Campo di battaglia: senza crittografia, regole di tecnocrazia

crittografiaImmagine di Hugh D'Andrade, della Electronic Frontier Foundation, concessa in licenza libera da CC BY-SA 3.0.
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Ai governi viene richiesto di distruggere la crittografia, distruggere in modo permanente la privacy e consegnare tutti i dati del mondo ai social engineer di Technocrat. Se avrà successo, questo catapulterà il mondo nella dittatura scientifica, nota anche come tecnocrazia. ⁃ Editor TN

In tutti i paesi del mondo, la sicurezza dei computer mantiene le luci accese, gli scaffali riforniti, le dighe chiuse e il trasporto attivo. Per oltre mezzo decennio, la vulnerabilità dei nostri computer e delle nostre reti di computer è stata classificata come il rischio numero uno nella valutazione delle minacce in tutto il mondo della Comunità di intelligence degli Stati Uniti - che è superiore al terrorismo, superiore alla guerra. Il saldo bancario, l'equipaggiamento dell'ospedale locale e le elezioni presidenziali statunitensi di 2020, tra molte altre cose, dipendono tutte dalla sicurezza del computer.

Eppure, nel mezzo della più grande crisi di sicurezza informatica della storia, il governo degli Stati Uniti, insieme ai governi del Regno Unito e dell'Australia, sta tentando di minare l'unico metodo attualmente esistente per proteggere in modo affidabile le informazioni del mondo: la crittografia. Se riescono a minare la crittografia, la nostra infrastruttura pubblica e la nostra vita privata saranno rese permanentemente insicure.

In parole povere, la crittografia è un metodo di protezione delle informazioni, il modo principale per proteggere le comunicazioni digitali. Ogni email che scrivi, ogni parola chiave che digiti in una casella di ricerca - ogni cosa imbarazzante che fai online - viene trasmessa su Internet sempre più ostile. All'inizio di questo mese gli Stati Uniti, insieme a Regno Unito e Australia, ha invitato Facebook per creare una "backdoor", o fatale difetto, nelle sue app di messaggistica crittografate, che consentirebbe a chiunque abbia la chiave di quella backdoor accesso illimitato alle comunicazioni private. Finora, Facebook ha resistito a questo.

Se il traffico Internet non è crittografato, qualsiasi governo, azienda o criminale che si accorge che può - e, in effetti, lo fa - rubarne una copia, registrando segretamente le tue informazioni per sempre. Se, tuttavia, crittografate questo traffico, le vostre informazioni non possono essere lette: solo coloro che hanno una chiave di decrittazione speciale possono sbloccarle.

Ne so un po ', perché per un certo periodo ho gestito parte del sistema globale di sorveglianza di massa dell'Agenzia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Nel mese di giugno 2013 I lavorato con giornalisti per rivelare quel sistema a un mondo scandalizzato. Senza la crittografia non avrei potuto scrivere la storia di come è successo tutto - il mio libro Il peso del ricordo - e ho portato il manoscritto in modo sicuro oltre i confini che io stesso non posso attraversare. Ancora più importante, la crittografia aiuta tutti, dai reporter, dissidenti, attivisti, operatori delle ONG e informatori, a medici, avvocati e politici, a fare il proprio lavoro - non solo nei paesi più pericolosi e repressivi del mondo, ma in ogni singolo paese.

Quando mi sono fatto avanti in 2013, il governo degli Stati Uniti non stava solo monitorando passivamente il traffico Internet mentre attraversava la rete, ma aveva anche trovato il modo di cooptare e, a volte, infiltrarsi nelle reti interne delle principali società tecnologiche americane. All'epoca, solo una piccola parte del traffico web era crittografata: sei anni dopo, Facebook, Google e Apple hanno reso la crittografia di default una parte centrale dei loro prodotti, con il risultato che oggi vicino allo 80% del traffico web è criptato. Persino l'ex direttore dell'intelligence nazionale degli Stati Uniti, James Clapper, accredita la rivelazione della sorveglianza di massa con un significativo avanzamento dell'adozione commerciale della crittografia. Di conseguenza, Internet è più sicuro. Troppo sicuro, secondo l'opinione di alcuni governi.

Il procuratore generale di Donald Trump, William Barr, che ha autorizzato uno dei i primi programmi di sorveglianza di massa senza riesaminare se fosse legale, ora sta segnalando l'intenzione di arrestare - o addirittura tornare indietro - i progressi degli ultimi sei anni. WhatsApp, il servizio di messaggistica di proprietà di Facebook, già utilizza crittografia end-to-end (E2EE): a marzo la società ha annunciato l'intenzione di integrare E2EE nelle sue altre app di messaggistica - Facebook Messenger e Instagram - anche. Ora Barr sta lanciando una campagna pubblica per impedire a Facebook di salire su questo gradino successivo sulla scala della sicurezza digitale. Questo è iniziato con un lettera aperta co-firmato da Barr, il segretario di casa britannico Priti Patel, il ministro degli affari interni dell'Australia e il segretario americano per la sicurezza nazionale, chiedendo a Facebook di abbandonare le sue proposte di crittografia.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Technocracy.News è il - esclusivamente. sito web su Internet che riporta e critica la tecnocrazia. Ti preghiamo di dedicare un minuto a sostenere il nostro lavoro su Patreon!
Avatar
Sottoscrivi
Notifica