La California si inchina all'accordo delle Nazioni Unite a Parigi, guarda al suo piano di investimenti climatici

Per favore, condividi questa storia!

Nota TN: la California ha spesso guidato la nazione nell'attuazione di programmi progressivi e il riscaldamento globale non fa eccezione. Lo stato in genere si affretta a ottenere un posto a tavola, senza riguardo alle conseguenze negative. Piuttosto, "sono pronti a raccogliere la parte del leone di quel nuovo mercato dell'energia pulita". 

Sacramento - La California trarrà vantaggio dal recente accordo quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici raggiunto a Parigi, hanno detto oggi i senatori dello stato durante un'audizione sul tetto dello stato e sugli investimenti commerciali per il clima.

"Pensare globalmente, agire localmente: l'accordo sul clima di Parigi e ciò che significa per gli investimenti climatici della California" è stata un'audizione congiunta del Comitato per la qualità ambientale del Senato e del Comitato ristretto sui cambiamenti climatici. Comprendeva tre senatori che rappresentavano il Senato dello Stato della California in vari panel ed eventi a Parigi: il presidente del Senato Pro Tem Kevin de Leon (D-Los Angeles), il senatore Bob Wieckowski (D-Fremont) e il senatore Fran Pavley (D-Agoura Hills) .

"La California ha una lunga storia di leader nella legislazione ambientale per ridurre le emissioni di gas a effetto serra", ha dichiarato Wieckowski, presidente del Comitato per la qualità ambientale. "Ora che le nazioni 195 hanno deciso di ridurre le emissioni di gas a effetto serra per combattere i cambiamenti climatici, molti guarderanno al nostro stato e alle nostre aziende di energia pulita per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi. Tutti possiamo trarre vantaggio collaborando e condividendo informazioni su strategie comprovate per ridurre la nostra produzione di carbonio e passare a fonti di energia pulita più sostenibili. Attraverso gli investimenti climatici dello stato, possiamo continuare ad aprire la strada alla riduzione delle emissioni, all'efficienza energetica e alla giustizia ambientale ".

De Leon ha affermato che l'accordo di Parigi non è perfetto, ma pone le basi per costruire un futuro di energia pulita e far crescere la nostra economia.

"Ora inizia il lavoro davvero difficile e i leader internazionali guarderanno da vicino il modello californiano", ha detto De Leon. "Grazie ai nostri impegni e investimenti qui in California, siamo pronti a raccogliere una parte del leone di quel nuovo mercato di energia pulita".

I comitati hanno ascoltato le testimonianze di Matt Rodriguez, segretario della California Environmental Protection Agency, Mary Nichols, presidente del California Air Resources Board, rappresentanti del Dipartimento delle finanze e dell'ufficio dell'analista legislativo e delle parti interessate dell'industria e dell'ambiente.

Il secondo piano di investimenti climatici dello stato è stato presentato alla legislatura il mese scorso dal Dipartimento delle finanze. Si rivolge a vaste categorie per gli investimenti da cap e entrate delle aste commerciali. Identifica sia le opportunità in corso sia quelle nuove per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, per l'esercizio finanziario corrente e per un periodo di tre anni da 2016-2018. Include un'enfasi sul sostegno alle comunità svantaggiate, sulla qualità e sull'approvvigionamento idrico, sulla resistenza al clima, sulla protezione dell'habitat e sulla salute pubblica.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Barb otto

Abbiamo vissuto nella valle per sette anni negli anni '70. Era prospero, rigoglioso e abbondante oltre ogni descrizione. Un'atmosfera molto allegra e un buon posto dove stare. Nel nostro vecchio quartiere, ora con le restrizioni idriche, tutto è finito. Il nuovo grande business sono le carceri private. Questo è patetico fino al criminale!