Twitter

Twitter alza la barra della censura su COVID-19

Twitter è pieno di tecnocrati che vogliono controllare la narrazione di ogni problema. Una volta iniziata la censura su COVID-19, è andata in una sola direzione: più di essa. Ora, Twitter ti avvertirà e / o censurerà su tutto ciò che differisce dalla narrativa ufficiale WHO / CDC. ⁃ Editor TN

Sembra che fosse solo ieri abbiamo sottolineato che la macchina censuratrice di Twitter era andata in overdrive, preoccupandosi di fare commenti meschini e parolacce. Ora, la macchina della censura sta scivolando ancora più in basso lungo il pendio scivoloso.

In un post sul blog pubblicato ieri, Twitter ha affermato che sarebbe "l'introduzione di nuove etichette e messaggi di avviso che forniranno ulteriori contesti e informazioni su alcuni tweet contenenti informazioni contestate o fuorvianti relative a COVID-19".

In altre parole, gli sforzi del sito per sorvegliare la discussione sul coronavirus usando l'OMS come una rubrica di verità - che ha portato alla permanente di Zero Hedge divieto dal sito per prevedere con precisione che l'Istituto di Virologia di Wuhan era probabilmente al centro dell'attuale pandemia globale - non è stato sufficiente.

Il sito afferma che ora aggiungerà etichette ai Tweet "contenenti informazioni potenzialmente dannose e fuorvianti relative a COVID-19" e che la modifica sarà adattata a tutti i Tweet precedenti.

Le etichette si collegheranno a un "Pagina curata da Twitter o una fonte attendibile esterna contenente informazioni aggiuntive sui reclami presentati all'interno del Tweet. "

Gli avvisi potrebbero anche essere applicati ai Tweet, ha detto il sito. Gli avvertimenti "informeranno le persone che le informazioni contenute nel Tweet sono in conflitto con le indicazioni degli esperti di salute pubblica prima che le visualizzino."

Twitter ha dichiarato che agirà in base a tre grandi categorie:

  • Informazioni fuorvianti - dichiarazioni o affermazioni che sono state confermate false o fuorvianti da esperti in materia, come le autorità di sanità pubblica.
  • Reclami contestati - dichiarazioni o asserzioni in cui l'accuratezza, la veridicità o la credibilità del reclamo sono contestate o sconosciute.
  • Reclami non verificati - informazioni (che potrebbero essere vere o false) non confermate al momento della condivisione.

Ha quindi pubblicato questo grafico vago, che fa ben poco per chiarire qualsiasi cosa:

Leggi la storia completa qui ...




Censura

La censura netta uccide il discorso libero in Gran Bretagna

Grazie al primo ministro Boris Johnson, il tecno-populismo ha spazzato la Gran Bretagna. L'elemento populismo dell'equazione politica sarà presto scartato quando il "Ministero della verità" di Orwell sarà istituito e la tecnocrazia prenderà il sopravvento. ⁃ Editor TN

Il Regno Unito è diventato la prima nazione occidentale ad avanzare su larga scala censura di Internet, creando efficacemente una regolamentazione che limiterà la libertà sull'ultima frontiera della libertà digitale. In una mossa che fa vacillare la nazione, il Primo Ministro Boris Johnson ha svelato le regole che puniranno le società Internet con multe e persino con la reclusione, se non riusciranno a proteggere gli utenti da "contenuti dannosi e illegali".

Divisa in un linguaggio che suggerisce che ciò viene fatto per proteggere i bambini dai pedofili e le persone vulnerabili dal cyberbullismo, le proposte costituiranno un onere enorme per le piccole imprese. Inoltre, alla fine renderanno impossibile per coloro che non sono pervasivi dell'ideologia politicamente corretta per produrre e condividere contenuti.

Quis Custodiet Ipsos Custodes

Il nuovo guardiano di Internet sarà l'Ufficio delle comunicazioni (noto come Ofcom), un ente approvato dal governo che regola già la televisione, la radio, la radiodiffusione e persino il servizio postale. Questo gruppo è stato accusato in molte occasioni di "agire come arbitro morale" per la nazione, e forse non sorprende, tende a posizione inclinata a sinistra.

Parlando con Order-Order.com, Matthew Lesh, responsabile della ricerca presso l'Istituto Adam Smith, ha avvertito:

“Non commettere errori: la libertà di parola è minacciata. Il governo sta proponendo il regime di censura online più censurato del mondo occidentale. Non dobbiamo lasciarci ingannare dalle banalità sulla libertà di espressione. I burocrati inevitabilmente svegliati in Ofcom decideranno che tipo di discorso è e non è consentito su gran parte di Internet. Avranno una straordinaria discrezione per decidere a chi rivolgersi e che cosa è dannoso.

Questa è una ricetta per il disastro per chiunque la pensi diversamente dal set di Notting Hill - ogni opinione corretta ma impopolare non verrà semplicemente attaccata da Twitterati, ma dalla stessa legge ".

Ofcom ha un nuovo capo in atto per accompagnare i nuovi poteri: Dame Melanie Dawes. Dawes è stata dipendente della carriera per tutta la sua vita lavorativa ed è stata recentemente campionessa di genere e diversità della funzione pubblica dal 2015 al 2019.

Le regole

Tra il spazzamento e ipercritico i poteri assegnati a Ofcom sono:

  • La capacità di creare linee guida che istruiscono le società di hosting di contenuti (YouTube, Facebook, ecc.) Su come gestire la censura online di "contenuti generati dagli utenti".
  • Creare regole per i contenuti "non illegali ma che potrebbero causare danni".
  • Avere il compito di decidere, scrivere e adattare le regole su come funziona la regolamentazione di Internet.

Non solo il governo sta incaricando un ente esterno di orchestrare la regolamentazione di Internet, ma sta anche consegnando il potere di decidere esattamente cosa dovrebbe essere censurato. Boris Johnson, precedentemente considerato il tesoro della libertà per il suo sostegno alla Brexit, sembra aver consegnato il controllo di chi può parlare e di ciò che si può dire online a un'organizzazione che si vanta della sua capacità di reprimere il discorso che considera marginale.

I giornali della nazione sono di proprietà di un piccolo gruppo di persone e aziende. Molte delle principali stazioni televisive e radiofoniche sono sotto contratto con il governo del Regno Unito. Le case editrici di libri hanno troppa paura di pubblicare una sola parola contraria all'ortodossia progressiva. La capacità di radunarsi e tenere manifestazioni è strettamente controllata dagli organi del governo. E ora, l'ultimo regno della libertà, l'ultimo posto in cui le anime affini possono scambiare idee, imparare ed esprimersi al meglio sta per cadere sotto il controllo orwelliano di un'agenzia che non sarà nemmeno responsabile nei confronti del governo si.

Il Ministero della verità è qui.

Leggi la storia completa qui ...




VAXXED

L'associazione medica fa causa al rappresentante Adam Schiff per censura

Associazione americana di medici e chirurghi fa causa Rep. Adam Schiff chiedendo a Twitter di rimuovere i film sui vaccini Vaxxed e Shoot 'Em Up: The Truth About Vaccines. Twitter ha "obbedito" a Schiff e rimosso i video. Le azioni di Schiff sono palesemente incostituzionali e la causa intende renderlo responsabile. ⁃ Editor TN

Comunicato stampa AAPS - Internet dovrebbe fornire un accesso aperto alle informazioni a persone di opinioni diverse e gli algoritmi per i motori di ricerca come Google sono stati originariamente progettati per classificare le voci sulla base del traffico verso un sito. Era democratico nel senso che la gente votava con il clic del mouse.

La libertà di comunicazione è una minaccia per gli oppressori. La Cina comunista ha eretto il Grande Firewall (tinyurl.com/y7allgtb). Il progetto segreto Dragonfly di Google raccoglierebbe dati sulle ricerche delle persone che potrebbero essere utilizzate per facilitare le violazioni dei diritti umani e eliminerebbe i collegamenti a siti Web vietati in Cina (https://tinyurl.com/y9ujjy3g). A causa della pressione politica, secondo quanto riferito, è stato chiuso - per ora (tinyurl.com/yatvngmo) —Anche se una risoluzione degli azionisti per fermarla non è riuscita (https://tinyurl.com/y5jz6j8u).

Negli Stati Uniti, i fornitori di servizi online hanno ampie protezioni dalla responsabilità legale per i contenuti creati dagli utenti dei loro servizi, ai sensi del Communications Decency Act del 1996 (CDA), che ha aggiunto la Sezione 230 al Communications Act del 1934. Ciò consente a entità come Facebook , Twitter e Google per pubblicare i contenuti altrui senza esaminarli per criminalità o altri potenziali problemi legali. Si teme che protegga la pornografia e la tratta.

Il 13 giugno 2019, il comitato di intelligence della Camera presieduto dal rappresentante Adam Schiff (D-Calif.) Ha tenuto un'audizione sulla tecnologia che consente la creazione di video "falsi". All'inizio, Schiff ha contestato l'immunità CDA di cui godono i servizi informatici interattivi, apparentemente intenzionati a fare pressione su servizi come Google, Facebook, Amazon e Twitter per rispettare la sua posizione sull'accesso alle informazioni che ritiene inadeguate per l'accesso del pubblico.

All'inizio del 2019, Schiff ha contattato i principali servizi informatici interattivi, tra cui Google, Facebook e Amazon, per incoraggiarli a decodificare o screditare ciò che Schiff ha affermato di essere informazioni inesatte sui vaccini. Ha quindi pubblicato le lettere e il comunicato stampa sul sito web House.gov.

Le informazioni sono bloccate; AAPS Sues

In risposta alla lettera di Schiff, Amazon ha rimosso i video popolari Vaxxed e Shoot 'Em Up: the Truth About Vaccines dalla sua piattaforma per lo streaming di video, privando i membri del pubblico di un comodo accesso.

Secondo una politica annunciata a maggio 2019, Twitter include un disclaimer pro-governo posto sopra i risultati di ricerca per un articolo AAPS sui mandati dei vaccini: “Conosci i fatti. Per essere sicuro di ottenere le migliori informazioni sulla vaccinazione, le risorse sono disponibili presso il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti. " L'implicazione è che se le informazioni non sono su un sito web del governo, allora sono in qualche modo meno credibili. Su Facebook, la ricerca di un articolo AAPS sui vaccini, che in precedenza avrebbe portato direttamente all'articolo AAPS, ora produce risultati di ricerca contenenti collegamenti all'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), al National Institutes of Health e ai Centri per il controllo delle malattie e Prevenzione (CDC). Le visite al sito Web AAPS sono diminuite in modo significativo da marzo 2019, sia in termini assoluti sia in relazione al declino che deriverebbe dalla perdita della recency di una storia.

Il 9 agosto 2019, Amazon ha improvvisamente annunciato la cessazione di AAPS, dopo 10 anni di partecipazione, dal Programma Amazon Associates, che per sua stessa descrizione è una delle più grandi reti affiliate al mondo per consentire ai proprietari di siti Web di guadagnare commissioni in base a il loro traffico.

L'AAPS non è un "anti-vaccino", ma piuttosto supporta il consenso informato, basato sulla comprensione dell'intera gamma di considerazioni mediche, legali ed economiche relative alla vaccinazione e a qualsiasi altro intervento medico, che comporta inevitabilmente rischi e benefici. Per due decenni, AAPS ha pubblicato articoli informativi sulla vaccinazione, che continuano ad attirare visitatori, anche anni dopo.

Schiff crea una divisione binaria arbitraria, etichettando in modo semplicistico tutti i discorsi sulle vaccinazioni come "pro-vaccinazione" o "anti-vaccinazione", con quest'ultimo inteso come "anti-scienza" o non intelligente e non istruito e quindi indegno dell'accesso del pubblico.

L'OMS ha dichiarato che l'esitazione del vaccino è una delle maggiori preoccupazioni per la salute pubblica. Pertanto, qualsiasi informazione, per quanto scientificamente valida, che potrebbe influenzare una persona a rifiutare un vaccino, potrebbe essere etichettata come una minaccia per la salute pubblica e censurata.

AAPS prende atto degli sforzi dell'AMA e di altri per dichiarare che molte questioni controverse sono minacce alla salute pubblica, come la "violenza armata", il "cambiamento climatico" o la mancanza di un accesso conveniente e conveniente all'aborto o alla chirurgia del "cambiamento sessuale". Un precedente al discorso di censura sugli eventi avversi del vaccino ha ampie implicazioni.

AAPS e Katarina Verrelli, a nome di se stessa e di altri che cercano l'accesso alle informazioni sui vaccini, hanno intentato causa presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto di Columbia. I querelanti sostengono che il convenuto Adam Schiff ha abusato del potere del governo e violato i loro diritti di libertà di parola (tinyurl.com/st2wdbr).

“Il primo emendamento protegge i diritti della libertà di parola e associazione. Incluso nel diritto di libertà di parola è un diritto a ricevere informazioni da persone che parlano volentieri. Secondo il Primo Emendamento, gli americani hanno il diritto di ascoltare tutte le parti di ogni questione e di esprimere il proprio giudizio su tali questioni senza interferenze o limitazioni del governo ”, sostengono i querelanti. "Le restrizioni al discorso basate sul contenuto sono presumibilmente incostituzionali e i tribunali analizzano tali restrizioni sotto stretto controllo."

Leggi la storia completa qui ...




Kathy Castor

Il presidente della Camera sul clima chiede a Google di censurare i "negazionisti climatici"

Peccato per la rappresentante Kathy Castor (D-FL), che è presidente del comitato House Select sulla crisi climatica. Chiede a Google di censurare i video che promuovono la "negazione del clima e la disinformazione del clima". Che cosa è successo al Primo Emendamento, Kathy? ⁃ Editor TN

La sedia del Comitato House Select sulla crisi climatica è stato accusato mercoledì di censura dopo aver fatto appello Google agire contro i video di YouTube che promuovono la "negazione del clima e la disinformazione del clima".

Rappresentante. Kathy Castor, Florida Democrat, ha chiesto Google in una lettera di lunedì per rimuovere i "video sulla disinformazione climatica" da YoutubeL '"algoritmo di raccomandazione" demonizza i video che promuovono la "disinformazione dannosa" e corregge la documentazione per coloro che sono esposti a tale "disinformazione".

"YouTube ha portato milioni di spettatori a video di disinformazione sul clima ogni giorno, una rivelazione scioccante che va contro Googlele importanti missioni di lotta alla disinformazione e promozione dell'azione per il clima ", ha affermato la signora Rotella, che ha richiesto una risposta entro il 7 febbraio.

Google, che possiede Youtube, non ha ancora commentato pubblicamente, ma gli scettici sul clima sono stati oltraggiati, accusando la deputata del tentativo di chiudere il dibattito sulla politica climatica mettendo a tacere le voci dissenzienti, non importa quanto ben informato sulla scienza del clima.

"Rep. Rotellalo richiede Google abbattere i video di YouTube scettici sul clima perché non approva i loro contenuti dice molto sugli istinti totalitari del movimento per il clima ", ha detto JunkScience Steve Milloy.

Leggi la storia completa qui ...




Google

Google: una nuova razza di dittatori mai vista prima nella storia

Google è una minaccia esistenziale Technocrat a tutte le altre forme di governo e governance. Gestito da tecnocrati non selezionati e non responsabili, Google spinge verso la tecnocrazia o la dittatura scientifica. Ironia della sorte, le persone si sono volontariamente registrate per questo. ⁃ Editor TN

Robert Epstein, che ha conseguito il dottorato di ricerca. in psicologia da Harvard nel 1981 ed è stato capo redattore capo di Psychology Today, ora è uno psicologo di ricerca senior per l'American Institute of Behavioral Research and Technology, dove negli ultimi dieci anni ha contribuito a esporre Le pratiche manipolative e ingannevoli di Google. Spiega cosa lo ha interessato a indagare su monopolio della ricerca su Internet in primo luogo:

"Nel 2012, il 1 ° gennaio, ho ricevuto alcune e-mail da Google che dicevano che il mio sito Web conteneva malware e che in qualche modo bloccavano l'accesso. Questo significa che ero entrato in una delle liste nere di Google.

"Il mio sito web conteneva alcuni malware. È stato abbastanza facile sbarazzarsi di, ma si scopre che è difficile uscire da una lista nera di Google. Questo è un grosso problema. Ho iniziato a guardare Google in modo leggermente diverso.

“Mi chiedevo, prima di tutto, perché mi stavano notificando questo piuttosto che qualche agenzia governativa o qualche organizzazione no profit? Perché una società privata mi ha avvisato?

"In altre parole, chi ha reso Google lo sceriffo di Internet? In secondo luogo, ho imparato che non avevano un servizio clienti, il che sembrava molto strano, quindi se hai un problema con Google, allora hai un problema perché non ti aiutano a risolverlo.

“Ho anche imparato che, sebbene tu possa entrare in una lista nera in una frazione di secondo, possono volerci settimane per uscire da una lista nera. Ci sono state aziende che sono entrate nelle loro liste nere e che sono fallite mentre stanno cercando di risolvere il problema.

"La cosa che ha attirato davvero la mia attenzione - perché sono stato un programmatore per tutta la vita - è stato non riuscire a capire come stessero bloccando l'accesso al mio sito Web, non solo attraverso i propri prodotti ... Google.com, il motore di ricerca o tramite Chrome, che è il loro browser, ma tramite Safari, che è un prodotto Apple, tramite Firefox, che è un browser gestito da Mozilla, un'organizzazione non profit.

"In che modo Google ha bloccato l'accesso con così tanti mezzi diversi? Il punto è che ho appena iniziato a diventare più curioso dell'azienda e, più tardi, nel 2012, mi è capitato di guardare una letteratura in crescita, che riguardava il potere delle classifiche di ricerca per influire sulle vendite.

“Questo era nel campo del marketing ed è stato semplicemente sorprendente. In altre parole, se potessi spingerti ancora più in alto nei risultati di ricerca, ciò potrebbe fare la differenza tra successo o fallimento della tua azienda; potrebbe significare molto più reddito.

"Si è scoperto che questa ricerca iniziale diceva che le persone si fidano davvero di quei risultati di ricerca di livello superiore. Ho semplicemente fatto una domanda. Mi chiedevo se, se le persone si fidassero di quei risultati di ricerca di rango superiore, avrei potuto usare i risultati di ricerca per influenzare le opinioni delle persone, forse anche i loro voti. "

Ciò che Epstein ha scoperto attraverso le sue successive ricerche, iniziate nel 2013, è che sì, risultati di ricerca distorti possono effettivamente essere utilizzati per influenzare l'opinione pubblica e influenzare gli elettori indecisi. Inoltre, la forza di quell'influenza è stata scioccante.

Alla fine ha anche scoperto come Google è in grado di bloccare l'accesso al sito Web su browser diversi dal proprio. Le sue scoperte sono state pubblicate nel 2016 su US News & World Report.1

I poteri di Google pongono serie minacce alla società

I poteri di Google pongono tre minacce specifiche alla società:

1. Sono un'agenzia di sorveglianza con poteri di sorveglianza significativi ma nascosti. Come notato da Epstein:

"Il motore di ricerca ... Google Wallet, Google Docs, Google Drive, YouTube, sono piattaforme di sorveglianza. In altre parole, dal loro punto di vista, il valore di questi strumenti è che danno loro maggiori informazioni su di te. La sorveglianza è ciò che fanno. "

2. Sono un'agenzia di censura con la capacità di limitare o bloccare l'accesso ai siti Web su Internet, decidendo in tal modo ciò che le persone possono e non possono vedere. Hanno persino la possibilità di bloccare l'accesso a interi paesi e a Internet nel suo insieme.

Il problema più schiacciante con questo tipo di censura su Internet è che non sai cosa non sai. Se un determinato tipo di informazioni viene rimosso dalla ricerca e non sai che dovrebbe esistere da qualche parte, non andrai mai a cercarle. E, quando cerchi informazioni online, come faresti a sapere che determinati siti Web o pagine sono stati rimossi dai risultati di ricerca in primo luogo? La risposta è no.

Ad esempio, Google investe nei repository di DNA da molto tempo e sta aggiungendo informazioni sul DNA ai nostri profili. Secondo Epstein, Google ha rilevato il repository nazionale del DNA, ma articoli su questo - che ha citato nei suoi stessi scritti - sono tutti scomparsi.

3. Hanno il potere di manipolare l'opinione pubblica attraverso classifiche di ricerca e altri mezzi.

"Per me, questa è la zona più spaventosa" Dice Epstein, "Perché Google sta modellando le opinioni, il pensiero, le credenze, gli atteggiamenti, gli acquisti e i voti di miliardi di persone in tutto il mondo senza che nessuno sappia che lo stanno facendo ... e forse anche più scioccante, senza lasciare una traccia cartacea che le autorità possano rintracciare .

Stanno usando nuove tecniche di manipolazione che non sono mai esistite prima nella storia umana e sono per lo più subliminali ... ma non producono piccoli cambiamenti.

Producono enormi cambiamenti nel pensiero delle persone, molto rapidamente. Alcune delle tecniche che ho scoperto sono tra i più grandi effetti comportamentali mai scoperti nelle scienze comportamentali. "

Mentre la sorveglianza è l'attività principale di Google, le loro entrate - che superano i 130 miliardi di dollari all'anno - provengono quasi esclusivamente dalla pubblicità. Tutte le informazioni personali che hai fornito attraverso i loro vari prodotti vengono vendute agli inserzionisti che cercano un pubblico target specifico.

...

Un dittatore diverso da qualsiasi cosa il mondo abbia mai conosciuto

Un'altra possibilità, e ancor più spaventosa, è che Google potrebbe consentire al suo algoritmo distorto di favorire un candidato rispetto a un altro senza preoccuparsi di quale candidato venga favorito.

"Questa è la possibilità più spaventosa" Dice Epstein, "Perché ora hai un algoritmo, un programma per computer, che è un idiota ... che decide chi ci governa. È pazzesco."

Anche se questo sembra che dovrebbe essere illegale, non lo è, perché non ci sono leggi o regolamenti che limitano o dettano come Google deve classificare i suoi risultati di ricerca. I tribunali hanno effettivamente concluso che Google sta semplicemente esercitando il suo diritto alla libertà di parola, anche se ciò significa distruggere le attività che degradano nei loro elenchi di ricerca o elenchi neri.

L'unico modo per proteggerci da questo tipo di influenza nascosta è istituire programmi di monitoraggio come quello di Epstein in tutto il mondo. "Come specie, è l'unico modo in cui possiamo proteggerci da nuovi tipi di tecnologie online che possono essere utilizzate per influenzarci", afferma. "Nessun dittatore ha mai avuto una minima parte del potere che questa compagnia ha mai avuto."

Epstein sta anche spingendo per il governo a rendere l'indice di ricerca di Google un bene pubblico, il che consentirebbe ad altre aziende di creare piattaforme di ricerca concorrenti utilizzando il database di Google. Sebbene il motore di ricerca di Google non possa essere spezzato, il suo monopolio sarebbe vanificato costringendolo a consegnare il suo indice ad altri sviluppatori della piattaforma di ricerca.

Leggi la storia completa qui ...




L'ONU approva la nuova convenzione Internet sostenuta da Russia e Cina

In 2016, ho scritto La tecnocrazia: la vera ragione per cui le Nazioni Unite vogliono il controllo su Internet e ha spiegato perché il presidente Obama non ha deliberatamente rinnovato il contratto con l'ICANN per servire gli interessi degli Stati Uniti. Ora vedi il risultato. ⁃ Editor TN

Venerdì le Nazioni Unite hanno approvato un'offerta guidata dalla Russia che mira a creare una nuova convenzione sulla criminalità informatica, gruppi di diritti allarmanti e potenze occidentali che temono un'offerta per limitare la libertà online.

L'Assemblea Generale ha approvato la risoluzione sponsorizzata dalla Russia e sostenuta dalla Cina, che avrebbe istituito un comitato di esperti internazionali nel 2020.

Il panel lavorerà per istituire "una convenzione internazionale globale sulla lotta contro l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione a fini criminali", ha affermato la risoluzione.

Gli Stati Uniti, i gruppi di poteri e diritti europei temono che la lingua sia un codice per legittimare le repressioni sull'espressione, con numerosi paesi che definiscono le critiche al governo come "criminali".

La Cina limita fortemente le ricerche su Internet per evitare argomenti sensibili alla sua leadership comunista, così come i siti di notizie con copertura critica.

Un certo numero di paesi ha sempre più cercato di chiudere Internet, con l'India che ha interrotto l'accesso in Kashmir ad agosto, dopo aver ridotto l'autonomia alla regione a maggioranza musulmana e l'Iran che ha portato offline gran parte del paese mentre reprimeva le proteste di novembre.

"È proprio il nostro timore che (una nuova convenzione) consentirebbe la codificazione a livello internazionale e globale di questi tipi di controlli che stanno guidando la nostra opposizione e le nostre preoccupazioni su questa risoluzione", ha detto un funzionario americano.

Qualsiasi nuovo trattato delle Nazioni Unite che enuncia i controlli di Internet sarebbe "contrario agli interessi degli Stati Uniti perché ciò non coincide con le libertà fondamentali che riteniamo necessarie in tutto il mondo", ha detto.

Human Rights Watch ha definito l'elenco degli sponsor della risoluzione delle Nazioni Unite "una galleria canaglia di alcuni dei governi più repressivi della terra".

Leggi la storia completa qui ...




Perdite 'Switcharoo': Facebook ha battuto la concorrenza mentre lanciava la privacy degli utenti

Bloomberg riferisce che i documenti trapelati "descrivono i dirigenti delle società che complottano come convincere il pubblico che erano seriamente intenzionati a migliorare le protezioni della privacy anche mentre il loro vero obiettivo era quello di reprimere la concorrenza". ⁃ TN Editor

La lotta di Facebook Inc. per riguadagnare la fiducia nel modo in cui gestisce i dati degli utenti è diventata più complicata con il rilascio di una moltitudine di documenti interni, il che suggerisce che le considerazioni commerciali hanno superato le preoccupazioni sulla privacy pubblicamente pubblicizzate quando cinque anni fa ha deciso di tagliare decine di migliaia di sviluppatori dalla sua piattaforma.

Il "Piano Switcharoo" dell'azienda, un soprannome conferito da un dipendente di Facebook in una e-mail, è stato rivelato in migliaia di pagine di atti giudiziari sigillati descritti mercoledì in un rapporto di Reuters e pubblicati online da NBC News.

I documenti descrivono i dirigenti delle società che descrivono come convincere il pubblico che erano seriamente intenzionati a migliorare le protezioni della privacy anche mentre il loro vero obiettivo era quello di spegnere la concorrenza

I documenti trapelati includono e-mail e memo interni di Facebook che sono stati archiviati sotto sigillo presso il tribunale statale della California come parte di una causa intentata da uno sviluppatore di app della Silicon Valley offeso. L'app di Six4Three LLC ha permesso agli utenti di trovare le foto dei loro amici di Facebook in costume da bagno.

"Questi vecchi documenti sono stati portati fuori dal contesto da qualcuno con un'agenda contro Facebook, e sono stati distribuiti pubblicamente con totale disprezzo per la legge degli Stati Uniti", ha detto un rappresentante di Facebook.

Six4Three ha fatto causa a Facebook in 2015 dopo che il colosso dei social media ha interrotto il suo accesso - insieme a quello di migliaia di altri sviluppatori di app - ai dati degli utenti di Facebook, distruggendo così la funzionalità della sua app.

La divulgazione dei documenti confidenziali avviene tramite i volti di Facebook maggiore controllo per presunto comportamento anticoncorrenziale.

A settembre, i legislatori del Congresso hanno indagato sui problemi antitrust in Big Tech ampie richieste di documenti di Facebook, comprese le comunicazioni esecutive sulle decisioni dell'azienda "di negare a qualsiasi app specifica o a qualsiasi categoria di app l'accesso alle API di Facebook" nonché le mosse "per richiedere che qualsiasi app specifica o qualsiasi categoria di app acquistino annunci su Facebook al fine di mantenere l'accesso API di Facebook "o altri dati utente.

Le società avevano prodotto "decine di migliaia" di documenti a metà ottobre, secondo il rappresentante democratico David Cicilline del Rhode Island, che guida la sonda.

Nel frattempo, la California è andata in tribunale mercoledì forzare Facebook collaborare a un'indagine per accertare se la società ha violato la privacy e le leggi statali degli utenti. La società ha dichiarato di aver "collaborato ampiamente" con la sonda statale.

Facebook ha una storia di prevenzione dei rivali - anche quelli che non erano ancora veri rivali - dall'uso dei suoi prodotti pubblicitari. In 2013, Facebook ha limitato le pubblicità per i prodotti Google della concorrenza, così come WeChat, Line e Kakao, le app di messaggistica popolari in Asia. "Quelle aziende stanno cercando di costruire social network e sostituirci", ha dichiarato l'amministratore delegato Mark Zuckerberg in una e-mail 2013. "Le entrate sono irrilevanti per noi rispetto a qualsiasi rischio."

Leggi la storia completa qui ...




Come il motore di ricerca di Google determina vincitori e perdenti

Gestito dalla mentalità di Technocrat, Google pratica la sua Scienza dell'ingegneria sociale a tutti i livelli, mettendo le aziende in grado di vivere o morire grazie al posizionamento nei motori di ricerca di annunci e parole chiave. Se corri, Google può schiacciarti. ⁃ Editor TN

“Dov'è il posto migliore per nascondere un corpo? La seconda pagina di una ricerca su Google. "

L'umorismo del patibolo mostra che le persone raramente guardano oltre i primi risultati di una ricerca, ma Lee Griffin non sta ridendo.

Negli anni 13 da quando ha co-fondato il sito Web britannico di comparazione dei prezzi GoCompare, il bambino 41 ha cercato di mantenere la sua azienda ai primi posti dei risultati di ricerca, facendo di tutto, dall'uso di una guida "For Dummies" nei primi giorni fino a dopo assumendo un team di ingegneri, esperti di marketing e matematici. Ciò lo ha messo in prima linea in una battaglia che sfidava il dominio di Google di Alphabet Inc. nel mercato della ricerca - con i regolatori negli Stati Uniti e in tutta Europa che guardavano più da vicino.

La maggior parte delle vendite su GoCompare, che aiuta i clienti a trovare offerte su tutto, dall'assicurazione auto e di viaggio ai piani energetici, provengono da ricerche di Google, facendo la sua comparsa ai massimi livelli. Con Google - la cui quota di mercato della ricerca è superiore allo 80% - cambiando frequentemente i suoi algoritmi, l'acquisto di annunci è diventato l'unico modo per garantire il primo posto in una pagina. Aziende come GoCompare devono superare i concorrenti per ottenere punti pagati anche quando i clienti cercano il loro marchio.

"Google è nata come questa cosa che voleva fornire informazioni al mondo", ha dichiarato Griffin in un'intervista dagli uffici dell'azienda a Newport, nel Galles. "Ma in realtà quello che sta facendo è mostrarti le informazioni che le persone hanno pagato per mostrarti."

Dominio del mercato

GoCompare è tutt'altro che l'unico a soffrire del dominio di ricerca di Google. John Lewis, un rivenditore britannico di fascia alta, il mese scorso ha accennato all'aumento dei costi di scalata nei risultati di ricerca di Google. Negli Stati Uniti, IAC / InterActive Corp., che possiede servizi Internet come Tinder, e la società di trasporto passeggeri Lyft Inc. hanno segnalato la stretta di Google sul mercato.

Il clamore delle aziende ha spinto il cane da guardia della concorrenza nel Regno Unito a studiare piattaforme online e pubblicità digitale a luglio, con l'obiettivo di esaminare il potere di mercato di aziende come Google sul marketing online. L'Unione Europea ha cercato di frenare Google, multando la società 1.5 miliardi di euro ($ 1.6 miliardi) quest'anno per contrastare i concorrenti pubblicitari. Negli Stati Uniti c'è un coro crescente di voci sulla sinistra e sulla destra politiche che chiedono a Google di essere ridimensionato, in qualche modo.

Alla ricerca del gioco

Il caso di GoCompare mostra quanto sia difficile vincere il gioco di ricerca.

GoCompare è noto localmente per le sue pubblicità fuori dal comune in cui un cantante d'opera ribalta il suo nome in ristoranti, taxi e, più controverso, striscia fuori da un'auto capovolta in occasione di un incidente. Quando i clienti cercano il nome dell'azienda dopo aver visto un annuncio o digitato una query per l'assicurazione auto, ciò che appare è una combinazione di pubblicità a pagamento, sfocature di Google e quindi i cosiddetti risultati di ricerca naturali, un elenco di ciò che il gigante tecnologico ritiene le fonti più affidabili di informazioni. Ma anche un posizionamento elevato sui risultati di ricerca naturali può essere costoso.

"Il modo in cui funziona l'algoritmo è in continua evoluzione e non è possibile approfondire la questione", ha affermato Lexi Mills, amministratore delegato di Shift6, una società di consulenza di marketing che aiuta i clienti a migliorare i risultati della ricerca. "Le persone che riescono a ottimizzare tendono ad essere le persone con più soldi".

In nessun luogo il potere di Google è più evidente - e potenzialmente dannoso per le imprese - che nel mercato delle "parole chiave con marchio". Qui le aziende acquistano annunci in base ai nomi dei loro marchi. Quindi GoCompare fa offerte sulla parola "GoCompare" e quando le persone lo cercano, Google pubblica un annuncio in cima ai risultati che di solito si collega al sito Web dell'azienda.

"Luogo dispari"

Alcune aziende affermano di dover acquistare questi annunci, indipendentemente dal costo, perché anche i concorrenti possono fare offerte per le parole chiave.

Se GoCompare decide di non fare offerte per il proprio marchio, Google può legalmente vendere i posizionamenti degli annunci con il suo nome a un concorrente, con i migliori offerenti che ottengono i migliori spot sulla pagina e portano via i clienti.

"Sembra un posto strano dove devo fare offerte per il mio marchio", ha dichiarato Griffin. Quando l'azienda ha affrontato Google a riguardo, il colosso della tecnologia ha detto "dì ai tuoi concorrenti di smettere di fare offerte", secondo Griffin.

Leggi la storia completa qui ...




Google Whistleblower

The Whistleblower, che ha esposto la profonda cospirazione di Google per rovesciare il governo degli Stati Uniti

Zachary Vorhies ha scoperto il puro intento malvagio di Google quando si è reso conto che intendeva rovesciare il governo degli Stati Uniti. Ha messo la sua carriera in pericolo per esporre centinaia di documenti interni di Google. ⁃ Editor TN

Un addetto ai lavori di Google che ha divulgato in modo anonimo documenti interni a Project Veritas ha preso la decisione di essere reso pubblico in un'intervista video registrata. L'insider, Zachary Vorhies, ha deciso di diventare pubblico dopo aver ricevuto una lettera da Google, e dopo aver detto che Google avrebbe chiamato la polizia per eseguire un "controllo del benessere" su di lui.

Insieme al colloquio, Vorhies ha chiesto a Project Veritas di pubblicare altri documenti interni di Google trapelati in precedenza. Vorhies ha detto:

“Ho consegnato i documenti a Project Veritas, ho raccolto i documenti per oltre un anno. E il motivo per cui ho raccolto questi documenti è perché ho visto qualcosa di oscuro e malvagio accadere con la compagnia e mi sono reso conto che non solo avrebbero manomesso le elezioni, ma avrei usato quella manomissione delle elezioni per rovesciare essenzialmente gli Stati Uniti. ”

Nel mese di giugno di 2019, Project Veritas ha pubblicato documenti interni di Google che rivelano "ingiustizia algoritmica". Vorhies ha dichiarato a Project Veritas che si trattava di documenti ampiamente disponibili per i dipendenti Google a tempo pieno:

“Questi documenti erano disponibili per ogni singolo dipendente all'interno dell'azienda che era a tempo pieno. E così come impiegato a tempo pieno presso l'azienda, ho appena cercato alcune parole chiave e questi documenti hanno iniziato a comparire. E così una volta che ho iniziato a trovare un documento e ho iniziato a trovare parole chiave per altri documenti e lo inserivo e continuavo questo ciclo fino a quando non avevo un tesoro e un archivio di documenti che spiegavano chiaramente il sistema, cosa stanno cercando di fare linguaggio molto chiaro. "

Poco dopo la pubblicazione del rapporto comprendente i documenti di "ingiustizia algoritmica", Vorhies ricevuto una lettera da Google contenente diverse "richieste". Vorhies ha dichiarato a Project Veritas di aver ottemperato alle richieste di Google, che includeva una richiesta per eventuali documenti interni di Google che avrebbe potuto conservare personalmente. Vorhies ha anche affermato di aver inviato quei documenti al Dipartimento di giustizia antitrust.

Dopo essere stato identificato da un account anonimo (che Vorhies ritiene appartenga a un dipendente di Google) sui social media come "leaker", Vorhies è stato contattato dalle forze dell'ordine nella sua residenza in California. Secondo Vorhies, la polizia di San Francisco ha ricevuto una chiamata da Google che ha richiesto un "controllo del benessere".

Vorhies ha descritto l'incidente al Progetto Veritas:

"Sono entrati nel cancello, la polizia, e hanno iniziato a bussare alla mia porta ... E così la polizia ha deciso che avrebbero chiamato forze aggiuntive. Hanno chiamato l'FBI, hanno chiamato il team SWAT. E hanno chiamato una squadra di bombe. "

"[T] il suo è un grande modo in cui [Google cerca di] intimidire i propri dipendenti che diventano canaglia nella società ..."

Il video parziale dell'incidente è stato fornito a Project Veritas. La polizia di San Francisco ha confermato al Progetto Veritas di aver ricevuto una "chiamata di salute mentale" e ha risposto al discorso di Vorhies quel giorno.

"Momento di Google Snowden"

Progetto Veritas ha ha rilasciato centinaia di documenti interni di Google trapelato dal Vorhies. Tra questi documenti c'è un file chiamato "sito della lista nera delle notizie per google ora". Il documento, secondo Vorhies, è una "lista nera", che impedisce a determinati siti Web di apparire sui feed di notizie per un prodotto Google Android. L'elenco include siti Web conservatori e progressivi, come newsbusters.org e mediamatters.org. Il documento afferma che alcuni siti sono elencati con o a causa di un "alto tasso di blocco dell'utente".

Leggi la storia completa qui ...




UN

Guerra a tutto campo con parole libere lanciata dalle Nazioni Unite

Dimostrando che l'assalto al Free Speech è guidato dalla tecnocrazia, le Nazioni Unite si sono apertamente unite alla mischia in nome dello sviluppo sostenibile, Agenda 2030, New Urban Agenda, ecc. ⁃ TN Editor

A gennaio, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, compito il suo Consigliere speciale per la prevenzione del genocidio, Adama Dieng, per "presentare un piano d'azione globale contro i discorsi di odio e i crimini di odio su base rapida". Parlando in una conferenza stampa sulle sfide delle Nazioni Unite per 2019, Guterres mantenuto, "La più grande sfida che i governi e le istituzioni devono affrontare oggi è dimostrare che ci preoccupiamo e mobilitare soluzioni che rispondano alle paure e alle ansie delle persone con risposte ..."

Una di quelle risposte, sembra suggerire Guterres, sta chiudendo la libertà di parola.

“Dobbiamo arruolare tutti i segmenti della società nella battaglia per i valori che il nostro mondo deve affrontare oggi - e, in particolare, per far fronte all'ascesa dell'odio, della xenofobia e dell'intolleranza. Sentiamo echi inquietanti e odiosi di epoche lontane da molto tempo ”Guterres disse, "Le opinioni velenose penetrano nei dibattiti politici e inquinano il mainstream. Non dimentichiamo mai le lezioni degli 1930. Discorsi di odio e crimini d'odio sono minacce dirette ai diritti umani ... "

Guterres ha aggiunto: “Le parole non bastano. Dobbiamo essere efficaci sia nell'affermare i nostri valori universali sia nell'affrontare le cause profonde della paura, della sfiducia, dell'ansia e della rabbia. Questa è la chiave per avvicinare le persone a difesa di quei valori che oggi sono così gravemente minacciati ”.

In altre parole, dimentica tutto del libero scambio di idee: l'ONU ritiene che i suoi "valori" siano minacciati e coloro che criticano tali valori devono quindi essere chiusi. Non solo, ma - disingenuamente - le Nazioni Unite stanno confrontando il dissenso dalle sue agende con l'ascesa del fascismo e del nazismo negli 1930.

Ora il piano d'azione di cui ha parlato Guterres a gennaio è pronto. A giugno 18, Guterres presentata la Strategia delle Nazioni Unite e piano d'azione sul discorso dell'odio:

"Il discorso dell'odio è ... un attacco alla tolleranza, all'inclusione, alla diversità e all'essenza stessa delle nostre norme e principi sui diritti umani", Guterres disse. Ha anche ha scritto in un articolo sull'argomento, "Per coloro che insistono sull'uso della paura per dividere le comunità, dobbiamo dire: la diversità è una ricchezza, mai una minaccia ... Non dobbiamo mai dimenticare, dopo tutto, che ognuno di noi è un" altro "per qualcuno da qualche parte".

Secondo al piano d'azione, "L'odio si sta muovendo nel mainstream - sia nelle democrazie liberali che nei sistemi autoritari. E con ogni norma infranta, i pilastri della nostra comune umanità si indeboliscono ”. L'ONU vede di per sé un ruolo cruciale: “In linea di principio, le Nazioni Unite devono confrontarsi con i discorsi d'odio in ogni momento. Il silenzio può segnalare indifferenza al bigottismo e all'intolleranza ... ”.

Naturalmente, le Nazioni Unite assicurano a tutti che “Affrontare il discorso dell'odio non significa limitare o proibire la libertà di parola. Significa impedire che i discorsi d'odio si trasformino in qualcosa di più pericoloso, in particolare l'incitamento alla discriminazione, l'ostilità e la violenza, che è vietato dal diritto internazionale ”.

Tranne il fatto che le Nazioni Unite cercano decisamente di limitare la libertà di parola, in particolare il tipo che sfida le agende delle Nazioni Unite. Ciò era evidente per quanto riguarda il Global Compact per la migrazione sicura, ordinata e regolare in cui era esplicitamente ha dichiaratoche i finanziamenti pubblici a "mezzi di informazione che promuovono sistematicamente intolleranza, xenofobia, razzismo e altre forme di discriminazione nei confronti dei migranti" dovrebbero essere fermati.

Contrariamente al patto delle Nazioni Unite sulla migrazione globale, il piano d'azione dell'ONU contro i discorsi di odio effettua contiene una definizione di ciò che le Nazioni Unite considerano "odio" e sembra essere il definizioni più ampie e vaghe possibile:

"Qualsiasi tipo di comunicazione nel linguaggio, nella scrittura o nel comportamento, che attacca o usa un linguaggio peggiorativo o discriminatorio con riferimento a una persona o un gruppo sulla base di chi sono, in altre parole, basati sulla loro religione, etnia, nazionalità, razza , colore, discesa, genere o altro fattore di identità ". Con una definizione così ampia, tutti i discorsi potrebbero essere etichettati come "odio".

Il piano d'azione "mira a dare alle Nazioni Unite lo spazio e le risorse per affrontare il discorso dell'odio, che rappresenta una minaccia per i principi, i valori e i programmi delle Nazioni Unite. Le misure adottate saranno in linea con le norme e gli standard internazionali sui diritti umani, in particolare il diritto alla libertà di opinione e di espressione. Gli obiettivi sono duplici: intensificare gli sforzi delle Nazioni Unite per affrontare le cause profonde e i driver del discorso dell'odio [e] consentire risposte efficaci delle Nazioni Unite all'impatto del discorso dell'odio sulle società ”.

Le Nazioni Unite chiariscono nel piano che "attuerà azioni a livello globale e nazionale, oltre a rafforzare la cooperazione interna tra le pertinenti entità delle Nazioni Unite" per combattere il discorso dell'odio. Ritiene che "Affrontare i discorsi di odio è responsabilità di tutti - governi, società, settore privato" e prevede "una nuova generazione di cittadini digitali, autorizzati a riconoscere, respingere e opporsi ai discorsi di odio". Che nuovo mondo coraggioso.

Leggi la storia completa qui ...