiche e simili con un certo numero di pesticidi qui per l'adozione. Siamo d'accordo con le preoccupazioni espresse dall'UE e sostenute dalla Norvegia e dalla Svizzera al CCPR, e proprio per questo motivo chiediamo che nessuno di questi LMR sia adottato, ma soprattutto quelli per Diquat, Imazalil, Propiconazole e Norflurazon non essere adottato e restituito al CCPR per ulteriori revisioni e discussioni ".

Naturalmente, il funzionario scientifico del Codex non ha potuto resistere alla risposta ai miei commenti, sostenendo che le valutazioni congiunte della valutazione dei rischi della JECFA (FAO / OMS Expert Consultation on Food Additives) hanno considerato tutti i fattori ed erano esaurienti. Non avendo mai visto uno standard malsano che non gli piaceva, il delegato degli Stati Uniti ha parlato e ha chiesto con aiuto che la risposta del JECFA fosse messa a verbale.

Cadmio standard approvato nonostante le obiezioni sostanziali

Sorprendentemente, quando si è preso in considerazione il limite massimo (ML) per il cadmio nei cioccolatini, c'è stata una lotta atterrata e trascinata. Proposto a 0.3 mg / kg, questo ML per cadmio è stato approvato dal CAC nonostante il fatto che alcuni paesi 30 si siano opposti ad esso perché era troppo lassista e, in particolare, un rischio per la salute dei bambini. Altri, come l'Argentina e gli Stati Uniti, hanno respinto i problemi di salute in accordo con il Segretariato del JECFA, che ha definito i problemi di salute "insignificanti".

Nella mischia, l'UE (in rappresentanza dei paesi 21 in questa riunione) si è opposta alla ML di 0.3 mg / kg, ma è stata sottoposta a una breve lezione di salute da parte del Presidente secondo cui non vi è mai rischio zero. Il delegato del Camerun ha risposto chiedendo se l'obiettivo del Codex è quello di immettere sul mercato il maggior numero possibile di prodotti alimentari con i più alti livelli di metalli pesanti? A sua volta - e prendendo una pagina dal manuale di NHF - il delegato schietto per la Comunità Economica degli Stati dell'Africa Occidentale (ECOWAS) ha correttamente contestato se vi era consenso su questo standard e ha affermato che non dovremmo dare troppa fiducia alla scienza del JECFA. Plucky Finland ha sottolineato che c'erano più delegazioni rispetto allo standard che a supporto e che era una cattiva forma per il segretariato del JECFA suggerire che avrebbe potuto dover spiegare la scienza a una delegazione. Il Camerun ha sostenuto la Finlandia mentre l'ECOWAS ha ricordato ai delegati che "c'è ancora spazio per migliorare con il JECFA".

Infallibilità papale

Il cadmio ML per il cioccolato è passato nonostante le forti obiezioni di numerosi delegati. In base alle norme procedurali del Codex sul consenso, lo standard avrebbe dovuto essere interrotto. Questo fallimento procedurale evidenzia l'influenza fuori misura esercitata dall'ufficiale "scientifico" del Codex e nel complesso dallo stesso JECFA.

Uno dei maggiori problemi del Codex è la suscettibilità delegata al complesso "Infallibilità papale" quando si tratta di scienza. Non aiuta il fatto che il Segretariato del JECFA crede definitivamente nella propria infallibilità quando si tratta di questioni scientifiche (nonostante ammetta spesso ampie lacune di dati nella scienza disponibile da cui trarre una conclusione). Qualsiasi dichiarazione sulla sicurezza di uno standard alimentare o di uno pesticida emessa dal JECFA viene trattata come se fossero le tavolette di pietra che Mosè fece cadere dal Monte.

Tuttavia, i commenti scritti e orali della NHF nell'aprile 2015 dopo l'incontro del Vet Drug Residue (CCRVDF) in Costa Rica rivelano che lungi dal consegnare tavolette di pietra dal Monte, il Segretariato del JECFA ha invece i piedi d'argilla. In quella riunione il JECFA aveva annunciato che l'uso dell'ormone della crescita bovino ricombinante (rBST) aveva provocato no aumento della mastite o del pus nel latte. "Perché allora", ho chiesto, "dopo una revisione così approfondita e sistematica della letteratura il JECFA ha mancato i dati del settore mostrando un aumento del 79% della mastite dall'uso di rbST insieme ad un aumento del 19% di pus e batteri nel latte? ”Ho quindi letto dall'etichetta di avvertimento della Monsanto per Posilac, il suo farmaco iniettabile rbST, affermando espressamente che le mucche iniettate con Posilac sono a aumento del rischio di mastite. Ho chiesto di nuovo al comitato: in che modo la presunta revisione sistematica del JECFA potrebbe aver mancato i problemi di sicurezza del settore? Questo per quanto riguarda le recensioni approfondite e "sistematiche".

L'ormone della crescita bovina ricombinante non è l'unico ostacolo scientifico del JECFA. Quando si è trattato di aspartame - il noto dolcificante artificiale con effetti deleteri meno noti, ma ancora comprovati su esseri umani e animali, che può includere convulsioni, tumori cerebrali, demenza e aumento di peso [2] - JECFA ha sbagliato. Nonostante la notevole e sempre più crescente evidenza della tossicità dell'aspartame, JECFA ha dichiarato l'aspartame "sicuro" nei primi 1980 a un livello di consumo di 40 mg per chilogrammo di peso corporeo. [3]

Ciò è accaduto anche con glifosato, ractopamina e Zilpaterol, tutti dichiarati sicuri dal JECFA a livelli dannosi per le persone e gli animali. Nel mio articolo pubblicato lo scorso anno sulla vittoria della commissione per i residui di droga del Codex sullo Zilpaterol, descrivo più in dettaglio gli errori scientifici del JECFA e come i delegati del Codex erano e continuano a sbagliare seriamente a fidarsi della "scienza" del JECFA. [4]

Tuttavia, il JECFA e la maggior parte dei delegati del Codex si aspettano che tutti noi accettiamo le sue dichiarazioni scientifiche senza dubbio. Per un organo scientifico, il Codex ha certamente una congregazione di aderenti religiosi. Ovviamente è comprensibile che i delegati del Codex vorrebbero rinviare le questioni scientifiche al JECFA perché certamente salva quei delegati dal dover fare la propria due diligence scientifica. Tuttavia, è quello che devono fare: le loro indagini indipendenti, anche con una mente aperta. Parte del problema deriva da ciò che lo stesso Segretariato del JECFA ha ammesso di fatto al CAC42 di luglio 10th, quando ha confessato che il JECFA si basa fortemente su studi e dati del settore per effettuare le sue valutazioni di sicurezza.

Il JECFA manca di credibilità quando ritiene che una revisione sistematica sia completa e tuttavia manchi importanti dati sulla sicurezza chiaramente visibili anche al grande pubblico. NHF continua a segnalarlo agli altri delegati e alla fine sembra che alcuni altri delegati stiano prendendo piede, come dimostrato dai commenti di ECOWAS a CAC42.

Alla più recente riunione del Codex - la più importante dell'anno - la National Health Federation era lì per ricordare agli altri delegati che la scienza del Codex può essere confusa, sbagliata e persino corrotta, e che non dovremmo accettare ciecamente qualunque sudore siamo stati dato per ingoiare.

NHF ringrazia i suoi donatori che hanno reso possibile la partecipazione di NHF e l'arresto verso la torsione della procedura del Codex in modo che un nuovo significato di "consenso" consentirebbe l'adozione di standard malsani. Senza i suoi generosi donatori, NHF non sarebbe stato lì per abbattere questa tattica invisibile che avrebbe guadagnato slancio ingannevole nelle successive riunioni del Codice. Invece il "consenso scientifico" depone il fuoco nella polvere come promemoria al Codice per agire con integrità.

© 2019 Scott C. Suggerimenti

[1] Scott Tips, "Vittoria al Codice sulla droga veterinaria pericolosa" Notizie sulla libertà di salute, Estate 2018, pp 5-9, a https://thenhf.com/wp-content/uploads/2018/11/Victory-at-Codex-Over-Dangerous-Vet-Drug.pdf.

[2] Mark D. Gold, Analisi indipendente di "Parere della Commissione europea, Comitato scientifico dell'alimentazione: Aggiornamento sulla sicurezza dell'aspartame / E951", 3, 2003, febbraio, all'indirizzo http://www.holisticmed.com/ aspartame / scf2002- response.htm.

Vedi, ad es, InChem, "Aspartame", senza data, su http://www.inchem.org/documents/jecfa/jecmono/v15je03.htm. Guarda ancheMonografia di valutazione JECFA, datata 2018, su http://apps.who.int/food-additives-contaminants-jecfadatabase/chemical.aspx?chemID=62.

[4] Suggerimenti, supra.

Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Elle

Ottimo articolo Scott Tips. Grazie per averlo scritto e soprattutto per aver svolto il tuo lavoro. Vai ragazzo! Alcuni di noi si preoccupano e stanno guardando.