Punto di riferimento: la Corte Suprema infligge un colpo massiccio all'agenda sui cambiamenti climatici

Per favore, condividi questa storia!
L'EPA è stato usato illegalmente come un martello per fissare livelli arbitrari di emissioni di carbonio evocati dalla cabala del riscaldamento globale che cerca di guidare il mondo verso lo sviluppo sostenibile, noto anche come tecnocrazia. Poiché l'EPA è sotto l'autorità del presidente, è sfuggito alla supervisione del Congresso. Non più. Se il Congresso non stabilisce livelli e limiti, non verranno fissati. ⁃ Editore TN

Allo stesso tempo, dando all'amministratore Biden una vittoria simbolica ribaltando la regola del "rimanere in Messico" di Trump, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha anche sferrato un duro colpo alla lotta di Biden contro il cambiamento climatico, quando in una sentenza storica, lo SCOTUS ha anche frenato il capacità del principale regolatore ambientale americano di limitare le emissioni di gas serra, schierandosi con i minatori di carbone e gli stati a guida repubblicana.

In un'opinione a maggioranza scritta dal giudice capo John Roberts, i giudici hanno stabilito che nell'ultimo esempio di smisurata estensione democratica, l'Agenzia per la protezione ambientale non era stata specificamente autorizzata dal Congresso a ridurre le emissioni di carbonio quando è stata istituita nel 1970. La sentenza lascia il Biden l'amministrazione dipende dall'approvazione della legislazione se vuole attuare regolamenti radicali per ridurre le emissioni.

Il parere della maggioranza conservatrice della corte afferma che “una decisione di tale portata e conseguenza spetta al Congresso stesso, oa un'agenzia che agisce in base a una chiara delega di quell'organo rappresentativo”. I giudici hanno aggiunto di dubitare che il Congresso intendesse delegare la questione “Quanta generazione da carbone dovrebbe esserci nei prossimi decenni, a qualsiasi agenzia amministrativa”.

L'opinione dissenziente scritta dalla giustizia Elena Kagan e affiancata dagli altri due giudici liberali della corte affermava che l'EPA aveva l'autorità di regolamentare le "fonti fisse" di sostanze inquinanti dannose per il pubblico, aggiungendo che frenare la produzione di emissioni di gas serra era " una parte necessaria di qualsiasi approccio efficace per affrontare il cambiamento climatico”. In altre parole, la solita trippa verde che ha mandato il Paese sull'orlo di un disastro merceologico iperinflazionistico.

"Questa Corte ha ostacolato lo sforzo dell'EPA fin dall'inizio", ha scritto Kagan. "I limiti che la maggioranza ora pone all'autorità dell'EPA contrastano con lo statuto scritto dal Congresso".

Come community di Rapporti FT, al centro del caso c'è un disaccordo in che misura l'EPA dovrebbe essere autorizzato a interpretare parti del Clean Air Act del 1970, in particolare le sezioni che indirizzano l'EPA a sviluppare limiti di emissioni per le centrali elettriche.

Soprannominato West Virginia vs EPA, il caso è stato promosso da una schiera di procuratori generali repubblicani e dall'industria del carbone. La loro argomentazione è incentrata su un regolamento che non è mai entrato in vigore: una proposta dell'era Obama nota come Clean Power Plan, che avrebbe imposto alle centrali di ridurre del 32% le emissioni al di sotto dei livelli del 2005 entro il 2030. La Corte Suprema ha ordinato a tale norma di essere sospeso nel 2016.

Quella regola è stata successivamente demolita dall'amministrazione Trump a favore della sua regola sull'energia pulita a prezzi accessibili, progettata per supportare l'industria del carbone. Il regolamento dell'amministrazione Trump, tuttavia, è stato annullato dalla Corte d'Appello degli Stati Uniti per il circuito DC lo scorso anno.

Sfidando l'inversione del governo di Trump alla Corte Suprema da parte della corte di grado inferiore, il West Virginia ha sostenuto che il Clean Power Plan dell'era Obama si basava su un'interpretazione eccessivamente ampia del Clean Air Act e conferiva all'EPA un potere eccessivo e di "trasformazione del settore".

Il West Virginia ha sostenuto che l'interpretazione della legge da parte del tribunale di grado inferiore ha concesso all'EPA "potere sfrenato" di emanare regole significative che avrebbero rimodellato la rete elettrica degli Stati Uniti e decarbonizzato i settori dell'economia. Ha detto che l'EPA dovrebbe avere solo un'autorità molto limitata per regolamentare emissioni all'interno della "linea di recinzione" delle centrali elettriche e non possono applicare misure più ampie a livello di settore come lo scambio di crediti di carbonio o la co-combustione della biomassa.

Difendendo il caso, l'EPA di Biden ha affermato che nulla nel Clean Air Act fa distinzione tra misure interne alla recinzione e misure normative più ampie a livello di settore. Ha aggiunto che la "vera preoccupazione" del West Virginia era che l'agenzia potesse introdurre alcuni elementi del Clean Power Plan di Obama in una regola futura. Ma l'EPA ha affermato che la Corte suprema non è autorizzata a emettere un parere consultivo sui tipi di misure che una norma futura potrebbe contenere.

Dick Durbin, la frusta democratica al Senato, ha prevedibilmente affermato che la decisione è stata "un pericoloso passo indietro e minaccia la nostra aria e il nostro pianeta", aggiungendo che "stabilisce un precedente preoccupante sia per ciò che significa proteggere la salute pubblica che per le agenzie di regolamentazione dell'autorità devono tutelare la salute pubblica”.

Ciò che intende è che gli Stati Uniti potrebbero essere ancora una volta sulla strada per diventare autosufficienti dal punto di vista energetico e non vendere denaro per corrompere lobby e interessi "verdi".

La sentenza della maggioranza conservatrice della corte è l'ultima di una serie di decisioni drammatiche che hanno messo in discussione precedenti legali stabiliti, compreso il recente rovesciamento di Roe vs Wade. La scorsa settimana, ha anche annullato una legge centenaria dello stato di New York che richiedeva a un individuo di mostrare "una giusta causa" per portare una pistola nascosta in pubblico, ritenendo lo statuto incostituzionale. La corte lunedì si è pronunciata anche a favore di un ex allenatore di una scuola superiore licenziato per aver pregato alle partite di calcio, alimentando il acceso dibattito sulla separazione tra chiesa e stato.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Sharona

Dick Durbin dice, "un pericoloso passo indietro e minaccia la nostra aria e il nostro pianeta".

Non dico altro che "CLAPTRAP!". Se si preoccupano così tanto della nostra aria e del nostro pianeta, allora perché hanno geoingegnerizzato i nostri cieli per anni con tutti quei metalli e veleni?
Vuoi salvare il pianeta?
Riduci il tuo ego, fai crescere una spina dorsale e smetti di inchinarti ai tuoi semidei che sono decisi a distruggere la creazione di Yahweh.

Gary Rosenberg

Le persone continuano a essere confuse sul cambiamento climatico, che è stato uno stratagemma usato per decenni per nascondere la verità su ciò che sta accadendo al nostro clima. I governi guidati dalle forze armate e in particolare le forze armate statunitensi si sono impegnate nell'ingegneria climatica per oltre 70 anni. La manipolazione intenzionale del tempo ha completamente sconvolto i modelli meteorologici naturali e, che tu ci creda o meno, il nostro sistema ecologico è in caduta libera per questo motivo.
Dobbiamo smettere di parlare di cambiamento climatico e chiedere la verità sull'ingegneria climatica. Questo deve finire immediatamente.
Cerca maggiori informazioni su http://www.geoengineeringwatch.org

Edoardo L

Quindi vero Gary. E grazie per il link, eccone uno per averlo condiviso.
https://weathermodificationhistory.com/

D.Smith

È un peccato quello che sta succedendo a questo paese a causa dei clandestini. Eppure l'SC lo lascia andare come un elastico, e sai che si ritorcerà contro e ci schiaffeggerà tutti in faccia. Forse se un giudice della Corte Suprema perdesse un figlio a causa del fentanyl che attraversa il confine, potrebbe pensare diversamente su questa sentenza. I democratici stanno usando la politica sull'immigrazione come un cavallo di Troia per annullare tutto ciò che Trump aveva in atto che era buono. Nel processo di adempimento della loro gelosia stanno distruggendo il paese con questi intrusi che potrebbero solo... Per saperne di più »