Delta Airlines ha bandito 460 "anti-mascheramento"

Wikimedia Commons o Quintin Soloviev
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Non ci sono leggi o regolamenti FAA che richiedono alle compagnie aeree di imporre il mandato di indossare maschere sui voli. Piuttosto, obbediscono a "linee guida" arbitrarie emesse da una discutibile agenzia quasi federale, la CDC.

Le compagnie aeree stanno scavando le proprie fosse mentre le miglia dei passeggeri e le condizioni economiche diminuiscono. ⁃ TN Editor

In un nuovo promemoria, Delta Air Lines afferma di aver vietato a più di 400 persone di volare per non aver seguito la politica sulla maschera della compagnia aerea.

"A partire da questa settimana, abbiamo aggiunto 460 persone alla nostra no-fly list per aver rifiutato di conformarsi al nostro requisito di maschera", ha detto il CEO di Delta Ed Bastian in un messaggio ai dipendenti.

Ad agosto, la compagnia aerea ha dichiarato di aver vietato circa 270 passeggeri dall'inizio della pandemia. Delta (DAL) ha iniziato a richiedere ai passeggeri di indossare maschere sui voli il 4 maggio. Tutte le principali compagnie aeree ora impongono ai passeggeri di indossare maschere in assenza di nuove normative da parte del governo federale.

Le compagnie aeree a giugno hanno deciso di vietare ai passeggeri di voli futuri per aver rifiutato di indossare maschere. Ma le compagnie aeree non condividono le informazioni sui passeggeri che hanno vietato. Quindi, ad esempio, un passeggero bandito su Delta può comunque prenotare un volo su American (AAL) e viceversa.

Leggi la storia completa qui ...

Le principali compagnie aeree statunitensi annunciano una maggiore applicazione delle coperture per il viso

WASHINGTON, giugno 15, 2020 - Oggi, Airlines for America (A4A), l'organizzazione commerciale del settore che rappresenta le principali compagnie aeree statunitensi, ha annunciato che i suoi vettori membri applicheranno vigorosamente le politiche di copertura del viso, ponendo rigore sulle regole che richiedono ai passeggeri e ai dipendenti che si rivolgono ai clienti di indossare coperture per il viso sul naso e la bocca. Questo è un elemento critico dei molteplici livelli che i vettori A4A stanno implementando per mitigare il rischio e proteggere i passeggeri e l'equipaggio.

Alaska Airlines, American Airlines, Delta Air Lines, Hawaiian Airlines, JetBlue Airways, Southwest Airlines e United Airlines implementeranno i seguenti aggiornamenti delle polizze relative ai rivestimenti per il viso:

  1. Comunicazioni preliminari: Ogni compagnia aerea articolerà chiaramente la propria politica di copertura del volto individuale nelle comunicazioni con i clienti, il che potrebbe richiedere ai passeggeri di riconoscere le regole specifiche durante il processo di check-in.
  2. Annunci a bordo: A bordo dell'aeromobile, i membri dell'equipaggio annunceranno dettagli specifici sulla politica di copertura del viso del vettore, comprese le conseguenze che i passeggeri potrebbero dover affrontare per aver violato la politica.
  3. Conseguenze in caso di non conformità: Ogni vettore determinerà le conseguenze appropriate per i passeggeri che si trovano a non rispettare la politica di copertura del viso della compagnia aerea fino alla sospensione dei privilegi di volo su quella compagnia aerea.

“Le compagnie aeree statunitensi sono seriamente intenzionate a richiedere coperture per il viso sui loro voli. I vettori stanno intensificando l'applicazione dei rivestimenti per il viso e implementando conseguenze sostanziali per coloro che non rispettano le regole ", ha affermato Nicholas E. Calio, Presidente e CEO di A4A. "I rivestimenti per il viso sono una delle numerose misure di salute pubblica raccomandate dal CDC come importante livello di protezione per i passeggeri e i dipendenti rivolti ai clienti".

Le misure dovrebbero rimanere in vigore durante la crisi della sanità pubblica COVID-19.

“Vola sano. Fly Smart. "

Il mese scorso, A4A ha presentato una nuova campagna di sensibilizzazione pubblica, “Vola sano. Fly Smart. " che aiuta a educare il pubblico in viaggio sulle misure che le compagnie aeree stanno implementando, nonché a ricordare al pubblico in viaggio le misure che possono intraprendere per aiutare a prevenire la diffusione di COVID-19.

Le compagnie aeree agiscono

Oltre all'applicazione delle politiche di copertura del viso, i passeggeri potrebbero vedere molti altri cambiamenti e aggiornamenti all'esperienza di viaggio.

  • Ai banchi del check-in e alle aree di gate, i viaggiatori possono vedere agenti che disinfettano banchi e chioschi. Alcune compagnie aeree hanno installato scudi in plexiglass sui banchi per fornire una protezione aggiuntiva, e alcuni hanno contrassegnato i piani per garantire che venga mantenuta una distanza adeguata.
  • Tutte le compagnie aeree membri di A4A hanno aeromobili dotati di filtri HEPA, che aiutano a generare una qualità dell'aria di livello ospedaliero. Il CDC ha detto che, "A causa del modo in cui l'aria circola e viene filtrata sugli aeroplani, la maggior parte dei virus e altri germi non si diffondono facilmente durante i voli".
  • Le compagnie aeree statunitensi hanno implementato protocolli di pulizia intensivi, in alcuni casi che includono procedure di pulizia elettrostatica e nebulizzazione. I vettori stanno lavorando XNUMX ore su XNUMX per disinfettare gli abitacoli, le cabine e i punti di contatto chiave - inclusi tavolini, braccioli, cinture di sicurezza, pulsanti, prese d'aria, maniglie e gabinetti - con disinfettanti approvati dall'EPA. Le compagnie aeree hanno aumentato la frequenza delle procedure di pulizia profonda sia per i voli nazionali che internazionali.
  • I vettori hanno implementato una serie di politiche - compreso l'imbarco back-to-front e l'adeguamento dei servizi di cibo e bevande - per aiutare a tenere le distanze tra le persone.
  • Come ulteriore livello di protezione, le compagnie aeree membri di A4A hanno incoraggiato la Transportation Security Administration (TSA) a iniziare a condurre controlli della temperatura.

Responsabilità dei passeggeri

  • Tutti i passeggeri sono tenuti a indossare una copertura per il viso durante il viaggio sulle principali compagnie aeree statunitensi, come chiaramente indicato sul sito web di ciascuna compagnia aerea.
  • Inoltre, i viaggiatori sono invitati a rimanere a casa quando si ammalano, a lavarsi spesso le mani e ad indossare una copertura per il viso durante il viaggio aereo, in linea con Guida CDC.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Dave

Dovrebbero limitarsi a suonare solo le chitarre.

Diane DiFlorio

Sembra che TRAVEL sia stato preso di mira. Via Rail Canada - A partire dal 9 novembre, tutti i passeggeri che non possono indossare una maschera a bordo o in stazione per motivi medici saranno tenuti a presentare un certificato medico. immagine del commento  https://twitter.com/VIA_Rail/status/1318264139110895616

John Dunlap

Quello che stiamo vedendo accadere qui, è che Big Corp sta diventando il braccio esecutivo del Deep State. Qui nella PRK, è difficile se non impossibile entrare nelle grandi catene di distribuzione senza la maschera di cancellazione dell'individualità (questo è lo scopo effettivo dei mandati delle maschere). Strutture mediche? Dimenticalo. Hanno tutti una politica di conformità o morte. L'intera industria medica nega le cure a chiunque non indossi una maschera, anche a persone come mia madre, che non possono indossarle per legittime ragioni mediche. Il servizio di telemedicina è tutto ciò a cui può accedere. I tecno-lunatici hanno attraversato il Rubicone con questa acrobazia. Lo hanno fatto... Per saperne di più »