Bill Gates: dalla bioetica all'eugenetica

wikipedia
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Bill Gates non è l'unico Technocrat che crede nell'eugenetica, ma è sicuramente il prestanome. Ingegneria sociale, pannelli della morte, riduzione della popolazione, vaccinazioni, ecc., Giocano tutti in un mondo di altre persone che decidono il tuo destino sul pianeta terra. Gates ha l'intera industria medica ansimante dopo la sua ideologia sconclusionata. ⁃ Editor TN

Uno dei momenti iconici del mio Chi è Bill Gates? il documentario è la clip di porte al Aspen Ideas Festival 2010 discutere una proposta per aumentare i finanziamenti per l'istruzione pubblica deviando i soldi dall'assistenza di fine vita per gli anziani e i malati terminali.

In linea con le percentuali di tasse alle stelle per gli studenti universitari, Gates dice al Walter Isaacson dell'Aspen Institute che: "Questa è una società di compensazione a causa di costi medici molto alti e una mancanza di volontà di dire, sai," Sta spendendo un milione dollari in quegli ultimi tre mesi di vita per quel paziente - sarebbe meglio non licenziare quei 10 insegnanti e compensare quel costo medico? "

Quindi, accovacciato al suo posto e guardando il pubblico, Gates riconosce che potrebbe esserci qualche obiezione a questa linea di pensiero: "Ma questo si chiama" pannello della morte "e non dovresti avere quella discussione."

Un decennio fa, quando Gates fece queste osservazioni, sarebbe difficile immaginare un'idea che fosse più fuori dal contatto con il sentimento del pubblico in generale rispetto all'idea di "pannelli della morte" per liberare denaro per assumere più insegnanti. È stato abbastanza scioccante per il grande pubblico che persino Gates, socialmente inetto, si è reso conto che parlare di ciò era vero verboten.

Ma ciò che molti spettatori del festival potrebbero non aver capito è che l'idea di scambiare assistenza sanitaria per gli anziani con fondi per l'istruzione pubblica non è la nuova proposta di Gates. In effetti, questa discussione sul "pannello della morte" è in corso da molto tempo e quella discussione è stata guidata da una branca della filosofia relativamente oscura, ma incredibilmente influente, nota come bioetica.

La bioetica, per coloro che non sono a conoscenza, si occupa delle questioni etiche sollevate dal progresso della conoscenza e della sofisticazione tecnologica in biologia, medicina e scienze della vita. Ciò porta spesso a seri dibattiti accademici su argomenti che sembrano scenari bizzarri, improbabili, simili a fantascienza che coinvolgono l'etica dell'uso farmaci per migliorare la memoria or cancellare del tutto i ricordi.

Mentre continuano le riflessioni dei bioeticisti il caso dell'uccisione della nonna ed dopo la nascita abporporzioni e altre idee moralmente oltraggiose possono ancora sembrare un po '"là fuori" per gran parte del pubblico, le conversazioni su questi argomenti precedentemente indicibili diventeranno molto più comuni quando entriamo nel paradigma della biosicurezza COVID-1984.

In realtà lo sono già.

Caso in questione: nel mio conversazione recente con la giornalista canadese Rosemary Frei, ha attirato l'attenzione su un articolo pubblicato su New England Journal of Medicine nel marzo di quest'anno. La carta, "Allocazione equa delle scarse risorse mediche al tempo di Covid-19", È stato scritto da un team di eminenti bioeticisti e discute" della necessità di razionare le attrezzature e gli interventi medici "durante un'emergenza pandemica.

Le loro raccomandazioni includono la rimozione del trattamento da pazienti anziani e / o con meno probabilità di sopravvivere, poiché queste persone dirottano le scarse risorse mediche dai pazienti più giovani o da quelli con una prognosi più promettente. Sebbene gli autori si astengano dall'utilizzare il termine, la necessità di istituire un pannello della morte per determinare chi dovrebbe o meno ricevere un trattamento è implicita nella proposta stessa.

In tempi normali, questa sarebbe stata solo un'altra discussione accademica su una situazione teorica. Ma questi non sono tempi normali. Invece, il documento passò rapidamente dalla proposta astratta alla realtà concreta. Come notato da Frei il suo articolo su come gli alti tassi di mortalità nelle case di cura in Ontario sono stati creati apposta, la Canadian Medial Association (CMA) semplicemente ha adottato le raccomandazioni esposto in quello New England Journal of Medicine articolo, abbandonando la sua consueta pratica di deliberare su importanti cambiamenti della politica nel corso di un processo di consultazione lungo un mese perché "[la] situazione attuale, sfortunatamente, non ha permesso un tale processo".

Per non avere dubbi sul fatto che queste politiche siano attualmente messe in pratica, è sufficiente osservare la conversazione che si sta svolgendo in Texas proprio ora su come affrontare il presunto "aumento" delle ospedalizzazioni COVID. Come Il guardiano lo mette: "L'ospedale del Texas è stato costretto a istituire un "pannello della morte" durante l'ondata di casi Covid-19".

Non importa che lo siano gli ospedali in realtà non pieno a Houston. Non importa che la preoccupazione per il diluvio di ricoveri in Texas si basi su trucchi statistici e bugie definitive. In effetti, questo è il punto. Spaventando il pubblico con storie horror di ospedali sull'orlo del collasso, il peso combinato del governo, dei media e dell'establishment medico è riuscito a fare in pochi mesi ciò che Gates e i suoi compari non sono stati in grado di fare nel decennio passato: introdurre il verboten Discussione del "pannello della morte" al grande pubblico.

In effetti, quando inizi a documentare la storia della bioetica, scopri che questo è esattamente ciò che questo campo di studio è destinato a fare: inquadrare il dibattito sulle questioni dei pulsanti a caldo in modo che gli ideali e i valori eugenetici possano essere integrati nella società e messi in atto legge. Dall'aborto all'eutanasia, non esiste un dibattito in campo medico che non sia stato preceduto da un bioeticista o da un istituto di bioetica che preparasse il pubblico a un massiccio cambiamento di costumi, morene, valori e leggi.

La ricerca sulla storia della bioetica conduce alla porta dell'Hastings Center, un centro di ricerca senza scopo di lucro che, secondo il suo sito web, "È stato importante per stabilire il campo della bioetica". Il direttore fondatore del Centro Hastings, Teodosio Dobzhansky, era un presidente dell'American Eugenics Society dal 1964 al 1973, mentre il co-fondatore di Hastings Daniel Callahan — che ha ammesso fare affidamento sul denaro del Rockefeller Population Council e del Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione nei primi giorni del lavoro del centro—servito come regista dell'American Eugenics Society (rinominato come La società per lo studio della biologia sociale) da 1987 a 1992.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Altre informazioni: Bill Gates: dalla bioetica all'eugenetica [...]

[…] Altre informazioni: Bill Gates: dalla bioetica all'eugenetica [...]

Jeremy

Ma allo stesso tempo ci viene detto il blocco e la nostra libertà è il prezzo che dobbiamo pagare per proteggere la nonna.

[...] Bill Gates: dalla bioetica all'eugenetica [...]

DawnieR

Anch'io "credo" nell'eugenetica! Dobbiamo ELIMINARE TUTTI I PSICOPATTI E I SOCIOPATTI dal pianeta! Questo INCLUDE Billy & Melindy !!!!!!!! Riesci a immaginare come sarebbe la vita MERAVIGLIOSA su questo pianeta ?!