Facebook Busted: chat audio trascritte da appaltatori a pagamento

Per favore, condividi questa storia!

È inconcepibile che Mark Zuckerberg possa mentire impunemente al Congresso sul non ficcare il naso nelle interazioni audio degli utenti, mentre la società sta facendo esattamente questo. Nessuna responsabilità, nessuna indagine e nessuna accusa. ⁃ TN Editor

Facebook Inc. ha pagato centinaia di appaltatori esterni per trascrivere clip audio dagli utenti dei suoi servizi, secondo le persone con conoscenza del lavoro.

Il lavoro ha scosso i dipendenti a contratto, a cui non viene detto dove l'audio è stato registrato o come è stato ottenuto, solo per trascriverlo, hanno detto le persone, che hanno chiesto l'anonimato per paura di perdere il lavoro. Stanno ascoltando le conversazioni degli utenti di Facebook, a volte con contenuti volgari, ma non sanno perché Facebook ha bisogno che vengano trascritti, hanno detto le persone.

Mercoledì, la Commissione irlandese per la protezione dei dati, che guida la supervisione di Facebook in Europa, ha dichiarato che sta esaminando l'attività per possibili violazioni delle rigide norme sulla privacy dell'UE.

Le azioni del colosso dei social media sono diminuite dell'1.3% a 7: 49 a New York durante le negoziazioni pre-mercato.

Facebook ha confermato di aver trascritto l'audio degli utenti e ha dichiarato che non lo farà più, a seguito di un esame in altre società. "Proprio come Apple e Google, abbiamo messo in pausa la revisione umana dell'audio più di una settimana fa", ha dichiarato la società martedì. La società ha dichiarato che gli utenti interessati hanno scelto l'opzione nell'app Messenger di Facebook per far trascrivere le loro chat vocali. Gli appaltatori stavano verificando se l'intelligenza artificiale di Facebook interpretava correttamente i messaggi, che erano stati resi anonimi.

Le grandi aziende tecnologiche come Amazon.com Inc. e Apple Inc. sono state prese di mira per la raccolta di frammenti audio da dispositivi informatici di consumo e per sottoporre tali clip alla revisione umana, una pratica che i critici invadono la privacy. Ad aprile Bloomberg ha riferito per la prima volta che Amazon aveva un team di migliaia di lavoratori in tutto il mondo che ascoltava le richieste audio di Alexa con l'obiettivo di migliorare il software e che una simile recensione umana è stata utilizzata per Siri di Apple e Google Assistant di Alphabet Inc. Da allora, Apple e Google hanno dichiarato di non impegnarsi più nella pratica e Amazon ha dichiarato che consentirà agli utenti di rinunciare alla revisione umana.

Il gigante dei social network, che ha appena concluso un accordo di $ 5 miliardi con la Federal Trade Commission degli Stati Uniti dopo un'indagine sulle sue pratiche sulla privacy, ha negato a lungo che raccoglie l'audio dagli utenti per informare gli annunci o aiutare a determinare ciò che le persone vedono nei loro feed di notizie. L'amministratore delegato Mark Zuckerberg ha negato l'idea direttamente nella testimonianza del Congresso.

"Stai parlando di questa teoria della cospirazione che viene ignorata dal fatto che ascoltiamo quello che sta succedendo sul tuo microfono e lo usiamo per le pubblicità", ha detto Zuckerberg al senatore degli Stati Uniti Gary Peters in aprile 2018. "Non lo facciamo."

Nelle risposte di follow-up per il Congresso, la società ha affermato che "accede al microfono degli utenti solo se l'utente ha autorizzato la nostra app e se sta attivamente utilizzando una funzione specifica che richiede l'audio (come le funzionalità di messaggistica vocale)." The Menlo Park, La società californiana non si occupa di ciò che accade successivamente all'audio.

Facebook non ha rivelato agli utenti che terze parti possono rivedere il loro audio. Ciò ha portato alcuni appaltatori a ritenere che il loro lavoro non sia etico, secondo le persone con conoscenza della questione.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti