Smackdown: Swiss Revolt Against 5G Over Health Fears

5GPeter Mosimann: Bundeshaus, Wikimedia Commons
Per favore, condividi questa storia!
Medita sulla frase "rivolta nazionale". La Svizzera è l'ultima nazione a dare ai fornitori di 5G una battuta d'arresto importante, dopo altre nazioni europee. Soprattutto, la tecnocrazia sta subendo un enorme successo. ⁃ TN Editor

La Svizzera è stata tra i primi Paesi a iniziare a implementare 5G, ma i timori per la salute per le radiazioni delle antenne che portano la tecnologia mobile di prossima generazione hanno scatenato una rivolta nazionale.

I manifestanti contro la tecnologia dovrebbero riempire le strade di Berna entro la fine del mese, ma già diversi cantoni sono stati sottoposti a pressioni per mettere sul ghiaccio le costruzioni pianificate di antenne compatibili con 5G.

La tecnologia è stata spazzata via dall'intensificarsi della guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti, che ha cercato di frenare il gigante cinese Huawei - leader mondiale nelle apparecchiature 5G superveloci - per i timori che consentirà a Pechino di spiare le comunicazioni dai paesi che utilizzano i suoi prodotti e servizi.

Ma lontano dallo scontro tra titani, un numero crescente di svizzeri esprime allarme su possibili effetti sulla salute derivanti dall'esposizione ai raggi elettromagnetici che si irradiano dalle nuove antenne e minacciano di sottoporre il problema a un referendum nel paese famoso per la sua diretta sistema democratico.

Non doveva essere così.

A febbraio, la Svizzera ha fatto un grande passo verso l'implementazione quando ha attribuito le frequenze 5G a tre principali operatori, Swisscom, Sunrise e Salt, consentendo al paese di incassare ricavi per quasi 380 milioni di franchi svizzeri ($ 384 milioni, 350 milioni di euro).

In cima al loro successo, gli operatori hanno corso alla tromba su pubblicità televisive e cartelloni pubblicitari che la tecnologia all'avanguardia sarebbe disponibile quest'anno nelle città, nelle campagne e persino nelle regioni montuose.

All'inizio di luglio, le stazioni antenne 334 per 5G erano operative in tutto il paese, hanno detto le autorità AFP.

Ma l'implementazione ha incontrato alcuni seri ostacoli.

Numerosi cantoni, tra cui Ginevra, hanno ceduto alle pressioni dei firmatari online chiedendo di fermare la costruzione dell'infrastruttura 5G.

Ma mentre non vengono costruite nuove antenne in alcune parti del paese, gli operatori stanno ancora convertendo le antenne 4G esistenti per l'uso 5G, cosa che possono fare senza autorizzazione.

Il vettore nazionale Swisscom afferma quindi che si aspetta che 90 percento della popolazione avrà accesso a 5G entro la fine dell'anno.

Gli oppositori nel frattempo avvertono che 5G pone rischi per la salute e l'ambiente senza precedenti rispetto alle generazioni precedenti di tecnologia mobile e stanno esortando le autorità a porre una vera e propria moratoria sul lancio.

Organizzeranno una grande protesta il 21 di settembre di fronte agli edifici del governo di Berna e stanno anche lavorando per mettere la questione al voto popolare.

"Penso che abbiamo la maggior parte dei cittadini dalla nostra parte", ha detto ad AFP Coco Tache-Berther, dell'organizzazione Fequencia, dicendo che il rapido lancio del 5G da parte della Svizzera è stato "estremamente scioccante".

Olivier Pahud, che manifesta regolarmente contro il 5G di fronte alle Nazioni Unite a Ginevra, ha concordato, insistendo che la tecnologia avrà "impatti sulla salute, sull'ambiente, sulla capacità di pensare delle persone".

E per le persone come lui, che soffrono di "ipersensibilità elettromagnetica", la nuova tecnologia sarà devastante, ha detto.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti