La nuova guerra al terrore di Biden prende di mira gli americani, non gli stranieri

Acquisito tramite MGN Online il 01/14/2021
Per favore, condividi questa storia!
L'America è in gran parte dipendente dalla paura, un'emozione pericolosa che controlla il rilascio di molti ormoni nel corpo come l'adrenalina. La paura cronica produce condizioni di salute come aumento della pressione sanguigna, rischio di infarti e ictus, aumento di peso, sistema immunitario soppresso, mal di testa e insonnia. Editor TN

Il dipartimento della sicurezza interna di venerdì ha emesso un nuovo bollettino di avviso, avvertendo gli americani che gli estremisti domestici potrebbero benissimo usare la violenza nel 100° anniversario del massacro razziale di Tulsa. Questo è stato almeno il quarto bollettino di questo tipo emesso quest'anno dalla Homeland Security (DHS) per avvertire dello stesso pericolo e, finora, nessuna delle paure che sta cercando di instillare nella popolazione americana si è materializzata.

Il primo è stato un 14 gennaio avviso, da numerose agenzie federali tra cui il DHS, sulle violenze a Washington, DC e in tutte le cinquanta capitali dello stato che rischiavano di esplodere in segno di protesta per l'Inauguration Day (una minaccia che non si è materializzata). Poi è arrivato un Avviso bollettino del 27 gennaio di "un ambiente di accresciuta minaccia negli Stati Uniti che probabilmente persisterà nelle prossime settimane" da "estremisti violenti motivati ​​ideologicamente con obiezioni all'esercizio dell'autorità governativa" (anche questo avvertimento non è stato realizzato). Poi c'era un bollettino del 14 maggio avvertimento della violenza di destra "per attaccare obiettivi di maggiore capacità", esacerbato da la revoca dei blocchi COVID (che peraltro non è mai avvenuta). E ora ci viene offerto questo nuovo avvertimento del DHS sugli estremisti domestici che preparano attacchi violenti su Tulsa (resta da vedere se una paura del DHS si realizzerà finalmente).

Proprio come la prima Guerra al Terrore, queste minacce vengono lanciate praticamente senza specificità. Sono solo avvertimenti generici progettati per mettere le persone nella paura dei loro concittadini e per giustificare il dispiegamento aggressivo di militari e forze dell'ordine a Washington, DC e in tutto il paese. UN CNN articolo che pubblicizzava selvaggiamente l'ultimo bollettino di pericolo sugli estremisti domestici a Tulsa doveva essere modificato con quello che la rete via cavo, in un "aggiornamento", ha chiamato "le informazioni aggiuntive del Dipartimento della sicurezza interna che non ci sono minacce specifiche o credibili in questo momento .” E i presunti pericoli degli estremisti domestici nel giorno dell'inaugurazione sono stati un tale flop che persino Il Washington Post — uno dei punti vendita più espliciti sui pericoli in agguato per la sicurezza nazionale in generale e questo in particolare — doveva esplicitamente riconoscere il fallimento:

Migliaia [di truppe della Guardia Nazionale] erano state dispiegate nelle capitali di tutto il paese alla fine della scorsa settimana, prima di un fine settimana in cui erano previste manifestazioni potenzialmente violente da parte dei l'FBI - ma mai materializzato.

Ancora una volta mercoledì, i peggiori timori dei funzionari della sicurezza non sono stati confermati: in alcuni stati, era quasi come al solito. In altri, le manifestazioni sono state piccole e pacifiche, con solo occasionali momenti di tensione.

Gli americani hanno già visto questa truffa. Durante la prima Guerra al Terrore, il DHS, che è stato creato nel 2002, è stato spesso utilizzato per mantenere alti i livelli di paura e quindi favorire il sostegno ai poteri draconiani di spionaggio, detenzione e guerra del governo. Anche prima della creazione del Dipartimento, il suo primo segretario, Tom Ridge, quando era ancora capo della sicurezza interna della Casa Bianca all'inizio del 2002, creò un elaborato sistema di avviso con codice colore fornire un avviso costante agli americani sui livelli di minaccia in evoluzione che hanno affrontato dagli estremisti islamici.

Nel 2004, Ridge ammesso che era stato ripetutamente pressato dai funzionari di Bush per elevare gli avvertimenti ei livelli di minaccia per un guadagno politico e per mantenere la popolazione nella paura. Sostiene che, in particolare, è stato costretto contro la sua volontà ad aumentare il livello di minaccia appena prima delle elezioni presidenziali del 2004 e si è dimesso per questo motivo poco dopo. La combinazione di colori del DHS è diventata "il peso di infinite battute e derisioni", ha concluso un 2007 studio accademico nella rivista Sicurezza internazionale, osservando che "è stato percepito come motivato politicamente" in gran parte a causa della completa mancanza di informazioni specifiche su ciò che gli americani avrebbero dovuto temere o evitare. Inoltre, "i suoi progettisti presumevano che la popolazione avrebbe avuto fiducia nella leadership nazionale e avrebbe creduto nell'utilità delle informazioni del sistema". Ha fallito a causa della frequenza con cui le presunte minacce non si sono materializzate e perché gli avvertimenti sono stati raramente accompagnati da una specificità che potesse consentire di intraprendere o evitare un'azione.

Sebbene Obama abbia scartato l'impopolare sistema di codifica a colori nel 2011, lui - in un classico gesto di Obama - semplicemente sostituito con un'alternativa burocratica altrettanto vaga e spaventosa, anch'essa soggetta a manipolazione politica. Scrittori di sicurezza nazionale a lawfare alla fine riconosciuto che "come il sistema [Bush/Ridge], non c'erano chiari fattori scatenanti per gli avvisi [sotto il nuovo schema di Obama,] quindi il sistema è rimasto obiettivo e opaco". Di conseguenza, hanno affermato, "la mancanza di specificità nel tempo ha portato a livelli di confusione simili a quelli degli avvisi di colore [Bush/Ridge]".

La paura è cruciale per l'autorità statale. Quando la popolazione ne sarà piena, accetterà praticamente qualsiasi potere che il governo cerca di acquisire in nome della sua sicurezza. Ma quando manca la paura, i cittadini bramano la libertà più che il controllo, ed è allora che mettono in discussione le affermazioni e le azioni ufficiali. Quando ciò comincerà ad accadere, quando il pubblico si sentirà troppo sicuro, le istituzioni di autorità troveranno automaticamente nuovi modi per assicurarsi di rimanere inghiottite dalla paura e quindi quiescenti.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
BRUCE CAINO

Mi viene in mente un meme popolare che fa il giro su Facebook, ecc. Funziona in questo modo, anche se ci sono molte varianti. “Quindi ti sei chiesto come il popolo tedesco è caduto per il nazismo. Bene, ora lo sai." In realtà hai pubblicato il mio articolo l'anno scorso sulla mia previsione (02/2020) che sarebbero arrivate le vaccinazioni forzate: https://www.technocracy.news/coronavirus-gives-boost-to-new-era-of-no-choice-no -voice/?fbclid=IwAR1a-dCtwjNWw9mT7aA4nNHiH7xI8-aqarhSa5EtZVfczKuqYVnHNFnc_9U Migliaia di noi giornalisti Internet hanno cercato di interpretare il ruolo di Paul Revere: per mettere in guardia il popolo americano. Ci sentiamo tutti come se stessimo facendo boxe con un ologramma. Non importa quanto duramente o spesso prendiamo a pugni il paese continua su questa spirale discendente. è... Per saperne di più »

Elle

Può essere frustrante perché non c'è alcun movimento reale nell'umanità in questo momento. È dovuto alla propaganda assordante e ininterrotta continuamente lanciata dai cani da guerra MSM per creare paura costante e controllo finale. Tuttavia, ciò non significa che l'umanità non stia guardando, ascoltando e aspettando quel momento. E ci sarà quel "momento" in cui il verme si girerà, quando accadrà qualcosa di grande e liberatorio. Quando arriverà tu e gli altri giornalisti indipendenti, che hanno lavorato così duramente per tirare fuori e dire la verità, avrete la consapevolezza che il vostro contributo... Per saperne di più »