La terrificante tecnologia di sorveglianza pre-crimine della Cina

Per favore, condividi questa storia!

Nota TN: la Cina si è trasformata da una dittatura comunista a una tecnocrazia totalitaria negli anni '1990. Ciò è stato chiaramente identificato in un articolo apparso su Time Magazine nel 2001, Made in China: The Revenge of the Nerds, che ha correttamente sottolineato che otto su nove alti funzionari governativi sono scienziati. Nel 2012, quando è stato installato un nuovo top leadership, diverse riviste lo hanno sottolineato sei membri del comitato permanente del politburo non sono tecnocrati. Non è probabile che tali scrittori abbiano capito la tecnocrazia e la sua natura perniciosa, perché ovviamente è ancora viva e vegeta in Cina.

La Cina ha una nuova strategia nella lotta alla criminalità, strappata dalla fantascienza e incollata in fretta in cima alla lista dei concetti che inducono la paranoia.

Si chiama pre-crimine. Va oltre le operazioni di puntura, l'antiterrorismo o qualsiasi altra azione del governo per impedire attività criminali di sempre.

Come il film Minority Report di 2002, la Cina vuole combattere i crimini prima che accadano. Vogliono sapere che accadranno prima che siano pianificati, prima ancora che il criminale sappia che farà parte di loro. Bloomberg Business ha riferito che il Partito Comunista “ha diretto uno dei più grandi appaltatori della difesa statale del Paese, China Electronics Technology Group, a sviluppare software per raccogliere dati su lavori, hobby, abitudini di consumo e altri comportamenti dei comuni cittadini per prevedere atti terroristici prima che si verifichino. "

Il governo cinese vuole sapere tutto: ogni messaggio inviato da una persona, ogni fermata aggiuntiva che fanno sulla strada di casa. È progettato per i dissidenti, ma significa che lo sapranno ogni volta che un fumatore acquista un pacchetto di sigarette, quanto gas utilizza un proprietario di un'auto, a che ora va a letto la nuova mamma e cosa c'è nel frigorifero dello scapolo.

È un pensiero spaventoso, soprattutto se si considera che l'obiettivo principale degli sforzi cinesi prima del crimine non sarebbero “terroristi”, assassini, stupratori o molestatori di bambini, ma piuttosto dissidenti di ogni forma e dimensione.
Annunciando pubblicamente la loro intenzione di costruire una rete di intelligence in grado di prevedere i crimini, la Cina ha appena fatto un passo in avanti verso tutti gli scenari da incubo distopici di polizia del pensiero di cui ci siamo sempre preoccupati come membri di una società moderna. E vogliono che le persone lo sappiano.

Ma il pre-crimine è di per sé una tecnologia pericolosa? È difficile da dire.

A parte la fantascienza, il pre-crimine è già in qualche modo una realtà; la raccolta di dati fa parte delle comunità di intelligence e degli sforzi di sorveglianza della polizia ed è stata per anni. Gran parte di tale sorveglianza ha aiutato a catturare i responsabili di cose come la pornografia infantile. Ma mentre è stato ampiamente chirurgico qui negli Stati Uniti, la Cina vuole una copertura totale, il che rende la prevenzione del crimine molto diversa.

La prevenzione del crimine è un'arma a doppio taglio quando si tratta di diritti individuali: la logica che promuove i deterrenti (come serrature migliori, forze di polizia più grandi) non prende di mira i singoli criminali, ma si concentra sulla protezione delle persone e delle proprietà da eventuali criminali che potrebbero fare danno. Ma pre-crimine e dati non sono progettati per creare deterrenti migliori, ma per cercare persone che potrebbero diventare criminali un giorno.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Al

"Ogni respiro che fai ... ogni mossa che fai ..." più amiamo il governo, più siamo innocenti, più pensiamo, più diventiamo colpevoli. Il più stupido diventerà il più brillante, il più brillante sarà in prigione. Il pensiero stesso è un crimine.

Charles

Almeno è solo contro il crimine, non contro tutti coloro che non sono d'accordo con il governo come un determinato paese.
Giusto, Edward Snowden?