Il pregiudizio anticristiano di Facebook colpisce Franklin Graham

vuotoYoutube
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Il programma di censura dell'IA di Facebook ha taggato Franklin Graham ma il suo ampio profilo pubblico ha costretto scuse e reintegro. Quante altre "piccole persone" sono state bandite che non vengono mai in superficie perché non hanno voce? Come in Cina, la tecnocrazia in America è palesemente anticristiana e sarà sempre più vista e sentita. ⁃ Editor TN

L'evangelista Franklin Graham domenica ha accusato Facebook di averlo attaccato personalmente dopo che la compagnia lo aveva bandito dalla piattaforma per 24 ore per un post pubblicato su 2016.

"Perché stanno tornando a 2016", ha detto Graham, il presidente dell'organizzazione evangelistica Samaritan's Purse e la Billy Graham Evangelistic Association Fox News dopo aver discusso di come la piattaforma di social media moderi il contenuto quotidianamente.

"Penso che sia stato davvero un attacco personale nei miei confronti."

I suoi commenti sono arrivati ​​il ​​giorno dopo un portavoce di Facebook confermato a The Charlotte Observer che Graham era stato bandito dal sito per 24 ore la scorsa settimana sul contenuto di un post 2016.

Il portavoce ha affermato che Graham è stato erroneamente bandito dal sito dopo che il post in questione è stato segnalato dal suo team di revisione dei contenuti per aver violato una politica aziendale che vietava il "linguaggio disumanizzante" ed escludeva le persone sulla base di fattori come l'orientamento sessuale e la razza.

Il post aveva preso di mira Bruce Springsteen per aver annullato un concerto nella Carolina del Nord a quel tempo a causa della House Bill 2 dello stato, o "fattura del bagno".

"Dice che la legge NC #HB2 per impedire agli uomini di essere in grado di usare i bagni delle donne e gli spogliatoi sta andando" all'indietro anziché in avanti "", ha detto Graham in riferimento al cantante nel post. “Beh, ad essere sinceri, dobbiamo tornare indietro! Di nuovo a Dio. Torna a rispettare e onorare i Suoi comandi. "

La pagina di Graham da allora è stata ripristinata.

“Il problema con Facebook, se non sei d'accordo con la loro posizione sull'orientamento sessuale, allora potresti essere classificato come incitamento all'odio o che sei un razzista. Questo è un problema ", ha detto Graham domenica della società di social media.

"La Bibbia è la verità e spero che [Facebook] guardi alla Bibbia e riceva alcune istruzioni dalla parola di Dio".

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti