Flashback: il transumanesimo è la nuova religione per i tempi postmoderni

Per favore, condividi questa storia!
Biden's Iniziativa nazionale per la biotecnologia e la bioproduzione fa perno all'intero governo per sostenere, promuovere e incorporare il transumanesimo in America. Se il transumanesimo è una religione, allora Biden ha appena istituito una religione di stato, che è in diretta violazione del Primo Emendamento. Leggi questo articolo parola per parola. ⁃ Editore TN

Stiamo assistendo alla nascita di una nuova fede. Non è una religione teistica. In effetti, a differenza del cristianesimo, dell'ebraismo e dell'Islam, sostituisce una relazione personale con un Dio trascendente nel contesto di un corpo di credenti con un abbraccio fervente e radicalmente individualistico di una ricreazione personale materialistica nuda.

Inoltre, contrariamente alla certezza ortodossa cristiana, giudaica e islamica che gli esseri umani sono costituiti sia da un corpo materiale che da un'anima immateriale – e che entrambi contano – gli aderenti alla nuova fede capiscono che abbiamo un corpo, ma ciò che veramente conta è mente, che è in definitiva riducibile a meri scambi chimici ed elettrici. In effetti, contrariamente alla visione del Cristianesimo di un Paradiso esistente o, diciamo, alla concezione buddista del mondo come illusione, la nuova fede insiste sul fatto che il fisico è tutto ciò che è stato, è o sarà.

Tale pensiero porta al nichilismo. È qui che la nuova religione si lascia alle spalle le filosofie materialistiche del passato, offrendo speranza agli aderenti. Laddove il teismo tradizionale promette la salvezza personale, la nuova fede offre la prospettiva di salvataggio attraverso un'estensione della vita radicale raggiunta dalle applicazioni tecnologiche – una svolta postmoderna, se volete, sulla promessa della fede di vita eterna. Questa nuova religione è conosciuta come "transumanesimo" ed è di gran moda nella Silicon Valley nuovo ricco, filosofi universitari, e tra bioeticisti e futuristi che cercano le comodità ei benefici della fede senza le responsabilità concomitanti di seguire i dogmi, chiedere perdono o espiare i peccati – un concetto estraneo ai transumanisti. In verità, il transumanesimo è una religione per i nostri tempi postmoderni.

I profeti transumanisti anticipano un imminente evento neo-salvifico noto come la “Singolarità”

Il transumanesimo fa due promesse fondamentali. Primo, gli esseri umani acquisiranno presto capacità accresciute, non attraverso la preghiera profonda, la meditazione o la disciplina personale, ma semplicemente prendendo una pillola, ingegnerizzando il nostro DNA o sfruttando in altro modo la scienza e la tecnologia medica per trascendere i normali limiti fisici. In modo più convincente, il transumanesimo promette che gli aderenti sperimenteranno presto, se non la vita eterna, almeno un'esistenza indefinita – in questo mondo, non nell'altro – attraverso le meraviglie della scienza applicata.

È qui che il transumanesimo diventa veramente escatologico. I profeti transumanisti anticipano un imminente evento neo-salvifico noto come la "Singolarità", un punto nella storia umana in cui il crescendo dei progressi scientifici diventa inarrestabile, consentendo ai transumanisti di ricrearsi a propria immagine. Vuoi avere la vista di un falco? Modifica in pochi geni. Vuoi aumentare il tuo QI? Prova un impianto cerebrale. Vuoi sembrare un tricheco? Beh perchè no? Colpi diversi per persone diverse, non lo sai?

Soprattutto, nel mondo post-Singularity, la morte stessa sarà sconfitta. Forse rinnoveremo ripetutamente i nostri corpi attraverso sostituzioni di organi clonati o faremo congelare le nostre teste criogenicamente per consentire l'eventuale attaccamento chirurgico a un corpo diverso. Tuttavia, la più grande speranza dei transumanisti è quella di salvare eternamente le loro menti (di nuovo, al contrario delle anime) tramite il caricamento personale nei programmi per computer. Sì, i transumanisti si aspettano di vivere senza fine nel cyberspazio, creando le proprie realtà virtuali, o forse unendo le proprie coscienze con quelle degli altri per sperimentare il multi-essere.

I transumanisti erano soliti ripudiare qualsiasi suggerimento che il loro movimento fosse una forma o un sostituto della religione. Ma negli ultimi anni, quella negazione si è esaurita sempre più. Ad esempio, Yuval Harari, storico e transumanista dell'Università Ebraica di Gerusalemme, ha detto a The Telegraph: "Penso che sia probabile che nei prossimi 200 anni o giù di lì Homo sapiens si trasformeranno in una qualche idea di essere divino, sia attraverso la manipolazione biologica o l'ingegneria genetica mediante la creazione di cyborg, in parte organici, in parte non organici".

Secondo Harari, le invenzioni umane della religione e del denaro ci hanno permesso di sottomettere la terra. Ma con la religione tradizionale in declino in Occidente – e chi può negarlo? – crede che abbiamo bisogno di nuove "finzioni" per unirci. È qui che entra in gioco il transumanesimo:

La religione è l'invenzione più importante dell'uomo. Finché gli umani credevano di fare sempre più affidamento su questi dei, erano controllabili. Con la religione, è facile da capire. Non puoi convincere uno scimpanzé a darti una banana con la promessa che otterrà altre 20 banane nel paradiso degli scimpanzé. Non lo farà. Ma gli umani lo faranno.

Ma quello che vediamo negli ultimi secoli è che gli esseri umani stanno diventando più potenti e non hanno più bisogno delle stampelle degli dei. Ora stiamo dicendo: "Non abbiamo bisogno di Dio, solo tecnologia".

Ah! Il vecchio stereotipo del fanatico cristiano barbuto in abito e sandali che porta un cartello che afferma: "La fine è vicina!" è stato sostituito da fautori del transumanesimo come l'autore Ray Kurzweil (famoso su Google) il cui manifesto transumanista più venduto è intitolato, La Singolarità è vicina.

Non posso concludere questo saggio senza mettere in evidenza una distinzione assolutamente cruciale che deve essere tracciata tra il transumanesimo e le fedi ortodosse, in particolare il cristianesimo. L'ideale più alto del cristianesimo è l'amore. San Giovanni Evangelista scrisse: "Dio è amore". Cristo ha comandato ai cristiani di “amarsi gli uni gli altri come io ho amato voi”. Perciò i credenti comprendono che la vita cristiana richiede vestire i poveri, visitare i malati e i carcerati, ecc. Perché, come insegna Gesù nella parabola delle pecore e dei capri, quando facciamo queste cose «al più piccolo, tu l'hai fatto a Me”.

Al contrario, la virtù più alta del transumanesimo è l'intelligenza

In contrasto, La virtù più alta del transumanesimo è l'intelligenza, motivo per cui l'aumento della capacità del cervello umano è il secondo miglioramento più desiderato del movimento dopo aver sconfitto la morte. Così, l'imprenditore transumanista Bryan Johnson è stato segnalato dal New Scientist come investire $ 100 milioni per sviluppare un impianto per aumentare l'intelligenza. "Sono arrivato all'intelligence", citava Johnson, perché "penso che sia la risorsa più preziosa e potente esistente".

In tutta la letteratura transumanista che ho letto, ho visto scarso interesse nell'accrescere la capacità umana di amare, al di là della comprensione più carnale di quel termine. Forse è perché anche i materialisti grossolani capiscono che l'amore trascende i neuroni infiammati, avvicinandoci il più possibile all'espressione del divino. Non è un caso, infatti, che un antico teista ci abbia dato la nostra più profonda descrizione dell'amore:

Se parlo in lingue umane e angeliche ma non ho amore, sono un gong sonoro o un cembalo stridente. E se ho il dono della profezia e comprendo tutti i misteri e tutta la conoscenza; se ho tutta la fede per smuovere le montagne ma non ho amore, non sono niente. Se do via tutto ciò che possiedo e se consegno il mio corpo per potermi vantare ma non avere amore, non guadagno nulla.

L'amore è paziente l'amore è gentile. Non è geloso, non è pomposo, non è gonfiato, non è scortese, non cerca i propri interessi, non è irascibile, non rimugina sull'offesa, non si rallegra per il male ma gioisce con la verità. Sopporta ogni cosa, crede in ogni cosa, spera in ogni cosa, sopporta ogni cosa. L'amore non sbaglia mai.

Non troverai nulla di così profondo, significativo e, sì, intelligente come il discorso d'amore di San Paolo in nessun manifesto transumanista. In effetti, anche se alla fine ci riprogettiamo nella post-umanità, fino a quando ea meno che non espandiamo in modo esponenziale la nostra capacità di amare – che è una disciplina spirituale, non uno sforzo meccanicistico – non diventeremo mai le creature che desideriamo essere.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
JR questo è il formato

CS Lews on Transhumanism, That Hideous Strength, 1945, scrive il malvagio Filostrato (precursore di Klaus Schwab). “In noi la vita organica ha prodotto la Mente. Ha fatto il suo lavoro. Dopo di che non ne vogliamo più. Non vogliamo più che il mondo sia più ricoperto di vita organica, come quella che tu chiami la muffa blu, che germoglia, germoglia, si riproduce e decade. Dobbiamo liberarcene. A poco a poco, ovviamente. Lentamente impariamo come. Impara come far vivere il nostro cervello con sempre meno corpo: impara a costruire il nostro corpo direttamente con le sostanze chimiche, no... Per saperne di più »

Der Kommisar

Se a tutti può essere dato un grande talento, allora il talento non significa nulla. Se a tutti può essere assegnato un quoziente intellettivo Genius, allora il quoziente intellettivo non significa nulla. Se tutti possono essere resi belli, la bellezza non significa nulla. Se tutti possono vivere per sempre, la vita non significa nulla. La rarità di certe qualità umane è ciò che rende speciale la nostra specie. Il fatto che non viviamo per sempre è ciò che rende speciale ogni momento. Queste persone sono malate. Stanno uccidendo il senso della vita.

[…] Flashback: il transumanesimo è la nuova religione per i tempi postmoderni […]