Rickards: La catena di approvvigionamento è l'economia globale

Per favore, condividi questa storia!
Se la globalizzazione fosse un corpo vivo, allora la Supply Chain rappresenta la necessità del sistema cardiovascolare di trasportare beni e servizi (il sangue) tra destinazioni globali. Quando la globalizzazione subisce un infarto, cioè il crollo della Supply Chain, la globalizzazione cadrà a terra come un mattone e morirà.

Prima di esultare per la morte della moderna globalizzazione, renditi conto che è stata intenzionalmente uccisa per far risorgere dalle ceneri il Grande Reset, noto anche come Tecnocrazia. ⁃ Editore TN

Le interruzioni della catena di approvvigionamento non sono state risolte e non è chiaro quando lo saranno. Stai vedendo gli effetti di queste interruzioni nel negozio sotto forma di carenze e prezzi più alti.

Eppure la filiera è un argomento che pochissimi conoscono al di là di una conoscenza superficiale.

La maggior parte delle persone pensa che la catena di approvvigionamento sia solo una parte dell'economia globale. Non è del tutto vero. La filiera is l'economia globale.

Non c'è un solo bene o servizio di alcun tipo che non arrivi attraverso una catena di approvvigionamento. Non uno.

Se la catena di approvvigionamento globale è rotta, allora l'economia globale è rotta. Sembra sempre più così.

Le difficoltà della filiera aumenteranno. Ancora più preoccupante è il fatto che i rimedi impiegheranno anni e talvolta decenni per essere implementati.

Le ragioni di ciò hanno a che fare con i lunghi tempi di realizzazione dell'onshoring. Ad esempio, gli Stati Uniti possono ridurre la loro dipendenza dalle importazioni asiatiche di semiconduttori costruendo i propri piani di fabbricazione di semiconduttori (fab).

Il problema è che questi impianti impiegano dai tre ai cinque anni per essere costruiti e la scala necessaria è enorme.

Esistono impedimenti alla ripresa della catena di approvvigionamento che non sono direttamente correlati a particolari catene di approvvigionamento che tuttavia danneggiano il processo di adattamento e sostituzione.

Ad esempio, c'è già una carenza di manodopera in America. Le cause sono complicate.

Non c'è una carenza letterale di potenziali lavoratori, ma molti lavoratori preferiscono rimanere a casa a causa di una combinazione di benefici statali, responsabilità per l'assistenza all'infanzia o retribuzione inadeguata offerta dai datori di lavoro (che non possono permettersi di pagare di più se stessi perché usciranno attività commerciale).

Gran parte di questa carenza di manodopera è incentrata su lavori a basso salario come camerieri, commessi, personale di fast food e impiegati d'ufficio. Ma presto ci sarà una carenza di manodopera in aree più qualificate come ingegneri, piloti, macchinisti e personale medico.

Questa carenza non sarà dovuta alla bassa retribuzione, ma ai mandati di vaccinazione.

Il presidente Biden ha ordinato che tutti gli appaltatori federali debbano essere vaccinati completamente entro il 18 gennaio 2022. (Questo in aggiunta ai lavoratori federali e ai militari che sono già soggetti a mandati di vaccinazione e non hanno scelta).

Il tasso di vaccinati tra gli appaltatori federali è in realtà inferiore a quello del paese nel suo insieme. Il tasso di vaccinazione nazionale si avvicina al 70%, mentre il tasso di appaltatori federali è più vicino al 60%.

È ancora più basso in alcune specialità come l'avionica.

Questi lavoratori sanno che il vaccino è disponibile, comprendono i rischi (in entrambi i casi a causa degli effetti collaterali) e hanno scelto di non essere vaccinati. È quasi impossibile cambiare idea a questo punto.

Sebbene i tribunali abbiano bloccato il mandato, l'amministrazione Biden non si tira indietro. La forza lavoro degli appaltatori federali è enorme, a milioni. Ci aspettiamo un'ondata massiccia di dimissioni e licenziamenti tra i lavoratori altamente qualificati se l'amministrazione riuscirà.

Professionisti e operai ad alto valore aggiunto da Boeing a Textron e centinaia di migliaia di altre aziende saranno licenziati o abbandoneranno.

L'economia americana è già debole. La filiera è già allo sbando. Questo licenziamento di massa di appaltatori qualificati potrebbe mettere l'economia in recessione.

Alcuni analisti hanno persino suggerito che la catena di approvvigionamento globale sia stata sabotata da importanti partecipanti come la Cina per danneggiare le economie occidentali per ragioni geopolitiche.

È difficile dire se la catena di approvvigionamento sia stata sabotata intenzionalmente o se stia semplicemente crollando sotto il suo stesso peso. Forse entrambi.

In un certo senso, non importa perché qualcosa di così complesso e su larga scala come la catena di approvvigionamento globale crollerà sempre; è solo una questione di quando.

Per 30 anni, l'obiettivo della gestione della catena di approvvigionamento è stato l'efficienza, generalmente definita come l'eliminazione della ridondanza, dell'inventario e della latenza (ne parleremo più avanti). Va bene nel breve periodo, ma si traduce in un sistema fragile e non tollerante anche per piccole interruzioni.

La natura dei sistemi complessi è che le piccole cause hanno un impatto tremendo fino al punto di collasso totale.

È possibile che una o più parti abbiano scelto di interrompere intenzionalmente il sistema senza rendersi conto di quanto fosse vulnerabile l'intero sistema. Questa combinazione di atti intenzionali e conseguenze non intenzionali è un punto fermo della storia, compreso lo scoppio della prima guerra mondiale.

Una volta iniziata l'implosione, è molto difficile fermarla.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
10 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
sto solo dicendo

La storia ne è una prova. L'impero romano mondiale ha regnato fino alla caduta, ma non è stato completamente distrutto. Gesù venne durante il governo mondiale romano per morire per i peccati di tutti coloro che lo accettano come loro Salvatore. La Bibbia ci predice che ci sarà di nuovo un governo mondiale unico appena prima di Armaghedon che durerà 7 anni, (il libro dell'Apocalisse) poi Gesù tornerà e distruggerà l'Unico governo mondiale e l'Unica religione mondiale guidata dalla Chiesa cattolica romana che abbraccia tutte le religioni e anche la prima che è Babilonia la grande. È interessante che il... Per saperne di più »

Mari Tommaso

L'approvvigionamento è interrotto... Si verifica un'implosione. Boom boom... La fine😨

[…] Rickards: La catena di approvvigionamento è l'economia globale […]

Rick a Phoenix

Hai scritto "Prima di esultare per la morte della moderna globalizzazione, renditi conto che viene intenzionalmente assassinato affinché il Grande Reset, alias Tecnocrazia, risorga dalle ceneri". DOMANDA: La tecnocrazia non richiede la propria versione di una catena di approvvigionamento? Perché i tecnocrati dovrebbero distruggere la catena di approvvigionamento esistente solo per sostituirla con un'altra? Perché non dirottare quello attuale per i propri fini, un colpo di stato morbido? In effetti... un po' di reset un po' alla volta invece di un ottimo reset?

Rick a Phoenix

Patrick: "La macchina può essere riavviata..." Io: Ma prima nella tua introduzione hai paragonato la globalizzazione a un "corpo vivente", la catena di approvvigionamento è un "sistema cardiovascolare" e un "omicidio intenzionale"... quindi mi chiedo se abbiamo metafore miste qui. I tecnocrati potrebbero essere "pensatori di economia delle macchine" se pensano che "l'auto possa essere riavviata", ma NOI sappiamo che l'economia è più una "economia organica" che può essere "uccisa". L'illustrazione sopra mostra "ingranaggi", ma il tuo in si riferisce alla vita. Forse la nostra via d'uscita è in parte sottolineare quella metafora mista? Sono rimasto francamente inorridito quando Trump ha pensato di poter "chiudere l'economia per... Per saperne di più »

Rick a Phoenix

È possibile che i tecnocrati si sbaglino semplicemente nel vedere l'economia come un'auto... una macchina... poiché l'illustrazione sopra ha degli "ingranaggi". La tua introduzione sopra si riferisce a un'economia come organismo. Un'economia è "più simile a un organismo" e non può più essere "spegnimento per 2 settimane" per non parlare di 2 anni... di quanto si possa chiedere a qualcuno di "smettere di respirare" per 2 minuti o 2 mesi. Hanno tutto fondamentalmente sbagliato ed è molto semplice:…. l'economia NON è “come” una macchina.

trackback

[…] Rickards: La catena di approvvigionamento è l'economia globale […]