La Cina lancia la tecnocrazia dei grandi fratelli sui cittadini

Sorveglianza in Cina
Per favore, condividi questa storia!

La schiavitù digitale e la dittatura scientifica sono dritte per tutta la Cina, che si sta muovendo verso la tecnocrazia da almeno 25 anni. La punizione per il mancato rispetto sarà istantanea, irrevocabile e non trasparente. Gran parte della tecnologia utilizzata viene fornita da società occidentali che sono legalmente bloccate dai loro paesi d'origine, ma non per sempre. Finora, gli americani non sono affatto allarmati dal fatto che questi sistemi verranno presto applicati a loro.  Editor TN

Era un giorno triste e freddo a novembre, e gli orologi segnavano tredici. Mentre la donna attraversava la stazione ferroviaria di Hangzhou, si muoveva rapidamente attraverso le porte dei biglietti, anche se non abbastanza rapidamente da evitare il rilevamento da parte dell'autorità di trasporto, che notò la sua incapacità di passare il passaggio di transito corretto. Era troppo tardi. Aveva ricevuto un segno nero nei registri del governo che le avrebbe reso più difficile che mai viaggiare in futuro.

Questa è una rivisitazione dell'introduzione al romanzo distopico di George Orwell 1984. Ma è anche destinato a diventare una realtà per i cittadini cinesi se il sogno del governo di uno schema autoritario di big data si concretizzerà.

L' Wall Street Journal rapporti che il governo cinese sta ora testando i sistemi che verranno utilizzati per creare registri digitali del comportamento sociale e finanziario dei cittadini. A loro volta, questi verranno utilizzati per creare un cosiddetto punteggio di credito sociale, che determinerà se le persone hanno accesso ai servizi, dai viaggi e dall'istruzione ai prestiti e alla copertura assicurativa. Alcuni cittadini, come avvocati e giornalisti, saranno monitorati più da vicino.

Apparentemente i documenti di pianificazione descrivono il sistema come creato per "consentire ai più affidabili di vagare ovunque sotto il cielo, rendendo difficile per i discrediti fare un solo passo". Blog afferma che il sistema registrerà inizialmente "infrazioni come truffe tariffarie, jaywalking e violazione delle regole di pianificazione familiare", ma sarà ampliato in futuro, potenzialmente anche all'attività su Internet.

Alcuni aspetti del sistema sono già in fase di test, ma ci sono alcune sfide per l'implementazione di un apparato di così vasta portata. È difficile centralizzare tutti questi dati, verificarne l'accuratezza ed elaborarli, ad esempio, per non parlare del loro ritorno nel sistema per controllare la vita di tutti i giorni. E la Cina ha dati da 1.4 miliardi di persone da gestire.

Come community di Financial Times In precedenza ha riferito thisyear, attualmente non è ben attrezzato per farlo. Parlando dei tentativi della nazione di sondare i dati dei cittadini per misurare l'affidabilità creditizia, Wang Zhicheng della Guanghua School of Management dell'Università di Pechino ha detto al giornale: “La Cina ha ancora molta strada da fare prima di assegnare effettivamente un punteggio a tutti. Se vuole farlo, deve lavorare sull'accuratezza dei dati. Al momento è "spazzatura dentro, spazzatura fuori" ".

Non è probabile che tali problemi impediscano ai funzionari di perseguire tale obiettivo. I cittadini della nazione devono già avere a che fare rigida censura su Internet, e Jack Ma, il fondatore del sito di e-commerce cinese Alibaba, ha recentemente invitato il governo a utilizzare ampia analisi dei dati per identificare i criminali.

Se la Cina riuscirà a capire come correggere i suoi dati tra dipartimenti governativi, città e distretti, il sistema di punteggio sarà semplicemente un'altra tattica del Grande Fratello nell'approccio sempre più totalitario della nazione alla governance.

Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti