L'energia solare può far girare il mondo compensando il deficit energetico?

Per favore, condividi questa storia!

Nota TN: Chiunque creda che l'energia solare possa compensare il deficit energetico dopo aver eliminato di proposito le fonti di energia a base di carbonio, sta mentendo apertamente o credendo ingenuamente a una bugia. Non c'è verità da trovare da nessuna parte in questa affermazione. Questo articolo sottolinea alcuni fatti rilevanti sui difetti fatali dell'energia solare. 

L'energia solare è diventata per molti ambientalisti lo standard di salvezza ambientale.

Da 1880, le temperature globali medie sono aumentate di circa 1.4 ˚ F. Le emissioni artificiali di gas serra sotto forma di biossido di carbonio e, in misura minore, metano e altri gas minori, hanno contribuito a questo aumento, sebbene il loro significato ultimo nelle alterazioni della temperatura sia dibattuto.

Gli ambientalisti predicono il catastrofico riscaldamento globale come conseguenza della dipendenza dell'uomo dai combustibili idrocarburici come carbone, petrolio e gas naturale sollecitano la rapida transizione verso fonti energetiche "verdi" alternative come il vento, la geotermia e i biocarburanti. L'energia solare, tuttavia, rimane in prima linea nella rivoluzione dell'energia verde come araldo di un futuro sostenibile.

Qual è la verità sulla vitalità dell'energia solare per la società moderna?

Uno sguardo più attento all'industria solare rivela diversi fattori evitati dalla discussione principale sull'energia verde. Una considerazione seria è l'uso dell'acqua delle centrali solari, soprattutto data la posizione comune dei campi solari in climi aridi e desertici ideali per l'esposizione al sole. L'impianto solare medio richiede milioni di litri d'acqua per i processi di raffreddamento, preferito rispetto a opzioni di raffreddamento a secco più costose e meno efficienti.

Millenium solare, un'azienda solare tedesca che pianifica l'installazione di due impianti in Nevada, richiederà 1.3 miliardi di litri d'acqua all'anno, ovvero 20% dell'approvvigionamento idrico dell'area. È necessaria acqua aggiuntiva per pulire i pannelli almeno due volte l'anno dalla polvere accumulata. Le richieste di approvvigionamento idrico sono particolarmente dannose per gli stati occidentali che già affrontano gravi siccità e restrizioni idriche.

L'energia solare costerà anche numerosi lavori nel settore energetico. Uno studio commissionato dall'Università di Juan Carlos e dall'Istituto Juan de Mariana ha rivelato che nel promuovere le risorse rinnovabili, Spagna speso l'equivalente di $ 633,000 per lavoro a energia verde da 2000. Solo l'10% dei "lavori verdi" sono permanenti, lasciando trasparenti le richieste di lavoro degli ambientalisti. Ma soprattutto, in Spagna ogni lavoro ecologico ha eliminato i lavori 2.2 in altri settori energetici, come l'industria del gas naturale.

I deficit occupazionali, istigati dall'industria dell'energia verde, non sono isolati dalla Spagna. La Germania, leader nella rivoluzione energetica, ha stabilito "spedizione prioritaria"Per le fonti di energia elettrica rinnovabile, privilegiando la distribuzione di energia da fonti verdi prima delle fonti convenzionali. Questa prioritizzazione intrinsecamente ostracizza gli impianti alimentati a carbone e gas naturale impedendo operazioni redditizie, eliminando così i posti di lavoro e diminuendo la produzione cumulativa di energia quando le centrali energetiche convenzionali vengono espulse dal mercato.

Ironia della sorte, a causa dell'irregolarità intrinseca della produzione di energia rinnovabile (il sole non splende o il vento non soffia), il governo tedesco è stato costretto a emettere "pagamenti di capacità" per garantire che abbastanza impianti non verdi rimangano operativi per far fronte ai deficit energetici e fornire fonti di energia di riserva, il che equivale a un doppio sussidio. Inoltre, gli impianti solari standard includono sistemi di generazione alimentati a gas naturale per integrare la rete elettrica quando la potenza è insufficiente a causa del tempo.

Fraunhofer Institute per i sistemi a energia solare ISE ha condotto uno studio sulla produzione tedesca di elettricità solare ed eolica in 2012 che rafforza l'irregolarità dell'energia verde rispetto alle fonti convenzionali. La produzione solare mensile (p. 13) dimostra che la produzione di energia fotovoltaica varia notevolmente nel corso di un anno, producendo fino a 4 terawattora durante i mesi estivi, ma fino a 0.44 TWh durante l'inverno.

Le fonti di energia convenzionali, d'altra parte, fanno una media di una produzione costante di 30 TWh ogni anno (p. 15). Rispetto alla produzione di energia di fonte convenzionale, l'energia solare ed eolica formano ogni anno meno del 15% della potenza potenziale totale prodotta (p. 17).

In altre parole, anche se una rete di energia verde potesse essere sviluppata per l'intera nazione, resteremmo dipendenti dal carbone e dal gas naturale per sostenere l'economia energetica.

Ciò che è chiaro è che senza massicci sussidi e incentivi governativi, l'industria verde come quella solare semplicemente non è abbastanza redditizia per essere competitiva nel settore energetico.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti