Il drone subacqueo killer cinese può tracciare e far esplodere i sottomarini senza alcun intervento umano

immagine tramite The Sun
Per favore, condividi questa storia!
TN segue da tempo gli sforzi dei Tecnocrati per creare agenti di distruzione autonomi tramite robot e droni killer, e una nuova corsa agli armamenti è chiaramente in corso. Questa è una brutta notizia per i nemici della Cina che schierano sottomarini nucleari. Editor TN

La Cina ha rivelato che sta sviluppando un drone subacqueo top secret progettato per tracciare e distruggere i sottomarini nemici senza alcun intervento umano.

Il robot d'attacco senza pilota è stato testato per la prima volta nello stretto di Taiwan un decennio fa, ma la sua esistenza non è stata resa pubblica fino ad ora.

Il progetto per costruire il drone è stato finanziato dall'Esercito Popolare di Liberazione e risale agli anni '1990, riporta il South China Morning Post.

Durante i test, secondo quanto riferito, è stato in grado di rilevare un sottomarino fittizio, identificarne l'origine e colpirlo con un siluro.

Si dice che il velivolo si basi interamente sull'intelligenza artificiale e non necessiti di alcuna istruzione da parte di un operatore.

I dettagli del progetto parzialmente declassificato sono stati rivelati in un documento accademico la scorsa settimana.

I ricercatori hanno descritto un test del 2010 nello stretto di Taiwan in cui un drone è stato programmato per seguire una rotta prestabilita a circa 30 piedi sotto la superficie.

Quando il suo sonar ha rilevato un altro velivolo, il drone ha cambiato rotta e ha girato intorno al bersaglio, utilizzando i sensori di bordo per raccogliere letture che sono state analizzate dal suo computer.

Quindi ha sparato autonomamente e ha colpito il sottomarino fittizio con un siluro disarmato.

Il professor Liang Guolong, che ha guidato la squadra, ha affermato che con una tecnologia più avanzata i droni sarebbero stati in grado di cacciare in branco.

"Le esigenze della futura guerra sottomarina offrono nuove opportunità di sviluppo per le piattaforme senza equipaggio", hanno affermato i ricercatori nel loro articolo, pubblicato venerdì sul Journal of Harbin Engineering University.

Gli osservatori hanno affermato che la tempistica del documento è stata significativa in quanto arriva tra i crescenti timori che la Cina possa invadere l'autogoverno Taiwan.

Invia anche un segnale agli Stati Uniti e ai suoi alleati che qualsiasi difesa della nazione insulare indipendente sarebbe piena di rischi.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Greg D Hess

Spero che capiscano che potrebbe scatenare una guerra totale con tutti gli alleati di Taiwan. È qui che la solidarietà deve essere presente e ben visibile. Anche se l'esuberante proiezione geografica, l'agenda e l'ego politico della Cina potrebbero averle accecate di fronte a questo fatto. Inoltre sono abbastanza sfacciati da pensare che Taiwan non valga la pena di trascinare i propri alleati in un conflitto regionale su scala molto più ampia. Certamente dà loro più empatia data la nostra attuale composizione politica alla Casa Bianca. Mi dispiace per Taiwan, vedo che l'attuale amministrazione sta facendo... Per saperne di più »

Robert Olin

"Incontra il nuovo capo."

Elle

"…Come il vecchio capo."

Ultima modifica 3 mesi fa di Elle