I robot da combattimento autonomi sono visti come il futuro del moderno campo di battaglia

Per favore, condividi questa storia!
Tre anni fa, c'erano assicurazioni che i robot killer autonomi non sarebbero stati nel nostro futuro, ma gli ingegneri militari del Technocrat sapevano che non era così. Se la terza guerra mondiale si realizzerà, sarà combattuta in gran parte con robot autonomi armati di armi avanzate. ⁃ TN Editor

Ci siamo sempre chiesti come sarebbero state le guerre in futuro. A rispondere a questo mistero è Yevgeny Kuznetsov, membro del Presidium del Council on Foreign Defense Policy, capo della Singularity University di Mosca, che ha detto al quotidiano statale russo RIA Novosti che la robotica da combattimento di alta qualità dominerà il moderno campo di battaglia.

Già, conflitti su commercio, tecnologia e mercati dei capitali continua peggiorare tra Stati Uniti e Cina, le superpotenze mondiali del mondo. Nel frattempo, continuano a crescere le tensioni geopolitiche tra Stati Uniti e Russia ondata sotto l'amministrazione Biden.

Mentre gli Stati Uniti, la Cina e la Russia, insieme ad altri paesi, corrono per modernizzare le loro forze con robotica, intelligenza artificiale, combattenti stealth, nuovi carri armati principali, armi di fanteria potenziate e, naturalmente, come potremmo dimenticare, armi ipersoniche, sembra che gli Stati Uniti siano destinati alla guerra.

Kuznetsov, anche un futurologo, spiega che mentre i robot da combattimento erano solo per i paesi ricchi, i costi tecnologici sono drasticamente diminuiti, consentendo ai paesi sviluppati di ottenere armi avanzate. Ha detto il lato con la maggior parte robot avanzati ha una maggiore probabilità di vincere battaglie future.

“In precedenza, i robot nell'esercito erano il sacco di paesi ricchi come gli Stati Uniti. Ora Turchia e Israele hanno sfondato la barriera e stanno facendo dei droni aerei un prodotto di massa, che, come abbiamo visto dall'esempio dell'Azerbaigian, fornisce un contributo significativo all'esito delle ostilità. La guerra si sta trasformando in una competizione di economie: chi ha assemblato più robot e migliori ha più successo nel risolvere i problemi sul campo di battaglia ", ha detto Kuznetsov.

Ha detto che la massiccia integrazione di veicoli aerei senza equipaggio, veicoli marittimi e terrestri “cambieranno la secolare percezione dello stato come comunità di persone, di cui più, meglio è, poiché sono sia mani che lavorano sia potenziali soldati. I robot rompono questo schema perché sostituiscono le persone sul posto di lavoro e nell'esercito. Il modello di uno stato che è forte non dalle persone, ma dai robot: semplicemente non siamo pronti per questo ". 

Analista di ricerca presso il gruppo per gli affari internazionali del Center for Naval Analyzes, Samuel Bendett, riassume l'intervista di Kuznetsov alla RIA:

“Le guerre future non saranno solo battaglie tra robot, ma contese tra economie avanzate capaci di farlo fabbricando tale robotica in gran numero. " 

Dalla guerra fredda alla guerra commerciale alla guerra tecnologica, gli Stati Uniti, la Cina, la Russia e molti altri paesi stanno aumentando i budget militari per procurarsi abbastanza robot da combattimento che, si spera, aumenterebbero le loro probabilità di vincere guerre future.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Corona Coronata

"I robot da combattimento autonomi sono visti come il futuro del moderno campo di battaglia" e noi siamo il nemico, non commettere errori.

spuntone

Fino a quando i robot non avranno l'intelligenza artificiale e il controllo autonomo ... poi diventate consapevoli di voi stessi e decidete di non essere più le nostre pedine in guerra ...