La corsa all'intelligenza artificiale: chi controllerà l'intelligenza artificiale e il futuro della tecnologia?

Per favore, condividi questa storia!

Nota TN: come sempre, un gigante della tecnologia alla fine emergerà come il grande protagonista nell'IA; il fornitore di riferimento. Lo standard-setter. IBM, Zerox, General Motors. Nel frattempo è iniziata la competizione per la corsa al vertice, che probabilmente sarà spietata. 

La clamorosa vittoria di un programma di intelligenza artificiale di Google su un campione nel complesso gioco da tavolo Go di questo mese è stata una dichiarazione, non tanto per i giocatori professionisti quanto per i concorrenti di Google.

Molte delle più grandi aziende del settore tecnologico, come Amazon, Google, IBM e Microsoft, si stanno dando da fare per diventare la società di riferimento per l'IA Nel gergo del settore, le società sono impegnate in una "guerra di piattaforme".

Una piattaforma, in tecnologia, è essenzialmente un software su cui altre aziende si basano e di cui i consumatori non possono fare a meno. Diventa la piattaforma e seguiranno enormi profitti. Microsoft ha dominato i personal computer perché il suo software Windows è diventato il centro del mondo del software consumer. Google è arrivato a dominare Internet attraverso la sua barra di ricerca onnipresente.

Se i veri credenti nell'intelligenza artificiale hanno ragione sul fatto che questa tecnologia da lungo tempo promessa è pronta per il mainstream, la società che controlla l'IA potrebbe guidare l'industria tecnologica per gli anni a venire.

"Chi vince questa gara dominerà la fase successiva dell'era dell'informazione", ha dichiarato Pedro Domingos, uno specialista di machine learning e autore di "The Master Algorithm", un libro di 2015 che sostiene che l'IA e la tecnologia dei big data rifaranno il mondo .

In questa lotta - senza dubbio nelle sue prime fasi - le grandi aziende tecnologiche sono impegnate in acrobazie pubblicitarie tit-to-tat, circondando le stesse start-up che potrebbero fornire i pezzi tecnologici che mancano e, forse la cosa più importante, cercando di assumere gli stessi cervelli.

Fei-Fei Li, una professoressa della Stanford University esperta in visione artificiale, ha dichiarato uno dei suoi dottorandi. i candidati avevano un'offerta per un lavoro che pagava più di $ 1 milioni all'anno, e quello era solo uno dei quattro di grandi e piccole aziende. Sulla lista dei candidati, una delle più grandi aziende tecnologiche è stata classificata al livello più basso, in termini sia di denaro che di eccitazione, ha osservato seccamente.

All'università di Toronto, IBM ha perseguito una start-up chiamata Ross Intelligence che crea un assistente legale intelligente e ha esteso un'offerta gratuita per utilizzare il suo software di intelligenza artificiale, chiamata Watson. Per IBM, il vantaggio finanziario verrebbe se le start-up come Ross generassero vendite, seguite da un accordo di compartecipazione alle entrate. "Nessun costo iniziale", ha dichiarato Andrew Arruda, amministratore delegato della start-up, che si è trasferito l'anno scorso nella Silicon Valley.

Per anni, le aziende tecnologiche hanno utilizzato concorsi uomo contro macchina per dimostrare che stanno facendo progressi sull'intelligenza artificiale In 1997, un computer IBM ha battuto il campione di scacchi Garry Kasparov. Cinque anni fa, IBM è andata ancora oltre quando il suo sistema Watson ha vinto una partita di tre giorni nello spettacolo televisivo "Jeopardy!" Oggi Watson è il fulcro degli sforzi di IA di IBM.

Ora, il programma di intelligenza artificiale di Google sta attirando ulteriore attenzione e punta a un consolidamento tra le più grandi aziende tecnologiche.

Leggi l'articolo completo qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti