George Soros parla: "La globalizzazione" aumenterà le pressioni migratorie "

george sorosGeorgeSoros.com
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

Il gruppo hacktivista DCLeaks ha penetrato la Open Society Foundation di Soros rivela che Soros intende influenzare le politiche migratorie globali, compresa la cancellazione dei confini nazionali. Soros non è membro della Commissione trilaterale elitaria, ma le sue politiche e azioni sono perfettamente in linea con essa. Editor TN

Di George Soros Open Society Foundations sta anticipando un aumento delle "pressioni migratorie nei prossimi decenni", dovuto in parte alla "globalizzazione", secondo una nota trapelata che delinea una strategia proposta per influenzare con successo la politica di immigrazione.

Il promemoria, che è stato pubblicato dal gruppo "hacktivista" DCLeaks, contiene una strategia proposta per l'International Migration Initiative dell'OSF, che mira a influenzare la politica di immigrazione globale. La strategia proposta prevede l'anteprima del lavoro dell'organizzazione da 2016 a 2019.

“Il lavoro dell'IMI sulla migrazione è ambientato in un contesto instabile. Sempre più persone che mai attraversano i confini alla ricerca di sicurezza e vita migliore, mentre in quasi tutte le regioni la xenofobia, il populismo e l'ostilità nei confronti dei migranti sono in aumento ”, osserva il promemoria.

“In alcuni contesti, i governi gestiscono la migrazione attraverso programmi di lavoro ospite che limitano i diritti dei migranti legandoli a lavori a breve termine, soddisfacendo la domanda di lavoro a basso costo e placando anche il sentimento anti-migrante. Altrove, i governi perseguono politiche di deterrenza e applicazione progettate per tenere fuori i migranti. Il lavoro dell'IMI risponde a entrambe le tendenze. "

"La feroce opposizione alle riforme dell'immigrazione negli Stati Uniti e in Europa, il numero crescente di morti nel Mediterraneo e il numero record di bambini non accompagnati indicano un crollo nella governance e nell'accettazione pubblica della migrazione", continua la nota. "Ciò sarà amplificato quando forze demografiche, globalizzazione, cambiamenti climatici e conflitti aumenteranno le pressioni migratorie nei prossimi decenni.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Avatar
Sottoscrivi
Notifica