La carne di pollo coltivata in cella va in vita a Singapore

immagine: GoodMeat
Per favore, condividi questa storia!
L'azienda californiana Good Meat sta testando il suo prodotto a base di carne di pollo coltivata a Singapore. A differenza di altri prodotti ingeribili creati dall'uomo (ad es. farmaci e nutraceutici), non ci sono test sui possibili effetti negativi sulla salute o altre complicazioni. I tecnocrati inventano perché possono, non perché ci sia una richiesta pubblica di farlo. ⁃ Editore TN

Per la prima volta al mondo, un venditore ambulante di Singapore ha recentemente offerto un pasto di pollo coltivato in cellule a un prezzo accessibile di $ 4.

E i commensali hanno detto che la carne aveva il sapore "proprio come il vero pollo".

La carne coltivata viene prodotta dalla crescita di cellule animali in un bioreattore – simile ai tini usati nella produzione della birra – invece di macellare animali veri.

Le fette di pollo coltivato in laboratorio sono state servite insieme a una sostanziosa porzione di riso bianco imbevuto di curry, insieme a melanzane e cai xin, un cavolo cinese in fiore e una bottiglia di tè freddo al limone al Loo's Hainanese Curry Rice a Tiong Bahru.

La bancarella del venditore ambulante, aperta dal 1946, ha collaborato con Eat Just's Good Meat, una start-up californiana dedicata alla produzione di proteine ​​alternative, per servire pollo coltivato in un ambiente quotidiano.

Il pasto è stato offerto dal 26 febbraio al 1 marzo a un numero limitato di commensali che avevano prenotato con mesi di anticipo.

Durante la corsa, Good Meat ha sovvenzionato il costo dei suoi bocconcini di pollo in modo che l'intero pasto potesse essere offerto ai consumatori a $ 4 ciascuno.

Barber Mervyn Hi, 33 anni, ha detto di non poter distinguere tra la carne coltivata servita e la carne normale di polli macellati.

Il signor Hi, che ha scoperto solo dal suo amico che stava mangiando pollo coltivato in laboratorio al suo secondo morso, ha detto: “La carne ha un sapore proprio come il pollo normale. Non c'è alcun sapore di aroma artificiale nella carne".

Ma ha detto che la decisione di rinunciare al pollo normale per la carne coltivata in laboratorio dipenderebbe dal suo costo finale, citando il prezzo delle pepite di McDonald's come quello da battere.

Il barbiere ha detto: "Se fosse conveniente come le pepite di McDonald's, la scelta del pollo coltivato sarebbe facile perché posso continuare il mio stile di vita carnivoro evitando di contribuire alla macellazione dei polli".

Il signor Loo Kia Chee, il proprietario di 62 anni della bancarella di riso al curry dell'Hainanese, ha dichiarato: "Questa carne coltivata in cellule è un grande passo avanti per i bisogni alimentari dell'umanità ed è più rispettosa dell'ambiente pur essendo etica".

"Dato che è una nobile causa, non mi dispiace sostenerla".

Good Meat collaborerà con i venditori ambulanti di Singapore per promuovere la sua carne di pollo.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

10 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Leggi l'articolo originale […]

4TimesAYear

Non è affatto una causa "nobile". Davvero non pensano a queste cose.
Non è più “ecologico”. Niente viene riciclato. Mancano i nutrienti nella pelle che non puoi ottenere da altri alimenti. Coltivato in tini, ci vuole elettricità per crescere, a differenza dei polli ruspanti. Non puoi ottenere uova da polli allevati in vasca. La terra non beneficia nemmeno dei polli allevati in cella. I polli ruspanti forniscono fertilizzante e sono anche un ottimo controllo degli insetti.

Elle

Tutto vero. Ma - Sì, ci hanno pensato a fondo - letteralmente per decenni come i predatori che sono. Ma a differenza dei predatori in natura che prendono solo ciò di cui hanno bisogno per sopravvivere e prosperare, questi umani uccidono per profitto, controllo e persino divertimento. I totalitari/fascisti/globalisti/i ragazzi e le ragazze di Klaus Swab/la cabala o come si vuole chiamare questo cartello criminale operativo nel nostro mondo, intende uccidere più popolazione mondiale e ridurla a meno di un miliardo. Ciò creerà una popolazione gestibile che si adatti al loro modello di schiavitù. Oh, sì, ci hanno pensato bene. Questo è ciò che li rende criminali.... Per saperne di più »

Elle

"La carne coltivata è prodotta dalla crescita di cellule animali in un bioreattore, simile ai tini usati nella produzione della birra..."

E cos'altro è la carne finta? Quante proteine ​​​​spike che cambiano il DNA falsificano il supporto della carne su un singolo hamburger o sandwich di pollo? Mi chiedo. Ad un certo punto, l'elenco delle calorie, dei taxi, dei grassi e delle proteine ​​sarà unito da un conteggio di quanti mg di proteine ​​spike sono stati aggiunti in modo che l'umanità riceva il suo booster mensile tramite il pollo che quindi trasmette quel livello di terapia genica ovunque sia richiesto dalla macchina ?

Pensaci.

Ultima modifica 5 mesi fa di Elle

[…] Leggi di più: la carne di pollo coltivata in cellule va in diretta a Singapore […]

[…] Tratto da Technocracy News & Trends […]

[…] Tratto da Technocracy Information & Tendencies […]

[…] Tratto da Technocracy News & Trends […]

[…] Tratto da Technocracy News & Trends […]

[…] Πηγή από Notizie e tendenze sulla tecnocrazia […]