Gli e-scooter sono ancora spinti nonostante la resistenza degli abitanti delle città

Gli scooter elettrici e la condivisione delle corse avrebbero dovuto aiutare a salvare il pianeta dal riscaldamento globale. Nonostante il fatto che entrambi si stiano dimostrando disastri ecologici, i sostenitori continuano a spingerli comunque. ⁃ Editor TN

Quando essi prima apparizione sui marciapiedi delle città americane nell'autunno del 2017 e nella primavera del 2018, gli scooter elettrici noleggiabili si sono sentiti come se fossero spuntati dal nulla - in parte perché sostanzialmente lo avevano fatto. In città come Santa Monica, California e Austin, Texas, start-up come Bird e Lime non hanno chiesto il permesso ai funzionari locali prima di piantare flotte di scooter elettrici, immaginando che i veicoli condivisi si sarebbero dimostrati abbastanza efficaci da essere accettati dalle città. Essi generalmente lo erano, e così l'anno scorso ancora più scooter elettrici, in ancora più città, sono apparsi con l'alba della primavera. Ormai, gli scooter elettrici sono una caratteristica radicata della vita urbana in molte città, ma l'era della fioritura selvaggia sta finendo.

Le città sanno che la guida in comune di e-scooter aumenta con il termometro: in molte città del nord, lo sono i dispositivi tirato durante l'inverno, ma quest'anno saranno ancora più preparati. In tutto il continente, i funzionari dei trasporti locali hanno riadattato le loro normative per il 2020, incorporando approfondimenti raccolti dai recenti progetti pilota. Di conseguenza, l'esperienza di guida di uno scooter elettrico e l'attività di gestione di una flotta di essi sarà diversa e probabilmente migliorata in molte città. In teoria dovrebbe essere molto più facile trovare uno scooter quando lo desideri. Ma la tua marca preferita potrebbe mancare, a causa di un abbattimento di operatori di scooter elettrici che è già iniziato. Tale abbattimento limiterà l'industria, consentendo ad alcune aziende una maggiore presenza in alcuni mercati, ma impedendo a molte di raggiungere il dominio nazionale.

Mentre i servizi di trasporto passeggeri come Uber e Lyft sono ora per lo più regolamentati a livello statale, le città restano responsabili della supervisione degli e-scooter. Dopo essere stati colti alla sprovvista dalla loro esplosione esplosiva due anni fa, le città di San Francisco a Arlington, Virginia, ha supervisionato programmi limitati di e-scooter nel 2019 e in seguito ha intervistato i ciclisti per vedere cosa è successo. Le loro scoperte hanno generalmente sostenuto la teoria secondo cui gli e-scooter possono fornire un'alternativa ai viaggi in automobile, in particolare quelli più brevi. A Chicago, un sondaggio tra i ciclisti di e-scooter ha suggerito che quasi i due terzi dei viaggi con lo scooter elettrico sarebbero stati altrimenti effettuati in auto, taxi o grandine. A Minneapolis, il Dipartimento dei lavori pubblici della città ha condotto un sondaggio analogo, concludendo che il 55 percento dei viaggi in scooter elettrico ha sostituito una di queste tre opzioni.

Incoraggiati da tali scoperte, molte città si stanno ora muovendo per allentare i loro limiti sui dispositivi. Quest'anno il numero di e-scooter ammessi in DC crescerà da 5,235 ad almeno 10,000 e in San Francisco da 2,500 ad almeno 4,000. Jamie Parks, direttore delle strade vivibili dell'Agenzia dei trasporti municipali di San Francisco, afferma che il pilota della sua agenzia nel 2019 ha elaborato la teoria della sostituzione dell'auto. "Abbiamo scoperto che oltre il 40 percento dei viaggi in e-scooter stava sostituendo i viaggi in monopattino", mi ha detto.

Con più e-scooter per strada, dovrebbe essere più facile per i ciclisti trovarne uno disponibile nelle vicinanze. Ciò dovrebbe aumentare il numero complessivo di guidatori di e-scooter, togliendo le auto dalla strada e quasi sicuramente migliorando i profitti degli operatori sotto pressione per mostrare forti finanziari dopo aver rilanciato centinaia di milioni di dollari nel capitale di rischio per sovvenzionare la loro rapida espansione in nuovi mercati. Fornire più viaggi in una città consente alle aziende di e-scooter di distribuire costi fissi (come ricerca, sviluppo e marketing). Kyle Rowe, capo delle partnership del governo locale di Spin, afferma che la gestione di una flotta di e-scooter più ampia consente alla sua azienda di investire di più nella programmazione a basso reddito e nei programmi di educazione alla sicurezza.

Il semplice aumento del numero di scooter collegati a un permesso è una questione di gravità per gli operatori, ma c'è una ruga: anche se le città espandono il numero totale di dispositivi consentiti, molti si stanno preparando a ridurre il numero di licenze degli operatori che rilasciano. Ciò rende il valore di un'autorizzazione ancora più elevato, dal momento che sono consentiti più veicoli con ciascuno di essi, ma significa anche che saranno chiuse più società.

In DC il numero di aziende di scooter elettrici consentite scenderà dalle otto dell'anno scorso alle quattro di questa primavera. Il direttore del Dipartimento dei trasporti Jeff Marootian afferma che la sua agenzia vuole migliorare l'esperienza dell'utente per i ciclisti di scooter: “Conosco persone a cui piacciono gli e-scooter, ma a loro non piace saltare tra le app. Quindi stiamo cercando di aiutarti ad avere più disponibilità e meno mal di testa nella ricerca di e-scooter. ” Si aspetta che i residenti trarranno beneficio da una minore congestione, poiché solo la metà degli operatori guiderà attraverso la città per raccogliere e ridistribuire le loro flotte. Crede inoltre che la sua agenzia possa monitorare meglio un minor numero di operatori, utilizzando automaticamente dati segnalati per garantire che rispettino le regole relative al parcheggio dei veicoli e all'equa distribuzione. Ciò potrebbe ridurre i reclami comuni sugli e-scooter, ad esempio i dispositivi che bloccano i percorsi dei marciapiedi.

Leggi la storia completa qui ...




Data Drives Autonomous Control for Sustainable Living

Hexagon parla di un futuro autonomo in cui tutto è ridotto a processi automatizzati e scelte di vita basate sui dati. Oh, non le tue scelte comunque, ma piuttosto il sistema determinerà ciò che è meglio per te e quindi assicurati di aderire. ⁃ Editor TN

La combinazione di acquisizione dati, intelligenza dei dati e leva dei dati è la base per un futuro più efficiente, produttivo e sostenibile utilizzando meno risorse e creando meno sprechi.

L'automazione ha sicuramente aumentato l'efficienza e la produttività, ma le macchine con solo funzioni fisse e automatizzate non sono in grado di affrontare situazioni mutevoli del mondo reale. Nel futuro autonomo stiamo dando potere, compiti, processi di lavoro, intere operazioni e industrie saranno in grado di adattarsi in modo intelligente e autonomo. Le soluzioni intelligenti a livello di ecosistema ridurranno l'impatto delle recenti interruzioni come Internet of Things e Big Data.
Una maggiore connettività tramite 5G accelererà la nostra capacità di acquisire ed elaborare dati. Questo è potente, ma abbiamo bisogno della capacità di sfruttare questi dati in modo autonomo. Altrimenti, non saremo in grado di tenere il passo con il divario crescente tra la quantità di dati creati e quelli messi in uso.

Promuovere la digitalizzazione, l'innovazione

Hexagon è un leader globale in sensori, software e soluzioni autonome che stanno guidando la digitalizzazione nel settore geospaziale. Quindi, spetta a noi continuare a sviluppare tecnologie che spingono i confini di ciò che è possibile. Ci impegniamo per un'ulteriore innovazione nella cattura, analisi e visualizzazione della realtà che metterà i dati al lavoro per risultati migliori, indipendentemente dall'applicazione - dai cantieri, dai progetti di infrastrutture a intere città.

L'innovazione è un pilastro del modello di business di Hexagon e continueremo a investire pesantemente in ricerca e sviluppo come abbiamo fatto per decenni. Negli ultimi anni, il 10-12% delle nostre entrate è stato reinvestito in ricerca e sviluppo. Abbiamo quasi 4,000 brevetti registrati nelle nostre unità aziendali e abbiamo quasi 4,000 dipendenti in ricerca e sviluppo in tutto il mondo.
Ci impegniamo a potenziare un futuro autonomo in cui l'umanità può prosperare in modo sostenibile. Ciò significa investire oggi con una visione per un domani migliore. Ciò significa anche esaminare tecnologie innovative che aiuteranno i nostri clienti a ottenere buoni risultati, pur avendo un impatto minimo sull'ambiente. Riteniamo che queste due cose vadano di pari passo: mettendo i dati al lavoro per aiutare i nostri clienti a migliorare l'efficienza, la produttività e la qualità in qualsiasi applicazione, faremo del bene anche per il pianeta.

Cliente in mente

Ai giorni nostri, le aziende possono simultaneamente garantire innovazione e privacy. Le aziende veramente innovative e trasformative hanno sempre in mente l'utente e il cliente, quindi questi due concetti sono indissolubilmente legati l'uno all'altro. Suggerire che l'innovazione può essere raggiunta senza considerare la privacy significherebbe suggerire tale innovazione ingannando l'utente o il cliente in qualche modo. Per me questo non è innovativo.

Penso che un'azienda possa guadagnare la fiducia dei propri utenti / clienti fornendo soluzioni che mettono i dati al servizio in modo da supportare chiaramente la crescita sostenibile, sia a livello economico che ambientale. Sentiamo molto parlare di tecnologie avanzate come l'intelligenza artificiale, il edge computing, la mobilità e i sistemi interoperabili e la promessa che devono risolvere molti dei nostri problemi. La sfida è mantenere queste promesse, ma quelle che lo fanno - e lo fanno attraverso pratiche commerciali trasparenti ed etiche - guadagneranno la fiducia del settore.

Anticipare le sfide

Le tensioni commerciali e altri fattori geopolitici stanno senza dubbio influenzando l'approccio del settore alla strategia e alla pianificazione. Sfortunatamente, al momento non è noto quanto questi fattori avranno un impatto positivo o negativo sull'economia. Dobbiamo continuare a pianificare, sapendo che l'incertezza è all'orizzonte. Fortunatamente, è così che facciamo affari ogni giorno, indipendentemente dalla situazione. La nostra missione di potenziare un futuro autonomo che vede l'umanità prosperare in modo sostenibile continuerà a guidare tutto ciò che facciamo in Hexagon.

Leggi la storia completa qui ...




La California dichiara obsoleta Ham Radio, richiede l'infrastruttura del ripetitore da rimuovere

I tecnocrati in California sono spinti a distruggere le infrastrutture, la cultura e la società in generale. Uccidere l'onnipresente e immensamente utile rete radioamatoriale usata per hobby e situazioni di emergenza, è palesemente pazzo - a meno che tu non sia un Technocrat. ⁃ Editor TN

La Repubblica Popolare della California è di nuovo lì! Stanno arrivando rapporti secondo cui attraverso funzionari statali non eletti, la California sta cercando di rompere i legami con i proprietari di ripetitori radio in tutto lo stato, mettendo a repentaglio la vita di milioni di californiani che dipendono da questi ripetitori per operare durante le emergenze.

Il mese scorso, agli operatori di ripetitori sono state inviate e-mail in cui si diceva loro che lo Stato non avrebbe più permesso loro di gestire ripetitori su terreni pubblici senza pagare ingenti canoni di locazione. Nella lettera inviata da CAL FIRE, lo stato afferma che gli operatori di Ham non forniscono più un beneficio allo stato o alla sicurezza pubblica. Hanno affermato che "i progressi tecnologici in costante evoluzione" hanno reso obsoleta la radio Ham durante un'emergenza.

Tieni a mente; questo è stato fatto mentre lo stato stava spegnendo il potere in 34 delle sue contee perché la sua infrastruttura non è in grado di gestire venti da 20-30 mph senza rischiare esplosioni di incendi in tutto lo stato.

Che cos'è un ripetitore radioamatoriale

Un sistema di ripetizione radio amatoriale è un sistema radio a due vie che riceve segnali radio amatoriali più deboli o di basso livello e li ritrasmette a un livello superiore o maggiore potenza in modo che il segnale radio possa coprire distanze più lunghe senza degrado. È una parte vitale del sistema di comunicazioni di emergenza locale e gli operatori di Ham Radio li usano da decenni per fornire supporto durante le catastrofi che eliminano le infrastrutture di comunicazione locali.

Perché dovrebbero rimuovere qualcosa che è l'ultima linea di difesa durante un disastro?

Ciò che è irritante qui è che le persone moriranno a causa di questa decisione. Non costa nulla allo Stato della California permettere a questi ripetitori su terra pubblica; infatti, gli operatori radioamatori pagano le apparecchiature e mantengono le apparecchiature a proprie spese. Anche gli operatori di Ham Radio non fanno nulla eseguendo questi ripetitori radio; lo fanno come un servizio al pubblico per aiutare a garantire la sicurezza del pubblico durante le catastrofi naturali e le emergenze.

Mentre paga miliardi di dollari all'anno per soddisfare gli immigrati clandestini e gli assistenti sociali, la California sta prendendo di mira operatori di prosciutto che lavorano duramente e forniscono comunicazioni di emergenza di emergenza fondamentali e vitali. Queste persone hanno assolutamente perso la testa!

Anche la maggior parte dei prosciutti non se ne sono accorti, ma nel 2012 il governo federale ha lanciato FirstNet, una rete nazionale a banda larga di sicurezza pubblica che molti nel governo pensano che renderà obsoleti gli operatori radioamatoriali. In realtà, non è altro che una rete federale di telefonia mobile da 47 miliardi di dollari che è già obsoleta. Di fatto, ha bisogno di MOLTE infrastrutture per funzionare e crea molteplici e singoli punti di errore.

La vera storia qui è che Ham Radio è una minaccia per il governo. Li facciamo sembrare stupidi! Spendono miliardi in infrastrutture che si guastano, mentre possiamo letteralmente prendere un centinaio di dollari in attrezzature, alcuni cavi casuali e in pochi minuti impostare un sistema radio in grado di comunicare con chiunque nel mondo. Diavolo, ho usato il mio bambino slinky, un po 'di cavo coassiale televisivo e un sistema a batteria solare per costruire un impianto mobile che ho usato per parlare con persone di tutto il mondo - Puoi dare un'occhiata al Radio Rig qui.

Non vogliono che il pubblico si renda conto che possiamo prenderci cura di noi stessi e fare un lavoro molto migliore e più economico!

Leggi la storia completa qui ...




Virus Wuhan

La globalizzazione affronta il disastro con la catena di approvvigionamento che lascia la Cina

La catena di approvvigionamento globale finemente sintonizzata costruita da Technocrats aziendale viene interrotta dall'evento Black Swan del micidiale virus Wuhan in Cina. Lo shock di stallo economico, mancanza di viaggio, scadenze mancate, ecc., Potrebbe fornire un "momento Lehman" e un effetto domino. ⁃ Editor TN

Tutti si aspettano una rapida risoluzione dell'epidemia e un rapido ritorno alle condizioni pre-epidemiche sarebbero ben serviti guardando oltre gli effetti del primo ordine.

Mentre i media si concentrano naturalmente sugli effetti immediati dell'epidemia di coronavirus, i possibili effetti del secondo ordine ricevono poca attenzione: il primo ordine, ogni azione ha una conseguenza. Secondo ordine, ogni conseguenza ha una sua conseguenza.

Quindi l'attenzione dei media sono le conseguenze del primo ordine: il numero di persone infette e vittime, le risposte del governo come le quarantene e così via. L'aspettativa generale è che queste conseguenze del primo ordine si dissiperanno presto e la vita tornerà al suo stato pre-epidemico praticamente senza cambiamenti significativi.

Attenzione agli effetti del secondo ordine: non così veloce. Le conseguenze del secondo ordine possono manifestarsi per mesi o addirittura anni, anche se l'epidemia si interrompe rapidamente come previsto dal consenso.

La dinamica sottovalutata qui è il punto di non ritorno, il punto impreciso in cui una decisione di apportare cambiamenti fondamentali si sposta da "forse" a "sì".

Questi punti di non ritorno sono spesso influenzati dall'esaurimento o dalla frustrazione. Prendi una piccola impresa che è stata colpita da aumenti delle tasse, tasse aggiuntive, più requisiti di conformità normativa, ecc. Quando arriva il prossimo aumento delle tasse, lo spettatore potrebbe dichiarare che la somma è relativamente modesta e l'imprenditore può permettersi di pagarla, ma il lo spettatore sta prendendo in considerazione solo gli effetti del primo ordine: l'entità della commissione e la capacità del proprietario di pagarla.

Con sorpresa dello spettatore che si concentra solo sugli effetti del primo ordine, l'effetto del secondo ordine è che il proprietario chiude l'attività e si allontana. Invisibile a tutti coloro che si concentrano esclusivamente sugli effetti del primo ordine, il senso di impotenza e l'indebolimento del proprietario decideranno di continuare nonostante l'aumento dei costi e il calo dei profitti si sia lentamente spostato verso un punto di non ritorno.

Sotto la superficie, ogni nuova tassa, ogni aumento delle tasse e ogni nuovo regolamento ha avvicinato il proprietario a "Ce l'ho, sono fuori".

Quando il proprietario interrompe l'attività, gli spettatori non riescono a capire come una piccola tassa aggiuntiva possa innescare un cambiamento così fondamentale. L'osservatore sta osservando la nuova tassa solo come una causa con una sola conseguenza. Nel mondo reale, ogni nuova tassa, aumento fiscale e regolamentazione erano un altro anello di una catena causale di conseguenze che generavano conseguenze.

Passando ai possibili effetti del secondo ordine dell'epidemia in Cina, iniziamo con la decisione di mantenere le catene di approvvigionamento in Cina. I motivi per mantenere le catene di approvvigionamento in Cina sono in calo da anni: salari e altri costi sono aumentati, il governo centrale ha aumentato le richieste di condivisione della tecnologia, il senso generale che gli stranieri e le società straniere non sono più necessari o desiderati, e il commercio guerra, che è più o meno in una fase di tregua piuttosto che finita.

Una convinzione comune è che è "impossibile" spostare le catene di approvvigionamento dalla Cina. Questa è una classica analisi degli effetti del primo ordine. Quando la catena di approvvigionamento viene interrotta per un motivo o per l'altro e devono essere trovate alternative, vengono trovate alternative. Ciò che diventa "impossibile" non è spostare la catena di approvvigionamento dalla Cina ma mantenerla in Cina.

L'errore fatto da coloro che considerano solo gli effetti del primo ordine è che un effetto modesto "dovrebbe" generare solo conseguenze modeste. Per l'osservatore focalizzato esclusivamente sugli effetti del primo ordine, se l'epidemia di coronavirus esplode come previsto, le catene di approvvigionamento “dovrebbero” non essere influenzate perché l'effetto è quantitativamente modesto.

Ma una volta che iniziamo a considerare gli effetti cumulativi del secondo ordine e i potenziali punti di ribaltamento, quindi l'interruzione delle catene di approvvigionamento causata dall'epidemia, non importa quanto modesta, potrebbe essere "l'ultima goccia" per coloro che avevano già sotto la superficie spostato da "mai lasciare la Cina "per" forse lasciare la Cina ". L'epidemia potrebbe ribaltare il processo decisionale in" deve lasciare la Cina ".

Prendi in considerazione due dirigenti, uno che ha esaminato le conseguenze a lungo termine della dipendenza dalla produzione in Cina e ha iniziato a stabilire fornitori alternativi all'inizio della guerra commerciale 18 mesi fa, e un altro dirigente che ha esaminato le seccature del primo ordine e le spese di trasferimento fuori dalla Cina e rimase messo per ridurre al minimo le spese a breve termine.

Leggi la storia completa qui ...




Robot

Classe media sempre più svuotata mentre i robot prendono milioni di posti di lavoro

L'automazione delle macchine sta riducendo il valore del lavoro umano e gli umani non possono "competere" per uscirne. I lavoratori meno qualificati avvertono innanzitutto il dolore poiché i loro lavori sono più facilmente automatizzati.

Il candidato alla presidenza e Technocrat Andrew Yang è l'unico politico che parla del reddito di base universale come mezzo per pacificare la classe crescente di "disoccupati" che potrebbero non vedere mai più lavoro. Non si tratta di pagamenti previdenziali o di disoccupazione, ma piuttosto di un sostegno definitivo per il resto della tua vita. Una volta bloccato in questa classe, sarà praticamente impossibile superarlo mai. ⁃ Editor TN

Quando arriviamo al punto in cui letteralmente tutto può essere fatto in modo più economico ed efficiente dai robot, l'elite non avrà alcun vantaggio per il resto di noi. Per la maggior parte della storia umana, i ricchi hanno avuto bisogno dei poveri per svolgere il lavoro necessario per gestire le loro attività e renderle ancora più ricche. Al giorno d'oggi ci piace definirci "impiegati", ma in realtà siamo i loro servitori. Alcuni di noi potrebbero essere più ben pagati di altri, ma la stragrande maggioranza di noi sta spendendo i nostri migliori anni al servizio delle proprie imprese in modo da poter pagare le bollette. Sfortunatamente, quel paradigma sta cambiando rapidamente e molti dei lavori che gli umani svolgono oggi saranno svolti dai robot in un futuro non troppo lontano. In effetti, milioni di lavoratori umani sono già stati sfollati e, come vedrai di seguito, gli esperti stanno avvertendo che le perdite di posti di lavoro probabilmente accelereranno notevolmente negli anni a venire.

La concorrenza con la tecnologia è uno dei motivi per cui la crescita dei salari è stata così stagnante negli ultimi due decenni. L'unico modo in cui un datore di lavoro ha senso assumerti è se riesci a fare un lavoro meno costoso di quanto una qualche tecnologia possa farlo.

Di conseguenza, quasi i due terzi dei posti di lavoro che sono stati creati negli Stati Uniti negli ultimi due decenni sono stati lavori a basso salarioe la classe media viene costantemente svuotata.

Ma poiché i robot continuano a diventare più economici ed efficienti, anche i nostri lavori più pagati svaniranno in numero enorme.

Per esempio, è stato segnalato che i dirigenti di Walmart intendono aumentare notevolmente le dimensioni del loro "esercito di robot" ...

L'esercito di robot di Walmart Inc. sta crescendo. Entro la fine dell'estate, il più grande rivenditore al mondo aggiungerà robot di scansione sugli scaffali a altri 650 negozi negli Stati Uniti, portando la sua flotta a 1,000. I dispositivi Bossa Nova alti sei piedi, dotati di 15 telecamere ciascuno, vagano per le corsie e inviano avvisi per conservare i dispositivi portatili dei dipendenti quando gli articoli sono esauriti, contribuendo a risolvere un fastidioso problema che costa ai rivenditori quasi un trilione di dollari all'anno, secondo al ricercatore IHL Group.

Oltre a scansionare gli scaffali, Walmart ha già un sacco di robot che fanno cose come lavare i pavimenti, scaricare camion e raccogliere ordini di generi alimentari...

I nuovi robot, progettati dalla Bossa Nova Robotics Inc. con sede a San Francisco, si uniscono ai ranghi della forza lavoro sempre più automatizzata di Walmart che include anche dispositivi per pulire i pavimenti, scaricare camion e raccogliere ordini di generi alimentari online.

Nel frattempo, Walmart ha testato "una nuova struttura per i dipendenti" a cui è destinato "Ridurre le dimensioni del personale di gestione del negozio"...

Walmart sta testando una nuova struttura di dipendenti all'interno dei suoi negozi nel tentativo di ridurre le dimensioni del personale di gestione dei negozi.

Il principale datore di lavoro della nazione sta cercando di vedere se può avere un minor numero di gestori di negozi di livello medio che supervisionano i lavoratori, con questi manager che vedono sia le loro responsabilità che il loro aumento di stipendio.

Quindi i dipendenti che sopravvivranno riceveranno un "aumento di stipendio" accompagnato da un enorme aumento di responsabilità, ma che dire di tutti gli altri che stanno eliminando il loro lavoro?

Non preoccuparti, perché in un'intervista su questa nuova iniziativa un dirigente Walmart ci ha assicurato che i suoi dipendenti "Come squadre più piccole"...

“Ai soci piacciono le squadre più piccole e a loro piace avere un legame con un leader. Vogliono qualcosa che possono possedere e sapere se stanno vincendo o perdendo ogni giorno. E oggi ciò non accade sempre ”, ha dichiarato in un'intervista Drew Holler, vicepresidente senior USA per l'esperienza associata.

Oggi Wal-Mart è il principale datore di lavoro negli Stati Uniti con un ampio margine.

Ma questi cambiamenti in arrivo significheranno in definitiva molti più lavoratori robotici e molti meno lavoratori umani.

Naturalmente innumerevoli altre società senza cuore stanno implementando misure simili. E considerando il fatto che un recente sondaggio lo ha scoperto 97 per cento dei CFO statunitensi ritengono che una recessione stia arrivando nel 2020, probabilmente vedremo un “assottigliamento dei ranghi” in società dopo società mentre quest'anno si protrae.

Purtroppo, anche se non ci fosse una recessione economica, continueremmo a perdere posti di lavoro con i robot. Secondo uno studio, un enorme 45 per cento dei nostri lavori attuali "può essere automatizzato" ...

Ecco la verità: i robot stanno già iniziando a trovare lavoro da lavoratori umani ogni ora e continueranno. La ricerca di McKinsey ha scoperto che il 45% dei lavori attuali può essere automatizzato. Dobbiamo smettere di evitare la situazione e creare soluzioni reali per aiutare i lavoratori sfollati.

Al giorno d'oggi, nessun lavoratore è al sicuro.

Conosco qualcuno che ha dato il suo cuore e la sua anima a una grande azienda per molti anni, e poi un giorno è stato chiamato in ufficio quando è arrivato per lavoro ed era fuori dal lavoro a pranzo.

Non aveva fatto niente di male. È solo che i suoi capi aziendali senza cuore hanno deciso di eliminare la sua posizione in tutta l'azienda.

Se pensi che si preoccupino davvero di te, allora stai solo prendendo in giro te stesso.

Sfortunatamente, le perdite di posti di lavoro continueranno ad accelerare. In effetti, si prevede che circa 20 milioni di posti di lavoro in tutto il mondo possano essere acquisiti dai robot entro l'anno 2030...

Entro il 20 i robot potrebbero occupare oltre 2030 milioni di posti di lavoro in tutto il mondo, affermano gli economisti.

Secondo un nuovo studio condotto da Oxford Economics, nei prossimi 11 anni potrebbero esserci 14 milioni di robot messi al lavoro nella sola Cina.

E poiché i ricchi dirigenti licenziano i lavoratori a basso salario in numero sconcertante, ciò creerà un crescente divario tra ricchi e poveri persino peggio...

“A seguito della robotizzazione, decine di milioni di posti di lavoro andranno persi, soprattutto nelle economie locali più povere che si affidano a lavoratori meno qualificati. Ciò si tradurrà quindi in un aumento della disparità di reddito ", hanno affermato gli autori dello studio.

La buona notizia è che è improbabile che la piena estensione di questo scenario inquietante si svolga completamente. La cattiva notizia è che questo è perché la nostra società si sta rapidamente muovendo verso crollo completo e totale.

Vorrei che ci fosse una soluzione semplice a questo problema crescente.

In un sistema di libero mercato, qualcuno dovrebbe cercare di imporre che i datori di lavoro debbano assumere lavoratori umani?

Ma se milioni e milioni di uomini e donne non riescono a nutrire le loro famiglie perché non hanno un lavoro, ciò creerà quel tipo di incubo sociale che non possiamo nemmeno immaginare in questo momento.

Questo è qualcosa di cui tutti i candidati presidenziali del 2020 dovrebbero parlare, perché questa è una crisi che sta sfuggendo al controllo e peggiora ogni giorno che passa.

Leggi la storia completa qui ...




zume

Fired: è stata una brutta settimana per i robot Zume Pizza a San Francisco

Zume Pizza ha fatto notizia nel 2016 quando è diventato il primo servizio di consegna della pizza completamente automatizzato dai robot; oggi i camion sono spariti, i robot sono spenti e gli impiegati umani licenziati. Altri concorrenti continuano a operare. ⁃ Editor TN

Zume Pizza, la società di Mountain View che ha usato i robot per fare le sue pizze, ha fatto la sua ultima consegna.

In un deposito presso il Dipartimento per lo sviluppo dell'occupazione dello stato, Zume ha affermato che sta tagliando 172 posti di lavoro a Mountain View ed eliminando altri 80 posti di lavoro nella sua struttura di San Francisco. L'amministratore delegato di Zume Alex Garden ha fatto l'annuncio di Zume in una e-mail ai dipendenti dell'azienda mercoledì.

"Con ammirazione e tristezza, oggi chiudiamo Zume Pizza", ha dichiarato Garden nella sua e-mail "Negli ultimi quattro anni questa attività è stata il nostro banco di prova per l'invenzione ed è stata la nostra ispirazione per molte delle attività di crescita che abbiamo oggi a Zume. ”

Zume era noto per l'utilizzo della tecnologia robotica per mettere insieme le sue pizze, così come i suoi camion di consegna rossi che operavano intorno a Mountain View e parti di San Francisco. Adam Ezzat, un dipendente del Boss Barbell Club, che condivideva un parcheggio con Zume su Polaris Avenue. a Mountain View, ha detto che sembrava che le cose non andassero a Zume quando era al lavoro mercoledì sera.

"Intorno alle 8 o alle 9, ho visto partire i loro camion, che era prima di quanto facessero in genere", ha detto Ezzat. "Sono arrivato oggi verso mezzogiorno e tutti i loro camion erano spariti."

Le riduzioni di posti di lavoro nella Bay Area fanno parte di una più ampia ristrutturazione di Zume, in quanto la società sta riducendo il suo personale di un totale di 360 dipendenti. Zume ha dichiarato che intende concentrarsi sui suoi sistemi di imballaggio e consegna degli alimenti.

Leggi la storia completa qui ...




Le dieci città statunitensi più propense a perdere posti di lavoro con i robot

Le stime percentuali delle potenziali perdite di posti di lavoro umani nei robot stanno aumentando con l'avanzare delle tecnologie. Due fattori esacerberanno ciò: recessione (svalutazione dei costi del lavoro umano) e declino demografico. ⁃ Editor TN

L'uso di robot sul posto di lavoro è più che raddoppiato in soli 12 anni, secondo alcuni studi.

Ora una nuova mappa interattiva fornisce maggiori dettagli su questa "esposizione robotica" evidenziando le principali aree metropolitane di 10 minacciate dall'acquisizione di questa macchina: California essere elencato come numero uno.

Oltre alle aree maggiormente a rischio, gli esperti hanno scoperto che l'automazione sta sostituendo i lavoratori più giovani, meno istruiti e minoritari ai tassi più alti.

Lo studio e la mappa sono stati sviluppati da The Century Foundation, un think tank progressivo con sede a New York City, che ha esaminato più di 250 aree metropolitane per comprendere questa "intensità del robot".

Los Angeles, Long Beach e Santa Ana, California, erano al primo posto, seguite da Chicago, Naperville e Joliet in Illinois.

I lavoratori portuali di Los Angeles sono stati recentemente sostituiti da veicoli elettrici senza equipaggio per il trasporto di container intorno al più grande terminal portuale degli Stati Uniti, una volta fatto dagli umani su camion diesel.

E molti produttori di Chicago stanno adottando un aiuto meccanico rispetto ai lavoratori umani.

Al terzo posto troviamo Houston, Baytown e Sugar Land, Texas, poi Phoenix, Mesa, Scottsdale in Arizona.

Al numero cinque c'è Detroit, Warren e Dearborn, Michigan e poi parti del Wisconsin (Milwaukee, Waukesha e West Allis) arrivarono al numero sei.

Filadelfia in Pennsylvania, Camden, New Jersey e Wilmington, Delaware condividono il numero sette posti.

Aree della California di nuovo in lista al numero otto e Indianapolis, Indiana è stata elencata al numero nove.

E la decima area della metropoli colpita da un'acquisizione di robot è Cleveland ed Elyria, Ohio.

"Non siamo i primi a esaminare l'impatto dei robot sui risultati del mercato del lavoro", condividono gli autori del rapporto.

"La prima generazione di studi stima il" rischio "o la possibilità che l'automazione sostituisca i lavoratori."

"Diversi studi prevedono che, nei prossimi due decenni, il 45 percento rispetto allo 57 percento dei lavoratori statunitensi e dell'OCSE sarà a rischio di perdere il proprio posto di lavoro per l'automazione."

Leggi la storia completa qui ...




umanoide

Gli androidi umanoidi sono entrati nel posto di lavoro

Il santo graal di Technocrat e Transhuman non è quello di aumentare l'esperienza umana, ma di sostituirla tutta insieme, con l'IA che ospita le anime di aspiranti immortali. La gara Android ha ora una miriade di startup che lavorano febbrilmente per essere le prime. ⁃ Editor TN

  • La start-up russa Promobot ha recentemente svelato quello che chiama il primo androide del mondo che sembra proprio una persona reale e può servire in qualità di business.
  • Robo-C può essere fatto apparire come chiunque, quindi è come un clone Android.
  • Viene fornito con un sistema di intelligenza artificiale che ha più di moduli vocali 100,000.
  • Può eseguire attività sul posto di lavoro, come rispondere alle domande dei clienti in uffici, aeroporti, banche e musei, accettando pagamenti.

Novembre 2019 è un mese importante nella storia del futuro. Questo è quando i robot umanoidi che sono indistinguibili dalle persone iniziano a correre sbalorditi a Los Angeles. Beh, almeno lo fanno nel film di fantascienza seminale "Blade Runner". Trentasette anni dopo la sua uscita, non abbiamo androidi omicidi in giro. Ma abbiamo androidi come Sophia di Hanson Roboticse presto potrebbero iniziare a lavorare in lavori tradizionalmente eseguiti da persone.

La start-up russa Promobot ha recentemente svelato quello che chiama il primo androide autonomo al mondo. Assomiglia molto a una persona reale e può servire a titolo aziendale. Robo-C può essere fatto apparire come chiunque, quindi è come un clone Android. Viene fornito con un sistema di intelligenza artificiale che ha più di moduli vocali 100,000, secondo la società.

Può funzionare a casa, fungendo da robot compagno e leggendo le notizie o gestendo elettrodomestici intelligenti - in sostanza, un altoparlante intelligente antropomorfo. Può anche svolgere attività sul posto di lavoro come rispondere alle domande dei clienti in luoghi come uffici, aeroporti, banche e musei, accettando pagamenti e svolgendo altre funzioni.

Immortalità digitale?

"Abbiamo analizzato le esigenze dei nostri clienti e c'era una domanda", afferma Oleg Kivokurtsev, cofondatore e direttore dello sviluppo di Promobot. "Ma, naturalmente, abbiamo iniziato lo sviluppo di un robot antropomorfo molto tempo fa, poiché nella robotica esiste il concetto di" Uncanny Valley "e la percezione più positiva del robot sorge quando sembra una persona. Ora abbiamo più di ordini 10 da aziende e clienti privati ​​da tutto il mondo.

Postulato dal robot giapponese Masahiro Mori in 1970, il Uncanny Valley è un'ipotesi relativa alla progettazione di robot. Sostiene che più appare simile a un robot umano, più le persone noteranno i suoi difetti. Questo può creare una sensazione simile a guardare gli zombi e può spaventare le persone. Un androide correttamente progettato che sia il più fedele possibile all'originale umano, tuttavia, può superare questa "valle" (un tuffo quando l'effetto è immaginato come un grafico) e il fattore zombi.

Mentre non può camminare, Robo-C ha parti mobili 18 in faccia, dandogli un grado di libertà 36. La società afferma di avere oltre le micro espressioni facciali 600, le più presenti sul mercato. Ha anche tre gradi di libertà nel collo e nel busto, offrendo movimenti limitati. Tuttavia, Promobot afferma che può essere utile nelle case e nei luoghi di lavoro. Il prezzo del robot è compreso tra $ 20,000 e $ 50,000 a seconda delle opzioni e dell'aspetto personalizzato.

Per ulteriori informazioni su tecnologia, trasformazione e futuro del lavoro, unisciti a CNBC al @ Lavoro: Vertice Persone + Macchine a San Francisco il X. 4 di novembre. I leader di Dropbox, SAS, McKinsey e altri ancora ci insegneranno come bilanciare le esigenze di oggi con le possibilità di domani e le strategie vincenti per competere.

La società afferma che sta costruendo quattro Robo-C: uno per un centro di servizi governativi, dove la macchina scansionerà i passaporti e svolgerà altre funzioni, uno che assomiglierà a Einstein e farà parte di un'esibizione di robot, e due per una famiglia nel mezzo Oriente che vuole avere versioni Android di suo padre e sua moglie per salutare gli ospiti.

"Il momento chiave dello sviluppo [di Robo-C] è la digitalizzazione della personalità e la creazione di un aspetto individuale", afferma Kivokurtsev. "Di conseguenza, l'immortalità digitale, che possiamo offrire ai nostri clienti."

Leggi la storia completa qui ...




Jeff Bezos

Jeff Bezos: "Dobbiamo andare nello spazio per salvare la Terra"

Questo è il miglior articolo che io abbia mai visto che entra intenzionalmente nella testa del Technocrat Jeff Bezos, capo dell'Amazzonia e l'uomo più ricco del pianeta terra. Bezos sta costruendo un impero che ricorda il malvagio Borg di Star Trek: ingoia intere società informando "Sarai assimilato" e "La resistenza è futile". ⁃ TN Editor

Le imprese di Bezos sono ormai così grandi e varie che è difficile comprendere veramente la natura del suo impero, e tanto meno il punto finale delle sue ambizioni. Cosa vuole esattamente Jeff Bezos? O, per dirla in modo leggermente diverso, in cosa crede? Dato il suo potere sul mondo, queste non sono piccole domande. Eppure mantiene ampiamente le sue intenzioni per sé; molti colleghi di vecchia data non riescono a ricordare che abbia mai espresso un'opinione politica. Ripetere un ciclo delle sue interviste dal quarto di secolo di esistenza di Amazon significa ascoltarlo ripetere gli stessi aneddoti non rivelatori più e più volte.

Per capirlo meglio, ho trascorso cinque mesi a parlare con i dirigenti attuali ed ex Amazon, così come con le persone dei rivali e degli osservatori accademici dell'azienda. Lo stesso Bezos ha rifiutato di partecipare a questa storia, e gli attuali impiegati mi avrebbero parlato solo a memoria. Perfino gli ex impiegati preferivano in gran parte rimanere anonimi, supponendo che alla fine avrebbero potuto desiderare di lavorare per un'azienda in qualche modo intrecciata con le preoccupazioni tentacolari di Bezos.

Nel corso di queste conversazioni, la mia visione di Bezos iniziò a cambiare. Molte delle mie ipotesi sull'uomo si sono dissolte; l'ammirazione si dileggiò con un continuo disagio. E mi è rimasto un nuovo senso del suo finale.

Bezos ama la parola implacabile—Appare ripetutamente nelle sue lettere annuali agli azionisti attentamente lette — e avevo sempre supposto che il suo obiettivo fosse il dominio per se stesso. In un'era che celebra il gigantismo aziendale, sembrava determinato a essere il più grande di tutti. Ma dire che l'obiettivo finale di Bezos è il dominio sul pianeta è fraintenderlo. Le sue ambizioni non sono vincolate dall'attrazione gravitazionale della Terra.

prima che i bezos si stabilissero su Amazon.com, ha giocato con il nome del suo negozio non lanciato MakeItSo.com. Si divertiva usando la frase perché non riusciva a contenere un entusiasmo di vecchia data. Il moniker respinto era una frase preferita di un uomo che Bezos idolatra: il capitano dell'astronave USS Enterprise-D, Jean-Luc Picard.

Bezos è sfacciato nel suo fanatismo per Star Trek e i suoi numerosi spin-off. Ha una holding chiamata Zefram, che onora il personaggio che ha inventato l'ordito. Ha convinto i creatori del film Star Trek oltre per dargli un cameo come ufficiale della Flotta Stellare. Ha chiamato il suo cane Kamala, come una donna che appare in un episodio come il compagno "perfetto" ma irraggiungibile di Picard. Col passare del tempo, Bezos e Picard sono fisicamente convergenti. Come l'esploratore interstellare, interpretato da Patrick Stewart, Bezos si è rasato i fili residui sul paté lucido e ha acquisito un fisico in ghisa. Un amico una volta disse che Bezos aveva adottato il suo faticoso regime di fitness in previsione del giorno in cui anche lui avrebbe viaggiato verso il cielo.

Quando i giornalisti hanno rintracciato la fidanzata del liceo di Bezos, ha detto: "Il motivo per cui sta guadagnando così tanti soldi è arrivare nello spazio". Come valedictorian della classe 1982 della Miami Palmetto Senior High School, Bezos ha usato il suo discorso di laurea per dispiegare la sua visione per l'umanità. Sognava ad alta voce il giorno in cui milioni di compagni terrestri si sarebbero trasferiti in colonie nello spazio. Un giornale locale ha riferito che la sua intenzione era di "far uscire tutte le persone dalla Terra e vederlo trasformarsi in un enorme parco nazionale".

La maggior parte dei mortali alla fine getta via i sogni degli adolescenti, ma Bezos rimane appassionatamente impegnato nei suoi, anche se è arrivato a controllare sempre di più il qui e ora. I critici lo hanno rimproverato per avidità filantropica, almeno relativamente alla sua ricchezza, ma la cosa che Bezos considera il suo principale contributo umanitario non è propriamente caritatevole. È una società in cerca di profitto chiamata Blue Origin, dedicata a soddisfare la profezia del suo discorso di diploma delle superiori. Finanzia quell'impresa - che costruisce missili, rover e l'infrastruttura che consente il viaggio oltre l'atmosfera terrestre - vendendo circa $ 1 miliardi di azioni Amazon ogni anno. Più della sua proprietà della sua compagnia di behemoth o di Il Washington Post—E oltre $ 2 miliardi che ha promesso a organizzazioni no profit che lavorano su senzatetto e istruzione per gli americani a basso reddito — Bezos definisce Blue Origin il suo “lavoro più importante”.

Considera il lavoro così importante perché la minaccia che mira a contrastare è così grave. Ciò che preoccupa Bezos è che nelle prossime generazioni la crescente domanda di energia del pianeta supererà l'offerta limitata. Il pericolo, dice, "non è necessariamente l'estinzione", ma la stasi: "Dovremo smettere di crescere, che penso sia un futuro molto brutto". Mentre altri potrebbero preoccuparsi che il cambiamento climatico renderà presto il pianeta inabitabile, il miliardario si torce le mani sulle prospettive di una crescita ridotta. Ma lo scenario che descrive è davvero triste. Senza abbastanza energia per andare in giro, ne conseguiranno razionamento e fame. Nel corso degli anni, Bezos si è reso inaccessibile ai giornalisti che ponevano domande su Amazon. Ma condivide la sua fede nella colonizzazione spaziale con lo zelo di un predicatore: "Dobbiamo andare nello spazio per salvare la Terra".

Leggi la storia completa qui ...




Quantistico

Shock: Google afferma di aver raggiunto la "supremazia quantistica"

Risolvendo un problema complesso in 200 secondi che richiederebbe 10,000 anni sul più grande supercomputer, Google ha in mano la possibilità di decifrare tutte le chiavi crittografate private e militari nell'universo. Questo non è solo dirompente per Internet come lo conosciamo oggi, ma piuttosto è totalmente distruttivo. ⁃ Editor TN

In quella che potrebbe essere una pietra miliare nell'informatica, Google afferma di aver raggiunto "supremazia quantistica, "Una dimostrazione sperimentale della superiorità di a computer quantistico rispetto a uno tradizionale.

L'affermazione, fatta in un nuovo articolo scientifico, è ancora la più seria indicazione che la promessa dei computer quantistici - un tipo di macchina emergente ma non dimostrata - sta diventando realtà, compreso il loro potenziale per risolvere problemi matematici precedentemente inafferrabili.

In sostanza, Google pretende di aver eseguito una prodezza su un computer quantistico che nessuna macchina classica, nemmeno il supercomputer più potente del mondo, è in grado di replicare.

Fortuna ha ottenuto una copia del documento di Google, che è stato pubblicato su NASA.gov all'inizio di questa settimana prima di essere abbattuto. Financial Times in primo luogo segnalato le notizie.

Un portavoce di Google ha rifiutato di confermare l'autenticità del documento e i suoi risultati. La NASA non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Una fonte di Google che ha familiarità con la situazione ha suggerito, tuttavia, che la NASA abbia accidentalmente pubblicato l'articolo in anticipo, prima che le affermazioni del suo team potessero essere accuratamente esaminate attraverso la revisione scientifica tra pari, un processo che potrebbe richiedere da settimane a mesi.

Se il documento regge sotto il controllo della comunità scientifica, annuncerà un momento fondamentale nella scienza quantistica. La sua affermazione centrale contesta il dubbio che una legge imprevista della natura possa impedire ai computer quantistici di funzionare come sperato.

"La velocità quantistica è realizzabile in un sistema del mondo reale e non è preclusa da alcuna legge fisica nascosta", scrivono i ricercatori di Google.

Inoltre, prevedono che la potenza di calcolo quantistica "crescerà a un doppio tasso esponenziale", superando anche il tasso esponenziale che ha definito la Legge di Moore, una tendenza che ha osservato che la potenza di calcolo tradizionale raddoppierà circa ogni due anni.

The Experiment

L'esperimento descritto nell'articolo ha campionato i numeri generati casualmente prodotti attraverso uno scenario specializzato che coinvolge fenomeni quantistici. I ricercatori hanno affermato di aver determinato che il loro computer quantistico ha battuto i computer regolari al compito, che ha comportato il calcolo dell'uscita di alcuni circuiti specializzati.

"Mentre il nostro processore impiega circa 200 secondi per campionare un'istanza del circuito quantistico 1 milioni di volte, un supercomputer all'avanguardia richiederebbe circa 10,000 anni per eseguire il compito equivalente", hanno detto i ricercatori.

Il computer quantistico di Google, soprannominato "Sicomoro", conteneva qubit 53, o "bit quantici", una misura della potenza potenziale della macchina. Il team ha ridimensionato da un dispositivo 72-qubit, soprannominato "Bristlecone", precedentemente progettato.

I ricercatori stimano che l'esecuzione dello stesso esperimento su un server Google Cloud richiederebbe 50 trilioni di ore - troppo tempo per essere fattibile. Sul processore quantistico, ci sono voluti solo 30 secondi, hanno detto.

"I processori quantistici basati su qubit superconduttori ora possono eseguire calcoli ... oltre la portata dei supercomputer classici più veloci disponibili oggi", scrivono i ricercatori. "A nostra conoscenza, questo esperimento segna il primo calcolo che può essere eseguito solo su un processore quantico."

Leggi la storia completa qui ...