La battaglia che cresce contro la Silicon Valley per esporre il pregiudizio di estrema sinistra

Immagine: Accenture
Per favore, condividi questa storia!
In una manovra disperata per deviare gli attacchi, la Silicon Valley sta tentando di incolpare tali attacchi sulla cosiddetta `` Alt-Right '', che dicono sia alimentata da razzisti, neonazisti e fascisti, e riunisce tutti gli altri critici con questi gruppi . Questo non potrebbe essere più lontano dalla verità poiché i conservatori di tutti i ceti sociali sono i veri manifestanti contro l'eccesso di portata della Silicon Valley. ⁃ TN Editor

I conservatori di estrema destra stanno intensificando la loro campagna contro la Silicon Valley con una nuova serie di raffiche contro i guardiani dei social media che controllano il flusso di informazioni nell'era digitale.

La scorsa settimana, l'ex ingegnere di Google James Damore, che è stato accolto favorevolmente dai conservatori dopo essere stato licenziato l'anno scorso per aver distribuito un promemoria in cui si chiedeva se le donne fossero biologicamente adatte a ruoli tecnici, presentato una querela affermando che il gigante di Internet discrimina uomini bianchi e conservatori. Quello stesso giorno, il giornalista di destra diventato imprenditore Charles C. "Chuck" Johnson citato in giudizio Twitter, sostenendo che la società ha violato il suo diritto alla libertà di parola quando ha sospeso definitivamente il suo account in 2015.

Quindi Project Veritas, un'organizzazione di difesa conservatrice che pretende di esporre i pregiudizi dei media, ha pubblicato video sotto copertura degli attuali e ex dipendenti di Twitter che condannano il presidente Trump e discutono delle tattiche che la società usa per rendere più difficile trovare i tweet di utenti controversi.

Johnson, la cui causa contro Twitter è stata sottoscritta da investimenti in bitcoin e una campagna di crowdfunding, afferma che lui e altri si sono impegnati a mettere sotto i riflettori il presunta censura delle opinioni conservatrici da parte delle compagnie della Silicon Valley. Twitter ha rifiutato di commentare la causa.

"Mi vedo combattere per i diritti civili delle persone su Internet", ha detto Johnson, una figura polarizzante che è stata bandita da Twitter nel 2015 dopo aver chiesto donazioni per "eliminare" l'attivista per i diritti civili DeRay McKesson e il cui servizio di crowdfunding WeSearchr ha raccolto fondi per i neonazisti. Johnson ha detto che il tweet della McKesson non era inteso come una minaccia.

"La mia opinione di base è che le persone hanno il diritto di utilizzare queste piattaforme e hanno il diritto di utilizzarle in modi perfettamente legali, se controversi, e le piattaforme devono rispettare tali diritti", ha affermato.

La causa legale di Johnson è considerata un lungo tiro legale. E finora ha raccolto meno di $ 7,000 del suo obiettivo di $ 100,000 su FreeStartr, un altro servizio di crowdfunding che gestisce.

Ma Johnson potrebbe già raggiungere il suo obiettivo principale: sollevare domande sul livello di potere che le aziende della Silicon Valley hanno ora nel decidere cosa viene detto nelle parti più popolate di Internet.

Dopo un micidiale raduno suprematista bianco a Charlottesville ha sottolineato il ruolo cruciale delle piattaforme online tradizionali come strumenti organizzativi per i gruppi di odio, hanno iniziato le aziende tecnologiche reprimere gli utenti che spacciano discorsi di odio e alimentare il vetriolo online - un duro colpo per l '“alt-right”, che dipende da queste piattaforme per diffondere il loro messaggio, reclutare e radunare sostenitori e organizzare eventi.

PayPal, che proibisce le donazioni per promuovere odio, violenza e intolleranza, ha individuato organizzazioni che sostengono opinioni razziste, come il KKK, i gruppi della supremazia bianca o i gruppi nazisti. GoDaddy ha avviato il sito web neonazista The Daily Stormer dal suo servizio di web hosting.

Nazionalisti e suprematisti bianchi iniziarono a farlo perdere il loro stato verificato come Twitter ha cambiato chi ha diritto al segno di spunta blu a novembre. Un mese dopo, Twitter ha iniziato a farlo eliminare un numero di account compreso il partito nazista americano. Dopo Charlottesville, Facebook smontato pagine appartenenti a gruppi di suprematisti bianchi tra cui White Nationalists United, Right Wing Death Squad e Vanguard America.

Uno sforzo dell'alt-right per creare un ecosistema alternativo di società Internet ha avuto un successo limitato, afferma George Hawley, a Professore dell'Università di Alabama e autore di Senso dell'Alt-Destra.

"Le aziende tecnologiche che negano l'accesso dell'alt-right ai loro servizi possono causare gravi danni al movimento", ha detto Hawley.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Shafawn

"Conservatori di estrema destra"? QUALSIASI conservatore è "estrema destra" a sinistra