Il tecnocrate Eric Schmidt: aiutare a scrivere leggi sull'intelligenza artificiale a Washington senza rivelare enormi investimenti nelle startup di intelligenza artificiale

Pianificare il futuro dell'umanità? Wikileaks comune
Per favore, condividi questa storia!
Schmidt è membro della Commissione Trilaterale. Mentre era in Google, è stato pioniere del "capitalismo della sorveglianza" segreto utilizzando l'intelligenza artificiale che ha aggirato e sfidato il controllo legale, guadagnando miliardi di dollari nel processo. Ora sta aiutando a scrivere una legislazione sull'IA a Washington senza dichiarare pubblicamente i suoi massicci investimenti nell'IA. ⁃ Editore TN

Circa quattro anni fa, l'ex CEO di Google Eric Schmidt è stato nominato membro della National Security Commission on Artificial Intelligence dal presidente della House Armed Services Committee.

Era un trespolo potente. Il Congresso ha affidato al nuovo gruppo un ampio mandato: consigliare il governo degli Stati Uniti su come far progredire lo sviluppo dell'intelligenza artificiale, dell'apprendimento automatico e di altre tecnologie per migliorare la sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

Il mandato era semplice: il Congresso ha incaricato il nuovo organismo di fornire consulenza su come migliorare la competitività americana sull'IA contro i suoi avversari, costruire la forza lavoro AI del futuro e sviluppare dati e procedure etiche.

In breve, la commissione, che Schmidt assunse presto come presidente, aveva il compito di formulare raccomandazioni per quasi ogni aspetto di un settore vitale ed emergente. Il pannello ha fatto molto di più sotto la sua guida. Ha scritto una proposta di legge che in seguito è diventata legge e ha indirizzato miliardi di dollari di fondi dei contribuenti all'industria che ha contribuito a costruire e in cui stava attivamente investendo durante la gestione del gruppo.

Le sue credenziali, tuttavia, erano impeccabili data la sua profonda esperienza nella Silicon Valley, la sua esperienza come consulente del Dipartimento della Difesa e una vasta fortuna personale stimata in circa $ 20 miliardi.

Cinque mesi dopo la sua nomina, Schmidt ha effettuato un investimento privato poco notato in un primo round di finanziamento per una startup chiamata Beacon, che utilizza l'IA nei prodotti della catena di approvvigionamento dell'azienda per gli spedizionieri che gestiscono la logistica delle merci, secondo la revisione degli investimenti della CNBC informazioni nel database Crunchbase.

Non vi è alcuna indicazione che Schmidt abbia infranto alcuna regola etica o fatto qualcosa di illegale mentre presiedeva la commissione. La commissione era, in base alla progettazione, un gruppo consultivo esterno di partecipanti al settore e i suoi altri membri includevano noti dirigenti tecnologici tra cui oracolo L'amministratore delegato Safra Catz, Amazon Il CEO dei servizi Web Andy Jassy e Microsoft Il Direttore Scientifico Dr. Eric Horvitz, tra gli altri.

'Conflitto d'interesse'

L'investimento di Schmidt è stato solo il primo di una manciata di investimenti diretti che avrebbe fatto in società di avvio di intelligenza artificiale durante il suo mandato come presidente della commissione per l'IA.

"È assolutamente un conflitto di interessi", ha affermato Walter Shaub, un ricercatore di etica senior presso il Project on Government Oversight ed ex direttore dell'Ufficio per l'etica del governo degli Stati Uniti.

"È tecnicamente legale per una serie di motivi, ma non è la cosa giusta da fare", ha detto Shaub.

Le società di venture capital finanziate, in parte, da Schmidt e dalla sua fondazione familiare privata hanno anche effettuato dozzine di investimenti aggiuntivi in ​​società di intelligenza artificiale durante il mandato di Schmidt, dando a Schmidt una partecipazione economica nel settore anche se ha sviluppato nuove normative e incoraggiato il finanziamento dei contribuenti per questo. Complessivamente, Schmidt e le entità a lui collegate hanno effettuato più di 50 investimenti in società di intelligenza artificiale mentre era presidente della commissione federale sull'intelligenza artificiale. Le informazioni sui suoi investimenti non sono pubblicamente disponibili.

Tutta quell'attività significava che, mentre Schmidt esercitava un'enorme influenza sul futuro della politica federale sull'IA, si stava anche potenzialmente posizionando per trarre profitto personalmente dalle giovani aziende di intelligenza artificiale più promettenti.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Leggi di più: Il tecnocrate Eric Schmidt: Aiutare a scrivere leggi sull'IA a Washington senza rivelare Massiv... […]

[…] Leggi di più: Il tecnocrate Eric Schmidt: Aiutare a scrivere leggi sull'IA a Washington senza rivelare Massiv... […]

[…] Il tecnocrate Eric Schmidt: Aiutare a scrivere leggi sull'IA a Washington senza rivelare massicci investimenti... […]