Melbourne nel caos mentre i manifestanti resistono ai nuovi blocchi COVID

Immagine AAP
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

⁃ TN Editor [/su_note] L'Australia sta per entrare di nuovo in un blocco completo che paralizzerà l'economia e farà sparire più piccole imprese. I cittadini sono completamente stufi del loro governo autoritario, chiedono un cambiamento e che il loro Premier Daniel Andrews si dimetta immediatamente. ⁃ Editor TN [/su_note]

Centinaia di manifestanti hanno preso d'assalto MelbourneCBD per radunarsi contro i cinque giorni incombenti lockdown entrerà in vigore nel Victoria dalla mezzanotte.

Giovedì il premier Daniel Andrews ha affermato che Victoria non ha avuto altra scelta che entrare in un blocco rapido in tutto lo stato per contenere un crescente focolaio di COVID-19 Variante Delta.

La decisione è arrivata dopo che lo stato ha registrato due nuovi casi, portando il suo cluster a 18, che è stato innescato quando NSWL'epidemia è stata importata a Melbourne da un trasloco di Sydney che lavorava sull'autostrada.

Ma centinaia di residenti arrabbiati non erano d'accordo con il premier, chiedendo che fosse licenziato per aver fatto precipitare lo stato nel suo quinto blocco dall'inizio della pandemia nel marzo 2020.

Nonostante il tempo piovoso, i vittoriani si sono riversati in Flinders Street tenendo in mano cartelli che chiedevano la libertà, con alcune scritte "uccisioni di blocco" e "Ho una scelta".

Gli organizzatori che guidavano la processione tenevano un enorme striscione blu con il nome di un sito web anti-blocco scarabocchiato su di esso, mentre svegliavano gli altri manifestanti attraverso un megafono.

Gli oppositori del blocco hanno cantato mentre marciavano per le strade, poche ore prima che gli ordini di soggiorno a casa venissero lanciati in tutto lo stato.

Le maschere per il viso erano notevolmente assenti tra la folla, visibili solo sugli agenti di polizia di guardia per monitorare la manifestazione.

Questo nonostante le mascherine siano obbligatorie al chiuso e all'aperto quando non è possibile mantenere le distanze sociali dalle 11.59:XNUMX di mercoledì.

Alcuni segnali sembravano sposare sentimenti anti-vax, mentre altri suggerivano che la pandemia non fosse reale, con slogan come "bugie del governo" e "una vera pandemia non ha bisogno di pubblicità".

I manifestanti, che hanno intitolato la loro comunità Melbourne Freedom Rally, hanno cinque obiettivi principali che stanno cercando di raggiungere attraverso la loro protesta, secondo il loro sito web.

Includono la fine delle restrizioni di Covid, un'indagine sulla gestione della risposta al coronavirus, le dimissioni di Andrews, nessun mandato di vaccino e rimborsi completi per coloro che sono stati multati per aver violato le direttive relative al coronavirus.

Invece di restrizioni, raccomandano allo stato di adottare la controversa strategia Covid della Svezia, in cui al virus è stato permesso di dilagare all'interno della comunità senza blocchi, con "misure di protezione volontarie" per coloro che sono vulnerabili.

Stanno anche cercando una "Commissione reale pandemica" per "trovare qualsiasi prova di attività criminale, conflitti di interesse, corruzione e incompetenza nel governo e nel sistema medico" e che tutti i medici che "hanno consapevolmente falsificato i certificati di morte" includano erroneamente Covid accusati. con frode.

"Daniel Andrews deve dimettersi da Premier del Victoria e nominare un successore che attuerà tutte le altre richieste", si legge nel sito web.

"[Egli] deve essere ritenuto responsabile dei crimini contro l'umanità che ha commesso contro il popolo vittoriano."

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
12 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Matassa

Questa covid LIE ha permesso ai politici meschini di agire come dittatori.

[…] Tratto da Technocracy News & Trends […]

[…] Tratto da Technocracy News & Trends […]

Anne

Il Covid19 mi sembra una buona crisi che non andrà mai sprecata. Da quello che ho sentito. Il Covid19 avrebbe potuto essere debellato più di un anno fa con i farmaci già sul mercato.

Ren

Buono per gli australiani.
Se hanno intenzione di distruggerci, faglielo guadagnare!!!

ragazzo coochin

Mi offende pensare che parli di una protesta a Melbourne come rappresentante dell'Australia
Ciò equivale a dire che qualcosa che è successo a San Francisco è Stati Uniti.
L'Australia è un posto maledettamente grande Vivo a tremila miglia da Melbourne e vi assicuro che Melbourne non rappresenta la mia Australia

[…] Leggi di più: Melbourne nel caos mentre i manifestanti resistono ai nuovi blocchi COVID […]

[…] Leggi di più: Melbourne nel caos mentre i manifestanti resistono ai nuovi blocchi COVID […]

[…] Leggi di più: Melbourne nel caos mentre i manifestanti resistono ai nuovi blocchi COVID […]

Viola Woolcott

Sembra che le cose non vadano bene lì. Ma questo non si applica al Queensland per esempio! Le cose sembrano essere molto più facili lì.

Ultima modifica 7 giorni fa di Viola Woolcott
Mari Thomas

Questo è un grande articolo! L'Australia, attraverso il NSW, sarà il primo paese a fermare questa vile assurdità?

Bob Heinz

Ho sentito oggi dal senatore Rand Paul su Hannity che la variante Delta, sebbene più contagiosa, è meno grave della variante originale. Quindi cos'è tutto il panico per un ceppo meno virulento di un virus che è sopravvissuto a oltre il 99% e i gruppi a rischio sono stati chiaramente identificati. Solo un altro esempio stellare di potere politico sull'intelligenza.