Big Pharma sceglie, dà la caccia ai medici dissenzienti

Per favore, condividi questa storia!
I tecnocrati di Big Pharma non possono tollerare i medici dissenzienti, soprattutto quelli che hanno curato con successo il COVID con terapie precoci. Quindi, stanno usando ogni possibile leva per distruggere le loro carriere e metterle a tacere. Questa pratica anticoncorrenziale potrebbe essere fermata dal governo e/o dai tribunali locali, statali o federali, ma tacciono. Ciò evidenzia che sono i tecnocrati ad avere il controllo ora, non il governo.

Questo comportamento è legale? Assolutamente no. Quando un'impresa locale viene presa di mira e distrutta da un incendio doloso, gli investigatori si rivolgono sempre ai due colpevoli più comuni: in primo luogo, il proprietario e, in secondo luogo, a qualsiasi concorrente che voglia farli fallire. Il comportamento criminale anticoncorrenziale è sempre sbagliato, ma le possibilità di ritenere responsabile qualsiasi Big Pharma sono vicine allo zero.

La tecnocrazia è il pericolo evidente e presente per l'America, ma fermarlo spetta alle persone stesse.⁃ TN Editor

STORIA IN BREVE

> L'American Medical Association insegna esplicitamente ai medici come ingannare i pazienti e i media quando vengono poste domande difficili su COVID-19, opzioni di trattamento e iniezioni COVID

> L'AMA supporta anche l'espansione dei mandati di jab COVID per i dipendenti privati ​​e, insieme all'amministrazione Biden, incoraggia i datori di lavoro con 100 dipendenti o più a implementare i mandati anche se la Corte del quinto circuito ha bloccato in modo permanente l'amministrazione per la sicurezza e la salute sul lavoro (OSHA) dall'attuazione e applicando la sua regola sul COVID jab

> La Corte d'Appello del quinto circuito ha stabilito che lo standard temporaneo di emergenza OSHA (ETS) supera l'ambito di applicazione dell'autorità dell'OSHA e/o è incostituzionale

> L'AMA, le Commissioni infermieristiche del Consiglio nazionale di Stato e altre importanti organizzazioni infermieristiche minacciano medici e infermieri che si esprimono contro le misure COVID e/o il COVID jab con la revoca delle loro licenze professionali

> Ad aiutarli in questo compito c'è un gruppo di facciata liberale chiamato No License for Disinformation, creato da Chris Gilroy, uno stratega di marketing che ha anche creato EverydayAmericanJoe, un sito web dedicato a sostenere la campagna presidenziale di Joe Biden.

Il 4 novembre 2021, l'amministrazione Biden ha annunciato due importanti politiche sui colpi COVID rivolte a due terzi dei lavoratori americani.1 A quel tempo, il 70% degli adulti americani aveva presumibilmente acconsentito alla nuova terapia genica, ma non era abbastanza.

In violazione della Costituzione degli Stati Uniti, Biden ha incaricato l'Occupational Safety and Health Administration (OSHA) di creare una regola secondo cui tutti i datori di lavoro con 100 dipendenti o più devono avere uno staff completamente "vaccinato" o affrontare multe salate.

Allo stesso tempo, i Centers for Medicare & Medicaid Services (CMS) presso il Department of Health and Human Services (DHHS) hanno implementato un requisito che obbligava gli operatori sanitari delle strutture che partecipano a Medicare e Medicaid a essere completamente "vaccinati" o a perdere il loro lavori.2

La scadenza per entrambe queste politiche era il 4 gennaio 2022. Come previsto, l'OSHA non ha perso tempo prima di suggerire che la politica potrebbe essere estesa anche alle aziende con meno di 100 dipendenti.

Il tribunale blocca permanentemente la regola "vaccino" dell'OSHA

Fortunatamente, 10 giorni dopo, il 14 novembre 2021, una Corte d'Appello del Quinto Circuito ha definitivamente bloccato l'OSHA dall'implementazione e dall'applicazione della sua regola COVID jab, sulla base del fatto che lo standard temporaneo di emergenza (ETS) superava l'ambito dell'autorità dell'OSHA e/o era incostituzionale.

Tuttavia, sono state presentate contestazioni in diversi tribunali federali, quindi la battaglia legale è tutt'altro che finita.3 Inoltre, mentre l'OSHA ha rispettato la decisione del tribunale, sospendendo il suo ETS e qualsiasi attività ad esso correlata, l'amministrazione Biden sta incoraggiando sfacciatamente i datori di lavoro ad attuare comunque la regola sospesa.4 È illegale oltre ogni immaginazione, quindi i datori di lavoro farebbero bene a pensare a lungo e duramente prima di seguire tali dettami.

AMA si schiera con e incoraggia l'illegalità

Anche l'American Medical Association sta mostrando i suoi veri colori, schierandosi in realtà con la Casa Bianca su questo tema. Sì, l'AMA sta effettivamente dicendo ai datori di lavoro di andare avanti e attuare il mandato nonostante l'ingiunzione permanente del tribunale.5,6

In sostanza, l'amministrazione Biden e l'AMA fanno affidamento sul ribaltamento della decisione della Corte del quinto circuito e l'AMA è attivamente coinvolta in questa lotta legale7 — ma questo è un gioco rischioso. Se la sentenza viene confermata, le aziende che hanno licenziato i dipendenti che non volevano ottenere il colpo, anche se l'ETS era stato sospeso, si lasciano completamente aperte a tutti i tipi di azioni legali.

In che modo l'AMA è passata dall'essere un'associazione dedicata alla promozione dell'eccellenza, dell'integrità e dell'etica in campo medico,8 ai medici persecutori e "scomunicatori" che seguono la loro coscienza, la sana pratica medica - e la legge attuale?

L'AMA è arrivata al punto di istruire i medici su come mentire ai loro pazienti e al pubblico! Nella sua "Guida AMA COVID-2021 dell'inverno 19: informazioni di base/messaggi sui vaccini, studi clinici sui vaccini e lotta alla disinformazione sui vaccini",9 l'AMA insegna esplicitamente ai medici come ingannare i pazienti e i media quando vengono poste domande difficili su COVID-19, opzioni di trattamento e colpi COVID.

L'intera guida ha lo scopo di insegnare ai medici come favorire la fiducia nella professione medica in generale, per quanto riguarda il trattamento del COVID-19, ma in particolare per quanto riguarda le iniezioni sperimentali del COVID. La questione dei potenziali rischi è del tutto trascurata. Ai medici viene detto di dire che i colpi sono sicuri ed efficaci. Fine della discussione.

Da quando gli esperti medici non devono riflettere sui potenziali rischi di un nuovo trattamento sperimentale mai usato prima? Richiedere una fede cieca in questo senso è senza precedenti e irragionevole, ma è lì che siamo.

AMA dà la caccia ai medici dissenzienti

L'AMA sta ora dando la caccia ai medici che pensano da soli e agiscono secondo coscienza e legge, e sta lavorando con le commissioni mediche locali per privarli della loro licenza. (Tieni presente che le regole e le linee guida emesse da organizzazioni come la Food and Drug Administration degli Stati Uniti, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie e l'OSHA non sono leggi. Nessuna di queste organizzazioni ha l'autorità per creare una legge.)

Il video qui sopra mostra una conferenza stampa tenuta dalla dottoressa Mary Bowden, una dottoressa dell'orecchio, del naso e della gola con privilegi ospedalieri presso la Houston Methodist, che è stata sospesa dopo una serie di post su Twitter in cui ha affermato che "I mandati dei vaccini sono sbagliati", " Ivermectin funziona" e "Dato il clima attuale e le scritte sul muro, sto spostando l'attenzione della mia pratica sul trattamento dei non vaccinati".10

Secondo Houston Methodist, è stata sospesa in attesa di un'indagine sul suo "comportamento inappropriato" e "linguaggio inappropriato e irrispettoso". In una serie di tweet, Houston Methodist ha dichiarato:11

“Dott. Mary Bowden, che si è recentemente unita allo staff medico dello Houston Methodist Hospital, sta usando i suoi account sui social media per esprimere le sue opinioni personali e politiche sul vaccino e sui trattamenti COVID-19.

Queste opinioni, che sono dannose per la comunità, non riflettono prove mediche affidabili o i valori di Houston Methodist, dove abbiamo trattato più di 25,000 pazienti ricoverati COVID-19 e dove tutti i nostri dipendenti e medici sono vaccinati per proteggere i nostri pazienti...

Il dottor Bowden, che non ha mai ricoverato un paziente allo Houston Methodist Hospital, sta diffondendo una pericolosa disinformazione che non è basata sulla scienza”.

"Stanno cercando di darmi un esempio"

17 novembre 2021, Bowden ha annunciato le sue dimissioni. Nella sua dichiarazione alla stampa (vedi video), Bowden ha spiegato che il motivo per cui non ha mai ammesso alcun paziente allo Houston Methodist, dove ha avuto i privilegi dell'ospedale negli ultimi due anni, è stato il suo aggressivo trattamento precoce del COVID-19. Nessuno dei suoi pazienti ha avuto bisogno di cure ospedaliere o di emergenza.

Bowden ha detto di essere rimasta sorpresa dalla sospensione dei suoi privilegi ospedalieri. "È sorprendente per me, come medico, che non ho diritto alla mia opinione medica", ha detto. Ha anche detto che "non ha apprezzato" il modo in cui Houston Methodist ha scelto di gestire la situazione, diffamandola pubblicamente invece di avere una conversazione faccia a faccia.

"Avrebbero potuto sospendere i miei privilegi molto tranquillamente", ha detto. "Invece l'hanno portato ai media... penso che stiano cercando di fare di me un esempio... mostrando alla gente... se osi sfidare l'agenda del vaccino, questo è quello che ti succede... ti hanno picchiato".

Sulla scia dei commenti pubblici di Houston Methodist su di lei, i troll hanno lasciato recensioni false sul suo sito Web e l'hanno molestata in vari modi. "Non sento di avere una copertura equa della mia versione della storia", ha detto. Bowden ha anche difeso la sua posizione a KHOU11 News:12

“Non ho mai chiuso i battenti. Sono stato aperto sette giorni su sette durante la pandemia. Ho testato oltre 80,000 persone per il COVID. Ho curato oltre 2,000 persone per COVID. Ho cercato di stare al passo con il COVID. Ho cercato di essere proattivo nel trattare i miei pazienti.

Non sono pericoloso. Non sto facendo niente di pericoloso. Per loro dipingermi in quel modo è ridicolo. Continuerò a vedere tutti i pazienti COVID. Non respingerei mai qualcuno con una malattia pericolosa per la vita. Ma per la routine ORL [orecchio, naso e gola], avrei dato la priorità ai non vaccinati …

Se qualcuno ha una malattia, ha una malattia. Che differenza fa se sono stati vaccinati? Li tratterai. È come dire che sei un fumatore, ti metteremo in fondo alla fila per curare il tuo cancro ai polmoni. Non è così che va in medicina".

Gli infermieri dissenzienti si trovano anche perseguitati dal Consiglio nazionale di Stato per gli infermieri e da altre importanti organizzazioni infermieristiche, che il 16 novembre 2021 hanno emesso una dichiarazione politica congiunta13 affermando che gli infermieri che diffondono "informazioni non scientifiche e fuorvianti sul COVID-19" saranno ritenuti responsabili e potrebbero affrontare azioni disciplinari da parte del loro consiglio di cura.

Nessuna licenza per la disinformazione: un altro gruppo di facciata

Come ho spiegato in diversi articoli precedenti, Arabella Advisors - l'hub a scopo di lucro di una rete liberale di "denaro nero" - crea e gestisce regolarmente gruppi di facciata temporanei per promuovere un'agenda specifica.14 La non licenza per la disinformazione15 (NLFD) si adatta perfettamente a questa descrizione.

Come molti ora sanno, il senatore americano Rand Paul, R-Ky., un medico a sé stante, è stato il principale sfidante delle bugie del dottor Anthony Fauci, e la NLFD sta ora istruendo le persone disposte a segnalarlo al Kentucky Medical Board, con l'obiettivo di ottenere la revoca della licenza medica.16

La NLFD promuove anche le false informazioni diffuse dal gruppo dark-money noto come Center for Countering Digital Hate (CCDH). Ma chi sono gli NLFD?17 Nella parte inferiore del loro sito Web, si dice "Creato e sviluppato da EverydayAmericanJoe".18 Ecco uno screenshot di esso, nel caso in cui lo sapessero e lo cambiassero, perché è più che un po' rivelatore.

EverydayAmericanJoe era un sito web dedicato a sostenere la campagna presidenziale di Joe Biden. (Al momento della stesura di questo documento, quel sito è stato disabilitato.19) Il sito web è stato creato da uno stratega di marketing di nome Chris Gilroy.

Secondo il suo profilo LinkedIn,20 Gilroy ha creato EverydayAmericanJoe.com, "il più grande sito web di base di Biden-Harris online", come consulente di marketing senior freelance e designer per la campagna Biden. Dal 2007 è il presidente di The Microtechs LLC, un'azienda di marketing online, sviluppo web e pubblicità digitale che produce siti Web e app personalizzati "che i nostri clienti possono gestire da soli".

A parte l'indizio EverydayAmericanJoe, non c'è alcuna indicazione su chi stia effettivamente gestendo la NLFD. Sostiene semplicemente di essere una "coalizione di base apartitica di americani" il cui obiettivo è ottenere consigli medici statali per "proteggere il pubblico" dai professionisti medici "che diffondono disinformazione medica". Con ogni probabilità, la NLFD è guidata da una coalizione tutt'altro che apartitica.

Non sorprende che la NLFD si basi sul rapporto "Disinformation Dozen" del CCDH, che è stato denunciato come prevenuto e viziato all'estremo da Facebook.21 Mentre il CCDH afferma che 12 persone sono responsabili del 73% dei contenuti anti-vaccino sulla piattaforma dei social media, un'indagine di Facebook ha rilevato che, collettivamente, rappresentiamo solo lo 0.05% di tutte le visualizzazioni di contenuti relativi ai vaccini.

È abbastanza chiaro che il CCDH esiste per fabbricare "prove" che vengono poi utilizzate per distruggere l'opposizione al fine di controllare le informazioni, e la NLFD si basa su questo rapporto per sopprimere i diritti del Primo Emendamento.22 In effetti, lo stesso Biden ha promosso pubblicamente e fatto affidamento su questo rapporto CCDH sul denaro nero.23

Il direttore del NIH fa eco all'IGCD

Espandendo ulteriormente questa ragnatela, il direttore del National Institutes of Health, il dottor Francis Collins, ha recentemente chiesto che chiunque diffonda "disinformazione" sul COVID sia "assicurato alla giustizia".24

La sua nebulosa minaccia riecheggia quella del presidente e CEO di Pfizer Albert Bourla che, in un'intervista del novembre 2021 con il CEO dell'Atlantic Council Frederick Kempe, ha affermato che i professionisti medici che mettono in guardia contro il colpo di COVID sono "criminali, perché sono letteralmente costati milioni di vite".25 Come notato da Zero Hedge:26

“Questo è un punto di riferimento interessante dato che una volta era considerato falso affermare che i vaccini COVID non fermassero la diffusione del COVID vaccinato, il che ora è un fatto fin troppo ovvio.

Ciò che costituisce la "disinformazione" su COVID-19 è una supposizione di chiunque dato che diverse cose che si sono rivelate plausibili o vere, come l'origine del virus dietro il laboratorio di Wuhan, una volta erano considerate "disinformazione". Sembra probabile che qualunque cosa il National Institutes of Health, Anthony Fauci o Pfizer considerino "disinformazione" diventerà lo standard".

Lo stesso tipo di retorica militante proviene anche dall'International Grand Committee on Disinformation (IGCD), che funziona come un "forum per la condivisione delle informazioni, la collaborazione e l'armonizzazione delle politiche per ... raggiungere obiettivi comuni tra gli stati democratici". Un obiettivo in particolare è la normalizzazione e la legalizzazione della censura, compresa la censura medica e scientifica.

Uno dei cofondatori dell'IGCD era il deputato britannico Damian Collins, che è anche membro del consiglio di amministrazione del CCDH e fa parte dell'Online Safety Bill Committee del Regno Unito,27 incaricato di esaminare la proposta di "legge sulla sicurezza online", che alcuni hanno avvertito sarebbe catastrofica per la libertà di parola.

Dati i collegamenti tra tutti questi giocatori, non possiamo essere sorpresi di scoprire che la legge sulla sicurezza online del Regno Unito include una disposizione che comporterebbe una pena detentiva di due anni per gli "anti-vaxxer" che diffondono "informazioni false che sanno essere falso."28

Dopotutto, il conto è proprio questo. Non ha nulla a che fare con la prevenzione del bullismo online o la diffusione dell'odio online. Naturalmente, in futuro, queste leggi consentiranno loro di mettere a tacere la discussione su qualsiasi argomento che mina il dominio totalitario.

Una guerra aperta al pubblico

Ora ci troviamo in una situazione in cui porre domande valide sulle misure di salute pubblica è equiparato ad atti di terrorismo interno. È incredibile, eppure eccoci qui. Negli ultimi due anni, la retorica usata contro coloro che mettono in dubbio la sanità mentale dell'uso di contromisure contro la pandemia non scientifiche, come maschere per il viso e blocchi, o condividono dati che mostrano che le terapie geniche COVID-19 sono davvero una pessima politica per la salute pubblica, è diventata sempre più violenta.

Il dottor Peter Hotez, un virologo che per anni è stato in prima linea nella promozione di vaccini di ogni tipo, ad esempio, ha pubblicamente chiesto attacchi di cyberwar ai cittadini americani che non sono d'accordo con le narrazioni ufficiali del COVID, e questa vile retorica è stata pubblicata nel prestigioso rivista scientifica Nature, di tutti i luoghi.29

Medici e infermieri si trovano ora di fronte alla posizione insostenibile di dover scegliere tra fare il bene con i loro pazienti e seguire la linea del totalitarismo. Questo semplicemente non può andare avanti. È profondamente malsano e pericoloso in molti modi.

Sebbene frustranti e intimidatori, dobbiamo tutti essere implacabili nella nostra ricerca e condivisione della verità, e dobbiamo chiedere incessantemente ai nostri rappresentanti eletti di difendere la libertà di parola e altri diritti costituzionali, inclusi, e soprattutto, i diritti dei medici di esprimere i loro pareri medici.

Fonti e riferimenti

1, 2 Whitehouse.gov 4 novembre 2021

3 Revisione del diritto nazionale 14 novembre 2021

4, 6 EHS Oggi 22 novembre 2021

5 ama-assn.org 19 novembre 2021

7 ama-assn-org 13 novembre 2021

8 Dichiarazione di missione AMA

9 Guida AMA COVID-19

10 11 12 KHOU.com 16 novembre 2021, aggiornato il 17 novembre 2021

13 Twitter Taylor Nichols MD 18 novembre 2021

14 Il conservatore americano 12 maggio 2021

15 Twitter Nessuna licenza per la disinformazione

16 Twitter Chass 11 ottobre 2021

17 18 nolicensefordisinformation.org

19 tutti i giorniamericanjoe.com

20 LinkedIn Chris Gilroy (archiviato)

21 Facebook 18 agosto 2021

22 Twitter NLFD 20 ottobre 2021

23 Daily Wire 20 luglio 2021

24 26 28 Zero Hedge 21 novembre 2021

25 Facebook Consiglio Atlantico 9 novembre 2021

27 Damiancollins.com 11 agosto 2021

29 Natura 27 aprile 2021

 

 

 

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
10 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] >L'American Medical Association insegna esplicitamente ai medici come ingannare i pazienti e i media quando vengono poste domande difficili su COVID-19, opzioni di trattamento e iniezioni COVID. L'AMA, le Commissioni infermieristiche del Consiglio nazionale di Stato e altre importanti organizzazioni infermieristiche minacciano medici e infermieri che si esprimono contro le misure COVID e/o il COVID jab con la revoca delle loro licenze professionali: ECCO LA PROVA […]

elle

Sebbene non sia ben noto, l'AMA ha sempre fatto cose del genere nel corso dei decenni. In passato non era palese, né minaccioso. Informavano semplicemente gli studenti di medicina. Ora sono completamente totalitari che sostengono il criminale Biden e i suoi amici. Non sorprende da quello che ho saputo in prima persona dell'AMA.

Ultima modifica 1 mese fa di elle
Brett A Gleason

Sono scioccato dal fatto che YouTube abbia lasciato il video del documento...

L Haas

Quando si studia la storia degli AMA si scopre che sono stati fondati da avvocati farmaceutici nel 1847 per opporsi ai medici omeopatici che avevano più successo nella guarigione. Triste scoprire fino a che punto arriva la corruzione.

elle

SÌ! Grazie per aver pubblicato queste informazioni. L'avevo dimenticato.

[…] Leggi di più: Reptilian Evil That Is Big Pharma sceglie e dà la caccia a dottori dissenzienti come gli spinelli… […]

elle

Devi vedere questo video. È diventato virale nell'UE e solo di recente è stato sottotitolato per gli anglofoni. È il KILL SHOT dell'informazione. Per favore, guardalo fino alla fine. Il medico raggiunge il culmine della sua presentazione facendo affermazioni definitive che dovrebbero essere ascoltate. Sostiene lo studio spagnolo ma grazie alla sua competenza, formazione ed esperienza in diverse discipline come la chimica è stato in grado di estrarre la causa primaria di coloro che stanno morendo di fronte a noi. Il dottor Noack è stato assassinato entro 24 ore da quando questo video è diventato virale in Austria/UE. È morto... Per saperne di più »

[…] tramite Technocracy.news […]

[…] La città di York richiedeva che tutti i dipendenti del settore privato fossero vaccinati. Medici e infermieri sono stati avvertiti di non parlare contro i vaccini COVID, pena la perdita della licenza. Ho un amico il cui […]

[…] York City ha richiesto che tutti i dipendenti del settore privato fossero vaccinati. Medici e infermieri sono stati avvertiti di non parlare contro i vaccini COVID pena la perdita della licenza. Ho un amico il cui […]